La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Settima edizione della Città che apprende Palermo, 22 e 23 ottobre 2014 Il diritto di continuare a conoscere un piacere per tutte le età e uno strumento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Settima edizione della Città che apprende Palermo, 22 e 23 ottobre 2014 Il diritto di continuare a conoscere un piacere per tutte le età e uno strumento."— Transcript della presentazione:

1 settima edizione della Città che apprende Palermo, 22 e 23 ottobre 2014 Il diritto di continuare a conoscere un piacere per tutte le età e uno strumento di democrazia

2 settima edizione della Città che apprende Palermo, 22 e 23 ottobre 2014 un appuntamento importante a cadenza biennale che coincide quest’anno con i 25 anni di costituzione dell’Auser

3 nella settima edizione della Città che apprende l’Auser pone al centro la volontà  di riaffermare l’importanza del diritto di accesso alla cultura per tutti i cittadini in tutto l’arco della loro vita  di riportare il diritto di apprendere al centro dell’agenda politica

4 parole-chiave educazione degli adulti apprendimento permanente continuare a conoscere diritto

5 eppure per gli adulti ed ancora di più per gli anziani l’ educazione continua accessibile rappresenta uno strumento fondamentale per non rimanere esclusi solo il 6,6% dei cittadini partecipa ad attività di accesso alla cultura e educazione permanente durante tutto l’arco della propria vita nonostante l’Unione Europea abbia fissato come obiettivo il 15% da raggiungere entro il 2020 in Italia la situazione di fatto ….

6 il documento scaturito dalla Conferenza Nazionale Unificata riconosce ruolo e importanza alla rete dell’educazione non formale la rete dell’educazione non formale rappresentata da università popolari e circoli culturali Auser può fare molto per superare questo gap socio-culturale e favorire l’accesso alla cultura durante tutto l’arco di vita da dove possiamo partire ….

7 712 fra Università popolari e circoli culturali diffusi in tutta Italia 3800 quasi gli insegnanti coinvolti di cui l’80% presta tempo e competenza a titolo del tutto gratuito 6800 fra corsi, conferenze, visite culturali ed altre iniziative tutte all’insegna dell’apprendimento e della cultura partecipazioni che coinvolgono non solo un pubblico di anziani ma sempre più spesso anche le generazioni più giovani. qualche numero ….

8 712 università popolari e circoli culturali 3800 insegnanti 6800 fra corsi, conferenze, visite culturali partecipazioni sono i numeri di uno dei settori più importanti dell’Auser quello dell’ educazione degli adulti numeri che segnano in modo positivo il compleanno dell’associazione che celebra quest’anno 25 anni di attività qualche numero ….

9 uno sguardo in Friuli Venezia Giulia … { … uno sguardo in Friuli Venezia Giulia … } apriamo una parentesi

10

11

12 chiusa parentesi … {… chiusa parentesi … }

13 in volo verso Palermo la sfida dell’Auser per combattere i nuovi analfabetismi e l’esclusione sociale … eran trecento ….

14 il programma dei lavori

15 quella che segue non è una relazione esaustiva di tutti i lavori sono solo alcuni appunti estrapolati dalle annotazioni di chi fa partecipato spunti su cui potremo riflettere

16 partiamo da alcuni dati oggettivi. MERCOLEDÌ 22/10 – Hotel San Paolo l’hotel, un bene da tempo confiscato alla mafia relazione introduttiva di Patrizia Mattioli l’ultima indagine Ocse sulle competenze cognitive della popolazione adulta (16-65 anni) relega l’Italia verso il fondo della classifica scolarizzazione in Italia 54 % - licenza elementare/media 34% - diplomati 12% - laureati  solo un italiano su tre raggiunge un livello accettabile di competenza alfabetica  ben un italiano su tre non è in grado di sintetizzare un’informazione scritta e non possiede le “competenze minime” per vivere in modo consapevole in una realtà sempre più complessa

17 . MERCOLEDÌ 22/10 – Hotel San Paolo relazione introduttiva di Patrizia Mattioli due considerazioni da cui partire  per gli adulti, anche nelle fasce di età più avanzata, l’ educazione continua rappresenta un modo fondamentale per seguitare a vivere da protagonisti in una società che cambia velocemente, nella quale crescono diseguaglianze e rischi di esclusione sociale per le fasce economicamente più deboli e con basso livello d’istruzione  grazie all’ allungamento della vita ogni persona ha oggi davanti a sé  almeno 50 anni di vita dopo l’uscita dal ciclo di istruzione  almeno 20 anni di vita dopo l’uscita dal lavoro

18 lo scenario è difficile ma migliorare è possibile mettendo in campo le giuste strategie. MERCOLEDÌ 22/10 – Hotel San Paolo relazione introduttiva di Patrizia Mattioli … ne consegue … con questo scenario il diritto di continuare a conoscere è una precondizione indispensabile per combattere l’analfabetismo di ritorno e i nuovi analfabetismi come quello per le nuove tecnologie che condannano le persone alla perdita dell’autostima e alla marginalità sociale

19 Apprendimento permanente e sistema territoriale integrato. MERCOLEDÌ 22/10 – Hotel San Paolo relazione introduttiva di Patrizia Mattioli un elemento di novità il 10 luglio 2014 a Roma è stata approvata dalla Conferenza Nazionale Unificata delle Regioni intesa un’ intesa riguardante le politiche sull’apprendimento permanente che ha come allegato un documento il cui titolo è molto significativo per Auser un significativo passo avanti

