La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Network Address Translator Scopi e Problematiche Corso di Infrastrutture e servizi per reti geografiche - 01GQB di Vincenzo Buttazzo e Marco Vallini NAT.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Network Address Translator Scopi e Problematiche Corso di Infrastrutture e servizi per reti geografiche - 01GQB di Vincenzo Buttazzo e Marco Vallini NAT."— Transcript della presentazione:

1 Network Address Translator Scopi e Problematiche Corso di Infrastrutture e servizi per reti geografiche - 01GQB di Vincenzo Buttazzo e Marco Vallini NAT - Terminology and Considerations – rfc 2663 Traditional NAT – rfc 3022 NAT - Protocol Translation – rfc 2766 Architectural Implications of NAT – rfc 2993

2 Network Address Translator Scopi e Problematiche NAT - Terminology and Considerations – rfc 2663 Introduzione Cosè il NAT Tipologie di NAT Problematiche operazionali Limitazioni Realm Specific IP e Realm Specific Address IP

3 Network Address Translator Scopi e Problematiche Introduzione Il NAT è nato per: Far comunicare contemporaneamente più host con la rete pubblica, utilizzando un ristretto numero di indirizzi IP Risolve il classico problema delle aziende che non possono disporre di un notevole numero di indirizzi pubblici. Tenendo conto che: Il processo deve essere trasparente Garantire una certa sicurezza agli host della rete privata

4 Network Address Translator Scopi e Problematiche Cosè il NAT NAT è lacronimo di Network Address Translation e permette di: Associare un insieme di indirizzi privati con uno o più indirizzi pubblici Eseguire il routing (instradamento) in modo trasparente attraverso la traduzione degli indirizzi Rendere pubblica la rete globale allinterno di quella privata ma non viceversa (può assicurare un primitivo livello di sicurezza)

5 Network Address Translator Scopi e Problematiche Tipologie di NAT (1) A seconda delle applicazioni, è possibile adottare quattro tipologie differenti: Traditional NAT o Outbound NAT (il più diffuso, comprende Basic NAT e NAPT) Bi-directional NAT o Two-Way NAT Twice NAT Multihomed NAT

6 Network Address Translator Scopi e Problematiche Tipologie di NAT – Traditional NAT (2) Caratteristiche: Sessioni unidirezionali: inizializzate dalla rete interna verso quella esterna Gli indirizzi della rete esterna sono pubblicati allinterno ma non viceversa Esistono due variazioni: Basic NAT: un insieme di indirizzi pubblici sono associati uno ad uno a quelli degli host privati NAPT: un insieme di indirizzi privati sono associati ad un indirizzo pubblico fruttando il meccanismo delle porte

7 Network Address Translator Scopi e Problematiche Tipologie di NAT – Bi-directional NAT (3) Caratteristiche: Le sessioni possono essere inizializzate sia dallinterno verso lesterno che viceversa Gli indirizzi possono essere associati in modo statico e dinamico per consentire laccesso dallesterno: – Utilizzando anche servizi DNS – Introducendo applicazioni DNS-ALG

8 Network Address Translator Scopi e Problematiche Tipologie di NAT – Twice NAT (4) Variazione del NAT Caratteristiche: Sia lindirizzo sorgente che quello di destinazione sono modificati Necessario per risolvere problemi di sovrapposizione di indirizzi: ovvero – Utilizzo sulla rete privata di indirizzi pubblici assegnati ad unaltra organizzazione

9 Network Address Translator Scopi e Problematiche Tipologie di NAT – Multihomed NAT (5) Scopo: Introdurre un sistema di ridondanza dei NAT Problematiche: Mantenere aggiornate ed allineate le informazioni di stato nei diversi dispositivi Rendere il passaggio da un dispositivo allaltro automatico e trasparente per lutente Soluzione: Condividere la stessa configurazione tra più device differenti

10 Network Address Translator Scopi e Problematiche Problematiche operazionali (1) 1. Traduzione dei payload: Il NAT non procede alla traduzione del payload dei pacchetti, quindi se contengono indirizzi IP necessario gestire la problematica 2. Sicurezza end-to-end: Il NAT non permette lintegrità di controllo del protocollo IPsec 3. Applicazioni specifiche: FTP, SNMP, DNS Il servizio FTP utilizza i comandi per stabilire le porte e gli indirizzi allinterno del control session payload

11 Network Address Translator Scopi e Problematiche Problematiche operazionali (2) Nei casi delle applicazioni DNS, SNMP, FTP, esiste una soluzione al problema della traduzione degli indirizzi e di alcuni parametri contenuti nel payload: Application Level Gateway (ALG): applicazioni che integrano il NAT, modificando i payload attraverso lutilizzo delle informazioni presenti sul NAT.

