La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ANALISI DEI DATI DELL’INDAGINE GIOVANILE DI ANGELINA PASSIATORE ANGELINA PASSIATORE PARROCCHIA SANTA LUCIA PARROCCHIA SANTA LUCIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ANALISI DEI DATI DELL’INDAGINE GIOVANILE DI ANGELINA PASSIATORE ANGELINA PASSIATORE PARROCCHIA SANTA LUCIA PARROCCHIA SANTA LUCIA."— Transcript della presentazione:

1 ANALISI DEI DATI DELL’INDAGINE GIOVANILE DI ANGELINA PASSIATORE ANGELINA PASSIATORE PARROCCHIA SANTA LUCIA PARROCCHIA SANTA LUCIA

2 Premessa: IL FILO CONDUTTORE DELLA MIA ANALISI Nell’analisi dei dati, come catechista (tra l’altro, anche nei corsi di preparazione al matrimonio) e maestra elementare sono stata attratta, da quelli in cui i giovani fanno riferimento alla famiglia, alla scuola, al paese e agli spazi per i giovani, alla parrocchia in altre parole a quelli che ritengo debbano essere gli alleati educativi. Su queste mie riflessioni strettamente personali e molto istintive, si inserirà la “voce“ esperta e scientifica della dott.ssa Anna De Marco, psicologa. Sono Angelina…….non Jolie,…..Passiatore Angelina Passiatore

3 Sesso 12331, ,00 Maschio 53143,1% 27858,8% Femmina 70256,9% 19541,2% Età Scuola 12331, ,00 Liceo Scientifico 25420,6% 18438,9% Liceo Classico 00,0% 0 Industriale 31625,6% 17637,2% Magistrale 53643,5% 8317,5% Ragioneria 12710,3% 306,3% Dati Anagrafici Totale: 1233 Gioia del Colle: 473 GRAFICI DATI GENERALI E GIOIA DEL COLLE A Gioia hanno risposto più maschi, in maggioranza dello scientifico e dell’industriale. Segnalata nella distribuzione la poca disponibilità dei giovani, ma anche degli adulti. “Che penseranno i miei…………..”

4 Angelina Passiatore I tuoi genitori sono: 12321, ,00 Sposati ,1% 41888,6% Separati 887,1% 408,5% Risposati 131,1% 61,3% Conviventi 211,7% 8 MATRIMONIO-FAMIGLIA Il matrimonio è ancora un’ istituzione su cui investire le risorse della società ; la famiglia è più che mai la cellula base e più vitale della società ; la sua influenza è presente in ogni settore:educativo, etico, religioso, politico, economico

5 Angelina Passiatore Con la mia famiglia: 16611, ,25 Sono al sicuro 68441,2% 22638,2% Parliamo di tutto 46427,9% 16227,4% Facciamo un sacco di cose 19711,9% 7212,2% Mi sento fuori posto 392,3% 142,4% Non abbiamo molte cose da dire 1287,7% 569,5% C'è poco tempo per stare insieme 1499,0% 6210,5% I nostri giovani in famiglia si sentono al SICURO: ciò che ne è al di fuori non è sicuro. Infatti li spaventa la violenza, la solitudine, la malattia, il futuro. Da notare che il 7,2% teme la scuola

6 Da notare ancora richiamando quanto detto sulla difficoltà di distribuzione:affermano di temere l’opinione altrui Infatti temono anche di rivelarsi come cattolici praticanti, ma non è un atteggiamento solo loro, quante volte anche molti adulti temono il giudizio della “gente” od operano in funzione di esso! …Ma per le loro paure il 28,2% non ha confidenti Grave l’1,3% ”riservato” agli insegnanti Angelina Passiatore Ti spaventa: 20161, ,44 La violenza 36418,1% 10114,8% L'opinione degli altri 1105,5% 416,0% Il futuro 30315,0% 11717,2% La solitudine 35317,5% 11416,7% Perdere un amico 29914,8% 9313,6% La scuola 1467,2% 598,7% La malattia 33916,8% 11817,3% Altro…… ,1% 395,7%

