La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Associazione Costruttori Acciaio Italiani Sezione Ponteggi Modena – 25 ottobre 2005 D.Lgs. 235/03 e PONTEGGIO IL PiMUS - QUESTO SCONOSCIUTO In collaborazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Associazione Costruttori Acciaio Italiani Sezione Ponteggi Modena – 25 ottobre 2005 D.Lgs. 235/03 e PONTEGGIO IL PiMUS - QUESTO SCONOSCIUTO In collaborazione."— Transcript della presentazione:

1 Associazione Costruttori Acciaio Italiani Sezione Ponteggi Modena – 25 ottobre 2005 D.Lgs. 235/03 e PONTEGGIO IL PiMUS - QUESTO SCONOSCIUTO In collaborazione con Noleggio di ponteggi e affini Emilia Romagna Ordine architetti di Modena Sponsorizzazione

2 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro Impostazione e contenuti del Piano di Montaggio Uso e Smontaggio del ponteggio Lucidi di Andrea Vicenzi

3 Principale Normativa relativa al ponteggio fisso Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro Fonte primaria Fonte secondaria Norme di buona tecnica

4 Principale Normativa relativa al ponteggio fisso Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro Fonte primaria DPR 547/55 – Prevenzione infortuni sul lavoro - art. 374 – attrezzature idonee e in buon stato di conservazione DPR 164/56 – Prevenzione infortuni nelle costruzioni - art. 7, capi IV, V e VI DM MLPS 2/9/68 Riconoscimento di efficacia di alcune misure tecniche di sicurezza per PMF DM MLPS 23/03/90 n PMF con interasse montanti superiori a 1.80 m. DM MLPS 22/05/92 n Riconoscimento di efficacia di un sistema individuale per addetti montaggio/smontaggio PMF D.Lgs. 626/94 e s.m. - Miglioramento sicurezza lavoratori D.Lgs. 494/96 e s.m. – Cantieri temporanei o mobili D.Lgs. 4/8/99 n. 359 – artt. 2 e 7 – Uso attrezzature di lavoro D.M. MLPS 19/09/00 – Riconoscimento di conformità alle vigenti norme di impalcati metallici prefabbricati per PMF aventi piani di calpestio in legno MULTISTRATO D.Lgs. 235/03 – Uso attrezzature di lavoro per lavori in quota

5 Principale Normativa relativa al ponteggio fisso Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro Fonte secondaria Circ. MLPS 15/05/90 n° 44 – PMF a telai prefabbricati Circ. MLPS 24/10/91 n° 132 – PMF a montanti e traversi prefabbricati Circ. MLPS 11/07/00 n° 46 – “Verifiche di sicurezza dei PMF Circ. MLPS 23/05/03 n° 20 – “Uso promiscuo dei PMF” Lett. Circ. MPLS 09/02/95 n° 20298/OM-4 Utilizzo impalcati e fermapiedi metallici Lett. circ. MPLS 22/05/82, n° 22268/PR-7 – “Vigilanza sui requisiti dimensionali dei PMF” Circ. MLPS 9/11/78 n° 85 per la parte relativa ai “PMF a tubi e giunti” REQUISITI DIMENSIONALI Lett. Circ. MPLS 25/08/03 n° 1082 – Campagna europea nel settore delle costruzioni 2003/2004 – Vigilanza sui REQUISITI DIMENSIONALI dei PMF Circ. MLPS 08/07/04 n° 28 – “….Chiarimenti concernenti le tolleranze dimensionali dei profili cavi” – max 10% Circ. MLPS 29/09/03 n° 30 definizione di “Fabbricante” di PMF Circ. MLPS 10/07/00 n° 44 – conservazione documentazione

