La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ANALISI DEL CONTENUTO Antonella Rissotto Laboratorio professionalizzante su “Analisi valutativa di un servizio sociale”

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ANALISI DEL CONTENUTO Antonella Rissotto Laboratorio professionalizzante su “Analisi valutativa di un servizio sociale”"— Transcript della presentazione:

1 ANALISI DEL CONTENUTO Antonella Rissotto Laboratorio professionalizzante su “Analisi valutativa di un servizio sociale”

2 DEFINIZIONI E OBIETTIVI L’ AdC è una tecnica di ricerca capace di descrivere in modo obiettivo, sistematico e quantitativo il contenuto manifesto della comunicazione (Berelson, 1952, p. 18). L’ A.d.C si realizza mediate procedure di scomposizione analitica e di classificazione, che consentono l’analisi statistica di testi e di altri insiemi simbolici (Rositi, 1988, p. 66). L’ A.d.C permette di sintetizzare e focalizzare le informazioni raccolte.

3 TIPI DI ANALISI DEL CONTENUTO Tutte le procedure di AdC consistono nell’individuazione, nei testi in esame, di unità d’analisi e nella classificazione di queste unità in categorie, avendo stabilito l’unità di contesto cui fare riferimento nel classificare. In relazione al tipo di unità d’analisi selezionate e sottoposte a classificazione è possibile distinguere diversi tipi di AdC.

4 Analisi del primo tipo Le unità d’analisi coincidono con gli elementi “significanti” o con gli elementi della struttura linguistica che, in senso tradizionale, potremmo chiamare grammaticali (Rositi, 1988, p. 71). Ad esempio: – parole; – Sintagmi (parti di un discorso, di una frase); – simboli-chiave; – temi; – enunciati.

5 Analisi del secondo tipo Le unità d’analisi non hanno una riconoscibilità linguistica a livello dei significanti e possiedono tuttavia, all’interno dell’unità di contesto, una evidenza relativamente elevata (Rositi, 1988, p. 72). Ad esempio: – funzioni narrative; – personaggi; – episodi di varia natura.

6 Procedure di analisi del primo tipo: analisi delle frequenze È la procedura di analisi più usata. È una procedura di tipo descrittivo. È anche utilizzata in una prima fase esplorativa nelle ricerche di analisi del contenuto, per trarre indicazioni per la scelta e la messa a punto di procedure più complesse da applicare nelle fasi successive. Può essere applicata alle unità di analisi e/o alle categorie costruite a partire dalle unità di analisi.

7 Analisi delle frequenze 1.Leggere tutte le unità di analisi 2.Calcolare la frequenza delle diverse unità di analisi 3.Costruire delle categorie classificando le unità di analisi 4.Calcolare la frequenza delle categorie

8 Analisi delle frequenze: categorie Le categorie possono essere di diverso tipo: - categorie tematiche, in ciascuna delle quali sono classificate unità d’analisi che si riferiscono allo stesso tema o argomento; - categorie semantiche, in ciascuna delle quali sono classificate unità d’analisi che assumono, nell’unità di contesto, lo stesso significato o significati simili. Nella costruzione e nella utilizzazione delle categorie è necessario rispettare le regole della classificazione: – unicità del criterio di classificazione, – mutua esclusività delle categorie, – esaustività dell’insieme delle categorie.

9 I servizi sociali: unità di analisi Minori Accessibilità del servizio Contributi economici SIMIF Anziani Cura della persona Povertà Turnover operatori Assistenti domiciliari Familiari Assistenti domiciliari Adulti Educatori Disagio socio-economico Borse lavoro Piano di zona Sostegno scolastico Carta dei servizi Cura della casa Standard Famiglie

10 Servizi sociali: categorie

11 Per saperne di più…. Losito, G. (1996). L'analisi del contenuto nella ricerca sociale (Vol. 1). Franco Angeli.


Scaricare ppt "ANALISI DEL CONTENUTO Antonella Rissotto Laboratorio professionalizzante su “Analisi valutativa di un servizio sociale”"

Presentazioni simili


Annunci Google