La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AZIONE 4 DEL PROGRAMMA DI ATTIVITÀ DELL’UNAPOL (Regg. 867/08 e 1220/11) La nuova rintracciabilità di filiera dell’UNAPOL Giugno 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AZIONE 4 DEL PROGRAMMA DI ATTIVITÀ DELL’UNAPOL (Regg. 867/08 e 1220/11) La nuova rintracciabilità di filiera dell’UNAPOL Giugno 2012."— Transcript della presentazione:

1 AZIONE 4 DEL PROGRAMMA DI ATTIVITÀ DELL’UNAPOL (Regg. 867/08 e 1220/11) La nuova rintracciabilità di filiera dell’UNAPOL Giugno 2012

2 2 AZIONE 4: obiettivi strategici Obiettivi strategici Obiettivi strategici Alleggerimento degli adempimenti informativi nei confronti di terzi (SIAN, Enti di certificazione, etc.) In maniera semplice e in tempo reale tutti gli output necessari a soddisfare le esigenze informative nei confronti dei vari Enti deputati al controllo Semplificazione ed agevolazione degli scambi informativi relativi al prodotto e ai semilavorati per aumentare la trasparenza tra gli operatori della stessa filiera ed rafforzare l’affidabilità nei confronti di interlocutori esterni (Istituzioni, Organismi di controllo e mercato, ecc.) Semplificazione ed agevolazione degli scambi informativi relativi al prodotto e ai semilavorati per aumentare la trasparenza tra gli operatori della stessa filiera ed rafforzare l’affidabilità nei confronti di interlocutori esterni (Istituzioni, Organismi di controllo e mercato, ecc.) Trasformazione della maggior parte dei dati da soggettivi ad oggettivi ciò contribuirà a minimizzare le probabilità d’errore e a rendere più affidabili le informazioni Trasformazione della maggior parte dei dati da soggettivi ad oggettivi ciò contribuirà a minimizzare le probabilità d’errore e a rendere più affidabili le informazioni

3 3 AZIONE 4: obiettivi operativi Obiettivi operativi Obiettivi operativi Realizzazione di un sistema organizzativo ottimale per la valorizzazione dei prodotti dei soci UNAPOL Sviluppo, ampliamento ed aggiornamento dell’attuale Sistema informativo Realizzazione ed implementazione di Sistemi di garanzia per produzioni specifiche (es. monovarietali) Realizzazione di una piattaforma informatica evoluta (Piattaforma Crossmediale UNAPOL) Progettazione e sviluppo di sistemi innovativi di informazione, di facile ed intuitivo utilizzo da parte del consumatore, sfruttando, quando possibile, tecnologie e software gratuiti già esistenti

4 4 AZIONE 4: I Sistemi informativi SI CLOUD Piattaforma Crossmediale SI CLOUD Piattaforma Crossmediale Output per Enti di certificazione Output per SIAN UNAPOL Associazioni Per attività di istituzionali (anagrafiche) di mercato e promozionali Siti web Unapol, Associazioni, e-commerce, ecc. Etichettatura Innovativa QR Code, Carta degli oli, App per Smartphone, ecc. Anche mediante invio di file da altri sistemi informativi aziendali (SI connect) SI FARM Az. Agricole SI CLASSIC gestionale SI TRACE rintracciabilità

5 5 I Sistemi informativi UNAPOL: proprietà comuni SEMPLICE rapido da apprendere pochi dati da registrare durante il processo assistenza immediata ed efficiente SEMPLICE rapido da apprendere pochi dati da registrare durante il processo assistenza immediata ed efficiente RISERVATO garanzia assoluta di protezione e riservatezza dei dati inseriti RISERVATO garanzia assoluta di protezione e riservatezza dei dati inseriti SICURO E DISPONIBILE Sistema testato nelle procedure e nei risultati già da diversi anni grazie a sistemi di protezione e di backup, subito disponibile anche in caso di malfunzionamento SICURO E DISPONIBILE Sistema testato nelle procedure e nei risultati già da diversi anni grazie a sistemi di protezione e di backup, subito disponibile anche in caso di malfunzionamento COMPLETO monitoraggio dei flussi lungo tutta la filiera collegamento con fornitori ed aziende conferenti trasmissione dei dati al registro telematico SIAN COMPLETO monitoraggio dei flussi lungo tutta la filiera collegamento con fornitori ed aziende conferenti trasmissione dei dati al registro telematico SIAN Sistema di Rintracciabilità di UNAPOL Sistema di Rintracciabilità di UNAPOL