6 Principale Normativa relativa al ponteggio fisso Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro Norme di buona tecnica CNR 10022/84 – “Profili di acciaio formati a freddo: istruzioni per l’impiego nelle costruzioni” CNR 10012/85 – “Strutture in acciaio per opere provvisionali” UNI EN – Ponteggi di facciata realizzati con elementi prefabbricati – parte 1: specifiche di prodotto CNR 10011/97 – “Costruzioni di acciaio. Istruzioni per il calcolo, l’esecuzione il collaudo e la manutenzione” UNI EN – Ponteggi di facciata realizzati con elementi prefabbricati – parte 2: Metodi particolari di progettazione strutturale UNI EN – Attrezzature provvisionali di lavoro – parte 1: Ponteggi. Requisiti prestazionali e progettazione generale UNI EN – Attrezzature provvisionali di lavoro – parte 2: Informazioni sui materiali UNI EN – Attrezzature provvisionali di lavoro – parte 3: Prove di carico Norme tecniche di progettazione – in futuro norme di prodotto per libera circolazione in europa ponteggi marchio “CE”

7 La normativa pregressa - disegno Nei cantieri in cui vengono impiegati ponteggi metallici deve essere tenuta ed esibita copia del DISEGNO ESECUTIVO contenente: Indicazioni del ponteggio usato Indicazioni del ponteggio usato Generalità e firma del progettista, o del responsabile di cantiere quando non c’è l’obbligo del calcolo, Generalità e firma del progettista, o del responsabile di cantiere quando non c’è l’obbligo del calcolo, Sovraccarichi massimi per mq di impalcato Sovraccarichi massimi per mq di impalcato Indicazioni degli appoggi e degli ancoraggi Indicazioni degli appoggi e degli ancoraggi Sanzione: datore di lavoro – dirigente Arresto fino a 3 mesi – ammenda da euro 258 a Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro Art. 33 DPR 164/56 Art. 33 DPR 164/56

8 La normativa pregressa - progetto I ponteggi metallici di altezza superiore ai 20 m. e quelli NON conformi agli schemi tipo del libretto necessitano di un PROGETTO ESECUTIVO che comprende: “Calcolo eseguito secondo le istruzioni approvate dall’Autorizzazione ministeriale” “Calcolo eseguito secondo le istruzioni approvate dall’Autorizzazione ministeriale” “Disegno esecutivo”, “Disegno esecutivo”, “Quanto occorre per definire il ponteggio nei riguardi dei carichi, delle sollecitazioni e dell’esecuzione” “Quanto occorre per definire il ponteggio nei riguardi dei carichi, delle sollecitazioni e dell’esecuzione” Il progetto va firmato da ingegnere o architetto abilitato Sanzione: datore di lavoro – dirigente Arresto fino a 3 mesi – ammenda da euro 258 a Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro Art. 32 DPR 164/56 Art. 32 DPR 164/56

9 235 - art. 36 quater - Impiego di ponteggi Il datore di lavoro provvede alla redazione di un calcolo di resistenza e di stabilità e delle corrispondenti configurazioni di impiego, se nella relazione di calcolo del ponteggio scelto non sono disponibili specifiche configurazioni strutturali con i relativi schemi di impiego (36 quater, comma 1) - Il datore di lavoro provvede alla redazione di un calcolo di resistenza e di stabilità e delle corrispondenti configurazioni di impiego, se nella relazione di calcolo del ponteggio scelto non sono disponibili specifiche configurazioni strutturali con i relativi schemi di impiego (36 quater, comma 1) - Il datore di lavoro è esonerato dall’obbligo di cui al comma 1, se provvede all’assemblaggio del ponteggio in conformità ai capi IV, V e VI del DPR 164/56 (36 quater, comma 2) Il datore di lavoro è esonerato dall’obbligo di cui al comma 1, se provvede all’assemblaggio del ponteggio in conformità ai capi IV, V e VI del DPR 164/56 (36 quater, comma 2) Sanzione per comma 1: datore di lavoro – dirigente Sanzione per comma 1: datore di lavoro – dirigente Arresto fino a 3 mesi – ammenda da euro 258 a Arresto fino a 3 mesi – ammenda da euro 258 a Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro

10 PiMUS – CHI LO PREDISPONE Il datore di lavoro provvede a redigere a mezzo di persona competente un PIANO DI MONTAGGIO, USO E SMONTAGGIO, in funzione della complessità del ponteggio scelto (36 quater, pto 3). Il datore di lavoro provvede a redigere a mezzo di persona competente un PIANO DI MONTAGGIO, USO E SMONTAGGIO, in funzione della complessità del ponteggio scelto (36 quater, pto 3). Dunque è responsabilità del DATORE di LAVORO predisporre il PiMUS: Dunque è responsabilità del DATORE di LAVORO predisporre il PiMUS: –se è competente e ha le capacità tecniche lo predispone direttamente –altrimenti si avvale di persona COMPETENTE (normalmente progettisti ponteggio, ing. o arch. abilitato come prevede art. 32/164) Il PiMUS è messo a disposizione del preposto addetto alla sorveglianza e dei lavoratori interessati (36 quater, comma 3) Il PiMUS è messo a disposizione del preposto addetto alla sorveglianza e dei lavoratori interessati (36 quater, comma 3) Sanzione: datore di lavoro – dirigente Sanzione: datore di lavoro – dirigente Arresto fino a 3 mesi – ammenda da euro 258 a Arresto fino a 3 mesi – ammenda da euro 258 a Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro

11 PiMUS – QUANDO VA FATTO Ogni volta che si monta e smonta un ponteggio Ogni volta che si monta e smonta un ponteggio Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro indipendentemente dalla sua complessità e dal lavoro da realizzare (edilizia o altri settori produttivi) indipendentemente dalla sua complessità e dal lavoro da realizzare (edilizia o altri settori produttivi) Anche quando c’è un progetto esecutivo del ponteggio Anche quando c’è un progetto esecutivo del ponteggio ad esso sarà integrato con le modalità di montaggio e smontaggio ad esso sarà integrato con le modalità di montaggio e smontaggio Anche per i trabattelli ?? Anche per i trabattelli ?? SI perché il 235 richiama il capo VI del DPR 164/56 – 36 quater, pto 2 perché il 235 richiama il capo VI del DPR 164/56 – 36 quater, pto 2 perché il 235 parla di “ponteggi su ruote” – 36 quater, punto 4d perché il 235 parla di “ponteggi su ruote” – 36 quater, punto 4d Anche per i castelli di carico ? Anche per i castelli di carico ? SI perché sono ATTREZZATURE di lavoro per eseguire attività oltre i 2 m. perché sono ATTREZZATURE di lavoro per eseguire attività oltre i 2 m. Anche per i castelli di carico ? Anche per i castelli di carico ? NO perché sono ATTREZZATURE di lavoro, MA SI LAVORA SOTTO AI 2 m. dal “PIANO STABILE” perché sono ATTREZZATURE di lavoro, MA SI LAVORA SOTTO AI 2 m. dal “PIANO STABILE”

12 Il PiMUS può assumere la forma di un PIANO DI APPLICAZIONE GENERALIZZATA (art. 36 quater, pto 3) Il PiMUS può assumere la forma di un PIANO DI APPLICAZIONE GENERALIZZATA (art. 36 quater, pto 3) –integrato da ISTRUZIONI –e PROGETTI PARTICOLAREGGIATI per gli schemi speciali costituenti il ponteggio Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro PiMUS – COME VA FATTO Si parla, in primo luogo, di PIANO di MONTAGGIO, USO e SMONTAGGIO (art. 36 quater, pto 3) Si parla, in primo luogo, di PIANO di MONTAGGIO, USO e SMONTAGGIO (art. 36 quater, pto 3)

