La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’autovalutazione del POF ( d’Istituto) riguarda le parti che hanno interesse alle prestazioni o al successo della organizzazione cui ci si riferisce,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’autovalutazione del POF ( d’Istituto) riguarda le parti che hanno interesse alle prestazioni o al successo della organizzazione cui ci si riferisce,"— Transcript della presentazione:

1 L’autovalutazione del POF ( d’Istituto) riguarda le parti che hanno interesse alle prestazioni o al successo della organizzazione cui ci si riferisce, gli stackeholders, e in primis personale docente e non, studenti, genitori (ma non solo: attualmente anche il gran numero di soggetti pubblici e privati che hanno attivato collaborazioni con la scuola) L’analisi dell’autovalutazione (singolare e soggettiva) dà indicazioni di valutazione, che debbono comunque essere convalidate da elementi oggettivi di valutazione ( ad es. dati abbandono, dispersione ecc.) La valutazione si acquisisce anche da chi accoglie (o dovrebbe accogliere) il prodotto del macroprocesso di apprendimento-formazione che si attua nella scuola cioè lo studente formato, in uscita. Anche qua si può avere una serie di valutazioni soggettive e singolari che danno importanti indicazioni di valutazione e che debbono essere comunque suffragate da elementi oggettivi (studenti con valutazioni positive in stages, tirocini ; n. occupati nel settore fra i neo-diplomati ecc.) AUTOVALUTAZIONE e VALUTAZIONE ISTITUTO

2 Questionario autovalutazione docenti Il questionario di autovalutazione è stato, in realtà, somministrato solo alla categoria “docenti” ed in più solo ai docenti raggiungibili nelle sedi di Viareggio. Si tratta, quindi, di un campione e, pertanto, appare corretto sottolineare soltanto i dati particolarmente rilevanti ovvero quelli dove compare una tendenza, positiva o negativa, particolarmente evidente. Si provvede a sottolineare l’elemento positivo o negativo soprattutto quando esso coincide con quanto raccolto/verificato nei colloqui effettuati dalla F.S. con i vari docenti, ma anche ATA e studenti. Il questionario presenta n.6 blocchi di domande relative a: Comunicazione – informazione ; Relazione; Formazione - didattica; Strutture; Servizi

3 1.RITIENE CHE CI SIA TEMPESTIVITÀ E CHIAREZZA NELLE CIRCOLARI/COMUNICAZIONI? 2. IL P.O.F È CHIARO E COMPLETO? 3. CONOSCE IL REGOLAMENTO D’ISTITUTO? 4. UTILIZZA IL SITO WEB DELLA SCUOLA? 5. RITIENE CHE IL SITO WEB DELLA SCUOLA SIA BEN ORGANIZZATO ? 1.a. CO MUNICAZIONE -INFORMAZIONE

4 1.B.COMUNICAZIONE-INFORMAZIONE 6.Ritiene sia ben organizzata la divulgazioni di atti (verbali vari,decreti…..) 7. La comunicazione a tutti i componenti dell'Istituto sulle varie attività didattiche- professionali(eventi, convegni, ecc.) della scuola è soddisfacente? 8. Ritieni facile la possibilità di comunicazione con la Dirigenza ? 9. Ritieni facile la possibilità di comunicare con i collaboratori? 10. Ritieni facile poter contattare la scuola per informazioni urgenti (da dare, da ricevere ) ?

5 COMUNICAZIONE-INFORMAZIONE Tendenza positiva: -molto conosciuto il Regolamento d’Istituto -molto utilizzato il sito web della scuola -molto facile la possibilità di comunicare con i collaboratori Tendenza negativa : -Poco soddisfacente la tempestività e chiarezza delle circolari e comunicazioni -scarsa la comunicazione a tutti i componenti delle varie attività didattico- professionali ( convegni iniziative, ecc.)

6 2.a. RELAZIONE 1. Ritiene soddisfacente l’accoglienza dei nuovi membri del personale (insegnante, ATA) in Istituto? 2. Ritiene soddisfacente l’accoglienza dei neoiscritti in Istituto? 3. Ritiene soddisfacenti i suoi rapporti con la Dirigenza ? 4. Ritiene soddisfacenti i suoi rapporti con i responsabili della Sede Centrale ? 5. Ritiene soddisfacenti i suoi rapporti con i responsabili dell'ex- Colombo? 6. Ritiene soddisfacenti i suoi rapporti con le Funzioni Strumentali?

