La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole M4 FORMAZIONE DEI LAVORATORI EX D.Lgs. 81/08 (art. 37) E ACCORDO STATO-REGIONI 21/12/2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole M4 FORMAZIONE DEI LAVORATORI EX D.Lgs. 81/08 (art. 37) E ACCORDO STATO-REGIONI 21/12/2011."— Transcript della presentazione:

1 SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole M4 FORMAZIONE DEI LAVORATORI EX D.Lgs. 81/08 (art. 37) E ACCORDO STATO-REGIONI 21/12/2011 Rischio elettrico

2 DEFINIZIONE DI FORMAZIONE (D.Lgs. 81/08, art. 2) Processo educativo attraverso il quale trasferire ai lavoratori e agli altri soggetti del sistema di prevenzione e protezione aziendale [leggi scolastico] conoscenze e procedure utili all’acquisizione di competenze necessarie allo svolgimento in sicurezza dei rispettivi compiti in azienda [leggi a scuola] e alla identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi RIFERIMENTI NORMATIVI

3 L’accordo Stato-Regioni del 26/01/2012 sulla formazione dei lavoratori ex art. 37 del D.Lgs. 81/08 individua tra i contenuti della cosiddetta «formazione specifica» (relativa ai commi 1, lettera b, e 3 dell’art. 37) anche i Rischi elettrici generali Questo argomento, storicamente trattato negli incontri informativi, diventa quindi parte integrante del pacchetto formativo che il datore di lavoro [il Dirigente Scolastico] deve assicurare ad ogni lavoratore RIFERIMENTI NORMATIVI

4 Scarica elettrica con conseguenze possibili: incendio, esplosioni, proiezioni di materiali Elettrocuzione (o "scossa" o "shock elettrico"), cioè la scarica che attraversa il corpo umano Segnale di pericolo per la presenza di tensione elettrica pericolosa DUE TIPI DI FENOMENI LA GRAVITÀ DEGLI EFFETTI Parametri che determinano la gravità degli effetti:  l'intensità della corrente  il percorso della corrente nel corpo umano  la durata del contatto  la frequenza della corrente SiRVeSS

5 Gli incidenti ed infortuni dovuti all’elettricità si verificano per: SiRVeSS Sono quelli derivati da contatti con elementi normalmente in tensione. (quando si tocca un filo scoperto o male isolato, l'alveolo di una presa, ecc..) Sono quelli derivati da contatti che avvengono con elementi finiti sotto tensione a causa di un guasto. (quando prendo la scossa toccando elementi che normalmente dovrebbero essere sicuri)

6  tetanizzazione (contrazione spasmodica dei muscoli)  arresto respiratorio (contrazione dei muscoli respiratori),  lesioni degli organi di senso (vertigini, ecc.)  lesioni neurologiche del midollo spinale (paralisi temporanee...)  fibrillazione (contrazione scoordinata) del muscolo cardiaco 1.Interferenza con i segnali elettrobiologici delle fibre nervose e muscolari in funzione dell’intensità della corrente: 2. Ustioni (provocate dalle alte tensioni) 3. Traumi per urti e cadute conseguenti all'elettrocuzione EFFETTI DELLA CORRENTE ELETTRICA SUL CORPO UMANO SiRVeSS

7 COLLEGARE CONTEMPORANEAMENTE PIU APPARECCHI SU UNA SOLA PRESA PUO PROVOCARE UN FORTE RISCALDAMENTO DEI CONDUTTORI DELLA PRESA STESSA CON PERICOLO DI INCENDI E DI DETERIORAMENTO DELL'IMPIANTO E' consigliabile non inserire in un adattatore triplo più di una apparecchiatura per volta e comunque non superare i 1500 W Evitare le torri di prese multiple SiRVeSS Rif. M2

8 Accertarsi che le prese siano ad Alveoli Protetti LE PRESE DOVRANNO ESSERE DEL TIPO CON I FORI PROTETTI CONTRO L'INTRODUZIONE DI OGGETTI CHE NON SIANO SPINE (protezione dai contatti diretti) NO SI

9 Scollegare i cavi afferrandoli per la spina NELL'ESTRARRE LA SPINA DALLA PRESA NON SI DEVE MAI TIRARE IL CAVO SI RISCHIA DI STACCARE IL CAVO STESSO DALLA SPINA O ADDIRITTURA DI STACCARE LA PRESA DAL MURO CON IL CONSEGUENTE PERICOLO CHE I FILI SI TOCCHINO E GENERINO UN CORTO CIRCUITO. NO SiRVeSS

10 Verificare Sempre l’Integrità dei Cavi Elettrici NON UTILIZZARE APPARECCHIATURE ELETTRICHE CON I CAVI DI ALIMENTAZIONE ELETTRICA DANNEGGIATI. NON EFFETTUARE AUTONOMAMENTE OPERAZIONI DI RIPARAZIONE. FAR RIPARARE L’APPARECCHIATURA DA OPERAI SPECIALIZZATI. NO SiRVeSS

11 Utilizzare con cautela le prese multiple (ciabatte). Le prese multiple mobili sono utili per derivare più elettroutensili di piccole dimensioni da un unica presa di corrente fissa. Non devono assolutamente essere usate per alimentare grossi elettrodomestici o gruppi di lampade. É prudente non superare complessivamente i 1000 W o comunque il limite massimo indicato sull’involucro. SiRVeSS

12 Utilizzare con cautela gli avvolgicavo Anche gli avvolgicavi non devono essere sovraccaricati: specialmente a cavo avvolto occorre limitare la potenza come indicato sulla targa. SiRVeSS Quando gli avvolgicavo vengono sottoposti al massimo carico e il cavo non è completamente srotolato, il materiale isolante può fondere e le parti conduttrici possono diventare accessibili.

13 Attenzione alla compatibilità fra spine e prese SiRVeSS Usate solo prolunghe ed avvolgicavi idonei. Le prolunghe e gli avvolgicavi devono avere prese e spine omogenee con quelle dell’impianto e dell’elettrodomestico. Limitare l’uso di adattatori

14 Adattatori Tripli di vecchia generazione Non utilizzate mai gli adattatori tripli che muniti di spina da 10 A (minore distanza fra gli spinotti) permettono l’inserimento di spine da 16A (maggiore distanza fra gli spinotti) (Rischio di sovraccarico) SiRVeSS

15 Manutenzione Elettrica: Scollegare l’interruttore Generale Per piccoli e semplici interventi, quali il ricambio di lampade, o di fusibili, é indispensabile, prima di mettere le mani in prossimità di parti elettriche, togliere tensione aprendo l’interruttore generale nel centralino. Spegnere semplicemente la luce agendo sull’interruttore di comando non serve a nulla perché l’interruzione deve essere sicura e interessare entrambi i fili. SiRVeSS

16 E' assolutamente vietato alle persone non autorizzate effettuare qualsiasi intervento sulle apparecchiature e sugli impianti elettrici. E’ inoltre vietata l'installazione di apparecchi e/o materiali elettrici privati. Il dipendente è responsabile degli eventuali danni a cose e/o persone dovuti all'eventuale installazione ed utilizzo di apparecchi elettrici di sua proprietà. SiRVeSS


Scaricare ppt "SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole M4 FORMAZIONE DEI LAVORATORI EX D.Lgs. 81/08 (art. 37) E ACCORDO STATO-REGIONI 21/12/2011."

Presentazioni simili


Annunci Google