La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LE SCUOLE AL CENTRO DELLA PROGETTAZIONE DI QUALITÀ: VERSO ERASMUS+ 2015 Agenzia Erasmus+, INDIRE Firenze Napoli,13 gennaio 2015 – Silvia Rettori,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LE SCUOLE AL CENTRO DELLA PROGETTAZIONE DI QUALITÀ: VERSO ERASMUS+ 2015 Agenzia Erasmus+, INDIRE Firenze Napoli,13 gennaio 2015 – Silvia Rettori,"— Transcript della presentazione:

1 LE SCUOLE AL CENTRO DELLA PROGETTAZIONE DI QUALITÀ: VERSO ERASMUS Agenzia Erasmus+, INDIRE Firenze Napoli,13 gennaio 2015 – Silvia Rettori,

2 Alcuni dati sulla partecipazione 2014 ad Erasmus+ e prospettive future SELEZIONE 2014: BUDGET PER SETTORE SCUOLA IN ITALIA 16 milioni e 700 mila euro 2 AZIONE CHIAVE 1 Mobilità per l’Apprendimento Candidature:1.083 domande Approvate: 107 progetti c.a docenti in mobilità (+30% dal 2013)

3 docenti impegnati in gemellaggi elettronici tra scuole europee attraverso eTwinning. Italia rappresenta 8% del totale in Europa Progetti italiani 18% sul totale in Europa AZIONE CHIAVE 2 Partenariati solo tra scuole Candidature 225 coordinatori Approvate 45 coordinatori scuole partner italiane AZIONE CHIAVE 2 Partenariati settore Scuola Candidature 83 coordinatori Approvate 9 AZIONE CHIAVE 2 Partenariati trans-settoriali (settore di prevalenza Scuola) Candidature 65 coordinatori Approvate 7

4 Azione Chiave 1 Candidature presentate nei Paesi del Programma

5 Azione Chiave 1 Candidature approvate nei Paesi del Programma

6 Azione Chiave 2 Candidature Partenariati solo tra scuole

7 Azione Chiave 2 Approvati Partenariati solo tra scuole

8 Tasso di successo delle candidature nei Paesi del programma: Italia superiore alla media europea

9 Come chiedere il finanziamento per KA1 e KA2

10 1.Supporto organizzativo 2.Contributo Viaggio 3.Supporto agli individui 4.Contributo per il corso 5.Contributo per persone con Bisogni Speciali 10 KA1 – Mobilità per l'apprendimento dello staff Voci di spesa KA1 – Mobilità per l'apprendimento dello staff Voci di spesa

11 11 Supporto organizzativo contributo calcolato sulla base di scale di costi unitari pro-capite se -100 partecipanti 350 euro oltre 100 partecipanti 200 euro Il supporto organizzativo è un contributo ai costi sostenuti dall‘istituto nell’ambito delle attività a sostegno della mobilità del personale.

12 A questa voce di spesa possono essere imputati in generale tutti i costi direttamente legati alla realizzazione delle attività di mobilità (preparazione pedagogica, interculturale e linguistica dei partecipanti, monitoraggio e supporto dei partecipanti durante la mobilità, verifica dei risultati) - Costi di preparazione e follow-up del piano di sviluppo europeo; - Costi legati all’organizzazione delle mobilità con le istituzioni partner (soprattutto in caso di assegnazioni di job-shadowing e teaching assignments); - Costi legati alle informazioni e all’assistenza da fornire al personale; - Costi di selezione del personale per le attività di mobilità; - Costi legati alla predisposizione di accordi per garantire la qualità e il riconoscimento delle attività di mobilità; -Costi per preparazione linguistica/interculturale del personale in mobilità - Costi legati alla mobilità del personale in-coming (integrazione, accoglienza, ecc); - Costi legati al monitoraggio e controllo dei partecipanti; - Costi legati al sostegno della reintegrazione dei partecipanti al fine di costruire sulle nuove competenze acquisite dal personale che ha svolto una mobilità un vantaggio per la scuola, per i docenti e per gli alunni. Esempi di costi imputabili alla voce di spesa Supporto organizzativo:

13 13 Contributo Viaggio Calcolato sulla base di scale di costi unitari per fasce di distanza. La fascia chilometrica si riferisce ad una sola tratta del viaggio mentre la tariffa corrispondente copre sia il viaggio di andata che quella di ritorno KM€ 0-99 km0 € km180 € km275 € km360 € km530 € km820 € km1.100 €

14 14 Supporto agli individui Contributo calcolato sulla base di scale di costi unitari per paese e per durata di permanenza all’estero volto a coprire i costi di soggiorno dei partecipanti (es. vitto, alloggio, trasporti locali) Al fine di finanziare un maggior numero di mobilità, sulla base delle indicazioni della CE, il MIUR potrà decidere di ridurre gli importi indicati dalle tabelle comunitarie.

