La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 LEGGE REGIONALE 16/04 Strutture ricettive alberghiere direttive applicative - DGR 916/07.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 LEGGE REGIONALE 16/04 Strutture ricettive alberghiere direttive applicative - DGR 916/07."— Transcript della presentazione:

1 1 LEGGE REGIONALE 16/04 Strutture ricettive alberghiere direttive applicative - DGR 916/07

2 2 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative zArt. 5 - definizione strutture ricettive alberghiere: zalberghi zresidenze turistico alberghiere

3 3 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative zArt. 5. Comma 1- alberghi zstrutture ricettive, aperte al pubblico, che, ubicate in uno o più stabili, forniscono alloggio, servizi accessori ed eventualmente servizi di ristorazione in, in camere, suite o unità abitative con uso cucina. La capacità ricettiva può riguardare unità abitative con uso cucina in misura non superiore al 40% del totale.

4 4 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative zArt. 5 - comma 2 - Residenze turistico alberghiere zstrutture ricettive, aperte al pubblico, che, ubicate in uno o più stabili, forniscono alloggio, servizi accessori ed eventualmente servizi di ristorazione in unità abitative con uso cucina, in camere, o suite. La capacità ricettiva può riguardare unità abitative senza uso cucina in misura non superiore al 40% del totale.

5 5 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative zStrutture ricettive alberghiere: zspecificazioni tipologiche aggiuntive zautorizzazione zclassificazione zsegni distintivi

6 6 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zArt. 5 - specificazioni tipologiche aggiuntive con implicazioni sul tipo di localizzazione o sulla conformazione o di servizio. zmotel zvillaggio albergo zresidenza d’epoca zmeublé - garnì

7 7 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zArt. 5 - specificazioni tipologiche aggiuntive con implicazioni sul tipo di servizio o servizi complementari ed ottenibili su strutture ad almeno tre stelle zcentro benessere zbeauty farm zcentro congressi

8 8 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative- specificazioni tipologiche zArt. 5. Comma 9 - specificazioni tipologiche aggiuntive introdotte con la DGR 916/07 zalbergo diffuso zalbergo termale

9 9 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zArt. 5 - Motel - DGR 916/07 zalberghi particolarmente attrezzati per l’alloggiamento delle autovetture e imbarcazioni. Con servizi di autorimessa, assistenza meccanica, rifornimento di carburante ristorante o tavola calda e fredda, bar. zDGR 916/07 - numero di parcheggi o box pari al numero delle camere maggiorate del 10%.

10 10 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zArt. 5 - Meublè-Garnì - DGR 916/07 zalberghi che forniscono il servizio di alloggio e normalmente di prima colazione, senza ristorante.

11 11 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative- specificazioni tipologiche zArt. 5 - Villaggio albergo - DGR 916/07 zstrutture alberghiere composte da più stabili con servizi centralizzati, inseriti in area attrezzata per il soggiorno e lo svago della clientela. zDGR 916/07 - dotazioni : piscina e piscina bimbi ( in alternativa spiaggia privata) vasca o vasche a idromassaggio con posti pari al 5% della capacità ricettiva con almeno 4 posti, area gioco bimbi con almeno 4 tipi di gioco.

12 12 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative-specificazioni tipologiche zAlbergo termale zart. 5 comma 9 -ulteriore specificazione tipologica - zDGR 916/07 - Alberghi sede di attività termale autorizzata ai sensi della l.r. 32/88 e DGR 218/05, che forniscono servizi termali in modo stabile.

13 13 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zAlbergo diffuso zart. 5 comma 9 -ulteriore specificazione tipologica - zDGR 916/07 - strutture ricettive alberghiere a gestione unitaria ubicate in centri storici di comuni fino a 5000 abitanti, non composte da un unico edificio ma facenti parte di un’organizzazione unitaria. Composte da una struttura principale con servizio ricevimento bar e/o ristorazione. Gli alloggi ubicati in edifici separati devono essere ubicati nell’area pedonale o prevalentemente pedonale, a distanza media non superiore a 300 m in media e avere una medesima identità interna ed esterna.

