La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SEMINARIO ISTRUZIONE SQUADRA DISTRETTUALE Repubblica di San Marino, 22 Febbraio 2014 BENVENUTI Seminario di Istruzione dei Tesorieri Eletti 2014-2015 Reggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SEMINARIO ISTRUZIONE SQUADRA DISTRETTUALE Repubblica di San Marino, 22 Febbraio 2014 BENVENUTI Seminario di Istruzione dei Tesorieri Eletti 2014-2015 Reggio."— Transcript della presentazione:

1 SEMINARIO ISTRUZIONE SQUADRA DISTRETTUALE Repubblica di San Marino, 22 Febbraio 2014 BENVENUTI Seminario di Istruzione dei Tesorieri Eletti Reggio Emilia, 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

2 SEMINARIO ISTRUZIONE SQUADRA DISTRETTUALE Repubblica di San Marino, 22 Febbraio 2014 PDG Franco Mazza – Presidente Commissione Finanza Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072 Seminario di Istruzione dei Tesorieri Eletti SALUTI

3 3 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Programma dei lavori Sessione 1. Tesorieri di Club – Ruolo e responsabilità (Marco Bonezzi – Tesoriere Distrettuale) Sessione 2. Tesorieri di Club – Definizione degli obiettivi (Roberto Simonazzi – CoTesoriere Distrettuale) Sessione 3. Bilancio Preventivo – Bilancio Consuntivo – Adempimenti contabili (Massimo Versaci – Presidente Sottocommissione Bilancio Distrettuale) Sessione 4. Statuto dell’Associazione Distretto 2072 del Rotary International (art.22 – Regime Fiscale) (Maurizio Bergomi – Consulente Tributario Commissione Finanze) Sessione 5. Rotary Foundation – Lavorare con la Fondazione Rotary (Alberto Galaverni – Presidente Sottocommissione Bilancio Rotary Foundation) Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

4 SEMINARIO ISTRUZIONE SQUADRA DISTRETTUALE Repubblica di San Marino, 22 Febbraio 2014 Marco Bonezzi – Tesoriere Distrettuale Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072 Seminario di Istruzione dei Tesorieri Eletti Sessione 1. Tesorieri di Club – Ruoli e Responsabilità

5 5 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Sessione 1. Tesorerie di Club - Ruolo e Responsabilità Ruolo e responsabilità definiti nei seguenti documenti: -Statuto del Rotary Club -Regolamento del Rotary Club -Manuale del Tesoriere di Club Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

6 6 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Sessione 1. Tesorerie di Club - Ruolo e Responsabilità Indicazioni per una corretta entrata in ruolo: -Partecipare al Seminario di Istruzione Tesorieri Eletti -Prendere visione dello Statuto e Regolamento del proprio Club -Studiare il Manuale del Tesoriere di Club -Chiarire le proprie mansioni con il Presidente eletto -Incontrare il Tesoriere uscente per farsi spiegare le mansioni svolte -Coordinarsi con il Tesoriere uscente per gestire il trasferimento dei fondi, dei dati e dei documenti relativi alla gestione contabile e finanziaria del Club -Coordinare con il Segretario entrante il lavoro da svolgere -Avviare un rapporto collaborativo con gli altri Dirigenti del Club Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

7 SEMINARIO ISTRUZIONE SQUADRA DISTRETTUALE Repubblica di San Marino, 22 Febbraio 2014 Roberto Simonazzi – CoTesoriere Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072 Seminario di Istruzione dei Tesorieri Eletti Reggio Emilia, 22 marzo 2014

8 IL MANUALE DEL TESORIERE DI CLUB Qui di seguito il link da cui scaricarlo https://www.rotary.org/myrotary /it/document/519 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino

9 FAQ Non verrà appositamente creato un indirizzo per le FAQ ( Frequently Aswered Question ), ma tramite la posta della Segreteria del Distretto provvederemo a rispondere ai quesiti che verranno postati SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino

10 GESTIONE DEI FONDI - ENTRATE Nel corso del vostro mandato dovrete accertarvi, con un monitoraggio rigoroso delle entrate e delle spese, che il bilancio preventivo approvato venga rispettato. Le entrate di un Club comprendono: Quote sociali Donazioni Raccolte fondi Sovvenzioni della Fondazione Rotary SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino

11 GESTIONE DEI FONDI - USCITE Le uscite comprendono: Quote sociali da versare al Distretto e al Rotary International Spese per attività benefiche Spese promozionali Spese sostenute per le attività delle commissioni Varie ed eventuali Cancelleria e spese ufficio Riunioni (sede, pasti, varie ed eventuali) SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino

12 GESTIONE DEI FONDI – MODALITA’ Entrate e uscite devono essere accuratamente documentate. Le quote sociali e le donazioni versate dai Soci devono essere accompagnate da una ricevuta e tutte le transazioni, comprese le spese sostenute dal Club, devono essere annotate in un registro contabile. Per le spese che superano la previsione di bilancio, il Tesoriere deve chiedere l’approvazione del Consiglio direttivo del Club. SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino

13 RISPETTO DELLE SCADENZE Esempio di scadenziario – riscossioni ed inoltro dei pagamenti (basato sul ciclo trimestrale –Pag. 6 manuale del Tesoriere di club) Riscossione quote Club Avviso ai Soci Invio delle fatture Pagamento fattura semestrale al RI Versamento quota distrettuale (modello scaricabile dal sito del Distretto) SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino

14 BEST PRACTICES Il Tesoriere è responsabile dell’accuratezza dei libri contabili del Club. È importante che il verbale delle riunioni del Club e del Consiglio direttivo riporti con esattezza le spese sostenute nel periodo in questione e l’attuale situazione finanziaria. La documentazione deve essere conservata nel caso in cui al Club venga richiesto un resoconto sull’impiego dei fondi in un periodo specifico. Informatevi presso le autorità locali sulle norme relative alla conservazione dei documenti. L’attività finanziaria del Club deve essere verificata ogni anno da un revisore contabile autorizzato. In alcuni casi il Tesoriere deve occuparsi di compilare la denuncia dei redditi del Club. SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino

15 SEMINARIO ISTRUZIONE SQUADRA DISTRETTUALE Repubblica di San Marino, 22 Febbraio 2014 Massimo Versaci Presidente sottocommissione Bilancio Distrettuale Seminario di Istruzione dei Tesorieri eletti sezione 3. Bilancio preventivo – Bilancio consuntivo – Adempimenti contabili Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

16 16 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Preparazione del bilancio preventivo -Come membro del Consiglio direttivo il Tesoriere contribuisce alla preparazione del budget per l’anno successivo -Prima di cominciare è importante analizzare la storia finanziaria del Club per individuare le probabili entrate e la tipologia delle spese -Incontrare i dirigenti eletti per discutere con loro i piani per il nuovo anno Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

17 17 SITE Reggio Emilia 22 marzo Entrate ed uscite devono essere registrate separatamente per: -L’amministrazione del Club -Fondi destinati alle attività benefiche -E’ possibile l’istituzione di un F.do di riserva (c.d. F.do d’emergenza) che può aiutare il Club a fare fronte ad eventuali esigenze di cassa -Il budget deve essere approvato dal Consiglio direttivo -Programmate diversi incontri con il vostro successore per esaminare la situazione finanziaria del Club Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

18 18 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

19 19 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

20 20 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

21 21 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

22 22 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Bilancio consuntivo -Occorre redigere annualmente un resoconto finanziario da presentare all’assemblea dei Soci del Club (Bilancio consuntivo) -E’ opportuno che il rapporto finanziario consuntivo, elaborato sulla base del prospetto del bilancio preventivo, contenga non solo la pura gestione finanziaria avvenuta durante l’anno rotariano ma tenga conto anche dei residui attivi (entrate previste ma non ancora ricevute) e dei residui passivi (impegni di spesa già preventivati ma non ancora effettuati finanziariamente entro la chiusura dell’anno) in modo da dare un esatta rappresentazione dei conti del Club (finanziaria ed economica) Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

