La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SANA ALIMENTAZIONE E CORRETTI STILI DI VITA PER LA PREVENZIONE ONCOLOGICA SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SANA ALIMENTAZIONE E CORRETTI STILI DI VITA PER LA PREVENZIONE ONCOLOGICA SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE."— Transcript della presentazione:

1

2 SANA ALIMENTAZIONE E CORRETTI STILI DI VITA PER LA PREVENZIONE ONCOLOGICA SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

3 “La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza di malattia o infermità” SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE Organizzazione Mondiale della Sanità (0MS)

4 SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE 1986 – SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE 1986 – Carta di Ottawa per la Promozione della Salute (OMS) LA PROMOZIONE DELLA SALUTE La promozione della salute è il processo che mette in grado le persone di aumentare il controllo sulla propria salute e di migliorarla. Per raggiungere uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, un individuo o un gruppo deve essere capace: di identificare e realizzare le proprie aspirazioni di soddisfare i propri bisogni di cambiare l’ambiente circostante o di farvi fronte. PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

5 SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE 1986 – SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE 1986 – Carta di Ottawa per la Promozione della Salute (OMS) PREREQUISITI DELLA SALUTE Le condizioni e le risorse fondamentali per la salute sono: la pace l’abitazione l’istruzione il cibo un reddito un ecosistema stabile le risorse sostenibili la giustizia sociale e l'equità Il miglioramento dei livelli di salute deve essere saldamente basato su questi prerequisiti fondamentali PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

6 SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE Carta di Ottawa per la Promozione della Salute (OMS) METTERE IN GRADO La promozione della salute focalizza l'attenzione sul raggiungimento dell’equità in tema di salute. Per mettere in grado tutte le persone di raggiungere appieno il loro potenziale di salute, l’azione della promozione della salute punta a ridurre le differenze nello stato di salute attuale e ad assicurare pari opportunità e risorse. PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

7 SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE Costituzione della Repubblica Italiana art Costituzione della Repubblica Italiana art. 32 La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana. PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

8 SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE legge n. 833 "Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale" legge n. 833 "Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale" “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività mediante il servizio sanitario nazionale. La tutela della salute fisica e psichica deve avvenire nel rispetto della dignità e della libertà della persona umana”. Il conseguimento delle finalità di cui al precedente articolo è assicurato mediante: 1) la formazione di una moderna coscienza sanitaria sulla base di un'adeguata educazione sanitaria del cittadino e delle comunità; Il conseguimento delle finalità di cui al precedente articolo è assicurato mediante: 1) la formazione di una moderna coscienza sanitaria sulla base di un'adeguata educazione sanitaria del cittadino e delle comunità; PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

9 SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE 1978 legge n. 833 "Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale" 1978 legge n. 833 "Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale" 2) la prevenzione delle malattie e degli infortuni in ogni ambito di vita e di lavoro; 3) la diagnosi e la cura degli eventi morbosi quali che ne siano le cause, la fenomenologia e la durata; 4) la riabilitazione degli stati di invalidità e di inabilità somatica e psichica; 5) la promozione e la salvaguardia della salubrità e dell'igiene dell'ambiente naturale di vita e di lavoro; 6) l'igiene degli alimenti, delle bevande, dei prodotti e avanzi di origine animale per le implicazioni che attengono alla salute dell'uomo, nonché la prevenzione e la difesa sanitaria degli allevamenti animali ed il controllo della loro alimentazione integrata e medicata... 2) la prevenzione delle malattie e degli infortuni in ogni ambito di vita e di lavoro; 3) la diagnosi e la cura degli eventi morbosi quali che ne siano le cause, la fenomenologia e la durata; 4) la riabilitazione degli stati di invalidità e di inabilità somatica e psichica; 5) la promozione e la salvaguardia della salubrità e dell'igiene dell'ambiente naturale di vita e di lavoro; 6) l'igiene degli alimenti, delle bevande, dei prodotti e avanzi di origine animale per le implicazioni che attengono alla salute dell'uomo, nonché la prevenzione e la difesa sanitaria degli allevamenti animali ed il controllo della loro alimentazione integrata e medicata... PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

10 SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE legge n. 833 "Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale" La Repubblica tutela la salute con: l’educazione alla salute del cittadino, la prevenzione, la cura, la riabilitazione, la salvaguardia della salubrità dell’ambiente e l’igiene degli alimenti. LA LILT, DAL 1922, CONTRIBUISCE ALLA TUTELA DELLA SALUTE CON LA PREVENZIONE ONCOLOGICA PRIMARIA, SECONDARIA E TERZIARIA. Compito istituzionale della LILT Sezione Provinciale di Latina è: La prevenzione oncologica primaria con la diffusione di materiale informativo, con l’organizzazione di eventi di sensibilizzazione su specifiche patologie e con campagne di educazione alla salute rivolte in particolare verso i giovani, nelle scuole, per mettere nelle loro mani gli strumenti giusti affinché siano loro, con la conoscenza, la condivisione e la partecipazione, protagonisti, con le loro famiglie, di percorsi utili all’affermazione di corretti stili di vita.

