La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

"Nel suo ministero sacerdotale e poi episcopale, fu un instancabile predicatore in missioni popolari, il modo più adeguato per evangelizzare le genti,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: ""Nel suo ministero sacerdotale e poi episcopale, fu un instancabile predicatore in missioni popolari, il modo più adeguato per evangelizzare le genti,"— Transcript della presentazione:

1

2 "Nel suo ministero sacerdotale e poi episcopale, fu un instancabile predicatore in missioni popolari, il modo più adeguato per evangelizzare le genti, usando il suo "Catechismo della dottrina cristiana"...

3 La formazione dei sacerdoti era per lui una priorità e ricostruì il seminario, che considerava "la pupilla dei suoi occhi …”

4 era solito affermare: “Ad un vescovo può mancare la mitra, il pastorale ed anche la cattedrale, ma non può mai mancare il seminario, perché dal seminario dipende il futuro dalla sua diocesi."

5 Focolare cristiano Nacque a Cotija (Michoacán) il 26 aprile del I suoi genitori, Prudencio e Natividad, diedero ai loro 11 figli un'accurata educazione religiosa.

6 Vocazione al sacerdozio Orfano di madre a nove anni, Rafael studiò nella scuola parrocchiale ed in una scuola di gesuiti. Nel 1891, dopo un periodo travagliato, entrò nel seminario minore di Cotija e nel 1896 passò al seminario maggiore di Zamora. Il primo giugno del 1901, a 23 anni, fu ordinato sacerdote.

7 RAFAEL GUÍZAR VALENCIA (1878 – 1938) Apostolo infaticabile Povero ed umile Figlio fedele della Chiesa Devoto dell'Eucaristia e di Maria Forte nelle avversità Uomo che seppe amare

8 1. Apostolo infaticabile Predicò missioni nella città di Zamora e in varie altre regioni del Messico. Nel 1905 fu nominato missionario apostolico e direttore spirituale del seminario di Zamora.

9 1. Apostolo infaticabile Mi sono fatto sacerdote per salvare le "anime" Per due volte fu esiliato: Stati Uniti, Cuba, Guatemala e Colombia. "Guadagnare anime per il Cielo"

10 1. Apostolo infaticabile Perseguitato a morte, per poter esercitare il suo ministero, si travestiva da venditore di cianfrusaglie, da musicista, da medico omeopata. Poteva così avvicinare i moribondi ed amministrare loro i sacramenti. Negli otto anni in cui potè risiedere nella sua diocesi, visitò le comunità e le parrocchie almeno tre volte, raggiungendole a cavallo.

11 In bianco è indicata l'estensione della diocesi nel 1919, quando la ricevette Mons. Guízar. La parte meridionale, ombreggiata, entrò a fare parte della diocesi di Tehuantepec nel La metà settentrionale diventò la diocesi di Papantla nel 1923.

12 2. Povero ed umile, come Cristo : Aveva il minimo indispensabile per realizzare il suo ministero pastorale. Spesso ritornava a casa sua senza alcuni dei suoi capi d'abbigliamento, perchè li aveva donati ad una persona bisognosa incontrata per strada. "E così morì, sulla nuda terra, in estrema povertà, in esilio, fuori dalla sua diocesi, in una piccola casa di Città del Messico" (NP)

13 2. Povero ed umile, come Cristo Ci ricorda la superiorità dei beni celesti su quelli terreni e la carità che dobbiamo mostrare verso i nostri fratelli che soffrono.

14 3. Fedele figlio della Chiesa Predicazione di missioni popolari. Direzione spirituale dei seminaristi a Zamora. Fondazione della congregazione di Nostra Signora della Speranza.

15 Il P. Guízar e Mamma Maurita A Zamora fondò l’Istituto Teresiano. Diceva: "Educare una donna equivale ad educare una famiglia." Lì studiava sua nipote, Maura Degollado Guízar, che desiderava consacrarsi a Dio. P. Guízar le consigliò il matrimonio come volontà di Dio per lei.