23 23 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Adempimenti contabili -Assicurare la corretta registrazione di entrate ed uscite -Rispettare le scadenze di pagamento (p.es. I Club non in regola con gli obblighi contributivi nei confronti del RI vengono sciolti e non hanno diritto all’assistenza da parte del RI o del Distretto) – dotarsi pertanto di procedure affidabili -Per le attività di tesoreria può essere opportuno utilizzare un software gestionale per la contabilità -Tenere una semplice contabilità non fiscale ma documentata -Preparare i resoconti finanziari periodici e verificare gli scostamenti dal budget previsto Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

24 24 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Adempimenti contabili -Criteri di buona gestione suggeriscono ai Presidenti e ai Tesorieri di terminare l’anno lasciando un avanzo finanziario utile per future evenienze -L’assemblea dei Soci, da riunire almeno nel numero minimo di volte previsto dallo Statuto, va tenuta aggiornata sulla situazione finanziaria del Club, ed eventuali contributi straordinari o gli aumenti della quota ordinaria a carico dei Soci, vanno discussi ed approvati dai Soci -Al fine di consentire il controllo sulla gestione del Club sarà opportuno far in modo che tutte le spese del Club siano giustificate da idonea documentazione (scontrino fiscale, ricevuta o fattura) Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

25 25 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Adempimenti contabili -Si ricorda che i Club sono sostituti d’imposta e pertanto la partecipazione di artisti, oratori, ecc., ai quali venga corrisposto un compenso – e non un semplice rimborso spese comporterà, da parte del Club, la necessità di operare la ritenuta d’acconto del 20% sulle somme corrisposte, ritenuta che dovrà essere versata, entro il 16 del mese successivo al pagamento a mezzo presentazione in banca del mod. F24 appositamente compilato. -Entro il 28 febbraio dell’anno successivo dovrà essere consegnata o spedita al soggetto che ha ricevuto il compenso dal Club la certificazione relativa a tale compenso ed alle ritenute versate, firmata dal Presidente del Club. -dichiarazioni da presentare: mod. 770 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

26 26 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Adempimenti contabili -Conservare tutta la documentazione contabile, amministrativa ed i rendiconti annuali per almeno i 5 anni successivi al termine previsto per l’eventuale presentazione della dichiarazione dei redditi -Si suggerisce, per motivi di opportunità (anche fiscali) e trasparenza, la tenuta del registro delle adunanze di Consiglio direttivo e del registro dei verbali delle Assemblee -Riscuotere le quote sociali e la tassa di ammissione, richiedendo ai Soci di effettuare i relativi versamenti o con bonifici o con assegni, per la conseguente tracciabilità delle operazioni; -Si sottolinea che acquisti ed esborsi, se non documentati, possono essere interpretati come estranei alle finalità istituzionali o addirittura compensi od erogazioni ai soci o ai dirigenti con la conseguenza della perdita dei benefici fiscali per l’intera attività del Club; Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

27 27 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Adempimenti contabili -Limitarsi a svolgere attività conformi alle finalità istituzionali; -Addebitare ai Soci eventuali corrispettivi specifici al prezzo non superiore al costo; -Ricordarsi che le «sponsorizzazioni» non detraibili per il donante possono pervenire liberamente in occasione manifestazioni finalizzate a scopi precisi e che le stesse devono essere annotate in apposita voce del rendiconto del Club; -Il Rotary non solo non è un Ente Riconosciuto, ma non rientra, per la sua attività, in nessuna delle fattispecie di Enti autorizzati od autorizzabili a ricevere contribuzioni detraibili; pertanto tutte le elargizioni ricevute non danno diritto ad alcuna detrazione fiscale per i donatori; Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

28 28 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Adempimenti contabili Altri suggerimenti Ai fini di una corretta gestione non bisogna inoltre trascurare: di comunicare all’Agenzia delle Entrate, entro 30 giorni dall’insediamento, la variazione del nominativo del nuovo presidente rappresentante legale, allegando copia del verbale di nomina; la liberatoria da farsi rilasciare dal socio ai fini della legge sulla privacy di aderire alla polizza di assicurazione per la responsabilità civile verso terzi, verso i soci e verso i prestatori d’opera, ove stipulata; Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

