La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pensando al giudizio finale, ascoltiamo i clarinetti del Requiem di guerra, di Britten 33 t.o.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pensando al giudizio finale, ascoltiamo i clarinetti del Requiem di guerra, di Britten 33 t.o."— Transcript della presentazione:

1

2 Pensando al giudizio finale, ascoltiamo i clarinetti del Requiem di guerra, di Britten 33 t.o.

3 5a Parte del vangelo di Matteo (c 21-25): “Il tuo Re entra umilmente in Gerusalemme” CONCLUSIONE. Vista l’opposizione con il giudaismo del suo tempo, Gesù se ne stacca: - I discepoli devono essere semplici (Dom31) CONCLUSIONE. Vista l’opposizione con il giudaismo del suo tempo, Gesù se ne stacca: - I discepoli devono essere semplici (Dom31) - Sempre con l’olio (amore) pronto (Dom32) - Producendo con i doni ricevuti (OGGI) SOLENNITÀ DI CRISTO RE: Quello che facciamo agli altri, è fatto a Dio (Dom34) Valle del Cedron (di Giosafat) luogo del giudizio secondo Gioele 4:2

4 Facciamo fruttare tutti i talenti? Parabola del Giudizio

5 Mt 25,14-30 In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola: «Avverrà infatti come a un uomo che, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e consegnò loro i suoi beni. A uno diede cinque talenti, a un altro due, a un altro uno, secondo le capacità di ciascuno; poi partì.

6 Gesù ci ha affidato tutti i suoi beni Il vangelo, come norma di vita, è il grande tesoro che abbiamo nelle mani Codice Vaticano. Uno dei più antichi dei Vangeli (IVsec.)

7 Subito colui che aveva ricevuto cinque talenti andò a impiegarli, e ne guadagnò altri cinque. Così anche quello che ne aveva ricevuti due, ne guadagnò altri due. Colui invece che aveva ricevuto un solo talento, andò a fare una buca nel terreno e vi nascose il denaro del suo padrone.

8 Il Vangelo praticato ti dispone alla gioia di fare il bene Il vangelo nascosto ti chiude nell’oscurità

9 Dopo molto tempo il padrone di quei servi tornò e volle regolare i conti con loro..

10 Verrà nell’ora che non conosci (Mt 24,44) Se non abbiamo riconosciuto Gesù nella vita, non lo riconosceremo quando tornerà (Sant’Agostino) Gesù nel Giudizio finale (Michelangelo)

11 Si presentò colui che aveva ricevuto cinque talenti e ne portò altri cinque, dicendo: “Signore, mi hai consegnato cinque talenti; ecco, ne ho guadagnati altri cinque”. “Bene, servo buono e fedele – gli disse il suo padrone –, sei stato fedele nel poco, ti darò potere su molto; prendi parte alla gioia del tuo padrone”.

12 Buon Samaritano Vivere aiutando, come il buon samaritano, è far fruttare al massimo i talenti Questi talenti si moltiplicano nelle nostre mani “Io mi dissi: Malala coraggio. Non aver paura di nessuno. Solo cerchi di ottenere una educazione (per le donne). Questo non è un crimine” Malala, ragazza pachistana che ha vissuto il vangelo senza conoscerlo. Nobel 2014 Non cliccare

13 Si presentò poi colui che aveva ricevuto due talenti e disse: “Signore, mi hai consegnato due talenti; ecco, ne ho guadagnati altri due”. “Bene, servo buono e fedele - gli disse il suo padrone -, sei stato fedele nel poco, ti darò potere su molto; prendi parte alla gioia del tuo padrone”.

14 Vedova povera gettando l’elemosina Non cliccare Il bene non fa rumore Gesù loda l’attitudine della vedova, che da come elemosina quanto ha (Mc 12:42) Donne anonime che donano la vita costantemente

15 Si presentò infine anche colui che aveva ricevuto un solo talento e disse: “Signore, so che sei un uomo duro, che mieti dove non hai seminato e raccogli dove non hai sparso. Ho avuto paura e sono andato a nascondere il tuo talento sotto terra: ecco ciò che è tuo”. Il padrone gli rispose: “Servo malvagio e pigro, tu sapevi che mieto dove non ho seminato e raccolgo dove non ho sparso; avresti dovuto affidare il mio denaro ai banchieri e così, ritornando, avrei ritirato il mio con l’interesse.

16 Unici e irripetibili, tutti abbiamo dei talenti propri che non possiamo nascondere senza distruggerci Non farli fruttare è seppellirci in vita

17 Toglietegli dunque il talento, e datelo a chi ha i dieci talenti. Perché a chiunque ha, verrà dato e sarà nell’abbondanza; ma a chi non ha, verrà tolto anche quello che ha. E il servo inutile gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti”.

18 I veri amministratori costruiscono INSIEME il MONDO Costruire o distruggere dipende da ciascuno

19 Signore Gesù, aiutaci a far fruttare i talenti che tutti abbiamo, perché si RINVIGORISCA tra tutti la nostra società

20 Monache di S. Benedetto di Montserrat


Scaricare ppt "Pensando al giudizio finale, ascoltiamo i clarinetti del Requiem di guerra, di Britten 33 t.o."

Presentazioni simili


Annunci Google