6 6 I Sistemi informativi UNAPOL: caratteristiche comuni Possibilità di accesso ad un software non residente in azienda con conseguente abbassamento dei costi di gestione (manutenzione) Conformità alla normativa cogente (Reg. CE 182/2009, ecc.) Esecuzione di controlli automatici al momento dell’inserimento dati Altre utilities (stampa documenti, bilanci di massa, test di rintracciabilità, ecc.) Disponibilità delle informazioni in tempo reale e possibilità di interazione tra “sistemi” di aziende diverse Accesso grazie ad una semplice connessione internet, desktop remoto o web, senza alcuna installazione hardware e software SEMPLICITÀ D’ACCESSO SICUREZZA E ASSISTENZA Formazione e assistenza continua da parte di UNAPOL a tutti gli operatori, grazie anche alle connessioni di controllo remoto UTILITIES Conformità alla Norma UNI EN ISO 22005:2008 e altri standard volontari per la certificazione di prodotto agroalimentare Sicurezza dei dati e migliori prestazioni grazie alla gestione efficiente ed efficace di grandi data base CONFORMITÀ NORMATIVA

7 7 Sistema informativo MULTIUTENTE utilizzabile cioè da ogni stadio della filiera (Unione, Organizzazione di Produttori, Frantoio, Produttore) Generazione automatica dei file comprensivi di tutte le informazioni richieste da AGEA e invio degli stessi al Registro telematico SIAN tramite upload SICURO, è operativo dal 2007 Gestione delle informazioni inerenti le acque di vegetazione, dai processi di produzione agricola e molitura delle olive allo smaltimento delle acque di vegetazione prodotte SI Classic Già impiegato con soddisfazione, oltre che da UNAPOL, da 1 OP, 10 aziende di trasformazione e 860 olivicoltori I Sistemi informativi UNAPOL: caratteristiche del SI Classic

8 8 I Sistemi informativi UNAPOL: "organizzazione" del SI Classic CAPO FILIERA Utente del Sistema autorizzato dal Capo filiera (Resp. Sistema Rintracciabilità) Utente del Sistema autorizzato dal Capo filiera (Resp. Sistema Rintracciabilità) ASSOCIAZIONI DI OLIVICOLTORI Utenti del Sistema autorizzati dalle Associazioni FRANTOI Utenti del Sistema autorizzati dai Frantoi AZIENDE AGRICOLE Utenti del Sistema autorizzati dalle Aziende agricole Utenti del Sistema autorizzati dalle Aziende agricole

9 9 I Sistemi informativi di UNAPOL: soggetti coinvolti nel Classic UNAPOL UNIONE ORGANIZ. DI PRODUTTORI TRASFORMATORI Frantoio Vitale Margherita Assolivo AZ. AGRICOLE 30 Az. Agricole afferenti 860 olivicoltori 10 Strutture di Trasformazione 1 Organizzazione di Produttori Coop. Olivicultori Giovinazzo Olearia Serra di Serra Luigi Azienda Agricola De Marco Coop. Lav. Prodotti Agricoli Co.Pa.Pe Oleificio Schipsi Michelangelo Oleificio Abrugiato Libertario Oleificio San Calogero Soc. Agr. F.lli Savoia 524 Az. Agricole afferenti 98 Az. Agricole afferenti 60 Az. Agricole afferenti 52 Az. Agricole afferenti 43 Az. Agricole afferenti 20 Az. Agricole afferenti 25 Az. Agricole afferenti 7 Az. Agricole afferenti 1 Az. Agricole afferente Capofiliera

10 10 I Sistemi informativi di UNAPOL: certificazioni ottenute (1)

11 11 I Sistemi informativi di UNAPOL: certificazioni ottenute (2)