29 SEMINARIO ISTRUZIONE SQUADRA DISTRETTUALE Repubblica di San Marino, 22 Febbraio 2014 Maurizio Bergomi – Consulente Tributario Commissione Finanze Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072 Seminario di Istruzione dei Tesorieri Eletti Sessione 4. Statuto dell’Associazione Distretto 2072 del Rotary International (art.22 – Regime Fiscale)

30 30 Evento SITE Luogo Reggio Emilia Data 22 marzo 2014 Sessione 4. Regime Fiscale Normativa di riferimento: -Art. 22 dello “Statuto del Distretto 2072 del Rotary International” -Artt. 143 e 148 del D.P.R. N. 917/86 -Articolo 4 del D.P.R. N. 633/72 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

31 31 Evento SITE Luogo Reggio Emilia Data 22 marzo 2014 Sessione 4. Regime Fiscale Il Rotary Club è un Ente non commerciale di tipo associativo. La legislazione fiscale tiene conto del fatto che, di regola, tali enti non svolgono attività commerciale, né tantomeno lucrativa, in quanto svolgono la loro attività istituzionale finanziandosi con somme dei soci, in relazione alle quali viene esclusa l’imponibilità, e dalle quali non scaturiscono obblighi in tema di dichiarazione dei redditi. Qualora l’Ente non possieda redditi fondiari, non sia titolare di immobili, non produca né redditi d’impresa, né “redditi diversi”; e consegua, eventualmente, redditi di capitale – interessi attivi e/o plusvalenze da alienazione titoli di stato e/o proventi derivanti da fondi comuni d’investimento – assoggettati a ritenuta a titolo d’imposta (posizione del cosiddetto “nettista”), l’Ente non è soggetto all’obbligo di presentazione della dichiarazione ai fini IRES. Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

32 32 Evento SITE Luogo Reggio Emilia Data 22 marzo 2014 Sessione 4. Regime Fiscale Qualora tali Enti dovessero svolgere attività commerciale, perderebbero, limitatamente a tali entrate, la “non imponibilità” fiscale, sia ai fini Imposte Dirette che ai fini IVA, e sarebbero soggetti all’obbligo di tenuta di una contabilità separata (rispondente a precisi requisiti fiscali) ed agli obblighi di dichiarazione dei redditi, di dichiarazione IVA, nonché al pagamento delle imposte relative. Da qui scaturisce l’indicazione ai Club di adottare uno Statuto che contempli le clausole indicate nell’art. 22 dello Statuto del “Distretto Rotary 2072”, in modo da poter usufruire del regime fiscale agevolato previsto dall’art. 148 del DPR 917/86 e dall’art. 4 del DPR 633/72. Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

33 33 Evento SITE Luogo Reggio Emilia Data 22 marzo 2014 Sessione 4. Regime Fiscale Raccomandazione: Limitarsi a svolgere attività “non commerciali”, ovvero: -attività svolte nei confronti dei propri associati in conformità alle finalità istituzionali, purchè non siano previsti corrispettivi -prestazioni di servizi, diverse da quelle commerciali per definizione (1), svolte senza fine di lucro, a patto che siano conformi alla finalità istituzionale, che manchi una specifica organizzazione e che i corrispettivi non eccedano i costi di diretta imputazione - (1) si considerano in ogni caso commerciali le cessioni di beni nuovi prodotti per la vendita, le somministrazioni di pasti, le erogazioni di acqua, gas, energia elettrica e vapore, le prestazioni alberghiere, di alloggio, di trasporto e di deposito, …, la gestione di spacci aziendali e di mense, l’organizzazione di viaggi e soggiorni turistici, la gestione di fiere ed esposizioni a carattere commerciale, la pubblicità commerciale, …(V. art. 148, comma 4°TUIR e art. 4 DPR n.633/1972) Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

34 34 Evento SITE Luogo Reggio Emilia Data 22 marzo 2014 Sessione 4. Regime Fiscale Sono comunque escluse dalla formazione del reddito: -le somme versate dagli associati a titolo di quote o contributi associativi (art. 148, 1° comma TUIR) -I fondi pervenuti a seguito di raccolte pubbliche effettuate occasionalmente …. in concomitanza di celebrazioni, ricorrenze o campagne di sensibilizzazione (Art. 143, 3° comma TUIR) Le somme raccolte in tali ultime circostanze non costituiscono materia imponibile, a condizione che, in tal caso, devono essere analiticamente specificati e analiticamente rendicontati (art.20 c.2 Dpr 600/73) anche attraverso una relazione illustrativa, in modo chiaro e trasparente, le entrate e le spese relative. Il tutto deve essere trascritto in apposito registro tenuto e conservato ai sensi dell’art. 22 del DPR 600/1973. Le somme devono avere specifica destinazione e non possono essere impiegate genericamente per il sostenimento dell’associazione. Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

