La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AZALEA: III riunione di formazione e operativa del Gruppo di Ricerca Roma (2-3 febbraio) Gaetana Cognetti Biblioteca Istituto Regina Elena Co-coordinatore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AZALEA: III riunione di formazione e operativa del Gruppo di Ricerca Roma (2-3 febbraio) Gaetana Cognetti Biblioteca Istituto Regina Elena Co-coordinatore."— Transcript della presentazione:

1 AZALEA: III riunione di formazione e operativa del Gruppo di Ricerca Roma (2-3 febbraio) Gaetana Cognetti Biblioteca Istituto Regina Elena Co-coordinatore Progetto Azalea tel tel/fax Standard: cooperazione internazionale ed evoluzione futura

2 Perché gli standard in AZALEA? L’ utilizzo di standard garantisce la interoperabilità tra i sistemi definita a livello europeo (91/250/EC) come: “functional Interconnection and interaction”..”the ability to exchange information and mutually use the information which has been exchanged”

3 Quali sono i più importanti standard adottati da Azalea? Standard descrittivi di vario materiale informativo Standard Nazionali per l’intestazione per autori Standard per la soggettazione in medicina Standard per la classificatione Metadata standard International standard Bibliographic Description ISBD (m), (s), (er),(cm) ec RICA: Regole Italiane Catalogazione Autori Medical Subject Headings/Unified Medical Language System) (MESH/UMLS National Library of Medicine Classification, LC, Dewey, CDU ecc. Dublin Core

4 CRO BP CURE PALLIATIVE/AIM IRE BP WB 310/AIM Associazione Italiana Malati di Cancro Parenti ed Amici La terapia e il controllo del dolore / Associazione Italiana Malati di Cancro Parenti ed Amici. - Roma : AIMaC, p. : ill. ; 21 cm.- (Collana del Girasole ; 25). - Disponibile anche presso il PIS "Punto di Informazione e Supporto" dell'Azienda Ospedaliera di Parma. Divisione di Oncologia Palliative Care. Assistenza palliativa. CRO BP DOCUMENTO ON-LINE Associazione Italiana Malati di Cancro Parenti ed Amici Sentirsi meglio : il controllo del dolore e di altri sintomi del cancro / Associazione Italiana Malati di Cancro Parenti ed Amici [Risorsa elettronica]. - Documento testuale on-line. - Roma : AIMaC.- (Collana del Girasole ; 12). - Disponibile anche presso il PIS "Punto di Informazione e Supporto" dell'Azienda Ospedaliera di Parma. Divisione di Oncologia Ultima verifica: Ultimo aggiornamento: versione inglese aprile 2003 Palliative Care. Assistenza palliativa. Neoplasms. Neoplasie. Biblioteche che catalogano o possiedono il materiale Descrizio ne secondo ISBD(m) RICA soggetti

5 La comunità internazionale bibliotecaria ha elaborato tali standard per poter gestire efficacemente il filtraggio e lo scambio di milioni di informazioni derivate da libri, riviste, letteratura grigia ecc. su vari supporti (elettronico, cartaceo, audiovisivo ecc.)

6 Strutturare le informazioni: i metadata “to make health data more findable” (eEurope 2002: Quality criteria for Health related Websites) METADATI I Metadati: Consentono di ricercare in maniera efficace un documento evitando il rumore tipico delle ricerche su Internet. (Rossi recupera chi si chiamo Rossi e documenti sui colori rossi) Strutturando il documento con uso di metadata sarà possibile effettuare una ricerca precisa nella parte del documento ove si trovano i nomi degli autori nell’ esempio di sopra. I metadati sono “dati sui dati” Es un catalogo di biblioteca, o una bibliografia sono dati sui dati

7

8 Nel giardino dei metadati sbocciano realmente molti fiori (Kaplan)....ovvero la necessità di un metadata standard per integrare i documenti… Ogni documento ha i propri metadata In un film: il regista In un articolo: l’ autore In un protocollo clinico: il capo della ricerca.. saranno i metadati relativi alla responsabilità intellettuale Se riconduciamo i diversi metadata al metadata comune creator avremo un metadata standard che consente di recuperare sia il film, sia l’articolo, sia il protocollo clinico della persona che ha prodotto i diversi documenti

9 Il Metadata Standard Dublin Core Nato dalla comunità dai bibliotecari: OCLC (Online Computer Library Center/ rete USA di biblioteche) E’ costituito da un set minimale di 15 elementi cui ricondurre i metadata più ricchi di diversi documenti con varie applicazioni e proposte anche in ambito biomedico) es cartella clinica…)

10 Dublin Core Metadata Element Set, versione 1.1Dublin Core Metadata Element Set, versione 1.1 ISO 15836:2003 ( traduzione italiana di riferimento prodotta dall’ICCU)

