La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Collusion and the political differentiation of newspapers Marco Antonielli Università degli Studi di Firenze 7 Giugno 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Collusion and the political differentiation of newspapers Marco Antonielli Università degli Studi di Firenze 7 Giugno 2011."— Transcript della presentazione:

1 Collusion and the political differentiation of newspapers Marco Antonielli Università degli Studi di Firenze 7 Giugno 2011

2 2 My work Tesi per la Laurea Magistrale in Scienze dell’Economia Estensione del modello Gabszewicz, Laussel, Sonnac (2002) per studiare le cause e le implicazioni della collusione nel mercato dei giornali

3 Introduzione Mercati dei media Setting a due versanti (Anderson e Gabszewicz, 2005) Alta concentrazione: C’è collusione? -Analisi teorica: Rhumer (2010), Dewenter, Haucap and Wenzel (2010) -Analisi empirica: Argentesi and Filitrucchi (2007) evidenza di collusione nel mercato dei giornali Italiano sul prezzo di copertina. 3

4 4 Rhumer (2010) analizza collusione tra piattaforme in un mercato a due versanti “single-homing”: trova che la collusione è più difficile da sostenere quando le esternalità di rete tra i due lati aumentano. Dewenter, Haucap e Wenzel (2010) studiano gli effetti che la collusione può avere in un mercato dei giornali dove le imprese competono sia per la pubblicità che per i lettori: essi mostrano che la semi-collusione (cioè operazioni congiunte nel solo mercato della pubblicità) può aumentare il benessere totale. Argentesi e Filistrucchi (2007) conducono una analisi empirica del mercato dei giornali Italiano: trovano evidenza di collusione sul prezzo di copertina. Introduzione (2)

5 Introduzione, ragioni di interessi e inquadramento teorico Dewenter, Haucap e Wenzel (2010) Semi-Collusion in Media Markets -Gioco sequenziale con due imprese dei media 1)Mercato della pubblicità (sulle quantità di spazi) 2)Mercato dei lettori (sul prezzo) -Funzioni di domanda dipendono dalle esternalità di rete e sono dedotte a partire da un consumatore/inserzionista rappresentativo -Sia il prodotto che la pubblicità sono differenziate ma il grado di differenziazione è esogeno -Concorrenza: equilibri sottogioco perfetti -Semicollusione: max congiunta dei profitti prima di competere per i consumatori -Collusione piena: max congiunta dei profitti

6 Dewenter, Haucap e Wenzel (2010) Semi-Collusion in Media Markets Main results: -In semi-collusione i prezzi di copertina diminuiscono e le quantità aumentano mentre la quantità di pubblicità diminuisce. Tutti stanno meglio rispetto alla concorrenza. -In collusione piena, i risultati sono ambigui: il benessere totale può sia aumentare che diminuire. -Semi-collusione è sempre preferibile alla collusione piena. I profitti sarebbero più alti in piena collusione. Introduzione, ragioni di interessi e inquadramento teorico

7 Introduction, reasons of interest and theoretical framework Rhumer (2010) Platform collusion in two-sided markets -Utilizza il mercato a due versanti “single-homing” di Armstrong (2006) come stage game di un gioco infinitamente ripetuto -Concorrenza simultanea sul prezzo in entrambi i versanti -Strategie di tipo grim trigger -Differenziazione à la Hotelling: entrambi i versanti sono rappresentati da intervalli unitari sui quali i giocatori sono posizionati agli estremi. Risultati principali -L’incentivo a colludere aumenta se le esternalità di rete diminuiscono: i profitti di punizione diminuiscono, e i prezzi di collusione aumentano -L’incentivo a colludere diminuisce se le esternalità di rete diminuiscono: la deviazione è più profittevole -Nel complesso, il secondo effetto prevle: la collusione è più difficile da sotenere quanto le esternalità aumentano

8 Mercato dei giornali: Pluralismo dell’informazione 8 Orientamento politico come strumento di differenziazione Gabszewicz, Laussel, Sonnac (2002) Comportamento collusivo + differenziazione politica in un mercato a due versanti Introduzione(3) ragioni di interessi e inquadramento teorico

9 Modello Gioco sequenziale giocato da due imprese editrici in un mercato dei giornali Gabszewicz, Laussel, Sonnac (2002) 3 stadi: 1)Gli editori selezionano l’orientamento politico dei loro giornali da un intervallo unitario che rappresenta lo spettro politico 2)Gli editori competono per i lettori sul prezzo di copertina 3)Gli editori competono per la pubblicità sul prezzo di uno spazio pubblicitario 9 Duopolio spaziale à la Hotelling con uno stadio addizionale per la pubblicità