12 Network Address Translator Scopi e Problematiche Limitazioni (1) Applicazioni con controllo interno delle sessioni Debugging e gestione dellindirizzamento Considerazioni sulla sicurezza

13 Network Address Translator Scopi e Problematiche Limitazioni (2) Applicazioni con controllo interno delle sessioni I dispositivi NAT operano con lassunzione che ogni sessione sia indipendente. Per le applicazioni che utilizzano uno o più controlli di sessione, es. H.323: Si deve utilizzare un ALG

14 Network Address Translator Scopi e Problematiche Limitazioni (3) Debugging e gestione dellindirizzamento Con il NAT, lo stesso indirizzo pubblico può essere associato in tempi diversi ad indirizzi privati diversi Risultato: Ogni studio basato sullindirizzo globale e sulle porte non può essere efficace! Un host della rete privata che abusa di un servizio della rete pubblica non può essere identificato allinterno della rete locale!

15 Network Address Translator Scopi e Problematiche Limitazioni (4) Considerazioni sulla sicurezza Alcuni warning sulla sicurezza: Le sessioni UDP non sono sicure: la risposta ad un datagramma può provenire da un indirizzo diverso da quello target Le sessioni multicast basate su UDP non sono sicure I dispositivi NAT possono essere obiettivi degli attacchi di tipo SYN flood o ping flood (attacchi tipo DoS) introdurre meccanismi di protezione tipo sever Internet-based

16 Network Address Translator Scopi e Problematiche Limitazioni (5) Considerazioni sulla sicurezza Soluzioni: Integrare i dispositivi NAT con i firewall Se esistono dispositivi ALG, questi devono trovarsi allinterno dello stesso dominio di sicurezza: – Un ALG intercetta il traffico in transito per lhost – Può modificare il contenuto dei payload Può essere sfruttato per raggiungere informazioni sensibili

17 Network Address Translator Scopi e Problematiche Realm Specific IP (RSIP) (1) Protocollo che rappresenta unalternativa al NAT Cosè: Protocollo che permette di schermare gli indirizzi di rete privata utilizzano un solo indirizzo pubblico, senza le limitazioni del NAT Vantaggi rispetto al NAT: Preserva lintegrità dei pacchetti end-to-end: Rende possibile lintroduzione di meccanismi di sicurezza come IPsec Utilizzo di applicazioni di tipo streaming media, per esempio: videoconferenze, telefonate …

18 Network Address Translator Scopi e Problematiche Realm Specific IP (RSIP) (2) Protocollo che rappresenta unalternativa al NAT Perché sostituire il NAT con RSIP: Lo stretto legame con lo schema di indirizzamento del NAT introduce una compatibilità verso il basso Adatto al networking basato sulle policy (politiche per gestire ed assegnare le risorse di una rete)

19 Network Address Translator Scopi e Problematiche Realm Specific IP (RSIP) (3) Protocollo che rappresenta unalternativa al NAT Struttura e componenti di RSIP: la struttura è di tipo challenge-response (sollecito-risposta) Due componenti: RSIP Client: richiede un indirizzo al server RSIP Server: fornisce un indirizzo, porte, lease time (periodo di affitto dellindirizzo), tipo di tunnel

20 Network Address Translator Scopi e Problematiche

21 Realm Specific IP (RSIP) (4) Protocollo che rappresenta unalternativa al NAT Esistono due varianti al RSIP: Realm Specific Address IP (RSA-IP): utilizza un indirizzo pubblico per ogni host che si vuole collegare allesterno Realm Specific Address and Port IP (RSAP-IP): utilizza un indirizzo pubblico per tutti gli host che si vogliono collegare allesterno. (simile al NAPT, meccanismo delle porte)