14 14 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zDGR 916/07 - Alberghi con certificazione di qualità ambientale - adottano i requisiti previsti dal sistema adottato in deroga ai requisiti previsti per il livello di classificazione, purché sia apposto il marchio e sia pubblicizzata la natura di albergo con certificazione ecologica. ziso zecolabel zemas zaderente a visit europeo

15 15 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zArt. 4 c. 3 - Residenza d’epoca - DGR 916/07 zstrutture ricettive ( alberghiere ed extralberghiere) ubicate in immobili assoggettati ai vincoli previsti dal decreto legislativo 42/04 (codice dei beni culturali) ammobiliati con arredi d’epoca. zDGR 916/07 - arredate prevalentemente con mobili dell’epoca a cui si riferiscono, fatti salvi impianti, dotazioni tecnologiche e servizi.

16 16 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zArt. 5 - strutture ricettive con specificazione tipologica di centro congressi definizione: zstrutture dotate di attrezzature e servizi specializzati per l’organizzazione di manifestazioni congressuali e convegni.

17 17 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zArt. 5 - D.G.R. 916/07- strutture ricettive con specificazione tipologica di centro congressi requisiti: zle strutture devono possedere i requisiti e servizi previsti nell’apposita tabella (presenti o noleggiabili) ed inoltre possedere un adeguato numero di bagni, parcheggi,guardaroba e magazzini.Le dotazioni tecnologiche indicate in tabella possono essere sostituite con dotazioni tecnologiche di generazioni successiva. zla struttura deve essere conforme alle vigenti normative in particolare l’adeguamento alla normativa sull’handicap.

18 18 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zArt. 5 - strutture ricettive con specificazione tipologica di beauty farm definizione: zalberghi che forniscono servizi specializzati finalizzati a cicli di trattamento dietetici ed estetici.

19 19 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zArt. 5 - D.G.R. 916/07 alberghi con specificazione tipologica di beauty farm requisiti: zle strutture devono possedere i requisiti previsti nell’apposita tabella e nella delibera. zIn caso di espletamento di attività di medicina estetica occorre l’autorizzazione come ambulatorio medico. zle ulteriori prestazioni previste potranno essere effettuate solo da coloro che hanno idonea qualifica professionale.

20 20 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zArt. 5 - DGR 916/07- alberghi con specificazione tipologica di centro benessere, definizione : zalberghi dotati di impianti e attrezzature per fornire servizi specializzati per il relax ed il benessere psico-fisico.

21 21 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - specificazioni tipologiche zArt. 5 - DGR 916/07 alberghi con specificazione tipologica di centro benessere, requisiti : zdevono avere i servizi aggiuntivi previsti dall’apposita tabella. zsono previsti dimensioni minime dei locali e ove mancanti si applicano i regolamenti edilizi e di igiene. zle prestazioni previste potranno essere effettuate solo da coloro che hanno idonea qualifica professionale.

22 22 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti autorizzatori zArt. 5 - D.G.R. 916/07 strutture ricettive alberghiere autorizzazione: zaspetti edilizi ed urbanistici. zAutorizzazione sanitaria, sia “semplice” sia per la somministrazione dei pasti. zautorizzazione amministrativa.

23 23 L.r. 16/04 strutture alberghiere - direttive applicative - aspetti edilizi-urbanistici zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti urbanistici: zaree con destinazione d’uso produttiva con vincolo alberghiero - con una sola eccezione. zPer le R.T.A. - indicazione del divieto di vendita frazionata della unità abitativa con uso cucina. zDestinazione d’uso compatibile con i servizi aggiuntivi forniti in caso di apertura al pubblico - centro benessere beauty farm.. Ecc.

24 24 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi: ztipo e dimensione dei locali comuni per livello di classifica. znumero minimo di alloggi zdefinizione di alloggi zdimensione minima degli alloggi per livello di classifica - zservizi dimensioni e numero minimo negli alloggi e ad uso comune per livello di classifica.