13 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro PiMUS – STRUTTURA E CONTENUTI (HP) Anagrafica - Descrizione opera e contesto ambientale - caratteristiche peculiari Anagrafica - Descrizione opera e contesto ambientale - caratteristiche peculiari 1 Anagrafica impresa/e - addetti montaggio smontaggio – loro formazione Anagrafica impresa/e - addetti montaggio smontaggio – loro formazione 2 Scelta del ponteggio (da manutenz. o da costruz. – T.P. – T.G. – M.T.) – 36 bis, pto 1 Scelta del ponteggio (da manutenz. o da costruz. – T.P. – T.G. – M.T.) – 36 bis, pto 1 3 Schemi generali e ripetitivi di montaggio, smont. e trasformazione Schemi generali e ripetitivi di montaggio, smont. e trasformazione 4 Schemi particolari o speciali per soluzioni specifiche Schemi particolari o speciali per soluzioni specifiche 5 Gestione e uso del ponteggio Gestione e uso del ponteggio 7 Sequenze di montaggio, smontaggio e trasformazione e specifiche istruzioni Sequenze di montaggio, smontaggio e trasformazione e specifiche istruzioni 6

14 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro PiMUS – COME VA FATTO capitoloparagrafo Sub paragrafo Contenuti essenziali 1 Anagrafica opera e contesto 2 Anagrafica impresa/e – form. 3 Scelte ponteggio 4 Schemi generali mont. smont. e tr. 5 Schemi speciali 6 Sequenze e istruzioni 7 Gestione e uso ponteggio vedi inserto “Progetto sicurezza” scuola

15 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro 1 – ANAGRAFICA OPERA E AMBIENTE Individuare il tipo di ponteggio (T.P., T.G. o M.T), marca, modello e aut. Min. Individuare il tipo di ponteggio (T.P., T.G. o M.T), marca, modello e aut. Min. Verificare la conformità con quanto previsto dal PSC - motivare eventuale difformità Verificare la conformità con quanto previsto dal PSC - motivare eventuale difformità Individuare le singole parti costituenti il ponteggio (stilate, campate, piani, ancoraggi,…) con un codice – ciò può essere utili nella fase di montaggio e smontaggio Individuare le singole parti costituenti il ponteggio (stilate, campate, piani, ancoraggi,…) con un codice – ciò può essere utili nella fase di montaggio e smontaggio Individuare i singoli elementi costituenti le parti del ponteggio (correnti, diagonali, telai, basette, ecc…) – ciò può essere utili anche per il trasporto Individuare i singoli elementi costituenti le parti del ponteggio (correnti, diagonali, telai, basette, ecc…) – ciò può essere utili anche per il trasporto

16 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro 2 – ANAGRAFICA IMPRESA - Identificazione impresa appaltante per la quale si effettua il lavoro (ragione sociale, CC.I.AA., INPS, INAIL, …..) Identificazione impresa appaltante per la quale si effettua il lavoro (ragione sociale, CC.I.AA., INPS, INAIL, …..) Identificazione impresa che effettua montaggio e smontaggio ponteggio Identificazione impresa che effettua montaggio e smontaggio ponteggio Addetti al montaggio – smontaggio ponteggio – loro esperienza e attività formativa * Addetti al montaggio – smontaggio ponteggio – loro esperienza e attività formativa * Preposto al controllo montaggio e smontaggio ponteggio - esperienza e attività formativa * Preposto al controllo montaggio e smontaggio ponteggio - esperienza e attività formativa * * DICHIARAZIONE ESPERIENZA ATTESTATO ATTIVITA’ FORMATIVA ATTESTATO ATTIVITA’ FORMATIVA

17 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro 3 – SCELTA DEL PONTEGGIO Individuare il tipo di ponteggio (T.P., T.G. o M.T), marca, modello e aut. Min. Individuare il tipo di ponteggio (T.P., T.G. o M.T), marca, modello e aut. Min. Verificare la conformità con quanto previsto dal PSC e motivare eventuale difformità Verificare la conformità con quanto previsto dal PSC e motivare eventuale difformità Individuare le singole parti costituenti il ponteggio (stilate, campate, piani, ancoraggi,…) con un codice – ciò può essere utili nella fase di montaggio e smontaggio Individuare le singole parti costituenti il ponteggio (stilate, campate, piani, ancoraggi,…) con un codice – ciò può essere utili nella fase di montaggio e smontaggio Individuare i singoli elementi costituenti le parti del ponteggio (correnti, diagonali, telai, basette, ecc…) – ciò può essere utili anche per il trasporto Individuare i singoli elementi costituenti le parti del ponteggio (correnti, diagonali, telai, basette, ecc…) – ciò può essere utili anche per il trasporto