20 . MERCOLEDÌ 22/10 – Hotel San Paolo relazione introduttiva di Patrizia Mattioli nel documento approvato dalla Conferenza nazionale unificata che vede insieme le Regioni, gli Enti locali, il Ministero dell’Istruzione e il Ministero del Lavoro si riconosce per la prima volta il ruolo determinante dei soggetti del terzo settore nel realizzare il diritto all’apprendimento permanente con pari dignità rispetto ai soggetti del “formale” con un ruolo di innovazione che integra ed arricchisce il ruolo del pubblico alcuni spunti di riflessione

21 . MERCOLEDÌ 22/10 – Hotel San Paolo con questo documento viene attivato finalmente a livello istituzionale un focus su l’apprendimento come diritto della persona durante tutto l’arco della vita il diritto ad apprendere assume ora per l’Auser un valore identitario alcuni spunti di riflessione relazione introduttiva di Patrizia Mattioli

22 . MERCOLEDÌ 22/10 – Hotel San Paolo dal convegno di Palermo l’Auser lancia un appello alle istituzioni ed alle Regioni occorre avviare al più presto la costruzione delle reti territoriali per l’apprendimento permanente un appello relazione introduttiva di Patrizia Mattioli l’Auser in particolare chiede  che la Conferenza Unificata convochi una riunione del Tavolo Interistituzionale;  che ciascuna Regione convochi i soggetti istituzionali e sociali (enti locali, direzione scolastica regionale, università, parti sociali, forum terzo settore)

23 MERCOLEDÌ 22/10 – Hotel San Paolo ha concluso la mattinata Emanuele Macaluso al quale è stata consegnata la tessera onoraria dell'Auser appunti dal suo intervento L' associazionismo deve avere un ruolo straordinariamente attivo per lo sviluppo della vita sociale di un paese La conoscenza non si esaurisce con la scuola : viviamo in un momento molto difficile anche per un abbassamento della cultura politica di massa

24 . MERCOLEDÌ 22/10 – Hotel San Paolo i 25 anni di Auser presiede Enzo Costa – Presidente Auser interventi di Maria Paola Del Rossi Fondazione Di Vittorio Carla Cantone segretaria generale dello Spi Cgil altri momenti

25 . MERCOLEDÌ 22/10 – Hotel San Paolo dalla storia alle sfide future la qualità al centro del nostro impegno uno spazio tutto dedicato alle realtà ed alle esperienze di università e circoli culturali Auser di tutta Italia altri momenti

26 . MERCOLEDÌ 22/10 – Hotel San Paolo dalla storia alle sfide future la qualità al centro del nostro impegno è stato inviato un video anche da parte del Circolo Culturale Percorsi Solidali

27 in occasione del venticinquesimo anno di costituzione di Auser il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito la Medaglia di rappresentanza

28 . GIOVEDÌ 23/10 – Castel Utveggio Castello Utveggio prima tavola rotonda Il diritto di apprendere sempre Primi passi per la costruzione delle reti territoriali integrate Interventi di rappresentanti delle Regioni Nadia Garuglieri - Conferenza delle Regioni Pietro Marcolini - Regione Marche Marco Masi - Regione Toscana Fabrizia Monti - Regione Emilia Romagna Franco Moretto - Regione Veneto Nelli Scilabra - Regione Sicilia altri momenti

29 . GIOVEDÌ 23/10 – Castel Utveggio seconda tavola rotonda Il valore irrinunciabile di continuare ad apprendere Interventi di Sebastian Amelio - Ministero dell’Istruzione Direzione Generale Ordinamenti Scolastici Pietro Barbieri - portavoce del Forum del Terzo Settore; Davide Faraone - responsabile nazionale del PD del settore welfare e scuola Roberto Lagalla - rettore dell’università degli studi di Palermo Marco Trabucchi - università di Roma Tor Vergata; Vera Lamonica - segretaria nazionale CGIL. Coordina Federica Margaritora - caporedattore di Radio InBlu. altri momenti

30 . GIOVEDÌ 23/10 – Castel Utveggio Conclusioni di Enzo Costa - Presidente nazionale Auser pensieri che abbiamo riportato in valigia “Non si danno voti, non si rilasciano certificati ma la realtà delle università popolari per la terza età diventa in Italia sempre più importante” “Apprendere per tutto il corso della vita è un diritto fondamentale per la crescita della persona e della società e deve essere un diritto esigibile Una sfida per l’invecchiamento attivo per una società sana”

31 . GIOVEDÌ 23/10 – Castel Utveggio Conclusioni di Enzo Costa - Presidente nazionale Auser pensieri che abbiamo riportato in valigia Continuare a conoscere e ad apprendere è uno straordinario strumento di contrasto all’esclusione sociale ed alla solitudine Il termometro della democrazia si misura anche attraverso l’accesso al diritto ad apprendere sempre”

32 siamo consapevoli della nuova stagione che si è aperta sul fronte dell’apprendimento permanente e del grande lavoro da fare nel territorio. GIOVEDÌ 23/10 – Castel Utveggio Conclusioni di Enzo Costa - Presidente nazionale Auser pensieri che abbiamo riportato in valigia Per la prima volta nel nostro Paese all’ apprendimento “non formale” quello che viene portato avanti nelle migliaia di corsi e iniziative culturali promossi dall’Auser viene riconosciuto un ruolo determinante grazie al documento sottoscritto dalla Conferenza nazionale unificata

33 “la persona deve essere messa nelle condizioni di aggiornare e ridefinire il proprio progetto di vit a in tutto l’arco della sua esistenza in questo percorso la conoscenza, la formazione, il sapere diventano momenti inclusivi fondamentali” Enzo Costa – presidente nazionale AUSER

34 cartoline da Palermo

35 colori di Palermo

36 buon lavoro a tutti


Scaricare ppt "Settima edizione della Città che apprende Palermo, 22 e 23 ottobre 2014 Il diritto di continuare a conoscere un piacere per tutte le età e uno strumento."

Presentazioni simili


Annunci Google