25 25 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi: ztipo e dimensione dei locali comuni per livello di classifica: zspazi e dimensioni dei locali non modificata zper quanto riguarda il bar non è più obbligatorio per gli alti livelli di classifica che sia in locale separato.

26 26 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi: znumero minimo di sette alloggi.

27 27 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi tipi di alloggi: ycamere yjunior suite: almeno due p.l. ysuite: almeno due posti letto yunità bicamera yunità abitative con uso cucina

28 28 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi tipi di alloggi: zjunior suite: sono camere con bagno privato composte da un locare unico in cui una parte è allestita a soggiorno con almeno due p.l. zsuite: la suite è una sistemazione abitativa composta da almeno tre vani; una camera un bagno privato ed un soggiorno.

29 29 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi tipi di alloggi: zunità bicamera: si tratta di un alloggio composto da due camere generalmente con un bagno in comune, la presenza di un eventuale disimpegno non viene conteggiata, la capacità ricettiva delle stanza corrisponde a quella per normali singole o doppie.

30 30 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi tipi di alloggi: zunità abitative con uso cucina: si tratta di un alloggio con zona giorno, uso cucina, zona notte, in locale unico o in locali separati, e bagno.

31 31 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi: zdimensione minima degli alloggi per livello di classifica strutture nuove, esclusi bagni privati. zcamere y 8 mq singola ( s-4 stelle); 9 mq (4s 5 5L) y14 mq doppia zjunior suite yalmeno 2 posti letto 18 mq ( s); 20 mq (4-4s-5)

32 32 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi: zdimensione minima degli alloggi per livello di classifica strutture nuove, esclusi bagni privati: zsuite yalmeno 2 posti letto 23 mq ( s); 28 mq (4-4s-5) zunità abitative con uso cucina ydue p.l 22 mq ( s); 26 mq(4-4s-5) ytre p.l 26 mq ( s); 30 mq(4-4s-5) yquattro p.l 30 mq ( s); 36 mq(4-4s-5)

33 33 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi: zdimensione minima degli alloggi per livello di classifica strutture esistenti -autorizzate- esclusi bagni privati: zcamere y6 mq singola; 10,50 mq doppia (1-2-3 stelle); y6,5 mq singola; 11,50 mq doppia (3s-4 stelle); y9 mq singola, 14 doppia (4s 5 5L) yderoga - i parametri possono essere adottati anche nel caso di esercizi in attività che prevedano l’installazione di bagni privati in camere che ne sono sprovviste

34 34 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi: zdimensione minima degli alloggi per livello di classifica strutture esistenti - già autorizzate - esclusi bagni privati. zunità abitative con uso cucina yun p.l 16 mq ( s); 20 mq(4-4s-5) ydue p.l 20 mq ( s); 24 mq(4-4s-5) ytre p.l 22 mq ( s); 28 mq(4-4s-5) yquattro p.l 24 mq ( s); 30 mq(4-4s-5)

35 35 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi: zcaratteristica dei bagni privati per livello di classifica strutture nuove zdotazioni: lavabo, bidet, vaso, vasca o doccia. zDimensioni minime: 3mq ( s stelle; 4mq (4-4s-5 stelle). zadeguamento dei servizi esistenti in caso di ristrutturazione radicale, con applicazione di deroghe in casi particolari.

36 36 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti edilizi zArt. 5 - D.G.R. 916/07 aspetti edilizi: zservizi dimensioni e numero minimo negli alloggi e ad uso comune per livello di classifica. zAltezza minima dei locali fissata a 2,70 m con deroghe.

37 37 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti autorizzatori zArt. 5 - D.G.R. 916/07 autorizzazione sanitaria: zautorizzazione all’apertura della struttura - art. 231 tuls. zautorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande art. 2 L. 283/62. zaltre autorizzazioni in caso di beauty farm, centro benessere ecc.