15 15 Contributo per il corso costi direttamente legati al pagamento di tasse di iscrizione al corso. contributo al giorno per partecipante tetto massimo per partecipante 70 euro al giorno per partecipante fino ad un max di 700 euro la richiesta del supporto finanziario per la copertura dei costi di corso dovrà essere motivata nella candidatura

16 Contributo per persone con Bisogni Speciali finanziamento sulla base dei COSTI REALI effettivamente sostenuti. Attenzione Attenzione: la richiesta del contributo per la copertura di questi costi deve essere opportunamente motivata e giustificata nella candidatura

17 Attenzione a: durata dell’attività e durata del soggiorno IPOTESI: Corso: durata di 12 gg Supporto individuale: richiesta di contributo per 15 gg Allora: soggiorno ammissibile 14 gg (2 gg di viaggio) 17

18 Attenzione a: descrizione delle attività e richiesta di contributo IPOTESI: Descrizione dell’attività: durata del corso pari a 3 gg Richiesta di contributo per il corso di 5 gg Allora: richiesta ammissibile per il corso: 3 gg 18

19 Viaggio: selezione della fascia chilometrica La distanza dovrà essere verificata utilizzando esclusivamente lo strumento di calcolo fornito dalla CE e disponibile al sito web 19 sezione «come partecipare»

20 Budget richiesto Errore più comune Budget richiesto Errore più comune Grant calculated: € ,00 Grant richiesto: € 6.344,00 NELLA SEZIONE K.2.1 CELLA «GRANT REQUESTED» SI CONSIGLIA DI COPIARE L’IMPORTO DEL «GRANT CALCULATED» 20

21 Da ricordare… Fornire adeguata motivazione in caso di richiesta di contributo special needs In caso di job shadowing (staff training abroad) non è ammissibile il contributo per il corso 21

22 22 menu di voci di costo da scegliere sulla base delle attività da intraprendere ed i risultati da raggiungere. 1.Gestione e implementazione del progetto 2.Incontri di progetto transnazionali 1.Opere d’ingegno 2.Eventi moltiplicatori 3.Contributo per formazione, insegnamento e attività di apprendimento trasnazionali effettuate nell’ambito di un partenariato strategico 4.Costi eccezionali 5.Bisogni speciali Tutte le voci di costo sono basate su contributi unitari Eccezione: Eccezione: 'costi eccezionali' e 'bisogni speciali' basate sui costi realmente sostenuti KA2 – Partenariati Strategici Voci di spesa KA2 – Partenariati Strategici Voci di spesa

23 L’intero Finanziamento del progetto sarà erogato al coordinatore ECCEZIONE: Se il partenariato è composto esclusivamente da scuole: ciascuna scuola riceverà il finanziamento dalla propria Agenzia Nazionale Modalità erogazione finanziamento

24 24 Gestione e implementazione del programma di lavoro Costo unitario mensile per organismo partecipante € 500 per il coordinatore € 250 per i partner Max € al mese Costi ammissibili Costi di pianificazione, amministrazione, coordinamento e comunicazione tra i partner Costi per materiali e strumenti di apprendimento/ insegnamento / formazione di piccole dimensioni Costi legati alla cooperazione virtuale e alle attività di progetto locali (laboratori, organizzazione e tutoraggio delle attività connesse di apprendimento / formazione), Costi legati alla promozione e disseminazione dei risultati (brochure, volantini, informazioni web).

25 25 Incontri di progetto transnazionali Contributo per i costi legati alla partecipazione a meeting e incontri di progetto tra i partner. I massimali includono costi di viaggio e soggiorno Distinzione tra mobilità : “short distance” (da 100 km a 1999 km) € 575 per partecipante “long distance” (da 2000km in poi) € 760 per partecipante Da 0 a 100 km Zero grant MAX € all’anno per progetto (mediamente 35 mobilità per progetto all’anno) Il candidato deve giustificare la necessità degli incontri di progetto in termini di numero di incontri/meeting e partecipanti coinvolti. La distanza deve essere calcolata usando il calcolatore di distanza rilasciato dalla CE.

26 Opere d’ingegno Costo unitario al giorno per paese per i costi del personale per categoria. Costi legati alla produzione di opere di ingegno/risultati tangibili e innovativi ( es. curricula, materiale pedagogico, risorse educative aperte -OER-, strumenti informatici, analisi, studi e ricerche, metodi di apprendimento tra pari ). Per beneficiare di questo tipo di contributo le opere di ingegno devono essere di buona qualità e in numero consistente. Al fine di evitare eventuali sovrapposizioni con questa voce di spesa, i candidati dovranno giustificare il tipo ed il volume delle spese richieste per il personale impegnato per la realizzazione di ogni output.

