La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Progetti innovativi nella P.A. Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Componente.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Progetti innovativi nella P.A. Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Componente."— Transcript della presentazione:

1 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Progetti innovativi nella P.A. Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Componente CNIPA

2 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi MISSIONE DEL CNIPA  Il CNIPA opera “presso” la Presidenza del Consiglio per l’attuazione delle politiche del Ministro per l’innovazione (MIT), con autonomia tecnica, funzionale, amministrativa, contabile e finanziaria e con indipendenza di giudizio  Il CNIPA subentra all’AIPA ed incorpora il Centro Tecnico

3 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi COMPITI DEL CNIPA  Verso la Pubblica Amministrazione  definisce processi e strumenti per governare il processo di innovazione  coordina lo sviluppo dei sistemi informativi  detta criteri e regole tecniche di sicurezza, interoperabilità, apertura, prestazione  emette pareri di congruità tecnico-economica-strategica sui progetti  coordina la predisposizione di piani di formazione del personale  Verso i cittadini e le imprese:  contribuisce alla definizione della politica del Governo, lavorando in stretto contatto con il MIT  opera nell’ambito dell’Unione Europea  attua progetti speciali di innovazione

4 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi MODUS OPERANDI  Gruppi di lavoro  indagini conoscitive, collaborazioni finalizzate  Progetti innovativi  la sperimentazione  Elaborazione di norme  la regolazione  Ciclo di convegni  i momenti di confronto  Pubblicazioni  la diffusione dei risultati  Attuazione di grandi progetti  Portale Italia.gov, rete RUPA, Servizio Pubblico di Connettività, “Digitale Terrestre”, …

5 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Alcuni grandi progetti  Verso le Pubbliche Amministrazioni  Il progetto “Archiviazione” -> la conservazione sostitutiva  Verso i cittadini:  Il progetto “Accessibilità” e la legge Stanca  Il progetto “Digitale Terrestre”

6 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi La conservazione sostitutiva L’evoluzione delle norme a supporto della rivoluzione digitale

7 1968: conservazione sostitutiva  “Le P.A. ed i privati hanno facoltà di sostituire, a tutti gli effetti, ai documenti dei propri archivi, alle scritture contabili, alla corrispondenza ed agli altri atti di cui per legge o regolamento è prescritta la conservazione, la corrispondente riproduzione fotografica, anche se costituita da fotogramma negativo” (Legge 15/68 art. 25) OMAT – Milano 30 marzo 2004 La conservazione sostitutiva dei documenti, P. Ridolfi

8 1993: il supporto ottico  “Gli obblighi di conservazione e di esibizione di documenti per finalità amministrative e probatorie, previsti dalla legislazione vigente, si intendono soddisfatti anche se realizzati mediante supporto ottico purché le procedure utilizzate siano conformi a regole tecniche dettate dall’Autorità per l’informatica nella pubblica amministrazione” (Legge 537/93 art. 2)

9 1997: validità del documento informatico  “Gli atti, dati e documenti formati dalla pubblica amministrazione e dai privati con strumenti informatici e telematici, i contratti stipulati nelle medesime forme, nonché la loro archiviazione e trasmissione con strumenti informatici, sono validi e rilevanti a tutti gli effetti di legge” (Legge 59/97 art. 15)

10 2000: Il T.U. DPR 445  “Le pubbliche amministrazioni ed i privati hanno facoltà di sostituire, a tutti gli effetti, i documenti dei propri archivi, le scritture contabili, la corrispondenza e gli altri atti di cui per legge o regolamento è prescritta la conservazione, con la loro riproduzione su supporto fotografico, su supporto ottico, o con altro mezzo idoneo a garantire la conformità dei documenti agli originali”

11 2004: Nuova deliberazione Finalità  adeguare alle esigenze di rinnovamento tecnologico e normativo  consentire la firma di file di documenti conservati, di qualunque dimensione  rendere coerenti le definizioni con quelle presenti nella normativa vigente Deliberazione CNIPA 11/2004

12 Deliberazione CNIPA n. 11/2004 Punti di rilievo  suddivide i documenti in due grandi categorie: documenti informatici e documenti analogici  mantiene sostanzialmente invariate le modalità di conservazione delle due categorie di documenti  ribadisce la distinzione tra conservazione di documento analogico non unico e unico, limitando solo in quest’ultimo caso il ricorso al Pubblico ufficiale / Notaio Deliberazione CNIPA 11/2004

13 Normative specifiche  DM Ministero dell’economia e delle finanze 23 gennaio 2004  DM Ministero del lavoro 30 ottobre 2002  Circolare Ministero del lavoro n. 33/03  Restano esclusi i documenti analogici unici:  Cartelle cliniche  Assegni bancari

14 Azioni per l’operatività: rivisitazione globale della materia  prossimo avvio gruppo di lavoro con:  le Amministrazioni coinvolte (Beni culturali, Salute, Finanze, Giustizia, ….)  le Associazioni di settore (ABI, Assinform, Notai, …)  approfondimento dal punto di vista archivistico della tematica sui documenti unici / non unici  apertura di un tavolo di consultazioni con operatori ed esperti di settore OMAT – Milano 30 marzo 2004 La conservazione sostitutiva dei documenti, P. Ridolfi