18 Obblighi nell’uso di attrezzature Scelta attrezzature più sicura Il datore di lavoro, nei casi in cui i lavori temporanei in quota non possono essere eseguiti in condizioni di sicurezza…., sceglie le attrezzature di lavoro più idonee a garantire e mantenere condizioni di lavoro sicure, in conformità ai seguenti criteri (36 bis, punto 1): Il datore di lavoro, nei casi in cui i lavori temporanei in quota non possono essere eseguiti in condizioni di sicurezza…., sceglie le attrezzature di lavoro più idonee a garantire e mantenere condizioni di lavoro sicure, in conformità ai seguenti criteri (36 bis, punto 1): a) priorità alle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale (art. 3 comma 1 lett. g – 626/94) a) priorità alle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale (art. 3 comma 1 lett. g – 626/94) b) dimensione delle attrezzature di lavoro confacenti alla natura dei lavori da eseguire, alle sollecitazioni prevedibili e ad una circolazione priva di rischi b) dimensione delle attrezzature di lavoro confacenti alla natura dei lavori da eseguire, alle sollecitazioni prevedibili e ad una circolazione priva di rischi Sanzione: datore di lavoro – dirigente Arresto fino a 3 mesi – ammenda da euro 258 a obbligo del datore di lavoro di tenersi aggiornato e adottare le tecnologie più moderne (art c.c.) Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro

19 Obblighi nell’uso di attrezzature Scelta sistema di accesso - evacuazione sicuro Il datore di lavoro, sceglie il tipo più idoneo di SISTEMA DI ACCESSO ai posti di lavoro temporanei in quota in rapporto (36 bis punto 2) Il datore di lavoro, sceglie il tipo più idoneo di SISTEMA DI ACCESSO ai posti di lavoro temporanei in quota in rapporto (36 bis punto 2) alla frequenza di circolazione, alla frequenza di circolazione, al dislivello al dislivello e alla durata dell’impiego. e alla durata dell’impiego. Il sistema di accesso adottato deve consentire l’EVACUAZIONE in caso di pericolo imminente Il sistema di accesso adottato deve consentire l’EVACUAZIONE in caso di pericolo imminente Il passaggio da un sistema di accesso a piattaforme, impalcati, passerelle e viceversa non deve comportare rischi ulteriori di caduta Il passaggio da un sistema di accesso a piattaforme, impalcati, passerelle e viceversa non deve comportare rischi ulteriori di caduta Sanzione: datore di lavoro – dirigente Arresto fino a 3 mesi – ammenda da euro 258 a Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro

20 4 – SCHEMI GENERALI Le verifiche da fare prima del montaggio (circ. MLPS 46/00) – allegare sk compilate 4.1 Il montaggio ponteggio Il montaggio ponteggio 4.2 A - CONFORME schemi libretto (solo DISEGNO) A e B - MISTO B - con PROGETTO ESEC. IN OGNI CASO PIANTE PROSPETTI SEZIONI SIGNIFICATIVE GLI SCHEMI GENERALI VANNO DISEGNATI

21 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro 4 – SCHEMI GENERALI – I DISEGNI 3 PUNTI IMPORTANTI MODALITA’PARTENZAbasette SOVRACCARICHIPONTEGGIO ANCORAGGIdensità

22 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro 3 PUNTI IMPORTANTI MODALITA’PARTENZAbasette SOVRACCARICHIPONTEGGIO ANCORAGGIdensità

23 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro DOBBIAMO COMINCIARE A DISEGNARE……

24 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro DOBBIAMO COMINCIARE A DISEGNARE…… Caratteristiche tecniche ponteggio