7 2.b. RELAZIONE 7. Ritiene soddisfacenti i suoi rapporti con i colleghi ? 8. Ritiene soddisfacenti i suoi rapporti con il personale di segreteria? 9. Ritiene soddisfacenti i suoi rapporti con i collaboratori scolastici? 10. Ritiene soddisfacenti i suoi rapporti con il personale tecnico dei laboratori? 11. Ritiene soddisfacenti i suoi rapporti con gli studenti delle proprie classi? 12. Ritiene soddisfacenti i suoi rapporti con i genitori dei suoi alunni?

8 RELAZIONE Tendenza positiva -Molto soddisfacente il rapporto con i collaboratori scolastici -Soddisfacente il rapporto con i colleghi -Piuttosto soddisfacente il rapporto con gli studenti della propria classe Tendenza negativa - Non del tutto soddisfacenti i rapporti col personale tecnico dei laboratori

9 3.a. FORMAZIONE-DIDATTICA 1. E’ motivato/a nel suo lavoro? 2. Gli strumenti a disposizione della didattica sono adeguati? 3. Il suo orario di lezione è funzionale? 4. L’attenzione per gli alunni D.S.A. è adeguata ? 5. L'attenzione per gli alunni con piano Individualizzato è adeguata?

10 3.b. FORMAZIONE-DIDATTICA 6. Ritiene importante il progetto IeFP? 7. Ritiene ben organizzato e adeguato alle finalità il percorso IeFP? 8. Ritiene funzionali all'attività didattica e ben organizzate le copresenze? 9. Ritiene importanti per la formazione le attività extracurriculari ? 10. Le attività extracurriculari sono ben organizzate?

11 3.c. FORMAZIONE-DIDATTICA 11. Le visite e i viaggi di istruzione sono importanti per la formazione? 12. Ritiene che i corsi di recupero estivi siano proficui e utili? 13. Ritiene positivo il funzionamento degli stages e dell'alternanza scuola-lavoro? 14. Ritiene che quanto emerso nelle riunioni collegiali contribuisca ad orientare positivamente le sue scelte didattiche ? 15. Ritiene che ci sia reale collaborazione tra i docenti del C. di C. ?

12 FORMAZIONE_DIDATTICA Tendenza positiva -Motivazione al lavoro - -Funzionamento stages e alternanza scuola- lavoro Tendenza negativa Insoddisfacente la strumentazione a disposizione per la didattica -Giudizio negativo sull’importanza degli IeFP -Giudizio ancora più negativo sull’organizzazione e adeguatezza del percorso IeFP - Insoddisfazione sulla funzionalità dell’attività didattica e organizzazione delle copresenze.

13 4.a. STRUTTURE 1. Ritiene adeguate le aule scolastiche ? 2. L’Istituto ha laboratori multimediali adeguati ed attrezzati ? 3. L’Istituto ha laboratori adeguati ed attrezzati per l’Area professionalizzante? 4. L'istituto ha in ogni sede sufficienti computer a disposizione degli insegnanti ? 5. L'istituto è coperto da punti wireless in maniera adeguata?

14 4.b. STRUTTURE 6. L'istituto ha almeno una palestra adeguata? 7. Trova che la scuola abbia una adeguata aula insegnanti, con attrezzature sufficienti? 8. Trova adeguata l'igiene e la pulizia dei locali ?

15 STRUTTURE Tranne la domanda sull’igiene e la pulizia di cui ci si ritiene in media soddisfatti, tutte le altre domande presentano un quadro di vasta e diffusa insoddisfazione. Si lamenta : mancanza di computer, insufficienza della copertura wireless,, inadeguatezza dei laboratori multimediali, inadeguatezza dell’aula insegnanti con appropriate attrezzature.

16 5.a. SERVIZI 1. Trova adeguati gli orari e le modalità dei ricevimenti genitori programmati dalla scuola? 2. All’occorrenza ha ritenuto valido il servizio offerto dagli uffici della Segreteria didattica? 3. All’occorrenza ha ritenuto valido il servizio offerto dagli uffici della Segreteria del Personale? 4. Ritiene valido il servizio svolto dai collaboratori del Dirigente?