7 Amore, lavoro, famiglia: i valori e le sfide AMORE, LAVORO, FAMIGLIA è il progetto di vita del 34% Ancora la famiglia insieme agli altri valori da sempre più importanti. Un altro 33,5 pensa ad un progetto La famiglia continua ad avere la sua centralità nella trasmissione dei valori malgrado le difficoltà che deve combattere ogni giorno, malgrado sia una risorsa ignorata, malgrado non possa più contare, o quasi, sul supporto della scuola troppo impegnata a risolvere le proprie enormi difficoltà, malgrado il difficile, non sempre coerente e spesso discontinuo dialogo con la comunità parrocchiale di appartenenza. (Infatti le “voci” parrocchia, “sacerdote” “religione”presenti in diversi quadri raccolgono percentuali molto basse. Solo gli insegnanti vanno…peggio DA NOTARE: ANCHE NEI DATI DI UN SONDAGGIO PROPOSTO AI NUBENDI PREDOMINANO QUEGLI STESSI VALORI. Angelina Passiatore Hai mai fatto un progetto di vita? 12631, ,01 Si, ma non lo vedo realizzabile 13810,9% 5912,3% Si, ci penso 50740,1% 17837,2% Si, amore, lavoro, famiglia 38830,7% 13728,6% Ciò che viene, viene 19415,4% 8417,5% Mai, perché non voglio assumermi delle responsabilità 362,9% 214,4%

8 Angelina Passiatore Sesso 28911,3% 10010,6% Amore 26710,4% 818,6% Mondo degli adulti 1666,5% 555,8% Mondo del lavoro 66626,0% 24425,8% Musica - Teatro 2037,9% 737,7% Religione 572,2% 212,2% Droga 1586,2% 646,8% Politica 37714,7% 13414,1% Ambiente 1676,5% 778,1% Altro…… ,2% 9810,3% VORRESTI SAPERNE DI PIÙ SU?

9 DA NOTARE A CONFERMA E CONFORTO DELLA POSITIVITÀ DEI NOSTRI GIOVANI in cui io crederò sempre, hanno bisogno di parlare, ma non con un PC, dal quale, in fondo potrebbero sapere tutto, con persone che possano cogliere i loro pensieri guardandoli negli occhi, sentendo l’emozione nella voce, cogliendo le incertezze dei gesti: vorrebbero saperne di più sul mondo del lavoro,sulla politica e,(sorpresa!), sul sesso. Ma non ritenevamo che ne sapessero anche troppo? E Internet? Evidentemente non basta o meglio non soddisfa completamente: è questa la strada da battere per creare un nuovo dialogo? Angelina Passiatore

10 COME DEVE ESSERE UNO SPAZIO PER GIOVANI Angelina Passiatore Creato dai ragazzi 64015,6% 25017,1% Un momento per incontrare amici 50212,2% 17512,0% In parrocchia 431,0% 241,6% Solo per pochi 280,7% 80,5% In un luogo isolato 471,1% 241,6% Nel centro del paese 3227,8% 986,7% Fatto per divertirsi 76818,7% 26918,4% Aperto a tutti 51112,4% 18112,4% Creato dagli adulti 350,9% 141,0% Un occasione per crescere e imparare nuove cose 3759,1% 1369,3% Un luogo dove rifugiarsi 1774,3% 704,8% Un luogo dove conoscere nuova gente 66516,2% 20914,3%

11 Il “loro” spazio dovrebbe essere: 1 Fatto per divertirsi 2 Un luogo dove conoscere nuova gente 3 Creato dai ragazzi 4 Aperto a tutti 5 Un momento per incontrare amici (MA NON È LA DESCRIZIONE DELL’ORATORIO IDEATO E VOLUTO DA SAN FILIPPO NERI? si evince che non sappiano bene cosa sia un oratorio o che lo colleghino esclusivamente al sacerdote e al catechismo vecchia maniera Se non lo è gli somiglia tanto anche se dalle risposte, e dai comportamenti assunti nella distribuzione e compilazione del questionario, si evince che non sappiano bene cosa sia un oratorio o che lo colleghino esclusivamente al sacerdote e al catechismo vecchia maniera) Vogliono degli spazi in cui inserirsi, misurasi. Essi cercano di crearsi un mondo diverso. Magari irreale, ma che è a loro misura e nel quale gli adulti non hanno cittadinanza. Ecco allora, la ricerca autonoma di altri luoghi, a volte clandestini: sala giochi, discoteca…, con il pericolo di trovarsi in un mare di apprendistato pieno di guai. Ammesso che trovino degli spazi in cui sperimentarsi, spesso fanno esperienza della loro inesperienza ed allora l’atteggiamento che ne consegue è la delusione. Angelina Passiatore

