La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PATRIZIA PAVATTI ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2010. PROGETTO EUROPA DELLISTRUZIONE C.M. n.267 del 21 giugno 2004.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PATRIZIA PAVATTI ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2010. PROGETTO EUROPA DELLISTRUZIONE C.M. n.267 del 21 giugno 2004."— Transcript della presentazione:

1 PATRIZIA PAVATTI ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2010

2 PROGETTO EUROPA DELLISTRUZIONE C.M. n.267 del 21 giugno 2004

3 LEuropa dellistruzione. Sviluppo e promozione della dimensione europea delleducazione Il Consiglio Europeo di Lisbona 2000 I Ministri dellEducazione hanno avviato un piano di lavoro sugli obiettivi futuri dei sistemi di istruzione e condiviso metodi e strumenti comuni per verificare i progressi realizzati. La Costituzione europea e lallargamento dellUnione attribuiscono nuove finalità alla dimensione europea delleducazione PERCHE?

4 COME OPERARE Fondamentale lintervento degli Uffici scolastici regionali. Ogni Ufficio Scolastico Regionale individua allinterno dei propri Uffici un nucleo di intervento. Azione di supporto delle Agenzie nazionali preposte alla gestione dei Programmi comunitari. Scuole Polo a livello locale Altri soggetti: enti locali, associazioni, organismi pubblici o privati. Coordinamenti di rete per aree tematiche.

5

6 EUROPROTOCOLLO sottoscritto a Gorizia il MPI – DGAI USR FVG REGIONE FVG UPI FVG PROVINCIA DI GO ANCI FVG COMUNE DI GO

7 EVENTI ORGANIZZATI GORIZIA 2004 ALLARGAMENTO UE GORIZIA 2005 GIORNATA DELLE LINGUE GEMONA 2006 TRENTENNALE TERREMOTO E FESTA EUROPA

8 PIANO DI COMUNICAZIONE DIFFUSIONE – CONCORSO VIDEO COLLABORAZIONE RAI SEMINARIO TOLMEZZO

9 Diventare leconomia basata sulla conoscenza più competitiva e dinamica del mondo, in grado di realizzare una crescita economica sostenibile con nuovi e migliori posti di lavoro e una maggiore coesione sociale Obiettivo strategico di Lisbona per il 2010

10 Obiettivi per listruzione e la formazione 3 obiettivi strategici 13 obiettivi 5 indicatori base

11

12 Obiettivi strategici 1)Migliorare le qualità e lefficacia dei sistemi di istruzione e di formazione dellUE 2)Agevolare laccesso di tutti ai sistemi di istruzione e formazione 3)Aprire al mondo esterno i sistemi di istruzione e formazione

13 1)Migliorare la qualità e lefficacia Migliorare listruzione e la formazione per insegnanti e formatori Sviluppare le competenze per la società della conoscenza Garantire laccesso alle ICT per tutti Attrarre più studenti agli studi scientifici e tecnici Sfruttare al meglio le risorse

14 2)Agevolare laccesso di tutti ai sistemi di istruzione e formazione Un ambiente aperto per lapprendimento Rendere lapprendimento più attraente Sostenere la cittadinanza attiva, le pari opportunità e la coesione sociale

15 3)Aprire al mondo esterno Rafforzare i legami con il mondo del lavoro e della ricerca e con la società in generale Sviluppare lo spirito imprenditoriale Migliorare lapprendimento delle lingue straniere Aumentare la mobilità e gli scambi Rafforzare la cooperazione europea

16 1.Ridurre la percentuale di adolescenti con bassa capacità di lettura (PISA) del 20% 2. Aumentare il numero di laureati in materie scientifiche del 15% 3. Non più del 10% di abbandoni scolastici 4. Completamento del ciclo secondario per l85% dei giovani 5. Apprendimento permanente per il 12,5% degli adulti I 5 indicatori di base

17 Globalizzazione Rapido sviluppo di nuove tecnologie Invecchiamento della popolazione Alto numero di adulti con scarse qualifiche (80 milioni di europei) Alto tasso di disoccupazione Le sfide da vincere

18 Capacità di lettura Obiettivo 2010: ridurre del 20% i giovani con una bassa capacità di lettura EU 25 Performance Obiettivo 2010 Paesi migliori %19.8 %15.5 % Finlandia: 5.7 % Irlandia: 11.0 % Paesi Bassi: 11.5 % Italia: 25 %

19 Laureati in MST Obiettivo 2010: aumento dei laureati in MST del 15% EU 25 Performance Obiettivo 2010 Paesi migliori % Slovacchia: + 64% Italia: + 43% Polonia : + 41%

20 Abbandono scolastico Obiettivo 2010: gli abbandoni scolastici non devono superare il 10% EU 25 performance Obiettivo 2010 Migliori paesi %14.9%10% Polonia: 5.5 % Slovacchia: 5.8 % Rep.Ceca: 6.4 % Italia: 21,8 %

21 Completamento del ciclo secondario Obiettivo 2010: l85% dei giovani deve avere almeno completato il ciclo secondario EU 25 Performance Obiettivi 2010Paesi migliori %77.3%85% Slovacchia: 91.5% Slovenia: 90.6% Rep. Ceca: 90.3% Italia: 77,3 %

22 Formazione adulti Obiettivo 2010: partecipazione della popolazione attiva a programmi di LLL EU 25 Performance Obiettivo 2010 Paesi Migliori %10.8%*12.5% Svezia: 34.7% UK: 29.1% Danimarca: 27.6% Italia: 7,3 %

23 Raggiungere gli obiettivi significa… 2 milioni di giovani in meno che abbandonano la scuola 2 milioni di giovani che continuano gli studi dopo il ciclo secondario giovani in meno con una bassa capacità di lettura 4 milioni di adulti in più che partecipano a programmi LLL laureati in più nelle materie scientifiche.

24 Le leve per riuscire…ovvero cosa dovrebbero fare gli Stati membri 1.Concentrare le riforme e gli investimenti sui punti chiave 2.Fare dellapprendimento lungo tutto larco della vita una realtà concreta 3.Costruire lEuropa dellistruzione e della formazione

25 Aprire i sistemi di istruzione e formazione al resto del mondo - Rafforzare i legami con il mondo del lavoro e della ricerca e con la società in generale - Sviluppare lo spirito imprenditoriale - Migliorare lapprendimento delle lingue straniere - Aumentare la mobilità e gli scambi - Rafforzare la cooperazione europea


Scaricare ppt "PATRIZIA PAVATTI ISTRUZIONE E FORMAZIONE 2010. PROGETTO EUROPA DELLISTRUZIONE C.M. n.267 del 21 giugno 2004."

Presentazioni simili


Annunci Google