22 Network Address Translator Scopi e Problematiche Traditional NAT – rfc 3022 Caratteristiche del Basic NAT Caratteristiche del NAPT Fasi di traduzione di una sessione Elementi traducibili di un pacchetto Problematiche Limitazioni

23 Network Address Translator Scopi e Problematiche Traditional NAT Lambito di utilizzo è quello di un ambiente SOHO (Small Office Home Office)

24 Network Address Translator Scopi e Problematiche Caratteristiche del Basic NAT Nel Basic NAT, gli indirizzi privati degli host sono associati uno ad uno agli indirizzi pubblici disponibili, assegnati dallautorità competente (es. IANA) Se il numero degli host della rete locale che si voglio connettere alla rete esterna è minore o uguale al numero degli indirizzi pubblici in possesso dellorganizzazione: tutti i nodi possono comunicare simultaneamente Altrimenti Solo alcuni nodi possono comunicare simultaneamente oppure Si adotta lo switch-over: tecnica che permette di passare dalla configurazione Basic NAT a quella di NAPT

25 Network Address Translator Scopi e Problematiche Caratteristiche del NAPT (Network Address Port Translation) Consente di: Condividere un unico indirizzo pubblico tra più host privati – Multiplando più sessioni – Sfruttando le diverse porte associate ad ogni sessione Più precisamente: (Local IP Address, local TCP/UDP Port Number) (Registered IP Address, Assigned TCP/UDP Port Number) HOST NAPT ROUTER Esiste una corrispondenza

26 Network Address Translator Scopi e Problematiche Fasi di traduzione per la sessione La traduzione di una sessione si articola in tre fasi: Associazione dellindirizzo – Basic NAT: lindirizzo privato è associato ad un indirizzo pubblico – NAPT: gli indirizzi privati sono associati ad un unico indirizzo pubblico sfruttando il meccanismo delle porte Address lookup e traduzione: si procede ad individuare la sessione del pacchetto e si procede alla traduzione degli indirizzi Rilascio dellindirizzo associato: quando lultima sessione termina, viene rilasciata lassociazione

27 Network Address Translator Scopi e Problematiche Elementi traducibili di un pacchetto Gli elementi traducibili sono: Manipolazione degli header IP, TCP, UDP e ICMP Adattamento dei checksum Modifica dei pacchetti di errore ICMP Supporto per FTP Supporto per DNS

28 Network Address Translator Scopi e Problematiche Manipolazione degli header IP, TCP, UDP e ICMP IP: – Basic NAT: si modificano gli indirizzi – NAPT: si modificano gli indirizzi TCP/UDP: – Basic NAT: aggiornamento del checksum nellheader – NAPT: estendere le modifiche alle porte ICMP: – Basic NAT: nessuna modifica, gli header non contengono indirizzi IP – NAPT: è necessario correggere gli header ed i relativi checksum

29 Network Address Translator Scopi e Problematiche Adattamento dei checksum Le modifiche riguardano il singolo pacchetto operazioni intensive Quindi Si deve utilizzare un algoritmo efficiente Modifica dei pacchetti di errore ICMP Sono necessarie tre modifiche: Indirizzo IP contenuto dellIP header incapsulato nel payload Checksum dellheader IP Checksum del messaggio ICMP

30 Network Address Translator Scopi e Problematiche Supporto per FTP E necessario utilizzare un ALG per: Controllare payload Intercettare parametri Correggere le sequenze e gli acknowledge dei pacchetti TCP, utilizzando una tabella specifica Supporto per DNS Anche in questo caso è necessario lutilizzo di un ALG

31 Network Address Translator Scopi e Problematiche Problematiche del Traditional NAT Suddivisione tra indirizzi locali e globali: lindirizzo deve essere esclusivamente privato o pubblico Raccomandazioni sullo spazio di indirizzamento privato: esistono tre tipologie di indirizzi utilizzabili allinterno di una rete privata, /8, /12, /16 Swicth-over tra Basic NAT e NAPT: il passaggio improvviso dalla configurazione Basic NAT a NAPT da parte di unapplicazione può provocare problemi Deve essere gestito in modo trasparente