38 38 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti autorizzatori zArt. 5 - D.G.R. 916/07 autorizzazione amministrativa: zautorizzazione all’apertura della struttura - AUTORIZZAZIONE DI POLIZIA onorabilità del richiedente ai sensi della normativa di P.S. e ai sensi della normativa antimafia. zAutorizzazione non soggetta a tetti di programmazione anche se prevista somministrazione di pasti purché senza apertura al pubblico. In caso di somministrazione al pubblico di pasti autorizzazione ai sensi della L.R. 14/02. Non sono applicati i tetti di programmazione se sussistono determinati requisiti.

39 39 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - aspetti autorizzatori zArt. 5 - D.G.R. 916/07 autorizzazione amministrativa: zAutorizzazione autonoma in caso di apertura al pubblico anche in caso di centro benessere e beauty farm. zAutorizzazione come ambulatorio medico per beauty farm con attività di medicina estetica. zAlbergo termale deve essere autorizzato ai sensi della L.R 32/88 e dgr 218/05.

40 40 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione zArt. 5 - D.G.R. 916/07 classificazione delle strutture ricettive. zClassifica in stelle da 1 a 5L per gli alberghi con inserimento delle classifiche 3 superior e 4 superior. zClassifica in stelle da 2 a 4 per le R.T.A. zDipendenze classifica non superiore a quella della casa madre e non inferiore di un livello. zClassifica con requisiti obbligati per livelli di classifica con pochi casi di requisiti fungibili e superamento della classificazione in base al raggiungimento di un determinato punteggio zclassifica soggetta al meccanismo dell’autocertificazione con indicazioni anche in merito a livelli minimi di qualità. zClassifica divisa in due sezioni requisiti strutturali e requisiti di servizio.

41 41 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione  Art. 5 - D.G.R. 916/07 classificazione delle strutture ricettive. zClassifica in stelle da 1 a 5L per gli alberghi con inserimento delle classifiche 3 superior e 4 superior.  L’inserimento della categoria superior per le tre e quattro stelle in sostanza riconosce alle strutture che hanno una parte dei servizi richiesti per la classificazione superiore un riconoscimento della maggiore qualità.

42 42 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione  Art. 5 - classificazione delle strutture ricettive. zClassifica in stelle da 2 a 4 per le R.T.A. zPer quanto riguarda le r.t.a il livello di classifica varia sempre fra due e quattro stelle senza l’inserimento della qualifica superior data la particolarità della struttura.

43 43 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione  Art. 5 - D.G.R. 916/07 classificazione delle strutture ricettive/1. zClassifica con requisiti obbligati per livelli di classifica con pochi casi di requisiti fungibili e superamento della classificazione in base al raggiungimento di un determinato punteggio.

44 44 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione zArt. 5 - D.G.R. 916/07 classificazione delle strutture ricettive/2. zclassifica soggetta al meccanismo dell’autocertificazione con indicazioni anche in merito a livelli minimi di qualità, valida a tempo indeterminato, se non intervengono modifiche. zObbligo di dichiarazione delle modifiche che comportano un abbassamento del livello di qualifica anche in relazione a mancata manutenzione o comunque a una modifica qualitativa del livello di strutture e servizi. La mancata ottemperanza all’obbligo è sanzionabile.

45 45 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione zArt. 5 - D.G.R. 916/07 classificazione delle strutture ricettive/3. zClassifica divisa in due sezioni requisiti strutturali e requisiti di servizio.: zi requisiti strutturali devono essere valutati nella fase di costruzione zi requisiti di servizio possono essere scelti valutati in base al livello di classificazione su cui si intende assestarsi.

