La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE Le politiche dellIstruzione e della formazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE Le politiche dellIstruzione e della formazione."— Transcript della presentazione:

1 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE Le politiche dellIstruzione e della formazione Relazione per il Consiglio Europeo di Primavera

2 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE La strategia di Lisbona è lo strumento creato dallUnione Europea per accompagnare i cambiamenti in corso e per trasformare lU.E. in una economia creativa, moderna, innovativa, dotata di una forza di lavoro altamente qualificata e di unistruzione di alta qualità Lo stretto partenariato e la chiara ripartizione delle responsabilità tra Stati membri e Commissione Europea hanno permesso di compiere un grande passo in avanti negli ultimi anni

3 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE La Commissione ritiene quindi che la strategia stia funzionando ma – aggiunge- lUnione ha bisogno di ulteriori riforme

4 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE Risultati positivi nellarea U.E. sono costituiti in gran parte da effettivi miglioramenti registratisi in questi ultimi anni: La crescita economica media è al 2,9 % circa La media della disoccupazione è sotto al 7 % L investimento in Ricerca e Sviluppo è aumentato (stima tendenziale U.E. : 2,6 % del PIL nel 2010)

5 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE Cosa rimane da fare: Lobiettivo del da investire in Ricerca formazione e sviluppo è ancora lontano Lobiettivo del 3 % del PIL da investire in Ricerca formazione e sviluppo è ancora lontano I disavanzi strutturali- anche in alcuni Paesi della zona Euro -rimangono forti ed inibiscono la crescita (squilibri delle bilance commerciali, perdita di competitività, in alcuni Paesi membri ritardi ed incompletezza delle riforme del mercato del lavoro e dei sistemi pensionistici) I disavanzi strutturali- anche in alcuni Paesi della zona Euro -rimangono forti ed inibiscono la crescita (squilibri delle bilance commerciali, perdita di competitività, in alcuni Paesi membri ritardi ed incompletezza delle riforme del mercato del lavoro e dei sistemi pensionistici) I sistemi didattici nei Paesi membri non permettono ancora ai giovani di acquisire le competenze di cui hanno bisogno I sistemi didattici nei Paesi membri non permettono ancora ai giovani di acquisire le competenze di cui hanno bisogno

6 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE PUNTI CHIAVE PER LO SVILUPPO ULTERIORE DELLA SVILUPPO ULTERIORE DELLA STRATEGIA CON STRATEGIA CON PARTICOLARE RIFERIMENTO PARTICOLARE RIFERIMENTO AI TEMI DELLA FORMAZIONE AI TEMI DELLA FORMAZIONE

7 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE I°) Ridurre i casi di abbandono scolastico precoce e garantire che, nellera della globalizzazione, nessuno sia lasciato indietro Dotare lEuropa della quinta libertà, la libera circolazione delle conoscenze, che permetta di sfruttare il proprio potenziale di creatività Consolidare il triangolo istruzione-ricerca- innovazione

8 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE II) Investire di più e meglio nellIstruzione : è assolutamente necessario e tra laltro aiuta a combattere la povertà e le disparità Accrescere la mobilità degli studenti : importante stimolo per lo sviluppo personale e per migliorare le competenze linguistiche Alzare decisamente le competenze di base dei giovani sin dalla loro più tenera età

9 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE PROPOSTE DELLA COMMISSIONE RIVOLTE A TUTTI GLI STATI MEMBRI A SEGUITO DELLA CONSULTAZIONE PUBBLICA LANCIATA DALLA COMMISSIONE STESSA LO SCORSO ANNO:

10 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE Investire maggiormente nelle persone con una strategia relativa all istruzione e alla formazione che copra lintero corso della vita Adottare i principi comuni della c.d. flessicurezza Aumentare la disponibilità ed laccesso ai servizi di qualità per la custodia dei bambini

11 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE Ed inoltre, nello specifico ambito relativo alle politiche educative: 1) Elaborare piani dazione concreti per migliorare le capacità di lettura di base Collegare i programmi nazionali di sviluppo universitari al programma europeo di mobilità Erasmus Mettere punto entro il 2010 i quadri nazionali di qualifiche ed applicare il sistema di riferimento EQF (European qualification framework ovvero Quadro europeo delle qualifiche)

12 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE 2) Concretizzare una migliore coordinazione tra i diversi settori centrale e locale, per realizzare una vera innovazione Indicazione delle modalità concrete per il raggiungimento degli obiettivi nazionali di investimento in ricerca e sviluppo per il 2010

13 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE ULTERIORI ADEMPIMENTI RICHIESTI A TUTTI GLI STATI MEMBRI: Strutturare un insieme di Competenze chiave nei diversi ambiti disciplinari, quale base per un apprendimento completo ed equilibrato (elencati nella Raccomandazione del Consiglio e del Parlamento del 18/12/2006) Applicare i criteri dell Efficienza ed equità nei sistemi formativi (previsti dalle Conclusioni del Consiglio del 14/12/2006) Dare attuazione alla Carta Europea di Qualità per la mobilità (allegata alla Raccomandazione del Consiglio e del Parlamento del 18/12/2006)

14 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE Specifici suggerimenti dellU.E. allItalia: Specifici suggerimenti dellU.E. allItalia:

15 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE Necessità di aumento reale dellinvestimento in Ricerca e Sviluppo (il livello della spesa globale, quasi la metà della media U.E., rimane molto modesto) Miglioramento dellefficacia della spesa pubblica in istruzione e formazione (valutazione??) Miglioramento dellofferta di nidi dinfanzia per consentire una reale conciliazione della vita professionale con quella familiare %

16 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE Necessità di nuove strategie per prolungare la vita attiva e la permanenza nel mercato del lavoro, anche mediante effettive strategie di formazione permanente lungo tutto il corso della vita (lU.E. ha raccomandato allItalia di mettere a punto una strategia globale di formazione continua e migliorare la qualità dellistruzione per garantire ladeguatezza al mercato del lavoro) %

17 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE Rimane indispensabile consolidare le riforme sui sistemi di istruzione e formazione e migliorare la qualità dellistruzione, colmando il divario interregionale in termini di rendimento scolastico.%

18 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE E necessario predisporre un vero e proprio sistema completo e coordinato di formazione continua, diverso dal frammentario panorama oggi esistente. (nb: la Commissione non conosceva ancora il recente schema di Disegno di Legge sull Apprendimento Permanente (Agosto 2007) che sembra rispondere a tale necessità. Dovrà comunque attendere una sua conversione in Legge e le successive norme applicative per valutarne il reale impatto)

19 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles FORNIRE UNA ISTRUZIONE LUNGO TUTTO IL CORSO DELLA VITA PER LA CONOSCENZA LA CREATIVITA E LINNOVAZIONE Nel settore dellIstruzione e della Formazione la strategia di Lisbona e lAgenda di lavoro comune dei Ministri dellIstruzione è tradotta in obiettivi concreti e condivisi di politica comune europea dalla Relazione biennale congiunta Commissione- Consiglio sullIstruzione e sulla formazione, denominata Istruzione e Formazione 2010 che si basa sulle relazioni nazionali fornite dagli stessi stati membri

20 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles FORNIRE UNA ISTRUZIONE LUNGO TUTTO IL CORSO DELLA VITA PER LA CONOSCENZA LA CREATIVITA E LINNOVAZIONE Obiettivi comuni definiti dai Ministri dellIstruzione da raggiungere entro il 2010, oggetto della relazioneIstruzione e Formazione 2010 Abbandoni precoci: ridurli a non più del 10% Carente competenza in lettura e scrittura da parte dei quindicenni: ridurne al 20% la percentuale Completamento della scuola secondaria: raggiungere almeno l85% dei ventiduenni Laureati in matematica e scienze: almeno il 15% in più, con accresciuta presenza femminile Partecipazione alla formazione lungo tutto il corso della vita: almeno il 25,50% delle persone tra 25 e 64 anni

21 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles FORNIRE UNA ISTRUZIONE LUNGO TUTTO IL CORSO DELLA VITA PER LA CONOSCENZA LA CREATIVITA E LINNOVAZIONE Il Rapporto per il 2008, Istruzione e Formazione 2010, ancora in corso di approvazione da parte del Consiglio, sottolinea che lItalia: Ha ottenuto buoni progressi in materia di abbandoni. La percentuale di riduzione è superiore alla media comunitaria, mentre il dato assoluto (20,80) è ancora il doppio dellobiettivo europeo Dovrebbe aggiornare i dati in relazione alla carente competenza in lettura e scrittura da parte dei quindicenni (il dato sembra essere ancora al 26,40%, tra i più alti: la media europea si attesta al 23,40) Ha raggiunto un discreto risultato con riferimento al completamento della secondaria (75,50 rispetto ad una media europea del 77,80) In merito alle lauree in matematica e scienze si posiziona al 13,30%, in piena media europea, con 37,10% di donne (la crescita nel quinquennio è per noi al 11,30%) Ha una partecipazione di cittadini alla formazione lungo tutto il corso della vita al 6,10%, rispetto ad una media europea di quasi il 10%

22 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles FORNIRE UNA ISTRUZIONE LUNGO TUTTO IL CORSO DELLA VITA PER LA CONOSCENZA LA CREATIVITA E LINNOVAZIONE Dovrebbe quantificare e determinare gli obiettivi strategici (target) nazionali per il raggiungimento dei traguardi fissati a livello comunitario nelle diverse aree (quindi non vi è lo strumento per monitorare il percorso da effettuare) Dovrebbe dotarsi di strategie complete ed esplicite per la realizzare una formazione lungo tutto il corso della vita, malgrado si sia dotata di una politica nazionale di settore Dovrebbe definire un quadro nazionale di qualifiche, in corso di elaborazione Analogamente, dovrebbe prevedere un sistema nazionale di validazione per listruzione non formale ed informale

23 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles QUALI MESSAGGI CHIAVE ? Una formazione ed una istruzione che accompagnino il cittadino sin dalla più tenera età alla pensione Sempre maggiore impegno nel contrastare labbandono scolastico Utilizzare il sistema di descrittori previsto dallEQF, correlandolo al sistema nazionale in corso di definizione, per migliorare la mobilità finalizzata in Europa e nel mondo

24 Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles Grazie per la cortese attenzione Marcello Limina


Scaricare ppt "Rappresentanza Permanente d'Italia presso l'U.E. -Bruxelles STRATEGIA DI LISBONA PER LA CRESCITA E LOCCUPAZIONE Le politiche dellIstruzione e della formazione."

Presentazioni simili


Annunci Google