10 Modello (2) Gioco infinitamente ripetuto: gli editori giocano ripetutamente il gioco sequenziale Scopi del modello: 1)Analizzare le proprietà degli accordi collusivi in termini di pluralismo e di benessere 2)Studiare gli incentivi a cooperare in un orizzonte multiperiodale 1) Posizione 2) Lettori 3) Pubblicità 1) Posizione 2) Lettori 3) Pubblicità 1) Posizione 2) Lettori 3) Pubblicità... 10

11 11 Presentazione Setting: Comportamento collusivo Stage game Risultati: Equilibri di concorrenza Equilibri di collusione Strategie di deviazione Analisi del benessere

12 Comportamento collusivo 3 caratteristiche del comportamento collusivo: Si considerano due tipi di collusione, in base alle variabili scelti in accordo: a)Orientamento politico e prezzi b)Prezzi soltanto. 12 Accordi collusivi e regola di spartizione: gli editori trovato un accordo tra le coppie di strategie dello stage game Pareto ottime. Regola di spartizione = Prezzo comune. Strategie di tipo grim trigger: si assume che ogni editore cooperi finché l’altro coopera e che devi appena l’altro devia; la punizione è infinita.

13 13 Comportamento collusivo (2) Sostenibilità della collusione e strategie grim trigger Novità: costo di riposizionamento F -Ogni volta che un editore sposta l’orientamento politico del proprio giornale, incorre in un costo irrecuperabile F -Incide sulla profittabilità della collusione Collusione Deviazione

14 14 Comportamento collusivo (3) Fattore di sconto critico Caso 1. L’editore sposta l’orientamento politico nel turno di deviazione. Caso 2. L’editore sposta l’orientamento politico nella fase di punizione. Caso 3. L’editore sposta l’orientamento politico sia nel turno di deviazione che nel primo di punizione.

15 15 Comportamento collusivo (4) Profittabilità relativa dei due tipi di collusione Collusione su prezzi e orientamento politico Collusione su prezzi soltanto  Verificare se e come il costo di riposizionamento influenza questa relazione

16 Grim trigger strategies: each publisher is assumed to cooperate until the other publisher cooperates; if a publisher defects, the other will punish forever. Publishers adhere to grim trigger strategies as long as: Critical discount factor: Collusive behaviour 16

17 Stage game Mercato dei lettori Intervallo unitario come spettro politico Prezzo di riserva Costo di trasporto Distanza dall’opinione politica preferita e l’orientamento politico del giornale i Prezzo del giornale i 17 Single-homing Condizione di copertura del mercato

18 Stage game Mercato dei lettori Si assume che i consumatori abbiano opinioni politiche che vanno dall’estrema sinistra all’estrema destra e che siano interessati all’orientamento politico dei giornali. Gli editori scelgono l’orientamento politico del proprio giornale dall’intervallo unitario che rappresenta lo spettro politico. Ogni consumatore ha utilità (no effetti della pubblicità): Prezzo di riserva Costo di trasporto Prezzo del giornale i 18 Distanza dall’opinione politica preferita e l’orientamento politico del giornale i

19 Stage game Condizione di copertura del mercato + Single-homing = Ogni consumatore acquista una copia di un giornale in qualsiasi stato ammissibile Restrizione dei parametri dovuta all’ipotesi di copertura del mercato 19

20 Stage game Readerships : 20

21 Stage game (2) è il consumatore marginale = QUOTA DI MERCATO 21

22 Stage game (3) Mercato della pubblicità Gli inserzionisti hanno preferenze che dipendono dal prezzo degli spazi pubblicitari e dal numero di lettori di un giornale (readership) Ognuno di loro può acquistare uno spazio in: Nessun giornale Un giornale Entrambi i giornali..ed ottenere rispettivamente utilità : Readership del giornale i Intensità della preferenza per uno spazio; con densità 4k Tariffa applicata dal giornale i

23 Ogni inserzionista considera le decisioni di acquistare spazi pubblicitari separatamente Multi-homing sul lato della pubblicità Single-homing sul lato dei lettori Stage game (4) Ogni editore può applicare la sua tariffa pubblicitaria prendendo in considerazione soltanto la sua readership, e quindi agire da monopolista 23

24 Funzione del profitto Stage game (5) Profitto dell’editore i Prezzo del giornale i Dimensione del mercato pubblicitario, qui rappresenta i ricavi pubblicitari per copia venduta Costo unitario Readership del giornale i (y per l’editore 1) 24