25 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro 5 – SCHEMI PARTICOLARI o SPECIALI Le partenze particolari (piani inclinati, bocche di lupo, ……) Le partenze particolari (piani inclinati, bocche di lupo, ……) 5.1 IN OGNI CASO I DISEGNI immediatamente comprensibili x i lavoratori Problemi particolari a terra (partenza stretta, passaggi a lato ponteggio, accesso ai negozi ……) Problemi particolari a terra (partenza stretta, passaggi a lato ponteggio, accesso ai negozi ……) 5.2

26 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro 5 – SCHEMI PARTICOLARI o SPECIALI Vincoli di facciata (terrazzi, sporgenze o rientranze varie ……) Vincoli di facciata (terrazzi, sporgenze o rientranze varie ……) 5.3 IN OGNI CASO I DISEGNI immediatamente comprensibili x i lavoratori Arrivo in quota (dettagli parapetto sommitale, …….) Arrivo in quota (dettagli parapetto sommitale, …….) 5.4 Presenza pannelli pubblicitari, con aumento ancoraggi Presenza pannelli pubblicitari, con aumento ancoraggi 5.5

27 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro 5 – SCHEMI PARTICOLARI o SPECIALI Specifiche sui sistemi di accesso (235….evacuazione sicura in caso di pericolo…) Specifiche sui sistemi di accesso (235….evacuazione sicura in caso di pericolo…) 5.6 IN OGNI CASO I DISEGNI immediatamente comprensibili x i lavoratori Castelli di carico Castelli di carico 5.7 Varie ……………. Varie ……………. 5.8

28 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro 6 – SEQUENZE di MONTAGGIO e ISTRUZIONI Il sistema adottato per il montaggio-smontaggio in sicurezza Il sistema adottato per il montaggio-smontaggio in sicurezza 6.1 IN OGNI CASO I DISEGNI immediatamente comprensibili x i lavoratori Le sequenze di montaggio e smontaggio Le sequenze di montaggio e smontaggio 6.2 A - Linea vita pretesata dal basso a livello intavolato A - Linea vita pretesata dal basso a livello intavolato B - Line vita con montanti di supporto B - Line vita con montanti di supporto C - Doppio cordino e moschettone C - Doppio cordino e moschettone D - Parapetto provvisorio montato dal basso D - Parapetto provvisorio montato dal basso E - Parapetto definitivo montato dal basso E - Parapetto definitivo montato dal basso Principali “step” di montaggio e smontaggio - istruzioni Principali “step” di montaggio e smontaggio - istruzioni Squadra di riferimento Squadra di riferimento

29 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro SISTEMA MONTAGGIO A - LINEA VITA PRE TESATA DAL BASSO A LIVELLO INTAVOLATO

30 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro SISTEMA MONTAGGIO B - LINEA VITA PRE TESATA DAL BASSO CON MONTANTI DI SUPPORTO

31 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro SISTEMA MONTAGGIO B - LINEA VITA PRE TESATA DAL BASSO CON MONTANTI DI SUPPORTO

32 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro SISTEMA MONTAGGIO C – DOPPIO CORDINO E MOSCHETTONE

33 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro SISTEMA MONTAGGIO D – PARAPETTO PROVVISORIO MONTATO DAL BASSO

34 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro SISTEMA MONTAGGIO E – PARAPETTO DEFINITIVO MONTATO DAL BASSO

35 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro SISTEMA MONTAGGIO E – PARAPETTO DEFINITIVO MONTATO DAL BASSO

36 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro 6.2 – LE SEQUENZE DI MONTAGGIO SMONTAGGIO E TRASFORMAZIONE – I DISEGNI Descrizione disegnata delle sequenze fondamentali di montaggio – smontaggio – trasformazione ponteggio

