La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

STORIA DELLA TIRRENICA L’italia: una Repubblica fondata sul cemento sugli affari STORIA DELLA TIRRENICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "STORIA DELLA TIRRENICA L’italia: una Repubblica fondata sul cemento sugli affari STORIA DELLA TIRRENICA."— Transcript della presentazione:

1 STORIA DELLA TIRRENICA L’italia: una Repubblica fondata sul cemento sugli affari STORIA DELLA TIRRENICA

2 1969 L’idea e affidamento a SAT Blocco per evitare bancarotta Riaffidamento SATApertura LI-Rosignano Salvataggio 172 MDL Progetto ANAS/Amato Tirrenica: 40 anni sprecati….

3 STORIA DELLA TIRRENICA : prevale il buonsenso 5 dicembre 2000 il Governo Amato firma l’accordo per il raddoppio e messa in sicurezza dell’Aurelia. 2001: in finanziaria 600 miliardi di vecchie lire (prima tranche)

4 STORIA DELLA TIRRENICA Progetto Anas, tutti d’accordo…. La Commissione ministeriale della VIA, presieduta dalla Prof.ressa Maria Rosa Vittadini, l’approva quasi integralmente l’Anas elabora un buon progetto (sostenuto anche da WWF, Italia Nostra e altre associazioni ambientaliste indipendenti)

5 STORIA DELLA TIRRENICA L’ammodernamento dell’Aurelia, invece della scelta autostradale, risulta vantaggioso sotto vari punti di vista portando a: 1.Minor consumo di territorio 2.Minor impatto ambientale (paesaggio) 3.Maggiori benefici per turismo/economia 4.Minor sconvolgimento della viabilità 5.Maggior “permeabilità” 6.Minori costi per la comunità Un progetto razionale

6 STORIA DELLA TIRRENICA Cade Amato Rientra Berlusconi …..e Lunardi che affossano il progetto. 2004: a volte ritornano…. 2004: con la Finanziaria viene revocata la sospensione della concessione alla SAT che, presieduta da Antonio Bargone, viene così reintegrata nel diritto di progettare, realizzare e gestire l’Autostrada Tirrenica.

7 STORIA DELLA TIRRENICA Antonio Bargone : chi era costui? Antonio Bargone, deputato PDS, da sottosegretario nel governo D’Alema aveva avuto un ruolo nel salvataggio della SAT nel 1998 (172,5 MDL). Non rieletto al Parlamento diventa consulente di Riccardo Conti, Assessore ai lavori pubblici e infrastrutture della Regione Toscana.

8 STORIA DELLA TIRRENICA Bargone: una carriera straordinaria! A. Bargone, mentre è consulente, entra nel consiglio d’amministrazione della SAT. Il 1° agosto 2003 diventa presidente della SAT Subito dopo viene nominato da Matteoli Commissario Straordinario Governativo per la Tirrenica Controllore di se stesso: due ruoli in palese conflitto di interessi. Controllore di se stesso: due ruoli in palese conflitto di interessi.

9 STORIA DELLA TIRRENICA E non lo fa gratis, lo paga la SAT… Compenso come Presidente SAT €

10 STORIA DELLA TIRRENICA E a noi costa salato! Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Compenso come commissario Totale

11 STORIA DELLA TIRRENICA La Commissione ministeriale di Altero Matteoli approva il progetto SAT i governi si alternano. La SAT resta la SAT presenta un progetto. Dicembre 2008 la SAT presenta al CIPE il progetto, le previsioni e i conti economici

12 STORIA DELLA TIRRENICA Esproprio della Variante Aurelia e sua trasformazione in autostrada a pagamento Realizzazione del tratto 0 (Romito) Realizzazione della complanare SS 398 per il Porto Piombino Cavalcavia e Passante per i porti maremmani Regalie varie ai comuni per la viabilità alternativa Gratuità della tratta per residenti (?) Il progetto SAT Cipe A Nord di GR: un “furto”! A nord di GR

13 STORIA DELLA TIRRENICA 110 Km di tracciato disgiunto dall’Aurelia Aurelia destrutturata a 2 corsie per massimizzare i profitti. “Ottimizzare il pedaggiamento” Tracciato vicino (30-100m) alla Aurelia. Deviazione con gallerie tra Fonteblanda e Ansedonia (Lunardi?) Il progetto SAT Cipe 2008… devastante nella parte Sud. A sud di GR

14 STORIA DELLA TIRRENICA Previsione di traffico SAT: dai veicoli/giorno attuali a giorno!! I costi 3,8 MDL € Gratuità per i residenti non dichiarata…(in forse) Ammortamento con pedaggio, per ammortizzare la spesa la concessione viene allungata dal 2028 al 2046… ma non è sufficiente Traffico e costi… gonfiati!