11

12 Dublin CoreApplicazione al protocollo TitleTitolo del protocollo Author or CreathorCapo della ricerca (protocol chair) Subject or KeywordSchema: MESH DescriptionAbstract del protocollo (strutturato come in EBM)* PublisherChi rende disponibile il protocollo (editore commerciale o istituzionale) Contributor Altre persone o istituzioni che partecipano alla realizzazione del prot. Data (Created, valid, available, issued, modified) Data di attivazione del prot. (di approvazione del comitato etico) Tabella elaborata da come possibile applicazione di DC al protocollo clinico ( M. Mazzieri tesi di specializzazione presso la Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari- Università La Sapienza- Roma 2003)

13 CoverageData di inizio e di chiusura dell’arruolamento IdentifierID del protocollo nel database di provenienza LanguageSchema: Lingua SourceFonte da cui il prot. è tratto (database, es. PDQ…) RelationLink ad altre risorse collegate (es. citazioni bibliografiche o altre) RightsI diritti correlati alla ricerca scientifica

14 UN METADATA DA STANDARDIZZARE: Il “SOGGETTO” L’applicazione ai documenti dell’ elemento “Subject” ci consente di fare una ricerca relativa all’ argomento nel metadata relativo e non in altri: Ma una ricerca sull’ “AIDS” rischierebbe di restituirci sia documenti sulla malattia che documenti su “aiuti “ e rischierebbe di farci perdere i documenti ove si trova invece di Aids il termine: Acquired immunodeficiency syndrome Per l’indicizzazione per argomento i bibliotecari hanno prodotto tesauri (dizionari di controllo concettuale) Il MESH (Medical Subject Headings) è il tesauro standard usato per la biomedicina prodotto dalla National Library of Medicine (USA) L’UMLS (Unified Medical Language System) di cui perno centrale è il MESH ha costruito un ponte tra più di cento terminologie mediche ed infermieristiche, analizzando e mappando anche il linguaggio naturale.

15 Il Medical Subject Headings (MESH) prodotto dalla NLM per il PUBMED (4.600 riviste indicizzate) e per altri archivi biomedici NLM. E’ utilizzato anche da Embase,Biosis ecc. E’ tesauro multidisciplinare per la biomedicina (copre tutti gli ambiti) E’ tradotto in molte lingue Accesso gratuito via web a tutti gli strumenti del tesauro: Permuted, Annotated, Supplementary Chemical Records Contiene: descrittori MESH sinonimi Supplementary Chemical records

16

17

18

19

20 UMLS Unified Medical Language System La babele terminologica biomedica: diversi linguaggi standard: (SNOMED, ICD, TNM) (NANDA, OMAHA, NIC, NOC) (MESH, EMTREE) diversi linguaggi naturali a secondo delle specializzazioni e dei contesti. Idem i pazienti occorre garantire un accesso integrato alle risorse per poter scambiare informazioni (es. Cartella clinica ecc.) e per poter anche navigare nelle informazioni attraverso le connessioni concettuali UMLS:Le fonti di conoscenza Metathesauro: 102 fonti da vocabolari standard, tesauri, classificazioni, nomenclature utilizzate in biomedicina ( concetti e 2,5 milioni di sinonimii (luglio 2003) Specialist Lexicon: analizza il linguaggio naturale e le varianti linguistiche (sing, plur, spelling ecc) con applicazione di metodologie di Natural Language Processing Semantic Network: Mette in relazioni i concetti biomedici assegnando gli stessi a tipi semantici (es. l’AIDS appartiene al tipo malattia collegato al tipo Virus (HIV) da una relazione di causa effetto.

21 ALCOHOL ADDICTION Alcohol abuse, unspecified drinking behavior Disfunctional Alcohol use Disfunctional Alcohol use Alcohol and other drug thesaurus Alcohol abuse, unspecified drinking behavior ICD-9_CM e MedDRA

22 Semantic Network Tipi semantici: 135 Ogni concetto è assegnato ad un tipo semantico Relazioni: 54 Ogni tipo è connesso da relazioni raggruppate in cinque categorie principali: Physically related to Spatially related to Temporally related to Functionally related to Conceptually related to

23

24

25

26

27

28

29

30 1999 MESH deconstrucion Sottovoci formali e geografiche sono state rese voci autonome per consentire una economia nell’indicizzazione ed una migliore ricerca attraverso gli archivi1999 MESH deconstrucion Sottovoci formali e geografiche sono state rese voci autonome per consentire una economia nell’indicizzazione ed una migliore ricerca attraverso gli archivi