37 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro 6.2 – LE SEQUENZE DI MONTAGGIO SMONTAGGIO E TRASFORMAZIONE – LE ISTRUZIONI REGOLE COMPORTAMENTALI INERENTI: Le sequenze da rispettare per gli schemi generali Le sequenze da rispettare per gli schemi generali La descrizione, passo dopo passo, delle operazioni da svolgere da parte dei lavoratori La descrizione, passo dopo passo, delle operazioni da svolgere da parte dei lavoratori Gli schemi particolari o speciali Gli schemi particolari o speciali L’uso delle protezioni collettive e/o dei dispositivi di protezione individuale L’uso delle protezioni collettive e/o dei dispositivi di protezione individuale l’interdizione alle parti di ponteggio da non utilizzare temporaneamente l’interdizione alle parti di ponteggio da non utilizzare temporaneamente

38 Art. 36 quater - Impiego di ponteggi non pronti all’uso - Segnali Il datore di lavoro provvede ad evidenziare le parti di ponteggio non pronte per l’uso, in particolare durante le operazioni di montaggio, smontaggio o trasformazione, mediante SEGNALETICA di avvertimento di pericolo generico (493/96) e delimitandole con elementi materiali che impediscano l’accesso alla zona di pericolo (36 quater, punto 5) – USARE IL CARTELLO “PONTEGGIO IN ALLESTIMENTO” SOLO QUANDO STRETTAMENTE NECESSARIO Il datore di lavoro provvede ad evidenziare le parti di ponteggio non pronte per l’uso, in particolare durante le operazioni di montaggio, smontaggio o trasformazione, mediante SEGNALETICA di avvertimento di pericolo generico (493/96) e delimitandole con elementi materiali che impediscano l’accesso alla zona di pericolo (36 quater, punto 5) – USARE IL CARTELLO “PONTEGGIO IN ALLESTIMENTO” SOLO QUANDO STRETTAMENTE NECESSARIO Sanzione: datore di lavoro – dirigente Sanzione: datore di lavoro – dirigente Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da a euro Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da a euro Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro

39 7 – GESTIONE E USO DEL PONTEGGIO Piano di Montaggio, Smontaggio e Trasformazione Piano di gestione e uso REGOLE DA SEGUIRE Per l’accesso al ponteggio (divieto di arrampicarsi lungo i montanti, …) Per l’accesso al ponteggio (divieto di arrampicarsi lungo i montanti, …) Durante l’uso del ponteggio (non sovraccaricare in mezzeria gli intavolati, divieto di rimuovere parapetti ed altri elementi, avvisare preposto in caso di anomalie, ……) Durante l’uso del ponteggio (non sovraccaricare in mezzeria gli intavolati, divieto di rimuovere parapetti ed altri elementi, avvisare preposto in caso di anomalie, ……)

40 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro 7 – GESTIONE E USO DEL PONTEGGIO Piano di gestione e uso REGOLE DA SEGUIRE per la manutenzione del ponteggio in generale (verifiche ancoraggi, ….) ed in particolare dopo interruzioni prolungate di lavoro o dopo maltempo (tenuta teli,..) per la manutenzione del ponteggio in generale (verifiche ancoraggi, ….) ed in particolare dopo interruzioni prolungate di lavoro o dopo maltempo (tenuta teli,..) PER LA CESSIONE A TERZI PER L’USO DEL PONTEGGIO PER LA CESSIONE A TERZI PER L’USO DEL PONTEGGIO Importanza di un DOCUMENTO, SOTTOSCRITTO DALLE PARTI, per “PASSAGGIO CONSEGNE”

41 STIMA DEI COSTI PER LA SICUREZZA Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro  Analitica e dettagliata per voci singole, a corpo o a misura costi  Sono da includere le seguenti “voci”: “apprestamenti previsti nel PSC; misure preventive e protettive e DPI eventualmente previsti nel PSC per lavorazioni interferenti; impianti di terra e di protezione contro le scariche atmosferiche, impianti antincendio, impianti evacuazione fumi; mezzi e servizi di protezione collettiva; procedure contenute nel PSC e previste per specifici motivi di sicurezza; eventuali interventi finalizzati alla sicurezza e richiesti per lo sfasamento spaziale o temporale delle lavorazioni interferenti; misure di coordinamento relative all’uso comune di apprestamenti, attrezzature, infrastrutture, mezzi e servizi di protezione collettiva.”