15 STORIA DELLA TIRRENICA L’inghippo: l’accollo! Una clausola scandalosa nella Convenzione U. "I presupposti per consentire il rimborso del debito sono legati all'ACCOLLO, al Concessionario subentrante (ANAS), alla scadenza della concessione (2046), dell'investimento non ammortizzato, comprensivo degli oneri finanziari capitalizzati". Cioè: se alla fine della concessione ci saranno ulteriori debiti, o capitali non recuperati/ ammortizzati l’ANAS, cioè noi, dovrà ripianarli.

16 STORIA DELLA TIRRENICA SAT identifica in 3.8 MDL€ il rimborso che ANAS pagherà nel 2046 per subentrare. La STESSA cifra dell’investimento iniziale. Cioè: nessun capitale a rischio…solo guadagno dai pedaggi. L’accollo: l’intero costo iniziale!! Ma…

17 STORIA DELLA TIRRENICA L’Europa boccia l’accollo: nelle concessioni ci deve essere assunzione di rischio. La Corte dei Conti (Monorchio e Tremonti) è costretta a bocciare il rimborso finale. 22 luglio 2010 il CIPE, rigetta la Convenzione unica tra Anas e SAT, elimina l’accollo: nessun onere da parte dello stato! Salvati dall’Europa!!

18 STORIA DELLA TIRRENICA Vistosi togliere il rimborso, SAT rivede le sue stime, di traffico e di costi Le previsioni di traffico passano da veicoli anno a /giorno (-40% in 2 anni) Perciò non un’autostrada ex novo, ma da sovrapporre alla Variante e alla statale Aurelia (in assenza complanari). Costo 2.3 MLD€ SAT cambia le carte in tavola

19 STORIA DELLA TIRRENICA Niente più tratto 0 ed opere aggiuntive, in forse le esenzioni per i residenti….anzi Ma chi paga siamo sempre noi… Ottimizzazione dei traffici: 1.Ottimizzazione del pedaggiamneto per compensare il calo del traffico! 2.Pochissimi interventi sulla viabilità alternativa al fine di minimizzare il traffico ceduto alla viabilità ordinaria!!

20 STORIA DELLA TIRRENICA Riscopriamo il buon senso! Adeguare, riqualificare e mettere in sicurezza l’attuale Aurelia secondo il progetto ANAS Gratuità del sistema, che non deve diventare una ulteriore, iniqua tassa per i maremmani. Integrarzione con il territorio, con il sistema del trasporto pubblico e della viabilità locale. Le associazioni ribadiscono le loro proposte:

21 STORIA DELLA TIRRENICA A questo salasso economico (Tirrenica) si aggiunge quello del progetto Matteoli-Rossi-Kotufà. costruzione in affidamento ai privati della terza corsia per FI-PI-LI, Grosseto-Fano, Autopalio. pedaggio su tutte le tre superstade Il futuro: più tasse per tutti!!

22 STORIA DELLA TIRRENICA Solo viabilità a pagamento In pratica da una situazione odierna, dove abbiamo una rete di viabilità a 4 corsie del tutto gratuita, saremo portati ad un situazione di totale pagamento per la ogni grande arteria, senza avere la possibilità di viabilità alternative. In maremma si chiamano TASSE

23 STORIA DELLA TIRRENICA “Dove finisce l’autostrada lì inizia la Maremma. Ora l’autostrada non finirà, speriamo che non finisca anche la Maremma”

24 STORIA DELLA TIRRENICA CIVITAVECCHIA ROSIGNANO CIVITAVECCHIA ROSIGNANO IL PROGETTO SAT: CAMBIARE I CARTELLI, RISCUOTERE IL PEDAGGIO

25 STORIA DELLA TIRRENICA CIVITAVECCHIA ROSIGNANO CIVITAVECCHIA ROSIGNANO

26 STORIA DELLA TIRRENICA Un filo rosso….di vergogna

27 STORIA DELLA TIRRENICA Un assetto societario.…inquietante 31% 4,38%24,89%14,9% 24,9%

28 STORIA DELLA TIRRENICA Serravalle-Penati Cambiano gli attori e nemmeno tutti Non vorremmo lo stesso finale!!!

29 STORIA DELLA TIRRENICA 1969 L’idea e affidamento a SAT1° Blocco …Riaffidamento SATApertura LI-Rosignano Salvataggio 172 MDL Ammodernamento Aurelia ° Blocco (Ruffolo) Riaffidamento e progetto Tirrenica: 40 anni sprecati….