27 Opere d’ingegno Costi del personale sulla base di tariffe giornaliere per ogni giorno di lavoro I costi unitari variano in funzione del livello del personale coinvolto e del paese di appartenenza dell’organismo partner. Le categorie di personale sono 4: Dirigenti Docenti/Formatori/Ricercatori Tecnici Personale AmministrativoCondizioni: i costi del personale per i dirigenti e il personale amministrativo coinvolti nella gestione e implementazione del progetto dovrebbero essere imputati alla voce di spesa «Gestione e implementazione del progetto». 27

28 Eventi moltiplicatori 28 CONDIZIONE: CONDIZIONE: Un progetto senza sovvenzioni per le opere d’ingegno non può ricevere supporto finanziario per l'organizzazione di eventi moltiplicatori Contributo Contributo per i costi legati all'organizzazione di conferenze / seminari / eventi nazionali e transnazionali volti a condividere e diffondere le opere d’ingegno realizzate. Contributo unitario per partecipante: € partecipante locale (proveniente dallo stesso paese in cui ha luogo l’evento) € partecipante internazionale (proveniente da altri paesi) Contributo massimo per progetto ,00 € ATTENZIONE: sono ammissibili a finanziamenti solo gli Eventi moltiplicatori svolti esclusivamente in uno dei paesi del Partenariato.

29 29 Attenzione Costi eccezionali Contributo basato su COSTI REALI legati al subappalto o all'acquisto di beni e servizi Attenzione: contributo massimo per progetto CONDIZIONI: il subappalto deve essere correlato all’acquisto di beni e servizi che non possono essere forniti direttamente dalle organizzazioni partecipanti per motivi debitamente giustificati (es. attrezzature specifiche o lavoro di esperti). Attenzione Attenzione: l’acquisto di attrezzature non può riguardare semplici apparecchiature per ufficio o altre attrezzature che normalmente sono usate dalle organizzazioni partecipanti

30 30 Contributo per persone con Bisogni Speciali: - Per coprire costi addizionali direttamente legati alla partecipazione di persone con bisogni speciali - Contributo basato su COSTI REALI effettivamente sostenuti. Attenzione: la richiesta per questo supporto finanziario deve essere opportunamente motivata e giustificata nella candidatura

31 31 Contributo per formazione, insegnamento e attività di apprendimento transnazionali effettuate nell’ambito di un partenariato strategico Voci di spesa: 1.Contributo Viaggio 2.Supporto individuale 3.Supporto linguistico (in caso di lunga durata) Condizioni: ammissibile solo se dà valore aggiunto al progetto e se opportunamente giustificato in candidatura

32 Contributo Viaggio calcolato sulla base di scale di costi unitari per fasce di distanza. La distanza dovrà essere verificata utilizzando esclusivamente lo strumento di calcolo fornito dalla CE La fascia chilometrica si riferisce ad una sola tratta del viaggio mentre la tariffa corrispondente copre sia il viaggio di andata che quella di ritorno. “short distance” (da 100 km a 1999 km): 275,00 € “long distance” (da 2000km in poi): 360,00 € Da 0 a 100 km : Zero grant 32

33 33 Supporto agli individui contributo calcolato sulla base di scale di costi unitari per paese e per durata di permanenza all’estero volto a coprire i costi di soggiorno dei partecipanti (es. vitto, alloggio, trasporti locali) Mobilità di lungo termine (da 2 a 12 mesi) - Insegnamento e formazione staff - Mobilità per studio degli alunni Mobilità di breve termine (5 gg a 2 mesi) - Eventi di formazione congiunta per staff - Mobilità mista (virtuale e fisica) dei discenti - Attività di progetto congiunte fra gruppi di alunni Al fine di finanziare un maggior numero di mobilità, sulla base delle indicazioni della CE, il MIUR potrà decidere di ridurre gli importi indicati dalle tabelle comunitarie.

34 34 Contributo per la preparazione linguistica Contributo per partecipante Ammissibile solo per attività che hanno una durata compresa tra 2 e 12 mesi Condizioni: la richiesta del supporto finanziario deve essere opportunamente motivato nella candidatura.