42 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro ponteggi, ponteggi, trabattelli, trabattelli, ponti su cavalletti, ponti su cavalletti, impalcati, impalcati, parapetti, parapetti, andatoie, andatoie, passerelle, passerelle, armature delle pareti degli scavi armature delle pareti degli scavi Apprestamenti (all. I) prima parte (voci di fasi lavorative)

43 Apprestamenti (all. I) esempio voce ponteggio Ponteggio esterno in t./g., piani di lavoro con tavoloni in legno spess. cm. 5, sottoponti, parapetti esterni, scale di accesso ai piani, ……………… Trasporto, montaggio, smontaggio e nolo per primo mese al mq di facciata: Ponteggio esterno in t./g., piani di lavoro con tavoloni in legno spess. cm. 5, sottoponti, parapetti esterni, scale di accesso ai piani, ……………… Trasporto, montaggio, smontaggio e nolo per primo mese al mq di facciata: 10,4 Euro/mq 10,4 Euro/mq Come voce precedente con nolo oltre il 1° mese per ogni mese o frazione di esso. Al mq di facciata: Come voce precedente con nolo oltre il 1° mese per ogni mese o frazione di esso. Al mq di facciata: 2,5 Euro/mq 2,5 Euro/mq Fonte CTP Roma: “I costi della sicurezza” Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro

44 Estratto di P.S.C. – I PALETTI

45 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro Estratto di PiMUS le prime indicazioni dell’impresa  Ponteggio a T.P. a portale - TEL DAL

46 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro PSC PROGETTO PiMUS POS Definisce le caratteristiche Stabilisce i PALETTIFissal’organizz. del lavoro

47 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro PiMUS – STRUTTURA E CONTENUTI (HP) Anagrafica - Descrizione opera e contesto ambientale - caratteristiche peculiari Anagrafica - Descrizione opera e contesto ambientale - caratteristiche peculiari 1 Anagrafica impresa/e - addetti montaggio smontaggio – loro formazione Anagrafica impresa/e - addetti montaggio smontaggio – loro formazione 2 Scelta del ponteggio (da manutenz. o da costruz. – T.P. – T.G. – M.T.) – 36 bis, pto 1 Scelta del ponteggio (da manutenz. o da costruz. – T.P. – T.G. – M.T.) – 36 bis, pto 1 3 Schemi generali e ripetitivi di montaggio, smont. e trasformazione Schemi generali e ripetitivi di montaggio, smont. e trasformazione 4 Schemi particolari o speciali per soluzioni specifiche Schemi particolari o speciali per soluzioni specifiche 5 Gestione e uso del ponteggio Gestione e uso del ponteggio 7 Sequenze di montaggio, smontaggio e trasformazione e specifiche istruzioni Sequenze di montaggio, smontaggio e trasformazione e specifiche istruzioni 6

48 Libra Srl – Società di ingegneria per la sicurezza e qualità del lavoro IN DATA 01/03/2006 SONO STATE PUBBLICATE LE LINEE GUIDA PER L’APPLICAZIONE DEL DPR 222 DA PARTE DEL COORDINAMENTO REGIONI UNA UNICA LINEA GUIDA PER L’APPLICAZIONE DEL D.Lgs. 235, IN PARTICOLARE PER LA REDAZIONE DEL PiMUS Sarebbe buona cosa se, A LIVELLO NAZIONALE si predisponesse anche


Scaricare ppt "Associazione Costruttori Acciaio Italiani Sezione Ponteggi Modena – 25 ottobre 2005 D.Lgs. 235/03 e PONTEGGIO IL PiMUS - QUESTO SCONOSCIUTO In collaborazione."

Presentazioni simili


Annunci Google