31 Esempio di connessione semantica: “related articles” in PubMed più descrittori hanno in comune gli articoli più sono semanticamente correlati 1: Cancer Nurs 2002 Feb;25(1):1-7 Translating instruments into other languages: development and testing processes. Hilton A, Skrutkowski M. School of Nursing, University of British Columbia, Vancouver, Canada. MeSH Terms: Adult Cross-Cultural Comparison Guidelines Human Neoplasms/psychology Neoplasms/nursing* Nursing Research* Questionnaires/standards* Stress, Psychological Translating* 1: Cancer Nurs 2002 Feb;25(1):1-7 Translating instruments into other languages: development and testing processes. Hilton A, Skrutkowski M. School of Nursing, University of British Columbia, Vancouver, Canada. MeSH Terms: Adult Cross-Cultural Comparison Guidelines Human Neoplasms/psychology Neoplasms/nursing* Nursing Research* Questionnaires/standards* Stress, Psychological Translating*

32 : Il tesauro Mesh in lingua italiana è accessibile,tramite l’ UMLS Il tesauro Mesh è stato tradotto da anni dal Settore Documentazione dell’ ISS ma non è disponibile ancora in Italia E’ disponibile tramite l’UMSL insieme alle traduzioni nelle altre lingue. Basta firmare una convenzione gratuita con la NLM Nell’ UMLS è anche disponibile un software: Metamorphosys per la personalizzazione dell’ UMLS (esclusione vocabolari, scelta terminologia preferite ecc.)

33

34 Antigeni carboidratici associati a tumori Selezionando Other Languages abbiamo la traduzione anche in italiano

35 Verso un’ontologia medica…….. Questo concetto di ontologia proveniente dalla filosofia identifica oggi la possibilità di utilizzare l’informazione e le conoscenze per navigare nella letteratura che costituisce un vero e proprio ambiente di ricerca ove è possibile anche effettuare scoperte scientifiche

36 Facilitare l’accesso ai pazienti dal loro linguaggio naturale Analizzare il linguaggio naturale, anche attraverso il monitoraggio degli accessi) per consentire un accesso semplificato all’informazione biomedica per pazienti e cittadini e collegare ciò alla piattaforma UMLS Diffondere l’uso del MESH/UMLS come terminologia standard per la biomedicina e settori connessi (biblioteche area sociale ecc.) Studiare l’integrazione di tale terminologia con le altre utilizzate in ambito multidisciplinare

37 Verso il Web semantico: ovvero come evitare di trovare”Mickey Mouse” insieme ai topini di laboratorio. Il contributo dei bibliotecari all’organizzazione delle conoscenze Questo è dunque il contributo dei bibliotecari: Tesauri (MESH/NLM ecc) UMLS/NLM Metadata Dublin Core (OCLC - On line computer library center biblioteche USA) Classificazioni: NLM, Dewey, CDU ecc. In ambito sanitario utilizzano tali standard: Portale NLM Varie basi dati (Embase ecc.) OMNI/BIOME (Organising Medical Networked Information/6000 siti) HON/HONSELECT/MESH: ENG, FRE, SPA, POR, GER MEDCIRCLE (Eysenbach: Germania, Francia e Spagna) CISMEF (Catalog and Index of French-language health resourses) In Italia: AZALEA, ELISIR e speriamo nel futuro molti altri progetti……..

38 Dati sull’ infoprovider: indirizzo e feedback Indirizzo e feedback forniti dall’infoprovider con i tag Hiddel (solo livello 1) Dati del livello 1 + i tag inseriti dai valutatori Medcertain/Medcircle (livello 2) Indirizzo: Bergheimer Str. 58, Heidelberg ysite.com Bergheimer Str. 58, Heidelberg ysite.com Bergheimer Str. 58, Heidelberg Positive Negative was bounced! Fig. 3 - HIDDEL= Health Information Disclosure, Description and Evaluation Language

39 PROGETTO AZALEA POSSIBILI COLLABORAZIONI A PROGETTI INTERNAZIONALI? Original Message From: Dr. Gunther Eysenbach To: 'gaetana cognetti' Sent: Friday, December 05, :46 PM Subject: RE: Medcircle Italian patnership? This sounds really great. While funding for the MedCIRCLE project will in December, we are in the process of turning MedCIRCLE into a international association of interoperable gateways using a common metadata standard. You are most welcome to join us. I can send you our draft statutes and a membership form. Membership will be free. best wishesDr. Gunther Eysenbach'gaetana cognetti' G. Eysenbach: Medcircle, Journal of Internet Research


Scaricare ppt "AZALEA: III riunione di formazione e operativa del Gruppo di Ricerca Roma (2-3 febbraio) Gaetana Cognetti Biblioteca Istituto Regina Elena Co-coordinatore."

Presentazioni simili


Annunci Google