35 Obiettivo principale Obiettivo principale: pratiche innovative un progetto deve sviluppare e diffondere pratiche innovative nel settore di riferimento e rispondere chiaramente almeno ad una priorità trasversale o settoriale. Fase di ideazione Fase di ideazione: -comunicazione tra partner; -individuare le strategie, le attività, le mobilità (solo se apportano un valore aggiunto al progetto); -riflessione sulla fase di implementazione; -risultati da raggiungere e i prodotti finali da realizzare -elaborare il processo di disseminazione e valorizzazione dei risultati ottenuti Fase di pianificazione Fase di pianificazione: -costruire intorno all’obiettivo finale che si vuol raggiungere le attività del progetto; -chiara distribuzione dei ruoli tra i partner: condivisione di lingue, strumenti, strategie e mezzi; -Coerenza tra l’obiettivo da raggiungere e almeno una delle priorità strategiche; Per fare un buon Progetto

36 Fase di implementazione Fase di implementazione: -Le attività devono essere considerate nel loro insieme: le attività all’interno degli istituti (es. attività studio/ricerca, attività di laboratorio, lavoro su campo), le attività tra i partner (es. scambio di materiale), attività a livello di comunità locale (es. conferenze, manifestazioni, seminari). Fase di monitoraggio e valutazione Fase di monitoraggio e valutazione: -raccolta e analisi di dati quantitativi e qualitativi per migliorare la qualità del progetto, il grado di successo delle attività progettuali. Fase di valorizzazione e disseminazione Fase di valorizzazione e disseminazione: -impatto e ricaduta dei risultati sugli istituti e sulle comunità, -trasferimento e condivisione aperta ad un’utenza quanto più vasta affinchè siano visibili e facilmente accessibili a terzi. Per fare un buon Progetto

37 Criticità rilevate e consigli per una buona progettazione Opera d’ingegno o prodotto finale? … l’opera di ingegno è qualcosa di più di un prodotto del progetto… Un’opera d’ingegno ha i caratteri di innovazione e consistenza E’ un prodotto finale trasferibile e utilizzabile da terzi 37

38 38 SINO  Manuale per implementare una metodologia/attività nelle classi della scuola primaria  Report sulle attività svolte in classe  Linee Guida  Manuale buone pratiche  Piano di monitoraggio e valutazione  Ricerca scientifica  Elaborati degli studenti  Sito interattivo/ Piattaforma cross-mediale con percorsi educativi di apprendimento per gli alunni  Sito web per scambio comunicazioni tra i partner, per la circolazione delle informazioni relative al progetto, la condivisione di materiali e prodotti di ricerca.  Sperimentazioni didattiche  Workshop/laboratorio  Toolkit  Video/galleria foto  Corso di formazione/curricula  Nuova figura professionale Opera d’ingegno

39 Criticità rilevate e consigli per una buona progettazione Eventi moltiplicatori Conferenze e seminari rivolti ad un pubblico misto, oltre ai partner del progetto Obiettivo: testare, sviluppare, valorizzare le opere d’ingegno realizzate Possono essere svolti solo in uno dei Paesi del programma rappresentati nel Partenariato

40 Eventi moltiplicatori solo se Gli eventi moltiplicatori sono ammissibili solo se il progetto prevede la realizzazione di opere di ingegno. 40 SINO  Meeting annuale divulgativo che coinvolge pubblico misto e non solo i partner del progetto  Workshop/laboratori  Conferenza finale sugli esiti del progetto  Kick off meeting/incontri di progetto  Eventi di disseminazione/seminari volti a diffondere le opere d’ingegno realizzate  Eventi che non prevedono la partecipazione di un numero consistente di persone  Conferenza finale in un paese del partenariato aderenti al programma  conferenza finale in un paese del partenariato partner del programma (ad es. Armenia)

41 Criticità rilevate e consigli per una buona progettazione Costi eccezionali 41 SINO  Traduzioni (in caso sia necessario rivolgersi ad un esperto esterno)  Traduzioni (se possono essere svolte dal personale interno)  Affitto sala  Acquisto videocamera/computer  Esperti/valutatori esterni  Personale interno  Acquisto/affitto di un dominio  Campagna pubblicitaria facebook  Acquisto/affitto spazio pubblicitario  Costo della garanzia finanziaria Sono ammissibili solo se relativi al subappalto o all’acquisto di beni e servizi che non possono essere forniti dai partner del progetto

42 Criticità rilevate e consigli per una buona progettazione Attività di apprendimento transnazionali 42 Sono ammissibili solo se danno valore aggiunto al progetto e solo se prevedono la mobilità verso un partner di un altro paese

43 Viaggio: selezione della fascia chilometrica Criticità rilevate e consigli per una buona progettazione Viaggio: selezione della fascia chilometrica La distanza dovrà essere verificata utilizzando esclusivamente lo strumento di calcolo fornito dalla CE e disponibile al sito web 43 WWWW sezione «come partecipare»