16 Mons. Guízar e P. Marcial Maciel Mons. Guízar chiese al giovane Marcial di rimanere nel seminario clandestino che egli aveva a Città del Messico. Nella cappella di questo seminario, nel giugno del 1936, giorno della festa del Sacro Cuore di Gesù, Dio inspirò a colui che allora era solo un giovane seminarista, la fondazione di un nuovo istituto, con il carisma della carità.

17 Mons. Guízar e P. Marcial Maciel "Un gruppo di sacerdoti che dedicasse totalmente la propria vita a predicare il vangelo, sacerdoti missionari che vivessero a fondo il vangelo, che amassero Cristo con tutte le loro forze e fossero portatori del suo amore, per annunciare il nuovo comandamento dell’amore fra gli uomini"

18 4. L'Eucaristia e Maria Promozione del culto eucaristico, adorazione, lunghi momenti di ringraziamento. Ore sante. Inni e catechismo. "Pazzia d’ amore"

19 4. L'Eucaristia e Maria Riceve la sua vocazione da Maria nel santuario di Cotija, dedicato alla Vergine del Barrio. Pellegrinaggi alla Basilica di Nostra Signora di Guadalupe. Ai fedeli chiedeva di pregare quotidianamente una Ave Maria al mattino appena svegliati e il rosario in famiglia davanti ad un altare della Vergine.

20 5. Forte e coraggioso davanti alle difficoltà Nel 1907 alcune persone ottennero che Mons. Cazares, che non godeva più di tutte le sue facoltà mentali, lo sospendesse "a divinis ex conscientia informata" "Questa è la diocesi in cui mi ha messo Dio, in questa devo rimanere."

21 5. Forte e coraggioso davanti alle difficoltà Pericoli di morte, persecuzioni, esilio dalla sua diocesi e dal paese, rifiuti. Una salute rovinata a causa degli orari estenuanti di lavoro, per il diabete e la flebite.

22 6. Uomo che seppe amare “Non ho rifiutato nulla al Signore” La sua bontà e carità verso tutti.

23 6. Uomo che seppe amare Morì il 6 giugno del 1938 a Città del Messico. Papa Giovanni Paolo II dichiarò beato Mons. Guízar nel gennaio del 1995, nella Basilica di San Pietro.

24 La Sua fama di santità si è estesa in tutto il Messico ed in molti altri paesi, specialmente quelli dove svolse un’instancabile opera missionaria: Guatemala, Cuba, Colombia ed il sud degli Stati Uniti. Molti miracoli sono avvenuti per sua intercessione.

25 Il cuore di Mons. Rafael Guízar è rimasto incorrotto

26 Il miracolo per la canonizzazione: Al bambino Rafael de Jesús, durante la trentunesima settimana di gestazione, furono diagnosticati il palato fessurato ed il labbro leporino. Il piccolo sarebbe nato con quella grave malformazione. Guarì miracolosamente grazie alla sua intercessione.

27 Messaggio di Benedetto XVI: Vocazioni… "Che l'esempio di San Rafael Guízar y Valencia sia un richiamo per i fratelli Vescovi e sacerdoti a considerare come fondamentale nei programmi pastorali, oltre allo spirito di povertà ed all'evangelizzazione, lo stimolo delle vocazioni sacerdotali e religiose e la loro formazione secondo il cuore di Cristo."

28 Centro missionario "Rafael Guízar“ Alle falde del Picco di Orizaba, la Legione di Cristo ed il Regnum Christi dispongono oggi del Centro Missionario Rafael Guízar y Valencia, costruito per missioni di evangelizzazione, missioni mediche ed umanitarie.

29 Centro missionario "Rafael Guízar“

30 Centro Missionario "Questo è il luogo adatto, qui si costruirà un centro missionario. Voi lo vedrete, io non lo vedrò“ (Mons. Guízar) Nostro Padre ha voluto che questo Centro Missionario fosse un focolare di promozione della devozione eucaristica.

31 Centro Missionario

32 "Dio vi colmi di benedizioni e vi infiammi col suo amore"


Scaricare ppt ""Nel suo ministero sacerdotale e poi episcopale, fu un instancabile predicatore in missioni popolari, il modo più adeguato per evangelizzare le genti,"

Presentazioni simili


Annunci Google