25 Stage game (3) Advertising market Advertisers have preferences depending on the price of ad spaces in a newspaper and on the readership of such newspaper; each of them can: - advertise in one newspaper - advertise in both newspapers - do not advertise in any newspaper Multi-homing on the advertising side 25

26 Gabszewicz, Laussel and Sonnac (2002) identificano due equilibri sottogioco perfetti per lo stage game. 26 One-shot competition Equilibrio di massima differenziazione 26 Prezzi di equilibrio: Parametri: Profitti di equilibrio:

27 27 One-shot competition (2) Equilibrio di minima differenziazione Parametri: Profitti: Prezzi di equilibrio:

28 Collusione su prezzi ed orientamento politico Trovare l’accordo collusivo Gli editori scelgono cooperativamente come giocare il gioco: selezionano uno stato tra quelli Pareto ottimi Stato = coppia di strategie 28 1)Caratterizzare gli ottimi Paretiani 2)Selezionare lo stato a prezzo comune (regola di spartizione)

29 29 Collusione su prezzi e posizioni (2) 1) Caratterizzazione degli ottimi Paretiani Touch states

30 30 Collusion on locations and prices (3) 1) Caratterizzazione degli ottimi Paretiani Complete touch states

31 31 Collusion on locations and prices (4) Esito a differenziazione intermedia State with:

32 Collusione su prezzi soltanto Trovare l’accordo collusivo Gli editori non possono vincolare la scelta sull’orientamento politico: possono soltanto coordinare i prezzi ma non le posizioni. In altre parole, essi competono sulle posizioni e colludono sui prezzi. 32 1)Caratterizzare la miglior regola di prezzi comuni; la regola dei prezzi prende le posizioni come date 2)Verificare che seleziona ottimi Paretiani 3)Cercare l’equilibrio sottogioco perfetto tramite induzione all’indietro

33 33 Collusione soltanto sui prezzi (2) 1) Regola di prezzi comuni Data una coppia di posizioni, qual’è il miglior prezzo comune? Abbiamo visto che se nessun consumatore ottiene utilità zero, lo stato può essere migliorato soltanto cambiando i prezzi: gli editori possono quindi selezionare il touch state con prezzo comune associato ad una coppia di posizioni. Si può identificare tale regola come segue: I. II. III.

34 34 Collusione su prezzi soltanto (3) Esempio del caso III. 2) Si può mostrare come ogni stato selezionato dalla regola sia Pareto ottimo

35 3) Induzione all’indietro 35 Collusione su prezzi soltanto (4) Ad ogni turno, ogni editore seleziona indipendentemente la posizione prendendo in considerazione: - che essi colluderanno sui prezzi allo stadio successivo seguendo la miglior regola di prezzi comuni, e - l’aspettativa sulla posizione scelta dall’altro editore.

36 36 L’equilibrio di Nash è quello in cui entrambi gli editori si posizionano al centro dello spettro Collusione su prezzi soltanto (5) Dal momento che i prezzi saranno uguali, gli editori possono soltanto competere sull’orientamento politico Data l’aspettativa sulla posizione dell’altro, ogni editore tende a posizionarsi il più vicino possibile all’altro con lo scopo di rubare domanda (come nei tradizionali modelli di competizione spaziale) 3) Induzione all’indietro

37 37 Collusion on prices only (6) Equilibrio di minima differenziazione Stato con:

38 38 Collusione e copertura del mercato Condizione di copertura del mercato  restrizione dei parametri per far sì che gli equilibri siano coperti Si può verificare che per tale restrizione anche in collusione il mercato è coperto: si può provare che a partire da entrambi gli esiti collusivi, aumentare i prezzi e perdere domanda non porta a profitti maggiori. Se il mercato è coperto in concorrenza, allora è coperto anche in collusione

39 39 Deviazione Per la collusione su prezzi soltanto: La selezione dell’orientamento politico è indipendente: uno spostamento della posizione non può essere interpretata come una deviazione e innescare la punizione l’editore che non devia si posiziona a ½ così, per qualsiasi posizione dell’altro, applicherà un prezzo pari a = l’editore che devia sceglie semplicemente la risposta ottima:  si posiziona a ½ e vende ad un prezzo appena inferiore a quello dell’altro (undercut)