32 Network Address Translator Scopi e Problematiche Limitazioni Privacy e sicurezza: rende difficile lindividuazione di un particolare host e quindi del debugging Risposte ARP e NAT: problematiche se un router con NAT abilitato è connesso direttamente ad una LAN. Infatti, potrebbe non fornire risposte ARP per gli host della sua sottorete gli host della sottorete diventano irraggiungibili Traduzione dei pacchetti TCP/UDP frammentati in NAPT: la traduzione può fallire perché solo il primo frammento contiene intestazioni TCP/UDP necessarie per associare il pacchetto alla sessione.

33 Network Address Translator Scopi e Problematiche Implementazioni Sono disponibili molte implementazioni, sia commerciali che con licenza GNU.

34 Network Address Translator Scopi e Problematiche Corso di Infrastrutture e servizi per reti geografiche - 01GQB di Vincenzo Buttazzo e Marco Vallini NAT - Terminology and Considerations Traditional NAT NAT - Protocol Translation Architectural Implications of NAT

35 Network Address Translator Scopi e Problematiche Architectural Implications of NAT Introduzione Il modello End2End Vantaggi derivanti dall'uso dei NAT Problemi con i NAT Scenari Considerazioni sulla sicurezza

36 Network Address Translator Scopi e Problematiche I redattori della prima raccomandazione sui NAT scrissero: I NAT possiedono alcune caratteristiche negative che li rendono inappropriati per soluzioni a lungo termine e potrebbero renderli inappropriati anche per soluzioni a breve termine. Malgrado questo hanno avuto una grande diffusione in Internet

37 Network Address Translator Scopi e Problematiche Ci sono due correnti di pensiero: I NAT sono utili e bisogna continuare ad usarli. Hanno dimostrato la trasparenza per le applicazioni principali di Internet (Web, ) Non sono una soluzione definitiva perché non perfettamente trasparenti. Sono un artificio senza un futuro solido

38 Network Address Translator Scopi e Problematiche Probabilmente la realtà si pone a metà strada In ogni caso il problema sarà risolto con l'introduzione di Ipv6 E' certo che contrastano con alcuni principi di Internet

39 Network Address Translator Scopi e Problematiche Il modello End-to-End Le proprietà fondamentali di questo modello sono: Fate-sharing Rete senza stato Intelligenza periferica

40 Network Address Translator Scopi e Problematiche Fate-sharing Ovvero la condivisione del destino Lo stato di una comunicazione è determinato solo dai due punti estremi La comunicazione si interrompe solo se si guasta uno di questi due punti

41 Network Address Translator Scopi e Problematiche Rete senza stato La comunicazione non richiede la memorizzazione di informazioni di stato all'interno della rete In caso di guasto di un nodo della rete le informazioni di stato ivi contenute dovrebbero essere spostate su un'altro nodo, cosa di difficilmente realizzabile in modo efficiente

42 Network Address Translator Scopi e Problematiche Intelligenza periferica Tutte le informazioni sulla comunicazione sono contenute negli estremi In caso contrario i nodi centrali dovrebbero gestire un numero elevato di comunicazioni Se la rete cresce, i nodi centrali finiscono per essere sottodimensionati rispetto al lavoro che devono fare

43 Network Address Translator Scopi e Problematiche I NAT infrangono i principi End-to-End di Internet Diminuisce la flessibilità della rete Alcune applicazioni non possono essere usate (IPsec, DNSsec, altre che richiedono un indirizzo globale...)

44 Network Address Translator Scopi e Problematiche I vantaggi dei NAT Maschera i cambi di ISP o i cambi degli indirizzi dell'ISP Sono utili per assegnare indirizzi globali a utenti ad accesso intermittente Facile installazione grazie all'interfaccia nota

45 Network Address Translator Scopi e Problematiche I vantaggi dei NAT Si evitano reti locali con indirizzi globali a lunghezza variabile Applicazioni che non richiedono l'integrità del pacchetto IP non hanno bisogno di modifiche Possono svolgere la funzione di Firewall per le connessioni in ingresso...inoltre...