12 12 I Sistemi informativi di UNAPOL: elementi rintracciati PRODUZIONE DI OLIVE Anagrafica azienda agricola Gestione dei trattamenti fitosanitari e delle concimazioni Raccolta e conferimenti Anagrafica azienda agricola Gestione dei trattamenti fitosanitari e delle concimazioni Raccolta e conferimenti Anagrafica frantoi Ricevimento olive Molitura Stoccaggi e travasi degli oli Controlli analitici di prodotto Vendita olio sfuso Anagrafica frantoi Ricevimento olive Molitura Stoccaggi e travasi degli oli Controlli analitici di prodotto Vendita olio sfuso Anagrafica confezionatori Ricevimento olio Stoccaggi e travasi degli oli Controlli analitici di prodotto Confezionamento con tracciabilità dei materiali relativi Vendita olio confezionato Anagrafica confezionatori Ricevimento olio Stoccaggi e travasi degli oli Controlli analitici di prodotto Confezionamento con tracciabilità dei materiali relativi Vendita olio confezionato MOLITURA CONFEZIONAMENTO FASE DELLA FILIERA ELEMENTI DI TRACCIABILITÀ

13 13 I Sistemi informativi di UNAPOL: elementi specifici degli OEV monovarietali AVELLINO TERRITORIO DI RIFERIMENTO ULTERIORI ELEMENTI DI TRACCIABILITÀ Cultivar “Ravece” Tempi di stoccaggio olive pre lavorazione (≤ 48h) Temperatura di gramola (≤ 27°C) Grado di acidità (≤ 0,3%) Cultivar “Ravece” Tempi di stoccaggio olive pre lavorazione (≤ 48h) Temperatura di gramola (≤ 27°C) Grado di acidità (≤ 0,3%) CHIETI Cultivar “Leccino” Tempi di stoccaggio olive pre lavorazione (≤ 48h) Temperatura di gramola (≤ 27°C) Grado di acidità (≤ 0,5%) Cultivar “Leccino” Tempi di stoccaggio olive pre lavorazione (≤ 48h) Temperatura di gramola (≤ 27°C) Grado di acidità (≤ 0,5%) BARI Cultivar “Coratina” Tempi di stoccaggio olive pre lavorazione (≤ 48h) Temperatura di gramola (≤ 27°C) Grado di acidità (≤ 0,3%) Cultivar “Coratina” Tempi di stoccaggio olive pre lavorazione (≤ 48h) Temperatura di gramola (≤ 27°C) Grado di acidità (≤ 0,3%) PALERMO Cultivar “Cerasuola” Tempi di stoccaggio olive pre lavorazione (≤ 48h) Temperatura di gramola (≤ 27°C) Grado di acidità (≤ 0,3%) Cultivar “Cerasuola” Tempi di stoccaggio olive pre lavorazione (≤ 48h) Temperatura di gramola (≤ 27°C) Grado di acidità (≤ 0,3%) In ciascuna certificazione “monovarietale” sono comunque già compresi gli elementi di tracciabilità gestiti nell’ambito delle certificazioni “generiche”

14 14 Prossimo triennio di attività: innovazioni nel SI Classic CONTROLLO MOVIMENTAZIONE OLIO Progettazione e realizzazione di una specifica funzione software in grado di gestire in maniera automatica i dati di movimentazione dell’olio, dal primo stoccaggio fino al vaso precedente l’imbottigliamento. Tale attività, utile anche ai fini di una corretta creazione dei blend, sarà sperimentata presso un frantoio pilota Progettazione e realizzazione di una specifica funzione software in grado di gestire in maniera automatica i dati di movimentazione dell’olio, dal primo stoccaggio fino al vaso precedente l’imbottigliamento. Tale attività, utile anche ai fini di una corretta creazione dei blend, sarà sperimentata presso un frantoio pilota Gestione dei dati e delle informazioni che verranno definite nell’attività di progettazione e realizzazione del Disciplinare Alta Qualità (azione 1) Gestione dei dati e delle informazioni di rintracciabilità che verranno definite nelle modalità di adesione delle aziende alle manifestazioni che saranno organizzate nell’ambito dell’Expo 2015 che si svolgerà a Milano GESTIONE DISCIPLINARE ALTA QUALITÀ VERSO EXPO 2015 ELEMENTO DESCRIZIONE

15 Luigi Autiello Giovanni Buonpensiero Carmela Franzese Irma Bertozzi Via San Damaso, ROMA | ITALIA Tel: Danilo Sparapano Le informazioni contenute in questo documento sono di proprietà di KEON S.r.l. Copiare, pubblicare o distribuire il materiale contenuto in questo documento è proibito e può essere perseguito penalmente.


Scaricare ppt "AZIONE 4 DEL PROGRAMMA DI ATTIVITÀ DELL’UNAPOL (Regg. 867/08 e 1220/11) La nuova rintracciabilità di filiera dell’UNAPOL Giugno 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google