La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

D.Lgs. 626/94 RISCHIO cadute dallalto. Legislazione DPR 547/55 DPR 547/55 DPR 303/56 DPR 303/56 DPR 164/56 DPR 164/56 DM 466/92 (riconoscimento dellefficacia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "D.Lgs. 626/94 RISCHIO cadute dallalto. Legislazione DPR 547/55 DPR 547/55 DPR 303/56 DPR 303/56 DPR 164/56 DPR 164/56 DM 466/92 (riconoscimento dellefficacia."— Transcript della presentazione:

1 D.Lgs. 626/94 RISCHIO cadute dallalto

2 Legislazione DPR 547/55 DPR 547/55 DPR 303/56 DPR 303/56 DPR 164/56 DPR 164/56 DM 466/92 (riconoscimento dellefficacia di un sistema individuale per gli addetti al montaggio e smontaggio dei ponteggi metallici) DM 466/92 (riconoscimento dellefficacia di un sistema individuale per gli addetti al montaggio e smontaggio dei ponteggi metallici) D. LGS. 475/92 D. LGS. 475/92 D.LGS. 626/94 artt. 34 – 36bis – 36ter D.LGS. 626/94 artt. 34 – 36bis – 36ter D.LGS. 494/96 D.LGS. 494/96 D.LGS. 8 Luglio 2003, n.235 D.LGS. 8 Luglio 2003, n.235

3 Definizione Lavoro in quota: Lavoro in quota: Attività lavorativa che espone il lavoratore al rischio di caduta da una quota posta ad una altezza superiore a 2 metri rispetto ad un piano stabile.

4 Protezione Collettiva ed Individuale I lavori in quota possono essere eseguiti: In condizioni di sicurezza; In condizioni di sicurezza; In condizioni ergonomiche. In condizioni ergonomiche. Devono essere scelte attrezzature di lavoro idonee a garantire e mantenere condizioni di lavoro sicuro dando la priorità alle misure di protezione collettiva rispetto alle misure di protezione individuale

5 Protezione Collettiva ed Individuale Dove le misure di protezione collettiva non bastano da sole ad evitare o a ridurre sufficientemente i rischi per la sicurezza e la salute durante il lavoro in relazione al rischio residuo: Subentra lobbligo del ricorso ai Dispositivi di Protezione Individuale Subentra lobbligo del ricorso ai Dispositivi di Protezione Individuale Qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata o tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi suscettibili di minacciare la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonché ogni completamento o accessorio destinato a tale scopo (art.40 comma 1 D.Lgs. 4/12/92 n.475)

6 Rischio di caduta dallalto Tipologie di rischio Rischio connesso al DPI anti-caduta: Non perfetta adattabilità del DPI. Intralcio alla libertà di movimenti causata dal DPI stesso. Inciampo su parti del DPI. Rischio di cadute A seguito di cadute dallalto. Rischio susseguente alla caduta: Oscillazioni del corpo con urto contro ostacoli (effetto pendolo). Arresto del moto di caduta per effetto delle sollecitazioni trasmesse dallimbracatura sul corpo. Sospensione inerte del corpo dellutilizzatore che resta appeso al dispositivo di arresto di caduta e da tempo di permanenza in tale posizione.

7 Rischio di caduta dallalto Tipologie di rischio Rischio specifico dellattività lavorativa Di natura meccanica (bordi spigolosi, attrezzi taglienti, caduta di oggetti, ecc). Di natura termica (scintille, fiamme libere, ecc.). Di natura chimica (uso di solventi, ecc.). Di natura elettrica (elettrocuzione). Di natura atmosferica (vento, pioggia o ghiaccio sulle superfici di calpestio, ecc.) Rischio innescante la caduta: Insufficiente aderenza delle calzature. Insorgenza di vertigini. Abbagliamento degli occhi. Scarsa visibilità. Colpo di calore o di sole. Rapido abbassamento della temperatura.