46 Network Address Translator Scopi e Problematiche Eliminando nodi che non sono attivi in un determinato istante riduce la richiesta di indirizzi pubblici e si prolunga la vita di IPv4 e si facilita il lavoro di routing Lo spazio di indirizzamento della rete privata potrà essere molto più ampia del numero di indirizzi pubblici a disposizione Si possono realizzare le server-farm

47 Network Address Translator Scopi e Problematiche Problemi con i NAT Spezzano il modello End-to-End e quindi riducono la flessibilità di Internet Creano un'ulteriore nodo da cui dipende la connessione Impediscono meccanismi di sicurezza a livello IP

48 Network Address Translator Scopi e Problematiche Permettono l'assegnazione arbitraria degli indirizzi in ambito locale. Può essere causa di collisioni quando si fondono due reti Le versioni a Livello 4 aumentano la complessità quando nella rete privata sono presenti server pubblici Alcuni prodotti possono implementare NAT senza definirsi come tali

49 Network Address Translator Scopi e Problematiche I NAT ipotizzano che ogni sessione sia indipendente dalle altre, cosa che con FTP e H.323 non è vera Non prevedono che l'indirizzo IP sia in punti diversi dall'intestazione (in questo caso serve un Application Layer Gateway, un dispositivo di Livello 7)

50 Network Address Translator Scopi e Problematiche Usando i NAPT (NAT di Livello 4) associano un terminale locale con una porta (nota) dell'indirizzo pubblico. Ciò può essere motivo di rallentamento della rete in questione

51 Network Address Translator Scopi e Problematiche Scenari Singolo punto di rottura Complessità degli ALG Violazioni degli stati di TCP Gestione simmetrica degli stati

52 Network Address Translator Scopi e Problematiche Singolo punto di rottura Se L'AD1 è un NAT: le connessioni in corso vengono interrotte e quelle successive passeranno da AD2

53 Network Address Translator Scopi e Problematiche Singolo punto di rottura Le connessioni possono essere recuperate solo se AD1 passa tempestivamente le informazioni all'AD2 Se gli AD fossero dei normali router si adatterebbero alla mutata situazione automaticamente e senza ripercussioni sulle comunicazioni in corso

54 Network Address Translator Scopi e Problematiche Complessità degli ALG I NAT/ALG possono mascherare l'eterogeneitàdi software presente in reti locali (es.per aggiornamenti) che comunicano tra di loro

55 Network Address Translator Scopi e Problematiche Complessità degli ALG Due Host richedono un servizio al Web Server in tempi diversi comunicando attraverso un NAT

56 Network Address Translator Scopi e Problematiche L'Host A esegue una richiesta e di disconnette L'Host B esegue una richiesta casualmente sulla stessa porta locale di quella precedente eseguita dall'Host A e il NAT gli assegna lo stesso indirizzo Al Web Server risulterà la stessa tupla TCP (IP+Porta locale/remota) in meno di 4 minuti, ovvero una situazione irregolare

57 Network Address Translator Scopi e Problematiche Un nuovo tentativo di B andrà a buon fine E' una situazione irregolare occasionale Il problema non può essere risolto

58 Network Address Translator Scopi e Problematiche Gestione simmetrica degli stati I dispositivi a stati come i NAT pongono meno problemi se i pacchetti attraversano lo stesso nodo in entrambi i versi

59 Network Address Translator Scopi e Problematiche I Router 1 e 2 utilizzano il NAT 1 per accedere alla rete pubblica Se si rompe X1 l'Host B invierà attraverso il NAT2 Le riposte però continueranno a passare per il NAT1 e non raggiungeranno l'Host B Senza NAT il problema non si pone La ridondanza di NAT è INUTILE

60 Network Address Translator Scopi e Problematiche Se si rompe X2 e l'Host D tenta di raggiungere l'Host B Le richieste passeranno da NAT2 Le risposte passeranno da NAT1 La comunicazione non è possibile

61 Network Address Translator Scopi e Problematiche Se si rompono X1 e X2 L'Host B può raggiungere l'Host D L'Host A non può raggiungere l'Host D La situazione è caotica: A e B possono raggiungere la rete pubblica (attraverso NAT diversi), ma solo B raggiunge D

