La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CAMMINARE INSIEME CON IL SIGNORE CON IL SIGNORE LASCIATE CHE I BAMBINI VENGANO A ME transizione manuale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CAMMINARE INSIEME CON IL SIGNORE CON IL SIGNORE LASCIATE CHE I BAMBINI VENGANO A ME transizione manuale."— Transcript della presentazione:

1

2 CAMMINARE INSIEME CON IL SIGNORE CON IL SIGNORE LASCIATE CHE I BAMBINI VENGANO A ME transizione manuale

3 GLI AMICI DI GESU Leducazione morale dei bambini può trovare un valido supporto nel far loro conoscere le figure di alcuni grandi santi. Il catechismo ha scelto di proporre come modello di questa catechesi quattro figure di santi, collegandole agli atteggiamenti e comportamenti fondamentali di vita cristiana che abbiamo appena richiamato.

4 SAN FRANCESCO DASSISI Francesco amava tutte le creature di Dio e lodava il Signore per loro. Con lui cantiamo: Laudato si o mi Signore, per il sole e per la luna, per le stelle e per il vento, per lacqua e per il fuoco …

5 Francesco amava molto Gesù. Un anno, a Natale, per ricordare la sua nascita nella povertà della grotta di Betlemme, feve il primo presepe vivente. Francesco, uomo di Dio, lasciò la sua casa e i suoi beni, si fece piccolo e povero e il Signore lo prese al suo servizio. La festa si celebra il 4 ottobre.

6 Signore, noi ti lodiamo e ti ringraziamo per tutte le cose belle che hai fatto per noi. Francesco voleva essere amico di Gesù e vivere come lui in grande povertà e semplicità, per questo vestiva poveramente e viveva di elemosina. Ma quel poco che aveva lo condivideva con i poveri e i sofferenti.

7 Francesco sentiva nel suo cuore un grande desiderio di stare con Gesù. Per questo si ritirava in solitudine sui monti o in grotte per pregare e pensare al sacrificio di Gesù sulla croce. E Gesù, per mostrargli quanto gli era amico, gli diede il dono di poter avere nelle mani e nei piedi le sue stesse ferite.

8 SANTO STEFANO SANTO STEFANO Si aprirono le porte del cielo per santo Stefano. Egli è il primo della schiera dei martiri. La festa si celebra il 26 dicembre. Stefano era uno dei sette uomini scelti dagli apostoli per aiutarli nel servizio ai poveri. (Atti degli Apostoli 6-7)

9 Stefano si prendeva cura degli orfani, delle vedove e di quanti nella comunità erano in situazioni di povertà.

10 Signore, insegnaci a perdonare; rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori. Stefano annunciava a tutti che Gesù è il Salvatore degli uomini, morto in croce e risorto

11 Stefano venne arrestato e condannato a morte. Scoppiò una grande persecuzione contro i discepoli di Gesù. Mentre lo lapidavano Stefano diceva: Signore non imputare a questa gente il male che commettono, ma perdonali

12 SANTA CATERINA DA SIENA SANTA CATERINA DA SIENA Per la salvezza delle anime dovrai uscire dalla tua città: io sarò con te. La festa si celebra il 29 aprile Caterina, fin da piccola, sentì la chiamata di Gesù a dedicare tutta la sua vita a Dio: per questo pregava molto il Signore, nella solitudine della sua camera.

13 Caterina aiutava i poveri e donava loro quello che possedeva, suscitando sorpresa e preoccupazione nei suoi genitori perché quello che riceveva da loro lo offriva a chi ne aveva bisogno.

14 Signore, fa di noi gli strumenti della tua pace. Caterina metteva pace tra la gente che litigava, nelle famiglie divise, e invitava tutti al perdono e alla riconciliazione per amore di Gesù.

15 Caterina aveva ricevuto dal Signore il dono della sapienza e scriveva lettere ai re delle nazioni in guerra tra loro per invitarli a ristabilire la pace. Si recò anche dal Papa e lo esortò, in nome di Gesù, a non aver paura della gente malvagia che gli voleva male, ma a lavorare con coraggio per la pace tra gli uomini.

16 SANTA MARTA SANTA MARTA Gesù voleva molto bene a Marta, a Maria sua sorella e a Lazzaro. La festa di santa Marta si celebra il 29 giugno Marta, la sorella Maria e il fratello Lazzaro erano molto amici di Gesù e lo accoglievano nella loro casa ogni volta che andava a Gerusalemme. Essi infatti abitavano molto vicino alla città, nel villaggio di Betania.

17 Marta e Maria mandarono a chiamare Gesù: Lazzaro si era ammalato gravemente e stava per morire. Ma Gesù giunse quando ormai Lazzaro era morto da tre giorni. Marta gli corse incontro piangente e pregò Gesù con grande fede.

18 Signore, Tu sei la nostra speranza di vita eterna. Marta disse a Gesù: Se tu fossi stato qui mio fratello non sarebbe morto, ma io credo che tu sei il Figlio di Dio e qualunque cosa chiederai a Dio, egli te la concederà. Gesù confortò Marta e pianse per la morte di Lazzaro, perché era suo amico e gli voleva bene.

19 Marta e Maria condussero Gesù al sepolcro. Gesù ordinò di togliere la grossa pietra che stava davanti al sepolcro e chiamò Lazzaro per nome. Lazzaro venne fuori, risuscitato da morte. Marta, Maria e tutti i presenti lodarono Dio e credettero in Gesù. Egli è la risurrezione e la vita per ogni uomo che crede in lui.


Scaricare ppt "CAMMINARE INSIEME CON IL SIGNORE CON IL SIGNORE LASCIATE CHE I BAMBINI VENGANO A ME transizione manuale."

Presentazioni simili


Annunci Google