La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cap. XII Materiali Pericolosi ADR.  Nei sinistri con numerose persone coinvolte, il personale sanitario ha anche il compito di impartire agli uomini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cap. XII Materiali Pericolosi ADR.  Nei sinistri con numerose persone coinvolte, il personale sanitario ha anche il compito di impartire agli uomini."— Transcript della presentazione:

1 Cap. XII Materiali Pericolosi ADR

2  Nei sinistri con numerose persone coinvolte, il personale sanitario ha anche il compito di impartire agli uomini del servizio di soccorso tecnico le direttive per le priorità dei loro interventi, in relazione alla quantità gravità dei feriti.  Ai Vigili del fuoco spetta poi il compito della scelta dei mezzi tecnici che rechino ai feriti il minor danno possibile. 2 SICUREZZA SCENA

3  Una delle priorità in caso di incidente stradale è quella di verificare che non vi siano coinvolti mezzi trasportanti sostanze pericolose  Non pensate che solo mezzi pesanti possano portare tali sostanze: spesso, ad esempio, materiale radioattivo viene trasportato su mezzi tipo “Fiorino” MERCI PERICOLOSE

4  Ogni mezzo che trasporta merci pericolose deve, per legge, esporre in punti individuati pannelli indicanti il pericolo (solo quando è carico se no li deve togliere o coprire)  Nel dubbio comportarsi come se fosse carico  Attenzione alle auto a Metano e GPL MERCI PERICOLOSE

5 1 ESPLOS.  9 – REAZ. VIOLENTA SPONTANEA X – PERICOLO SE ENTRA A CONTATTO CON ACQUA  ETICHETTE PERICOLO Individuano principale pericolosità della sostanza 2 GAS 3 INFIAMM. 4 SOL. INF. 5 COMB.6 TOSSICO 7 RADIOAT.8 CORROS.

6 6 30x40 15’ fuocoTipo pericolo Tipo sostanza N.B.: pannello vuoto: cisterna che trasporta più sostanze/vuota non bonificata

7 Il numero Kemler indicato sulla parte superiore identifica il pericolo. In particolare:   la prima cifra del Kemler indica il pericolo principale (3 = infiammabilità di liquidi);  altre cifre seguenti indicano i pericoli secondari;  se seconda (e/o terza) cifra è uguale alla prima rafforza il pericolo (33 = molto infiammabile, 333 = infiammabilissimo);  quando il pericolo di una materia può essere indicato sufficientemente da una sola cifra, tale cifra deve essere completata da un zero;  se il Kemler è preceduto da una X non si deve usare acqua per spegnere. NUMERO KEMLER

8 Benzina PropanoGasolio Ossigeno PANNELLI PIU’ DIFFUSI

9 POSIZIONAMENTO

10 Atmosfera arricchita di ossigeno, che tende a persistere, comporta: aumento del pericolo d’incendio; diminuzione energia innesco necessaria; aumento velocità combustione (fino a giungere all’esplosione)

11 11 PRECAUZIONI E CONSIGLI Fare eseguire i lavori di manutenzione a personale esperto ; Le bombole devono essere sempre messe in un luogo protetto in modo che non possano cadere e protette dagli urti; Le bombole di ossigeno non devono essere esposte a temperature elevate quando vengono depositate (per esempio, nelle ambulanze sotto il sole d’estate o stivate in stanze particolarmente calde); Non permettere che si fumi vicino alle attrezzature per la somministrazione di ossigeno e non usate l’ossigeno vicino a fiamme libere;

12 12 PRECAUZIONI E CONSIGLI Aerare i locali ove è presente un’alta concentrazione di ossigeno Non svuotare mai completamente le bombole e lasciate l’impianto di distribuzione in pressione per evitare ingresso agenti inquinanti (polveri, batteri, ecc.) Durante i controlli del mezzo, ad ogni controllo del valore di pressione delle bombole, è obbligatorio svuotare il circuito chiudendo precedentemente le valvole sulle bombole a monte

13 FORMAZIONE GUIDA SICURA DEI VEICOLI PER EMERGENZA SANITARIA13


Scaricare ppt "Cap. XII Materiali Pericolosi ADR.  Nei sinistri con numerose persone coinvolte, il personale sanitario ha anche il compito di impartire agli uomini."

Presentazioni simili


Annunci Google