30 STORIA DELLA TIRRENICA 41 anni e ancora qui a parlarne… nasce SAT “Società Autostrada Tirrenica” Il 23 ottobre 1969 l’ANAS affida a SAT la costruzione Il tracciato: a sud di Grosseto tra le colline della Maremma; nel Lazio attraversa la zona archeologica di Vulci (dietro Montalto) Un impatto di non poco conto in un territorio ancora vergine… Iniziò così una discussione lunga quasi quaranta anni….che dura ancora oggi Serra Gianmarco Diffida Italia Nostra

31 STORIA DELLA TIRRENICA 1976 il primo stop 1976: si bloccano le opere pubbliche allora previste in Italia (tra cui la Livorno-Civitavecchia) perchè avrebbero portato alla bancarotta lo Stato 1982 la A.Tirrenica viene reinserita nel piano delle infrastrutture pubbliche (governo Craxi)

32 STORIA DELLA TIRRENICA Fine anni 80 Inagurata la Livorno-Rosignano (appoggiata su piloni giganteschi in mezzo a splendide colline). Un progetto mal confezionato, ma molto costoso. Prima tratta: tutta su piloni!

33 STORIA DELLA TIRRENICA I costi non sono sempre uguali! Costi per 1 metro in piano 2000€ Costi per 1 metro su piloni € Costi per 1 metro in galleria € Costi dell’autostrada per metro a seconda della tipologia costruttiva Alcuni tratti erano progettati dalla Rocksoil di Pietro Lunardi.

34 STORIA DELLA TIRRENICA 1990 nuovo stop…il secondo 1990 la Commissione VIA di Giorgio Ruffolo boccia il tratto autostradale Rosignano-Civitavecchia

35 STORIA DELLA TIRRENICA 1997 la SAT ha i conti in rosso 1997: la SAT rischia il fallimento Causa: lo scarso traffico sulla Livorno Rosignano

36 STORIA DELLA TIRRENICA 1988 Il salvataggio: 172 MDL regalati 1998 con la Finanziaria (il governo D’Alema, sottosegretario A.Bargone) aumenta il capitale di partecipazione pubblica all’opera portandolo all’80%. La SAT esce di scena (revoca della convenzione) l’ex Ministro dell’Ambiente Gianni Mattioli: “Furono regalati alla SAT 172 miliardi e 500 milioni”

37 STORIA DELLA TIRRENICA Il progetto decade Col governo Berlusconi II, Lunardi è il nuovo ministro per le infrastrutture. Pre-pensiona, a suon di svariati miliardi pubblici, tre membri del Consiglio d’amministrazione ANAS così da far decadere il progetto.

38 STORIA DELLA TIRRENICA Lunardi: la vendetta! Nel 2001 Lunardi e Berlusconi vanno da B.Vespa e con un pennarello nero ricoprono il paese di autostrade. Il vecchio progettista (Lunardi) resuscita la vecchia Autostrada Tirrenica, con un tracciato identico a quello già bocciato dal ministero di Ruffolo nel 1990.

39 STORIA DELLA TIRRENICA In pratica…una strana carriera. la SAT ottiene175 MDL a fondo perduto da un ministero nel quale Bargone è sottosegretario Bargone diventa consulente della Regione Toscana per le opere pubbliche (artefice del ripensamento) e contemporaneamente consigliere d’amministrazione e poi presidente della SAT. Infine alla SAT di Bargone viene dato l’incarico di costruire l’autostrada maremmana, collinare o costiera che sia.

40 STORIA DELLA TIRRENICA Gli ambientalisti recuperano uno studio scientifico del 2003 dell’Università Cattolica di Milano (prof. Marco Ponti) e del Politecnico di Milano (prof. Andrea Boitani) dove si dimostrava che: Gli ambientalisti non ci stanno… I costi di un’ammodernamento dell’Aurelia sono di gran lunga inferiori rispetto a quelli di un’autostrada costruita ex novo.

41 STORIA DELLA TIRRENICA 2006 al governo Berlusconi III succede il governo Prodi II e Antonio di Pietro va alle infrastrutture i governi si avvicendano Di Pietro vuole l’autostrada ma non ha i soldi per la parte pubblica.

42 STORIA DELLA TIRRENICA La Regione Toscana si gongola dell’opinione di Di Pietro. Bargone si strofina le mani, e promette ingenti capitali privati in arrivo. Gli ambientalisti e i comuni di Capalbio, Manciano, Montalto di Castro, Cellere giurano che non cederanno mai. Tutti contenti…tranne gli ambientalisti

43 STORIA DELLA TIRRENICA 1969 L’idea e affidamento a SAT1° BloccoRiaffidamento SATApertura LI-Rosignano Salvataggio 172MDLAmmodernamento Aurelia ° Blocco 3° Blocco/bocciatura UE Riaffidamento e progettoProgetto al CIPE Nuovo Progetto 42 anni in sintesi…la storia continua