8 Classificazione dei DPI Dispositivi individuali per il posizionamento e la trattenuta sul lavoro e la prevenzione della caduta dallalto: Consentono a chi deve operare in altezza con sostegno su pali o altre strutture, di poter lavorare con entrambe le mani libere. Consentono a chi deve operare in altezza con sostegno su pali o altre strutture, di poter lavorare con entrambe le mani libere. I sistemi di trattenuta servono a prevenire le cadute dallalto, impedendo al lavoratore in quota di raggiungere la zona in cui sussiste il rischio di cadute dallalto. I sistemi di trattenuta servono a prevenire le cadute dallalto, impedendo al lavoratore in quota di raggiungere la zona in cui sussiste il rischio di cadute dallalto. Questi sistemi non sono destinati allarresto delle cadute. Questi sistemi non sono destinati allarresto delle cadute.

9 Classificazione dei DPI Dispositivi di Protezione Individuale contro le cadute dallalto. Sistemi di arresto di caduta Tali dispositivi comprendono: Imbracatura per il corpo; Imbracatura per il corpo; Assorbitore di energia; Assorbitore di energia; Sistema di collegamento ad un punto di ancoraggio sicuro. Sistema di collegamento ad un punto di ancoraggio sicuro. Tali dispositivi devono essere ancorati ad un punto fisso.

10 Classificazione dei DPI Dispositivi di Protezione Individuale contro le cadute dallalto. Dispositivi di discesa Dispositivi utilizzati per il salvataggio e levacuazione di emergenza per mezzo dei quali una persona può scendere da sola, o con lassistenza di una seconda persona a velocità limitata da una posizione elevata ad una posizione più in basso.

11 Classificazione dei DPI Dispositivi di Protezione Individuale per la protezione e la prevenzione delle caduta dallalto. DPI per il posizionamento sul lavoro e la prevenzione delle cadute dallalto: sistemi di posizionamento sul lavoro. DPI contro le cadute dallalto: Sistemi anticadutaDispositivi di discesa Sistema di arresto caduta con dispositivo di tipo retrattile Sistema di arresto caduta con dispositivo di tipo guidato su una linea di ancoraggio rigida Sistema di arresto caduta con dispositivo di tipo guidato su una linea di ancoraggio flessibile Sistema di arresto caduta con dispositivo di assorbimento di energia

12 Criteri generali di scelta Elementi influenti Caratteristiche dei sistemi e dei componenti anticaduta e dei punti di ancoraggio: Conseguenza di una possibile caduta: Impatto con il suolo. Impatto con ostacoli sotto il piano di lavoro, quali strutture di sostegno. Imbracatura come risultato dellarresto della caduta (es. strangolamento dovuto alle cinghie). Severità della caduta.Tipo di lavoro: Su pali e tralicci. Presso gronde e cornicioni. Su opere di demolizione.

13 D.Lgs. 626/94 Le verifiche periodiche obbligatorie di apparecchi ed impianti.

14 Principale normativa di riferimento Art. 35 D.Lgs. 626/94 comma 4 lett. C); Art. 35 D.Lgs. 626/94 comma 4 lett. C); Art. 35 D.Lgs. 626/94 comma 4 quater (allegato XV); Art. 35 D.Lgs. 626/94 comma 4 quater (allegato XV); Art. 32 D.Lgs. 626/94 lett. d); Art. 32 D.Lgs. 626/94 lett. d); DM Allegato VI; DM Allegato VI; Art. 5 DPR 37/98 (registro dei controlli antincendio); Art. 5 DPR 37/98 (registro dei controlli antincendio); DPR 462/01 (impianti messa a terra, contro le scariche atmosferiche e installazioni in luoghi pericolosi). DPR 462/01 (impianti messa a terra, contro le scariche atmosferiche e installazioni in luoghi pericolosi).


Scaricare ppt "D.Lgs. 626/94 RISCHIO cadute dallalto. Legislazione DPR 547/55 DPR 547/55 DPR 303/56 DPR 303/56 DPR 164/56 DPR 164/56 DM 466/92 (riconoscimento dellefficacia."

Presentazioni simili


Annunci Google