La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Monitoraggio di inquinamento da idrocarburi policiclici aromatici (IPA) nell’hinterland catanese: un confronto nell’utilizzazione di varie tecniche sperimentali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Monitoraggio di inquinamento da idrocarburi policiclici aromatici (IPA) nell’hinterland catanese: un confronto nell’utilizzazione di varie tecniche sperimentali."— Transcript della presentazione:

1 Monitoraggio di inquinamento da idrocarburi policiclici aromatici (IPA) nell’hinterland catanese: un confronto nell’utilizzazione di varie tecniche sperimentali Loretta Intili UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTA’ DI SCIENZE MM. FF. NN. DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIMICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE Tesi di laurea Relatore: Chiar.mo Prof. Guido De Guidi Correlatori: Dott. Giuseppe Pistone Dott. Alfio Catalfo ANNO ACCADEMICO

2 2 1. Inquinamento atmosferico 2. Inquinamento del suolo 3. Inquinamento delle acque

3 3 a.Contaminazione globale (immissione nel suolo di sostanze tossiche e persistenti) b. Trasferimento dell’inquinamento dal suolo alle falde acquifere c. Alterazione dell’ecosistema suolo: Perdita di biodiversità; Riduzione della fertilità; Riduzione del potere autodepurante.

4 4 Porto Marghera Cloruro di vinile monomero (CVM):Cloruro di polivinile (PVC):

5 5 Area di Gela Campione di 262 persone: tracce di arsenico, rame, piombo, cadmio e mercurio nel sangue del 20% del campione Biomonitoraggio del Cnr – Corriere di Gela, 18/07/2009

6 6 Polo industriale di Priolo Gargallo Inquinamento da mercurio nel suolo e nelle acque; elevata presenza di discariche, all’interno e all’esterno dell’area industriale ; elevate emissioni di SO 2, NO x e microinquinanti nell’aria.

7 7 Ex Cartiera Siace (Fiumefreddo) 2004: prima delibera della Giunta provinciale 2007: rimozione di circa 6 tonnellate di prodotti idrocarburici liquidi 2007: eliminazione residui densi catramosi di prodotti idrocarburici per circa 2 tonnellate 2008: inizio campagna di campionamento di rifiuti (amianto)

8 8 struttura planare costituita da due o più anelli benzenici volatilità e solubilità in acqua 1/ ∝ P.M. punto di ebollizione e punto di fusione ∝ P.M. NAFTALENEANTRACENE

9 9

10 10 catecolocis-cis acido muconico catecolo 1,2 diossigenasi O2O2 acido dicarbossilico intermedi ciclo di Krebs SCISSIONE Reazione interfaccia acqua-sedimento

11 11 Classificazione IARC: International Programme on Chemical Safety, January Straif K. and Coll., WHO International Agency for Research of Cancer, Carcinogenicity of polycyclic aromatic hydrocarbons, 2005.

12 12 La dimensione delle particelle determina in quale misura possano viaggiare nel sistema umano bronchiale.

13 13 Uno o più gruppi nitro sostituiscono gli idrogeni presenti negli IPA: NITROFLUORANTENE

14 14

15 15 pallone con collo smerigliato (a) estrattore (b) condensatore (c) b c a

16 16

17 17 Gascromatografia (GC) Cromatografia liquida ad alta pressione (HPLC) Spettrofotometria IR a trasformata di Fourier (FT-IR)

18 2) GC/MS: 18 Sono stati utilizzati due tipi di gascromatografi: Rivelatore a ionizzazione di fiamma Come rivelatore viene utilizzato uno spettrometro di massa Flame Ionization Detector

19 19 Rivelatori: DAD a fluorescenza elettrochimico

20 20 Si basa sull’utilizzo di un'operazione matematica (trasformata di Fourier) che trasforma un interferogramma in uno spettro comune.

21 21 Aliquota di materiale (21,407 gr) arricchita con 10 µl di :

22 22 Pirene Crisene * D.M. n. 471 del 25/10/99.

23 23 stretching gruppi CH 2 bending di tutto l’anello campione standard Benzo(a)pirene

24 24 campione miscela IPA naftalene2-metilnaftalene1-metilnaftaleneacenaftileneacenaftenefluorene fenantreneantracene fluorantenepirene benzoba)antracenecrisene benzo(b)fluorantenebenzo(k)fluorantene benzo(a)pirene indeno(1,2,3,cd)pirenedibenzo(a,h)antracenebenzo(g.h.i)pirene

25 25 Monitoraggio inquinamento del suolo tramite: prelievo campione estrazione con Soxhlet analisi in GC/MS, GC/FID, FT-IR e HPLC Lo scopo della presente tesi è stato quello di mettere a confronto diverse tecniche analitiche per il monitoraggio dell’inquinamento ambientale.

26 Grazie a tutti i presenti, in particolare il Prof. Guido De Guidi, il dott. Giuseppe Pistone e il dott. Alfio Catalfo, che mi hanno seguita nei vari mesi di stage e nella stesura dell’elaborato finale. Inoltre ringrazio i Prof. Vito Librando e Giancarlo Perrini del Dip. di Scienze Chimiche, la mia famiglia e i miei colleghi di lavoro della Meta Service che mi hanno sempre supportato (e sopportato) nel mio percorso fino al raggiungimento della laurea. 26 Università di Catania - Dipartimento di Scienze Chimiche Laboratorio di Fotochimica e Fotobiologia - Estrazione con Soxhlet - HPLC - GC/MS Studio Chimico Ambientale del dott. Giuseppe Pistone Tutor aziendale - Estrazione con Soxhlet - GC/FID - FT-IR Meta Service S.r.l. - Prelievo campione

27 Grazie a: Prof. Guido De Guidi dott. Giuseppe Pistone dott. Alfio Catalfo Prof. Vito Librando Prof. Giancarlo Perrini la mia famiglia i miei amici i miei colleghi della Meta Service 27 Università di Catania - Dipartimento di Scienze Chimiche Laboratorio di Fotochimica e Fotobiologia - Estrazione con Soxhlet - HPLC - GC/MS Studio Chimico Ambientale del dott. Giuseppe Pistone Tutor aziendale - Estrazione con Soxhlet - GC/FID - FT-IR Meta Service S.r.l. - Prelievo campione


Scaricare ppt "Monitoraggio di inquinamento da idrocarburi policiclici aromatici (IPA) nell’hinterland catanese: un confronto nell’utilizzazione di varie tecniche sperimentali."

Presentazioni simili


Annunci Google