44 errore più comune errore più comune : Grant calculated: € ,00 Grant richiesto: € ,00 NELLA SEZIONE I.2.1 CELLA «GRANT REQUESTED» SI CONSIGLIA DI COPIARE L’IMPORTO DEL «GRANT CALCULATED» 44 Budget richiesto Criticità rilevate e consigli per una buona progettazione Budget richiesto

45 STRUMENTO DI CALCOLO DEL BUDGET Partenariati strategici (Settore Scuola, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore) sezione «come partecipare» In base al programma di lavoro e alle attività di progetto previste, consente di ottenere una rapida simulazione della richiesta di contributo

46 Criticità rilevate e consigli per una buona progettazione Da ricordare… Motivare adeguatamente le richieste di contributo (preparazione linguistica, special needs, mobilità transnazionali, costi eccezionali ) 46

47 Focus su partecipazione Paesi terzi Attività eleggibili/costi ammissibili (NO in partenariati tra sole scuole) Gestione e implementazione del progetto: il modulo calcola il contributo richiesto sulla base del numero dei partners, inclusi i Paesi terzi Incontri di progetto: sono ammissibili da e per i Paesi terzi partecipanti Opere di ingegno: ammissibili Mobilità di breve durata dello staff “Short term joint staff training events” (5gg-2 mesi) 47

48 Focus su partecipazione Paesi terzi Non sono ammissibili Mobilità di lunga durata Mobilità di breve durata indirizzate a pupils e learners Eventi moltiplicatori svolti in un Paese terzo: partecipanti provenienti da un Paese terzo possono partecipare ad un evento moltiplicatore come International participant 48

49 49 Per presentare candidatura Passi da seguire 1)Essere in possesso di un Account ECAS 2)Accedere tramite ECAS a URF il Portale dei Partecipanti lo strumento attraverso il quale verranno gestite tutte le informazioni legali e finanziarie relative al singolo Organismo partecipante; 3)Effettuare la registrazione in URF per ottenere il Participant Identification Code (PIC), codice indispensabile per poter accedere ai formulari di candidatura NON DIMENTICARE I DOCUMENTI DA ALLEGARE NEL PORTALE!!

50 50 4) Compilare il modulo di candidatura inserendo il proprio PIC e quello delle organizzazioni partner > Il modulo si auto compilerà di tutti i dati relativi ai diversi partecipanti al progetto 5) Non dimenticare di allegare al modulo di candidatura la DICHIARAZIONE DEL RAPPRESENTANTE LEGALE firmata e scannerizzata. Pena esclusione per motivi formali dalla selezione Per i partenariati Strategici allegare anche: Modello di Mandato per i partner Calendario delle attività

51 51 I documenti da allegare DOCUMENTO DOVE ALLEGARE CHIQUANDO Identificazione finanziaria + firma e timbro banca o estratto conto URFCoordinatorePrima dell'invio della candidatura Identificazione legale + atto costitutivo dell’ente URF Coordinatore e partner Prima dell'invio della candidatura Dichiarazione d’onoreCandidaturaCoordinatore Al momento di invio della candidatura Calendario delle attivitàCandidaturaCoordinatore Al momento di invio della candidatura Mandati dei partner al coordinatore Candidatura Coordinatore (ad eccezione dei PS tra sole scuole) Al momento di invio della candidatura Bilancio ufficiale dell'ultimo esercizio finanziario chiuso URF Coordinatore (ad eccezione degli enti pubblici) Prima della firma dell'Accordo Finanziario

52 52 I documenti da allegare PER LE SCUOLE: Allegare in URF anche il Decreto Istitutivo della scuola o altrimenti una Dichiarazione del Dirigente Scolastico sulla natura e l’istituzione della scuola PER GLI ENTI PRIVATI: Allegare in URF anche lo Statuto dell’ente o la Registrazione presso la Camera di Commercio (visura camerale)

53 53 Contatti: Agenzia Erasmus+ INDIRE Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti, Istruzione Superiore Via C. Lombroso, 6/ Firenze Info:www.erasmusplus.itfacebook.com/EUErasmusPlusProgrammefacebook.com/ErasmusPlusItatwitter.com/ErasmusPlusInd


Scaricare ppt "LE SCUOLE AL CENTRO DELLA PROGETTAZIONE DI QUALITÀ: VERSO ERASMUS+ 2015 Agenzia Erasmus+, INDIRE Firenze Napoli,13 gennaio 2015 – Silvia Rettori,"

Presentazioni simili


Annunci Google