La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COMUNE DI CAMPAGNOLA EMILIA CENTRO PER IL RIUSO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COMUNE DI CAMPAGNOLA EMILIA CENTRO PER IL RIUSO."— Transcript della presentazione:

1 COMUNE DI CAMPAGNOLA EMILIA CENTRO PER IL RIUSO

2

3 che cos'è? È il luogo dove le cose non più utilizzate possono trovare una nuova vita ed un nuovo utilizzo dove lo troviamo? A Campagnola Emilia, in via Abbazia, vicino al centro di raccolta, alle sedi delle Associazioni di Volontariato, alle Scuole di Musica, al Centro Giovani, alla casetta dell'acqua pubblica e alla sede operativa del Comune

4 nuova vita alle cose Gentili cittadini e care cittadine, Il Piano dei Rifiuti della Provincia di Reggio Emilia individua fra gli obiettivi prioritari, oltre alla riduzione della quantità dei rifiuti e al loro riciclo, anche quello del riuso. Questa ottima pratica, già ampiamente usata in passato dai nostri anziani, ha non solo l'effetto di ridurre la quantità di rifiuti da smaltire, ma anche un risvolto di tipo economico, creando un circuito virtuoso per cui ciò che non serve più ad una famiglia può essere utile ad un altra. A questo scopo il nostro Comune, che già si contraddistingue, grazie alla collaborazione dei suoi cittadini, per un'elevata percentuale di raccolta differenziata, si dota ora di un nuovo Centro per il Riuso la cui gestione è stata affidata all'Associazione di Volontariato Auser.

5 nuova vita alle cose Sono certa che questo Centro vedrà la vostra presenza assidua e che i materiali destinati al riutilizzo saranno numerosi e testimonieranno ancora una volta la sensibilità ambientale e il senso civico della nostra popolazione. Vi aspetto alla presentazione del nuovo Centro per il Riuso sabato 14 aprile 2012 alle ore Il Sindaco Paola Baraldi

6 Provincia di Reggio Emilia Assessorato Ambiente i nostri partner AUSER Campagnola Emilia IREN SPA

7 Normativa di riferimento La Provincia ha promosso dei centri dedicati alla raccolta di materiali riutilizzabili e da reimmettere nel circuito di utilità. L'idea è di localizzare, meglio se accanto accanto ai centri di raccolta (funzionali allo sviluppo della Raccolta Differenziata) dei luoghi ove la popolazione possa portare “oggetti usati, in buono stato di conservazione, dotati di valore di mercato, così come sono, da destinare ad un loro successivo riutilizzo per la stessa finalità per la quale erano stati concepiti, da parte di altri utilizzatori.”* Il tutto per sperimentare forme concrete di prevenzione e riduzione della produzione di rifiuti. *(definizione è tratta dal Protocollo di intesa tra Provincia di Reggio Emilia, Iren ambiente spa e Comune di Campagnola Emilia per la gestione di un centro di riuso ivi ubicato)

8 La gestione dei centri è regolata da Protocolli di intesa tra Provincia, Iren spa e Comune interessato. Come in altre strutture simili realizzate altrove, il bene conferito non entra nel circuito dei rifiuti, il che consente che la gestione dei centri sia affidata dai Comuni a soggetti senza fini di lucro, sulla base di una convenzione che ne regoli le attività. I materiali conferibili, che vengono specificati nei Protocolli di intesa, non ritirati dopo sei mesi di permanenza nei centri, possono essere consegnati al servizio pubblico di raccolta rifiuti o, previo accordo col Comune, ad associazioni senza fini di lucro.

9 nello specifico L'esperienza di Campagnola Emilia è partita nel marzo Il centro del riuso è ospitato all’interno di un capannone di proprietà dell’Amministrazione Comunale, di fronte si trova il centro comunale di raccolta dei rifiuti (già isola ecologica), del quale ha lo stesso orario di apertura. Ha una superficie di mq 398. L’Associazione che gestisce il centro è l’ASSOCIAZIONE per l’AUTOGESTIONE dei SERVIZI e della SOLIDARIETA’ (AUSER) con sede in Reggio Emilia, sezione di Campagnola Emilia, con propri volontari presenti durante l’orario di apertura