15 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Il progetto accessibilità L’innovazione al servizio del cittadino: normativa e tecnologia

16 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi La Legge Stanca “La Repubblica riconosce e tutela il diritto di ogni persona ad accedere a tutte le fonti di informazione e ai relativi servizi, ivi compresi quelli che si articolano attraverso gli strumenti informatici e telematici.” (Art. 1 Legge 4, 9/1/2004, G.U. 17 gennaio 2004)

17 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Contenuti innovativi  Tutti i siti che saranno realizzati, o rinnovati, in futuro dalle pubbliche amministrazioni dovranno rispettare i requisiti di accessibilità  Per i privati il provvedimento non genera un obbligo, ma è fattore di stimolo a promuovere l’accessibilità dei loro siti  Tutti i libri di testo delle scuole, ove possibile, saranno resi disponibili in formati leggibili al computer da non vedenti o ipovedenti

18 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Applicabilità della legge  Si applica a:  pubbliche amministrazioni  enti pubblici economici  aziende private concessionarie di servizi pubblici  enti pubblici di assistenza e riabilitazione  aziende di trasporto e comunicazione a prevalente capitale pubblico  aziende appaltatrici di servizi informatici  Si estende a:  soggetti diversi che facciano richiesta di valutazione di accessibilità dei propri siti

19 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Regolamento di attuazione  Definisce:  I criteri generali per l'accessibilità dei servizi informatici  Le modalità di attribuzione della certificazione di accessibilità dei siti privati (bollino blu)  I controlli sugli operatori privati che hanno reso nota l'accessibilità dei siti e delle applicazioni informatiche  I controlli esercitabili sui soggetti pubblici  E’ adottato previa consultazione con le associazioni delle persone disabili, di sviluppatori competenti in materia di accessibilità, produttori di hardware e software

20 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Regole tecniche per i siti  Definiscono:  Le linee guida recanti i requisiti tecnici e i diversi livelli per l'accessibilità  Le metodologie tecniche per la verifica dell'accessibilità dei siti INTERNET  Sviluppate mediante un processo “open”  pubblicità delle bozze di regole tecniche su web  supporto specialistico dei gruppi di lavoro istituiti presso la Segreteria Tecnica della Commissione  Supportano il “bollino blu” dell’accessibilità

21 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Semplicità, accessibilità, usabilità  La semplicità favorisce l’accessibilità  L’accessibilità è un dovere, l’usabilità una necessità  L’usabilità è facilità d’uso, intuitività, velocità, soddisfazione dell’utente: un sito usabile è “un bel sito”

22 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Accessibilità e multicanalità  Il Web e la mail  Il telefono ed i call center  La messaggistica mobile (SMS)  La televisione (digitale terrestre)  I sistemi CRM (Customer Relationship Management) nel back office

23 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Il progetto “Digitale Terrestre” Incentivare la sperimentazione per comprendere l’innovazione

24 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Il Progetto “Digitale Terrestre  Sperimentazione di servizi di pubblica utilità attraverso la piattaforma digitale terrestre  Promosso da:  Ministero delle Comunicazioni  Ministro per l’innovazione e le tecnologie  Attuato da:  CNIPA – Centro nazionale per l’informatica nella P.A  FUB – Fondazione Ugo Bordoni  Finanziamento totale: 10 milioni euro

25 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Struttura di progetto  Sperimentazione di applicazioni semplici, informative, ad elevata multimedialità e bassa interattività remota, destinate al grande pubblico  Gestita dal CNIPA  Fondi disponibili: 7 mln euro  Sperimentazione di applicazioni avanzate  Gestita dal Ministero delle Comunicazioni (FUB)  Fondi disponibili: 3 mln euro

26 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Caratteristiche del bando CNIPA  Obiettivo: sviluppo di una piattaforma sperimentale distribuita sul territorio italiano  Modalità di attuazione:  cofinanziamento di un numero limitato di cantieri sperimentali coordinati da regioni ed enti locali  condivisione e consolidamento dei risultati tramite un Centro di Competenza  Quota di cofinanziamento massima: 50%  Apertura prevista: ottobre 2004, durata: 10 mesi

27 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Obiettivi dei cantieri sperimentali  Acquisire conoscenza per:  favorire l'accettazione del canale t-government da parte di un'utenza indifferenziata, tendenzialmente esclusa da altri canali di fruizione dei servizi medesimi  delineare modelli e strumenti per la realizzazione delle filiere di sviluppo, distribuzione e gestione del canale di t-government  Condividere la conoscenza in un tavolo comune di progetto, coordinato dal CNIPA

28 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Strategia di sperimentazione  Selezionare servizi semplici con un target d’utenza ben definito e di dimensioni significative  Realizzare il porting del servizio sul canale DTT  Implementare su di un testbed reale (e non realistico)  Curare l’usabilità e l’accessibilità del servizio  Realizzare un’apposita campagna di promozione  Andare “on air” con contenuti sempre “freschi”  Sviluppare un sistema di monitoraggio dell’utenza

29 Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Per maggiori informazioni


Scaricare ppt "Innovazione nella Pubblica Amministrazione – Forum P.A. 13 maggio 2004 P. Ridolfi Progetti innovativi nella P.A. Prof. ing. Pierluigi Ridolfi Componente."

Presentazioni simili


Annunci Google