35 35 Evento SITE Luogo Reggio Emilia Data 22 marzo 2014 Sessione 4. Regime Fiscale Profili fiscali per i soggetti che erogano contributi. Le ricevute rilasciate non danno diritto ad alcuna detrazione fiscale per i donatori poiché il Rotary, non solo non è un Ente Riconosciuto, ma non rientra, per la sua attività, in nessuna delle fattispecie di Enti autorizzati od autorizzabili a ricevere contribuzioni detraibili. Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

36 SEMINARIO ISTRUZIONE SQUADRA DISTRETTUALE Repubblica di San Marino, 22 Febbraio 2014 Alberto A. Galaverni Pres. S. Commissione Distrettuale Bilancio Rotary Foundation Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072 ROTARY FOUNDATION Lavorare con la Fondazione Rotary

37 37 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 La Missione Fare del Bene nel Mondo Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

38 38 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Pace e prevenzione/risoluzione conflitti Prevenzione e cura delle malattie Acqua e strutture igienico-sanitarie Salute materna e infantile Alfabetizzazione e educazione di base Sviluppo economico e comunitario Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

39 39 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Gli strumenti Fondo Permanente Fondo Annuale Fondo PolioPlus Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072

40 40 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Per sovvenzionare i progetti Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072 Fondo Annuale Ciascun Club è invitato a donare ogni anno un contributo minimo di 100 USD per socio a favore del Fondo Annuale

41 41 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 DAF Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto % Gestiti dal Distretto Fondo Designazione Distrettuale Sovvenzioni Distrettuali FONDO ANNUALE Sovvenzioni Globali (Fondo Mondiale in partecipazione con FODD e cash) 50% (min) 50% (max) 50% Fondo Mondia le Altri (Cash, DAF, Fondo Permanente) Gestiti dalla Fonda zione

42 42 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072 Sovvenzioni della Fondazione Rotary Sovvenzioni Distrettuali Sovvenzioni Globali Predefinite

43 43 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072 Sovvenzione Distrettuale Il Distretto riceve annualmente dalla Fondazione Rotary una Sovvenzione “in blocco” da utilizzare per co-finanziare: Attività a livello locale o internazionale Attività allineate alla missione della FR Attività e progetti di dimensioni più piccole

44 44 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072 FODD ( ) US$ Sovvenzione Distrettuale (50%) USD Sovvenzioni Globali (50%) USD *

45 45 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072 SOVVENZIONE DISTRETTUALE (Anno Rotariano 2014 – 2015) DG Importo disponibile: US$ I club devono essersi qualificati! I progetti devono essere presentati entro il 31 marzo 2014

46 46 SITE Reggio Emilia 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072 Sovvenzioni Globali Progetti internazionali a lungo termine Servono a realizzare borse di studio, progetti umanitari e formazione professionale Sostenibili Da realizzare nelle aree d’intervento Sovvenzioni di grande portata Equiparazione dal Fondo mondiale Importo minimo di ciascun progetto: USD

47 SEMINARIO ISTRUZIONE SQUADRA DISTRETTUALE Repubblica di San Marino, 22 Febbraio 2014 Grazie della Vostra attenzione, arrivederci Seminario di Istruzione dei Tesorieri Eletti Reggio Emilia, 22 marzo 2014 Governatore Ferdinando Del Sante Emilia Romagna - Repubblica di San Marino Distretto 2072


Scaricare ppt "SEMINARIO ISTRUZIONE SQUADRA DISTRETTUALE Repubblica di San Marino, 22 Febbraio 2014 BENVENUTI Seminario di Istruzione dei Tesorieri Eletti 2014-2015 Reggio."

Presentazioni simili


Annunci Google