17 5.b. SERVIZI 5. Ritiene valido il servizio svolto dai collaboratori scolastici ? 6. Ritiene valido il servizio svolto dal Personale tecnico? 7. Ritiene valido il servizio interno di produzione/ distribuzione merende? 8. Ritiene valido il servizio interno bar ?

18 SERVIZI Tendenza positiva - Molto soddisfacente il servizio svolto dai collaboratori scolastici Tendenza negativa - perplessità per il servizio della Segreteria del Personale e Didattica - Scarsa soddisfazione ( alcuni commenti particolarmente negativi) per il servizio bar interno

19 Conclusione Si confermano alcune criticità già segnalate nello scorso anno scolastico, ma è necessario anche sottolineare ciò che non emerge dal questionario. 1) STRUTTURE: si confermano i giudizi espressi, ma nessuno ha sottolineato (c’era la possibilità di note) che rispetto all’anno scorso l’ex Collegio Colombo ha a disposizione, seppure con lavori da svolgere, un piano in più. Tutto l’edificio è nella disponibilità della scuola! Inoltre sono stati svolti notevoli lavori per più di quattrocentomila euro su questa sede e anche sulla sede di Seravezza….. Restano gravi problemi di sicurezza: INFISSI ALBERGHIERO. 2) I vari PROBLEMI ORGANIZZATIVI segnalati (comunicazione-informazione, servizi) impongono una riflessione ampia e approfondita su organigramma, procedure, responsabilità e verifiche. 3) Fra le note dolenti permane la criticità della DIDATTICA, particolarmente grave e pesante, perché riguarda lo specifico del macro-processo. E’ fin troppo ovvio come tale criticità incida molto sul prodotto, come talvolta gli attori del mercato territoriale ci hanno segnalato! E come esso vada a inficiare il grande lavoro svolto per dare visibilità e importanza all’Istituto, che,ad oggi,ha firmato accordi e rapporti di collaborazione con i soggetti pubblici e privati di maggior rilievo sul territorio Il fatto che, almeno per qualche aspetto, la maggioranza degli insegnanti se ne renda conto e lo segnali potrebbe essere buon viatico per una riflessione ampia e condivisa (magari per un curricolo verticale della scuola) !

20 Restano da valutare progetti funzionali importanti come il FIxO, in cui si è aiutati dal monitoraggio puntuale step by step e dal fatto che esso è stato supervisionato da un soggetto esterno (dott.ssa Bernacchi di Italia lavoro) Relazione del responsabile Nell’ambito del FIxO, per alcuni anche con un ampliamento delle finalità e del raggio d’intervento delle collaborazioni rispetto allo specifico di tale progetto, si ricorda che sono stati sottoscritti ACCORDI E PROTOCOLLI d’INTESA con molti soggetti pubblici e privati. Tra i più rilevanti : Comune di Viareggio, Comune di Seravezza, Comune di Stazzema, Comune di Massarosa, Legacoop Toscana, Confesercenti, Federalberghi –Versilia … che si vanno aggiungere alla collaborazione già attiva coi Parchi naturali delle Apuane e di Massaciuccoli - San Rossore, Fondazione RFK. Soprattutto attorno ad essi dovrà organizzarsi la progettazione complessiva della scuola nel prossimo anno, per dare corpo e utilizzare quanto più le opportunità da queste offerte per la creazione di un curricolo della scuola.

21 Progetti : criticità difficoltà nella pianificazione di una progettazione ben finalizzata e coerente per l’ampliamento dell’offerta formativa mancanza di risorse certe ed in tempi utili per la realizzazione dei progetti Difficoltà nella scelta dei progetti da finanziare e delle risorse da appostare sui singoli progetti Mancanza di una puntuale procedura di verifica nell’attuazione dei progetti,

22 Auspicio Prima della stesura del nuovo POF tali criticità dovrebbero essere rimosse, il che potrebbe aiutare a farlo diventare e a farlo percepire come guida all’attività scolastica credibile e preziosa carta d’identità per l’ esterno anche per un mantenimento/incremento delle iscrizioni (da leggersi, dunque !)


Scaricare ppt "L’autovalutazione del POF ( d’Istituto) riguarda le parti che hanno interesse alle prestazioni o al successo della organizzazione cui ci si riferisce,"

Presentazioni simili


Annunci Google