11 SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE Compito istituzionale della LILT Sezione Provinciale di Latina è: La prevenzione oncologica secondaria con visite ambulatoriali per la diagnosi precoce; con visite ambulatoriali per la diagnosi precoce; La prevenzione oncologica terziaria La prevenzione oncologica terziaria con la riabilitazione fisica e psichica e il reinserimento con la riabilitazione fisica e psichica e il reinserimento sociale del malato oncologico. sociale del malato oncologico. PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE PREVENIRE E’ VIVERE CODICE EUROPEO CONTRO IL CANCRO Adottando uno stile di vita più salutare è possibile evitare tumori e migliorare lo stato di salute. 1. Non fumare: se fumi, smetti. Se non riesci a smettere, non fumare in presenza di non fumatori.

12 SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE CODICE EUROPEO CONTRO IL CANCRO 2. Evita l’obesità 3. Fai ogni giorno attività fisica. 3. Fai ogni giorno attività fisica. 4. Mangia ogni giorno frutta fresca e verdura (di stagione): 4. Mangia ogni giorno frutta fresca e verdura (di stagione): almeno cinque porzioni. Limita il consumo di alimenti almeno cinque porzioni. Limita il consumo di alimenti contenenti grassi di origine animale. contenenti grassi di origine animale. 5. Se bevi alcolici, che siano birra, vino o liquori, modera il loro consumo a non più di due bicchieri al giorno se sei loro consumo a non più di due bicchieri al giorno se sei uomo, a non più di uno se sei donna. uomo, a non più di uno se sei donna. 6. Presta attenzione all’eccessiva esposizione al sole. È importante proteggere bambini e adolescenti. Coloro che importante proteggere bambini e adolescenti. Coloro che hanno la tendenza a scottarsi devono proteggersi per hanno la tendenza a scottarsi devono proteggersi per tuta la vita. tuta la vita.

13 SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE CODICE EUROPEO CONTRO IL CANCRO.. PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE 7. Osserva scrupolosamente le raccomandazioni per prevenire nei posti di lavoro e nell’ambiente prevenire nei posti di lavoro e nell’ambiente l’esposizione ad agenti cancerogeni noti, incluse le l’esposizione ad agenti cancerogeni noti, incluse le radiazioni ionizzanti. radiazioni ionizzanti. Se diagnosticati in tempo molti tumori sono curabili. 8. Rivolgiti a un medico se noti la presenza di un nodulo; una ferita che non guarisce, anche nella bocca; un neo che cambia forma, dimensioni o colore; ogni sanguinamento anormale; la persistenza di sintomi quali tosse, raucedine, bruciori di stomaco, difficoltà a deglutire, cambiamenti come perdita di peso, modifica delle abitudini intestinali o urinarie.

14 SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE CODICE EUROPEO CONTRO IL CANCRO Esistono programmi di salute che possono prevenire lo sviluppo di tumori e aumentare la probabilità che un tumore possa essere curato.. 9. Le donne a partire dai 25 anni dovrebbero partecipare a screening per il tumore del collo dell’utero con la a screening per il tumore del collo dell’utero con la possibilità di sottoporsi periodicamente a strisci possibilità di sottoporsi periodicamente a strisci cervicali. cervicali. Questo deve essere fatto all’interno di programmi Questo deve essere fatto all’interno di programmi organizzati, sottoposti a controllo di qualità. organizzati, sottoposti a controllo di qualità. PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

15 SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE CODICE EUROPEO CONTRO IL CANCRO 10. Le donne a partire dai 50 anni dovrebbero partecipare a screening mammografici per il tumore del seno con a screening mammografici per il tumore del seno con la possibilità di sottoporsi a mammografia. Questo la possibilità di sottoporsi a mammografia. Questo deve essere fatto all’interno di programmi organizzati, deve essere fatto all’interno di programmi organizzati, sottoposti a controllo di qualità. sottoposti a controllo di qualità. 11. Donne e uomini a partire dai 50 anni dovrebbero partecipare a screening per il cancro colonrettale partecipare a screening per il cancro colonrettale all’interno di programmi organizzati e sottoposti a all’interno di programmi organizzati e sottoposti a controllo di qualità. controllo di qualità. 12. Partecipa ai programmi di vaccinazione contro l’epatite B. l’epatite B. PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

16 Indietro Esci


Scaricare ppt "SANA ALIMENTAZIONE E CORRETTI STILI DI VITA PER LA PREVENZIONE ONCOLOGICA SALUTE: TUTELA E PROMOZIONE PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE."

Presentazioni simili


Annunci Google