46 46 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione zArt. 5 - D.G.R. 916/07 classificazione delle strutture ricettive requisiti di qualità. zper i livelli di classifica sono stabiliti indicazioni sul livello qualitativo di strutture e attrezzature e dotazioni distinto in: ydecoroso ( uno due stelle) ybuono ( tre stelle) yottimo (dalle tre stelle superior in su)

47 47 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione zArt. 5 - D.G.R. 916/07 classificazione delle strutture ricettive dotazioni novità/1. zDotazioni tecnologiche: ypostazione internet per qualifiche da 3 stelle superior in su. zprevisti servizi minimi di somministrazione per tutti i livelli di classifica: yerogatore di bevande calde e fredde yo angolo thè caffè in camera

48 48 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione zArt. 5 - D.G.R. 916/07 classificazione delle strutture ricettive dotazioni novità/2. z Altri elementi innovativi: yobbligo di avere in camere l’elenco dei servizi ottenibili su richiesta. yDotazione di accappatoio obbligatoria o su richiesta per qualifiche da 3 stelle superior in su. yTelo mare in dotazione in strutture con piscina o in località marine da 4 stelle superior in su.

49 49 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione zArt. 5 - D.G.R. 916/07 classificazione delle strutture ricettive dotazioni novità/3. z Altri elementi innovativi: yentro tre anni sostituzione di tutti i materassi con materassi ignifughi. ydotazioni complementari una (3S); due(4-4s); tre (5): xpiscina xvasca idromassaggio xsala riunioni xstanze più ampie singole almeno 12 mq doppie almeno 16...

50 50 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione zArt. 5 - D.G.R. 916/07 classificazione delle strutture ricettive dotazioni novità/4. z Altri elementi innovativi: ydefinizione dei requisiti per l’ottenimento della qualifica lusso per gli alberghi a 5 stelle.

51 51 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione zArt. 5 - D.G.R. 916/07 classificazione delle dipendenze zLe dipendenze hanno una propria classificazione che non può essere superiore a quella della casa madre ma non può nemmeno essere di oltre un livello inferiore. zPossono essere ubicate anche in un uno stesso edificio purché con ingresso indipendente.

52 52 L.r. 16/04 strutture alberghiere direttive applicative - classificazione zArt. 5 - D.G.R. 916/07 classificazione delle strutture ricettive - strutture in attività al 18 settembre zEntro il 18 marzo 2008 nuova dichiarazione dei requisiti posseduti effettuata sul medesimo modulo previsto per la nuova classificazione. zPossibilità di richiedere in deroga il mantenimento del precedente livello di classifica purché entro 12 mesi dalla data di trasmissione della nuova dichiarazione dei requisiti posseduti siano iniziate le opere di adeguamento che devono terminare entro tre anni.

53 53 L.r. 16/04 strutture alberghiere segni distintivi zArt. 5 - segni distintivi: ztarghe identificative preesistenti dgr 7747 del 30 dicembre znuove targhe per specificazioni tipologiche aggiuntive- adottate con atto del dirigente competente - in corso di realizzazione.

54 54 L.r. 16/04 strutture alberghiere targa distintiva albergo - dgr 7747/83

55 55 L.r. 16/04 strutture alberghiere targa distintiva dgr 7747/83

56 56 L.r. 16/04 strutture alberghiere targa distintiva villaggio albergo

57 57 L.r. 16/04 strutture alberghiere targa distintiva motel

58 58 L.r. 16/04 strutture alberghiere targa distintiva albergo diffuso

59 59 L.r. 16/04 strutture alberghiere - targa standard più targhette aggiuntive

60 60 L.r. 16/04 strutture alberghiere targhette distintive aggiuntive

61 61 L.r. 16/04 strutture alberghiere targhette distintive aggiuntive

62 62 L.r. 16/04 strutture alberghiere targhette distintive aggiuntive

63 63 L.r. 16/04 strutture alberghiere targhette distintive aggiuntive

64 64 L.r. 16/04 strutture alberghiere targhette distintive aggiuntive

65 65 L.r. 16/04 strutture alberghiere targhette distintive aggiuntive

66 66 L.r. 16/04 strutture alberghiere targhette distintive aggiuntive

67 67 L.r. 16/04 strutture alberghiere targhette distintive aggiuntive

68 68 L.r. 16/04 strutture alberghiere targhette distintive aggiuntive


Scaricare ppt "1 LEGGE REGIONALE 16/04 Strutture ricettive alberghiere direttive applicative - DGR 916/07."

Presentazioni simili


Annunci Google