12 I giovani hanno bisogno di una comunità più capace di mettersi “in ascolto della gente e dei suoi problemi,dei giovani e dei loro problemi. A chi o a quale tipo di organizzazione dovrebbe somigliare questa comunità? 1- ALLA FAMIGLIA descritta da loro dove si parla di tutto, dove ci si sente al sicuro sì, ma dove possano anche aprirsi alla speranza per cui dobbiamo aiutarli ad avere fiducia, ad avere stima di se stessi, a saper cogliere gli aspetti positivi della realtà. Una visione prevalentemente negativa di tutto ciò che ci circonda, non aiuta a crescere. Per questo sono più importanti i testimoni che i maestri. 2- AL PAESE SE si sente a casa sua e accettato, ma dove non deve essere giudicato o tollerato Quali suggerimenti o indicazioni si possono trarre per la progettazione futura di attività,luoghi,percorsi per i giovani? Angelina Passiatore Come ti senti nel tuo paese? 13321, ,06 Giudicato/a 23417,6% 10621,1% Accettato/a 46835,1% 15731,2% A casa mia 41331,0% 16833,4% In terra straniera 1088,1% 387,6% Tollerato/a 705,3% 214,2% Ascoltato/a 392,9% 132,6%

13 GLI ADULTI DEL MIO PAESE SONO UN PAESE DOVE GLI ADULTI NON SIANO INDIFFERENTI E ARROGANTI, MA SIMPATICI E DISPONIBILI Angelina Passiatore Arroganti 26914,0% 10815,8% Sinceri 764,0% 304,4% Impegnati 1879,7% 6910,1% Simpatici 20510,7% 669,7% Annoiati 1688,7% 476,9% Responsabili 1105,7% 487,0% Tristi 753,9% 365,3% Disponibili 1387,2% 375,4% Indifferenti 41121,4% 13319,5% Lontani 774,0% 263,8% Altro…… ,8% 8312,2%

14 Alla luce di questi dati sento di condividere quanto affermato dal cardinale Bagnasco a proposito dell’emergenza educativa: “IL PROBLEMA FONDAMENTALE DEI GIOVANI SONO GLI ADULTI, SIAMO NOI. PERCHÉ IO RITENGO CHE NEI GIOVANI CI SIA UN ANIMO, UN CUORE CHE CERCA IDEALI GRANDI PER RISPONDERE ALLA PROPRIA VITA CON GENEROSITÀ E ANCHE CON SACRIFICIO”. A questo proposito, ancora il Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, ha evidenziato la necessità di avere “criteri educativi chiari, solidi, che vadano anche controcorrente “ L'emergenza educativa - afferma il cardinale Bagnasco - va affrontata attraverso una testimonianza credibile e fornendo modelli coerenti, per questo gli educatori devono essere “persone vive, adulte, mature, appassionate”. Devono essere testimoni credibili. Quindi punti di riferimento, modelli credibili ai quali i giovani possano guardare con fiducia e con attrattiva. È la risposta. I primi testimoni e modelli sono comunque e sempre i genitori, se si rendessero conto di quanto essi possono dare, avrebbero una potenza educativa formidabile soprattutto se si collocano nell'ambiente giusto, con tutti gli "alleati" educativi: scuole, comunità ecclesiale, oratorio, stato. Angelina Passiatore


Scaricare ppt "ANALISI DEI DATI DELL’INDAGINE GIOVANILE DI ANGELINA PASSIATORE ANGELINA PASSIATORE PARROCCHIA SANTA LUCIA PARROCCHIA SANTA LUCIA."

Presentazioni simili


Annunci Google