La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies."— Transcript della presentazione:

1 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Capitolo 1 Il linguaggio della statistica

2 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Definizioni - 1 La popolazione è linsieme di individui o oggetti che si vogliono studiare. Questi individui o oggetti vengono denominati unità statistiche. Una variabile è una caratteristica di ogni appartenente alla popolazione. Un campione è una parte di popolazione. Un censimento è lo studio dellintera popolazione. Lerrore di campionamento è la differenza tra una caratteristica misurata sullintera popolazione e la stessa riscontrata in un campione di quella popolazione. Il grado di variabilità è una misura di come gli elementi della popolazione differiscono gli uni dagli altri in riferimento alla variabile sotto studio.

3 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Definizioni - 2 Un parametro è un valore numerico che descrive una caratteristica della popolazione. Una statistica è un valore numerico che descrive una caratteristica di un campione. La dimensione della popolazione è il numero delle unità statistiche della popolazione. Il relativo simbolo è N. La dimensione del campione si indica con n.

4 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Definizioni - 3 Un campione distorto è un campione non rappresentativo della popolazione. Un campione casuale semplice è un campione che è stato scelto in modo tale che tutti i membri della popolazione abbiano la stessa probabilità di essere scelti. Inoltre ogni campione di dimensione n ha la medesima probabilità di diventare il campione selezionato. La base di campionamento è lelenco di tutte le unità statistiche della popolazione. Una tabella di numeri casuali è un elenco di numeri creati a caso e disposti nello stesso ordine in cui sono stati creati.

5 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Definizioni - 4 I dati qualitativi descrivono una caratteristica particolare di unosservazione campionaria. Nella maggior parte dei casi non sono numerici. I dati creati assegnando codifiche numeriche alle diverse categorie, senza che tali numeri abbiano un reale significato, sono chiamati dati nominali. I dati che sono creati assegnando numeri alle categorie dove lordine di assegnazione ha un significato sono chiamati dati ordinali. Le scale di Likert sono utilizzate per raccogliere informazioni su atteggiamenti e opinioni incluso il grado di consenso di una affermazione, frequenza di uso, importanza di un argomento, qualità e gradimento.

6 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Definizioni - 5 I dati che sono intrinsecamente numerici sono chiamati dati quantitativi. I dati discreti possono assumere solo determinati valori. Questi valori sono spesso numeri interi o comunque non decimali. I dati continui possono assumere un infinito numero di valori possibili entro un intervallo di valori della scala numerica. Tali valori sono molto spesso il risultato di misurazioni. Gli strumenti della statistica descrittiva permettono di sintetizzare i dati. Una inferenza è una deduzione o una conclusione.

7 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Definizioni - 6 Le tecniche della statistica inferenziale ci permettono di trarre inferenze o conclusioni sulla popolazione dal campione. La teoria della probabilità è usata per calcolare la verosimiglianza di osservare o selezionare un particolare campione dalla popolazione. Il simbolo sigma è una notazione sintetica, utilizzata per scrivere formule statistiche. Deriva dalla lettera maiuscola dellalfabeto greco Σ.

8 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Figura 1.1 La popolazione e un campione

9 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Esercizio 1.4

10 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Esercizio 1.6

11 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Figura 1.2 Campioni di dimensioni sempre più grandi

12 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Figura 1.3 Aerogramma (diagramma a torta) e diagramma a barre

13 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Figura 1.4 Relazione tra la probabilità e la statistica inferenziale

14 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Figura 1.5 Finestra di dialogo Analisi Dati

15 Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies srl Figura 1.6 Campione casuale di cinque codici identificativi in Excel


Scaricare ppt "Introduzione alla Statistica 2/ed Marilyn K. Pelosi, Theresa M. Sandifer, Paola Cerchiello, Paolo Giudici Copyright © 2009 – The McGraw-Hill Companies."

Presentazioni simili


Annunci Google