62 Network Address Translator Scopi e Problematiche Considerazioni sulla sicurezza I NAT e i NAPT tendono ad abbassare la sicurezza media della rete perché hanno una funzione protettiva senza la robustezza dei firewall Impedisce sistemi di sicurezza come IPsec

63 Network Address Translator Scopi e Problematiche IPsec prevede l'integrità del pacchetto IP, ma i NAT devono modificarlo, quindi: Non è possibile proteggere l'IP dell'intestazione con cifrature Non possibile i certificati d'autenticazione che contengono l'indirizzo IP perché questo cambia

64 Network Address Translator Scopi e Problematiche L'Encrypted Quick Mode contiene anch'esso l'indirizzo IP e il numero di porta Anche il Revised Mode a chiave pubblica codificata contiene l'identità del peer I NAT pongono seri ostacoli alla diffusione di queste tecnologie

65 Network Address Translator Scopi e Problematiche Sistemi come TSL, SSL, SSH possono essere utilizzati perché non utilizzano l'IP come identificatore Altre applicazioni richiedono la cifratura del pacchetto TCP/IP

66 Network Address Translator Scopi e Problematiche Corso di Infrastrutture e servizi per reti geografiche - 01GQB di Vincenzo Buttazzo e Marco Vallini NAT - Terminology and Considerations Traditional NAT NAT - Protocol Translation Architectural Implications of NAT

67 Network Address Translator Scopi e Problematiche NAT-PT Network Address Translation – Protocol Translation Introduzione Basic-NAT-PT - Connessione da IPv6 verso IPv4 NAPT-PT - Connessione da IPv6 verso IPv4 NAPT-PT - Connessione da IPv4 verso IPv6 Uso di DNS-ALG per l'assegnamento degli indirizzi Assegnamento di indirizzi V4 per connessioni entrant Vulnerabilità Assegnamento di indirizzi V4 per connessioni uscenti Problematiche derivanti dall'uso di NAT-PT

68 Network Address Translation Protocol Translation IPv4 è virtualmente sfruttato oltre il suo limite di indirizzamento IPv4 impedisce tecniche di routing aggressivo IPv4 è vecchio (inizi anni '70) IPv6 ha uno spazio di indirizzamento più ampio IPv6 permette nuove tecniche di routing

69 Network Address Translation Protocol Translation Occorre gestire il periodo di transizione per collegare la nuova rete IPv6 alla vecchia rete IPv4 Ci sono diverse soluzioni: Macchine Dual-Stack Tunneling NAT-PT

70 Network Address Translation Protocol Translation NAT-PT è semplice e richiede pochi adattamenti dei dispositivi esistenti Si basa su tecnologie esistenti: NAT per la traduzione degli indirizzi SIIT per la traduzione tra IPv4 e IPv6 e viceversa Traduce indirizzi come un NAT, ma traduce anche il protocollo

71 Network Address Translation Protocol Translation Come per i NAT ne esistono due categorie BASIC-NAT-PT associa un indirizzo IPv4 a un host IPv6 in modo univoco NAPT-PT associa più indirizzi IPv6 a un solo indirizzo IPv4 sfruttando il livello 3 (TCP/UDP)

72 Network Address Translation Protocol Translation Basic-NAT-PT Associa un indirizzo V4 a un host V6 in modo statico o dinamico Statico – L'associazione non cambia nel tempo Dinamico – L'associazione viene stabilita ad ogni sessione

73 Network Address Translation Protocol Translation Scenario: Un host V6 deve mandare un pacchetto a un host V4 con BASIC-NAT-PT Intestazione generata dal Nodo-A SA=FEDC:BA98::7654:3210 DA=PREFIX:: Dopo la modifica del NAT-PT SA= DA= Risposta modificata dal NAT-PT SA=PREFIX:: DA=FEDC:BA98::7654:3210

74 Network Address Translation Protocol Translation NAPT-PT Permettono di associare più indirizzi IPv6 a un'unico IPv4 modificando la porta TCP/UDP Un solo indirizzo V4 potrà servire a 63k connessioni TCP e 63k connessioni UDP. Servono molti meno indirizzi V4 Non può essere applicato per le connessioni entranti su porte note.