10 Nei primi 8 mesi di funzionamento le persone che hanno conferito sono state 150, mentre quelle che hanno effettuato un ritiro di materiali sono state 342. I materiali conferiti sono: camere da letto complete, sale da pranzo complete, divani, poltrone, materassi, sedie, stoviglie, lavelli, scarpe, giochi per bambini, libri... Gli oggetti vengono portati al centro di raccolta e poi consegnati alle persone che ne hanno la necessità e che ne fanno richiesta; non esistono “aventi diritto” o regole di assegnazione. Il referente dell’Amministrazione Comunale è il Sindaco oppure l’Assessore all’Ambiente. Il quantitativo complessivo di materiale riutilizzato, per il periodo intercorso tra il marzo 2012 e il dicembre 2013, può essere stimato in 43 quintali.

11 Si può quindi affermare che già da questo primo periodo sono almeno 9,8 le tonnellate sottratte nel 2012 ai rifiuti, pari allo 0,002% del rifiuto complessivamente prodotto o potenziale. Una percentuale destinata ad aumentare, anche di molto.

12 come funzionava prima del centro del riuso Centro di raccolta differenziato riciclato smaltito oggetti riutilizzabili oggetti non riutilizzabili

13 come funziona ora con il centro del riuso oggetti riutilizzabili oggetti non riutilizzabili centro del riuso sistemato prelevato riutilizzato centro di raccolta differenziato riciclato smaltito

14 cosa conferire Materiali ingombranti quali reti, mobilio, biciclette; articoli domestici quali pentole, posate, piatti, bicchieri, tazze, vasi... Oggetti in vetro come bottiglie, vasetti, lampadari; attrezzatura varia per costruzioni e utensileria; prodotti in tessuto quali tappeti, lenzuola, coperte, asciugamani, vestiti, borse, scarpe... Oggetti di consumo corrente come libri, giocattoli, DVD, CD, VHS. Per motivi di sicurezza non si accettano piccoli e grandi elettrodomestici.

15 come conferire I cittadini conferiscono gratuitamente gli oggetti negli orari di apertura del Centro. Gli oggetti devono essere in buono stato di conservazione e sono destinati al riutilizzo, per le stesse finalità per cui sono stati concepiti e dopo un periodo massimo di 6 mesi di permanenza presso il Centro del Riuso, senza che alcun cittadino abbia manifestato interesse, sono trasferiti nell'attiguo Centro di Raccolta dei rifiuti.

16 come prelevare Gli oggetti sono prelevati dai cittadini a fronte di un'adeguata offerta. Le entrate derivanti dalle offerte sono puntualmente rendicontate, utilizzate per finanziare l'attività del Centro e per iniziative a carattere socio culturale, a favore della comunità Campagnolese.

17 liberatoria

18 risultati centro del riuso L'associazione Auser redige e presenta al Comune il bilancio economico e sociale, con i proventi introitati in questo primo periodo sono stati finanziati: 4 Borse di studio assegnate a ragazzi delle 3° classi, scuola secondaria 1° grado "I.C. Galileo Galilei" acquisto libri donati alla Biblioteca comunale ed ebook in sostituzione di libri a corpo 16, per agevolare la lettura agli ipovedenti premi per il concorso scolastico legato al 70° anniversario dell' 8 Settembre 1943.

19 sviluppi recenti Il 2 maggio il gruppo delle donne dell'Auser ha implementato il Centro del Riuso con l'apertura della sezione abbigliamento.

20 Campagnola ama l'ambiente Lo scorso anno nel nostro comune la raccolta differenziata ha superato il 65%. Negli ultimi due anni, l'Amministrazione Comunale ha messo a disposizione di famiglie e imprese diversi strumenti per poter raggiungere questi preziosi risultati: un nuovo servizio di raccolta dei rifiuti più vicino ai cittadini, un sistema informatizzato di accesso al Centro di Raccolta per le attività, e un Centro del riuso per non dimenticare che le cose, prima di diventare rifiuti, possono creare solidarietà.

21 si ringraziano tutti i volontari e le volontarie dell'auser e tutti i cittadini protagonisti del progetto


Scaricare ppt "COMUNE DI CAMPAGNOLA EMILIA CENTRO PER IL RIUSO."

Presentazioni simili


Annunci Google