44 STORIA DELLA TIRRENICA Consulente, amministatore..... e commissario!! A. Bargone, mentre è consulente, entra nel consiglio d’amministrazione della SAT. Il 1° agosto 2003 diventa presidente della SAT E subito dopo viene nominato da Matteoli Commissario Straordinario Governativo per la Tirrenica Due ruoli in palese conflitto di interessi: controllore di se stesso, ma rimane al suo posto nonostante due interrogazioni in Consiglio Regionale

45 STORIA DELLA TIRRENICA Gli azionisti SAT? i soliti noti… Nel 2011 SAT viene venduta a Autostrade per l’Italia spa che la controlla al 93,99% (un 5% è di Società Autostrade ligure toscana spa) Autostrade per l’Italia spa cambia ragione sociale in Atlantia Spa Società controllata col 38% da Edizione Srl Edizione srl è la holding finanziaria della famiglia Benetton

46 STORIA DELLA TIRRENICA Gli azionisti SAT? i soliti noti… Nel 2011 SAT viene venduta a Autostrade per l’Italia spa che la controlla al 93,99% (un 5% è di Società Autostrade ligure toscana spa) Edizione srl è la holding finanziaria della famiglia Benetton SAT Atlantia SpA 93,99% Edizione Srl 38%

47 STORIA DELLA TIRRENICA Il pres. della provincia di Livorno G.Kotufà parla di tradimento. Lancia l’idea al pres. della regione E. Rossi di togliere la concessione alla SAT e far subentrare l’Anas Riqualificazione (con pedaggio) di tutto il sistema viario gratuito toscano (Autopalio, Fi-PI-LI), e bollino tipo svizzero per residenti Il risveglio dei presidenti….

48 STORIA DELLA TIRRENICA Il Presidente della provincia di GR L.Marras si accoda alla richiesta, con un importante distinguo. “Il Corridoio tirrenico non può essere sovrapposto all’Aurelia” “L’Autostrada s’ha da fare”, ma anche lui invoca l’ANAS… …e una nuova autostrada diversa dall’Aurelia. Ancora grande confusione….

49 STORIA DELLA TIRRENICA Marras vuole la AT in sede diversa perché giudica che siano troppi gli incroci a raso…. che quantifica in circa 500. L’ing. Marco Martens docente di Ing.Civile dell’Università di Tor Vergata, esperto di raddoppi stradali, assicura invece che: 1.Il raddoppio si può fare 2.Non ci sono problemi per la viabilità 3.I punti critici sono solo 3, con 5 case da abbattere Troppi incrosci a raso!

50 STORIA DELLA TIRRENICA ALLARGAMENTO ASIMMETRICO, ovvero allargare la sezione stradale da un unico lato, per diminuire problematiche di espropri di interferenze di mantenimento del traffico esistente in fase di costruzione il tutto senza dovere metter il pedaggio! Le soluzioni prospettate

51 STORIA DELLA TIRRENICA Il Libro Bianco della UE sui Trasporti parla della realizzare dei corridoi TEN (l’Aurelia è parte del corridoio 1, Palermo - Berlino), ma non dice di realizzare autostrade a pedaggio, bensì di garantire continuità di sezione utile per standard di sicurezza e servizi adeguati. Privilegiando comunque modalità a minor impatto, quali ferro e navi. Il pedaggio è un’invenzione!

52 STORIA DELLA TIRRENICA La SAT ha presentato il progetto: autostrada sull’Aurelia (24m di carreggiata, media… non sempre) Una rete di complanari, ma non tante… se no i pedaggi diminuiscono. Niente lotto 0 Pedaggi per tutti L’ultimo progetto….

53 STORIA DELLA TIRRENICA Il potenziamento dei servizi ferroviari passeggeri e merci e del trasporto merci via mare. Che si metta fine al taglio dei servizi veloci su ferro (appena 2 al giorno gli Eurostar) e alle colpevoli inadempienze istituzionali e ritardi nella gestione del sistema degli scali toscani. Ferro e mare…promesse, promesse… Chiediamo, ancora una volta con ostinazione:

54 STORIA DELLA TIRRENICA La proposta del coordinamento

55 STORIA DELLA TIRRENICA Chiediamo a tutti di firmare:

56 STORIA DELLA TIRRENICA Firma oggi per non pentirti domani.

57 STORIA DELLA TIRRENICA Firma per preservare la nostra Maremma

58 STORIA DELLA TIRRENICA Ieri: Serravalle Oggi:Tirrenica


Scaricare ppt "STORIA DELLA TIRRENICA L’italia: una Repubblica fondata sul cemento sugli affari STORIA DELLA TIRRENICA."

Presentazioni simili


Annunci Google