75 Network Address Translation Protocol Translation Scenario: Un host V6 deve mandare un pacchetto a un host V4 con NAPT-PT Intestazione generata dal Nodo-A SA=FEDC:BA98::7654:3210 / Porta TCP=3017 DA=PREFIX:: / Porta TCP=23 Dopo la modifica del NAT-PT SA= / Porta TCP=1025 DA= / Porta TCP=23 Risposta modificata dal NAT-PT SA=PREFIX:: / Porta TCP=23 DA=FEDC:BA98::7654:3210 / Porta TCP=3017

76 Network Address Translation Protocol Translation Scenario: Un host V4 deve mandare un pacchetto a un host V6 con NAPT-PT Intestazione generata dal Nodo-C SA= / Porta TCP=1025 DA= / Porta TCP=80 Dopo la modifica del NAT-PT SA=PREFIX:: / Porta TCP=1025 DA=FEDC:BA98::7654:3210 / Porta TCP=80 Al nodo A vengono inoltrati tutti i pacchetti ricevuti sulla porta 80

77 Network Address Translation Protocol Translation Uso di DNS-ALG per l'assegnamento degli indirizzi Anche i pacchetti DNS devono entrare nella rete Ipv6 Serve un ALG (Application Level Gateway) che traduca opportunamente i pacchetti DNS

78 Network Address Translation Protocol Translation Assegnamento di indirizzi V4 per connessioni entranti Il NAT-PT riceve un pacchetto DNS (Porta 53) 1. Per le richieste di risoluzione da Nome a Indirizzo del nodo: modifica della richiesta da tipo 'A' a tipo 'AAAA' o 'A6' 2. Per le richieste di risoluzione da Indirizzo a Nome del nodo: sostituzione della stringa "IN- ADDR.ARPA" con la stringa "IP6.INT" e dell'indirizzo V4 che precede la detta stringa con il corrispondente indirizzo V6

79 Network Address Translation Protocol Translation Allo stesso modo dovrà essere trattata la risposta del DNS nella rete V6 e diretta ai DNS della rete V4: 1. Traduzione dei record di tipo 'AAAA' o 'A6' in record di tipo 'A'. Se la risoluzione dell'indirizzo è completa è necessario tradurre solo i record di tipo 'A6' 2. Traduzione dell'indirizzo V6 risolto dal DNS con l'indirizzo V4 assegnato dal NAT-PT. Nel caso in cui il NAT-PT non ha ancora assegnato nessun IPv4 all'indirizzo V6 risolto dal DNS della rete V6 ne viene assegnato uno

80 Network Address Translation Protocol Translation Richiesta DNS dalla rete V4 IPv6-A AAAA FEDC:BA98::7654:3210 Il DNS-ALG modifica il pacchetto IPv6-A A e inizializza la sessione Pacchetto inviato dal Nodo C SA= / Porta TCP=1025 DA= / Porta TCP=80 Traduzione da parte del NAT basandosi sui dati di sessione SA=PREFIX:: / Porta TCP=1025 DA=FEDC:BA98::7654:3210 / Porta TCP=80 Il sistema è suscettibile ad attacco DOS!

81 Network Address Translation Protocol Translation Assegnamento di indirizzi V4 per connessioni uscenti I DNS della rete V6 possono contenere informazioni sugli indirizzi della rete V4 (ma non vicecersa) In caso contrario è necessario attraversare il NAT Risposta del DNS della rete V4 IPv4-C A Traduzione del DNS-ALG IPv4-C AAAA PREFIX:: oppure IPv4-C A6 PREFIX::

82 Network Address Translation Protocol Translation I NAT-PT pongono gli stessi problemi dei NAT. I NAT-PT sono incompatibili col protocollo DNSSEC (DNS secure)


Scaricare ppt "Network Address Translator Scopi e Problematiche Corso di Infrastrutture e servizi per reti geografiche - 01GQB di Vincenzo Buttazzo e Marco Vallini NAT."

Presentazioni simili


Annunci Google