40 40 Deviazione (2) Per la collusione su prezzi e posizionamento: Dal momento che colludono su tutta la strategia, ogni editore può decidere di deviare sia sul prezzo che sulla posizione. Se però un editore devia al primo stadio sulla posizione, è lecito pensare che scatti la punizione già a partire dallo stadio dei prezzi. 1)L’editore che devia tiene ferma la posizione e devia sul prezzo: applica il prezzo ottimo rispetto alla posizione scelta al primo stadio (a=1/4) e alla strategia collusiva dell’altro ferma la posizione / devia sul prezzo 2)L’editore che devia devia sulla posizione e allo stadio successivo scatta la punizione devia la posizione / Nash sui prezzi

41 41 Deviazione (3) 1) ferma la posizione / devia sul prezzo Si massimizzano i profitti sul prezzo data la strategia collusiva dell’altro e la posizione fissata 2) devia la posizione / Nash sui prezzi Data la posizione dell’editore non deviante, esiste un equilibrio di Nash sui prezzi per ogni posizione possibile dell’editore che devia: si sceglie quello che porta profitti maggiori

42 42 Deviazione Collusione su prezzi soltanto In questo caso un editore può deviare sul prezzo: quando considera la decisione della posizione, prende in considerazione: 1)Che l’altro editore imposterà il prezzo corrispondente alla regola dei prezzi comuni che hanno accettato 2)Che allo stadio seguente può impostare, i.e. he can set a price different (the optimal one) from the agreed one Deviazione = Tagliare il prezzo

43 Incentives to collude Fattore di sconto critico dipende dai parametri del gioco Dimensione del mercato pubblicitario Prezzo di riserva Costo unitario Costo di trasporto Variazioni nel......influenzano: Sostenibilità e profittabilità della collusione 43

44 44 Incentives to collude (2) Advertising market dimension: revenues per reader Different values of k mean different competitive equilibria, everything else being equal After calculations: the change in the critical discount factor depends on the punishment triggered and in turn on the starting value of k, no matter what kind of collusion is put into practice The punishment triggered depends on the starting value of k

45 45 Incentives to collude (3) Graph: critical discount factor in respect to k (collusion on prices only) Maximal differentiation equilibrium Market is not covered Minimal differentiation equilibrium

46 46 Incentives to collude (4) To conclude: If the one-shot equilibrium is a minimal differentiation equilibrium, an increase in the advertising market dimension makes collusion easier If the one-shot equilibrium is a maximal differentiation equilibrium, an increase in the advertising market dimension makes collusion less easy Interpretation: The advertising revenues are passed to the readers in form of discount on the cover price when the newspapers are distant on the political spectrum: colluding would allow the publishers to retain the advertising revenues. In an opposite way, the advertising revenues are retained in case the newspapers are very close on the political spectrum: defecting would be more tempting

47 47 Incentives to collude (4) Minimal differenentiation Maximal differentiation Transportation parameter positive if negative otherwise positive Advertising market dimension positivenegative Unit costnegativepositive Reservation price positive if negative otherwise negative Table 1: Collusion on prices and political orientations

48 48 Incentives to collude (4) Minimal differenentiation Maximal differentiation Transportation parameter positive Advertising market dimension positivenegative Unit costnegativepositive Reservation pricenegative Table 2: Collusion on prices only

49 49 Analisi del benessere 1) I risultati possono essere diversi dai casi tradizionali perché: È un mercato a due versanti I prodotti sono differenziati orizzontalmente 2) Tre categorie di soggetti in questo lavoro Editori Lettori Inserzionisti Pagano sempre la stessa tariffa Raggiungono sempre lo stesso numero di lettori Acquistano sempre la stessa quantità di spazi

50 50 Welfare analysis (2) Benessere dei lettori Collusione su prezzi e orientamento politico Collusione su prezzi soltanto Maximal differentiation equilibrium Minimal differentiation equilibrium Più competizione c’è, più alto è il surplus dei lettori

51 51 Welfare analysis (3) Benessere totale Solo redistribuzione Il mercato è sempre interamente coperto: variazioni dei prezzi provocano solo redistribuzione del surplus spostamenti nelle posizione implicano cambiamenti nei costi di trasporto sostenuti dai lettori Equilibrio di minima differenziazione Collusione su prezzi soltanto Collusione su prezzi e orientamento politico

52 52 Analisi del benessere (4) Equilibrio di massima differenziazione Per l’Equilibrio di Massima Differenziazione, dipende dai parametri Collusione Nel suo caso caratteristico: piccola dimensione del mercato pubblicitario / grande parametro del trasporto Equilibrio di massima differenziazione Collusione su prezzi e orientamento politico Collusione su prezzi soltanto


Scaricare ppt "Collusion and the political differentiation of newspapers Marco Antonielli Università degli Studi di Firenze 7 Giugno 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google