La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BILL OF RIGHTS 13 FEBBRAIO 1688 (datazione dell’epoca) e 13/02/1689 per la datazione attuale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BILL OF RIGHTS 13 FEBBRAIO 1688 (datazione dell’epoca) e 13/02/1689 per la datazione attuale."— Transcript della presentazione:

1 BILL OF RIGHTS 13 FEBBRAIO 1688 (datazione dell’epoca) e 13/02/1689 per la datazione attuale.

2 Una “gloriosa” rivoluzione Questo termine traduce l’interpretrazione che la “whig history” ha dato a eventi provocati da un partito “whig” Questo termine traduce l’interpretrazione che la “whig history” ha dato a eventi provocati da un partito “whig” Chi erano i whigs alla fine ‘600? Chi erano i whigs alla fine ‘600? L’espressione indicando una corrente politica sembra nascere negli anni ‘70 quando si profila una crisi politica nel Parlamento attorno alla successione al trono dopo Carlo II Stuart L’espressione indicando una corrente politica sembra nascere negli anni ‘70 quando si profila una crisi politica nel Parlamento attorno alla successione al trono dopo Carlo II Stuart

3 La restaurazione Stuart dopo la morte di Cromwell Carlo II già riconosciuto come Re da Scozzesi e da parte degli Irlandesi fu richiamato in Inghilterra dal parlamento dopo le dimissioni di Richard Cromwell Carlo II già riconosciuto come Re da Scozzesi e da parte degli Irlandesi fu richiamato in Inghilterra dal parlamento dopo le dimissioni di Richard Cromwell Un nuovo parlamento ripristinò la Chiesa anglicana e rinforzò le vecchie leggi discriminatorie contro cattolici e dissidenti Un nuovo parlamento ripristinò la Chiesa anglicana e rinforzò le vecchie leggi discriminatorie contro cattolici e dissidenti La “exclusion crisis” di (in seguito alla montatura del complotto papista) La “exclusion crisis” di (in seguito alla montatura del complotto papista)

4 Un fratello scomodo Charles II non aveva figli legittimi che potessero assumere la successione: spettava al fratello James Charles II non aveva figli legittimi che potessero assumere la successione: spettava al fratello James Dal Test Act (1673) quando James aveva rifiutato l’Ammiragliato pure di non pronunciare il giuramento contrario alla sua fede, la sua conversione al cattolicesimo era diventata notoria Dal Test Act (1673) quando James aveva rifiutato l’Ammiragliato pure di non pronunciare il giuramento contrario alla sua fede, la sua conversione al cattolicesimo era diventata notoria Alcuni parlamentari cercano con tutti i mezzi di fare passare una legge che escludesse James dalla successione Alcuni parlamentari cercano con tutti i mezzi di fare passare una legge che escludesse James dalla successione

5 Fine del regno di Charles II Charles II riesce ad evitare il voto di questa legge sciogliendo il parlamento che non convocò più dal 1681 alla sua morte (1685) Charles II riesce ad evitare il voto di questa legge sciogliendo il parlamento che non convocò più dal 1681 alla sua morte (1685) D’altro canto la sua diplomazia segreta di accordi con la Francia ha prodotto anche diffidenze D’altro canto la sua diplomazia segreta di accordi con la Francia ha prodotto anche diffidenze Nel 1685 James II ascende al trono senza altra difficoltà che la ribellione del figlio illegittimo di Charles II schiacciata con il consenso del Parlamento Nel 1685 James II ascende al trono senza altra difficoltà che la ribellione del figlio illegittimo di Charles II schiacciata con il consenso del Parlamento

6 La questione religiosa era anche politica L’opinione inglese non separava la questione religiosa dall’atteggiamento politico generale e quindi riteneva i cattolici annientatori di ogni libertà nel loro paese La politica di tolleranza di James II (Indulgence Act) benché includesse oltre ai cattolici i dissidenti protestanti scatenò le paure del paese e diede ardire ad alcuni Whigs di rivolgersi al marito di Mary Stuart, William of Orange La nascita del figlio maschio (1688) di James II rese urgente il programma whig

7 Rivoluzione o conquista? Sette Lords invitarono William (7 giugno 1688): era Stadthouder delle Province Unite e quindi capo delle loro forze militari a proteggere il parlamento Sette Lords invitarono William (7 giugno 1688): era Stadthouder delle Province Unite e quindi capo delle loro forze militari a proteggere il parlamento Orange vinse facilmente (novembre 1688) le truppe reali inglesi in cui si verificarono molte diserzioni in favore di William Orange vinse facilmente (novembre 1688) le truppe reali inglesi in cui si verificarono molte diserzioni in favore di William Dovette invece sostenere una guerra piuttosto dura contro Scozzesi e Irlandesi Dovette invece sostenere una guerra piuttosto dura contro Scozzesi e Irlandesi

8 La manovra parlamentare Fu chiamato il Parlamento del tempo di Carlo II (nel gennaio 1689 senza nuove elezioni) il quale presentò il Bill of Rights a William and Mary prima di offrire loro la Corona (accettata formalmente il 13 febbraio). Fu chiamato il Parlamento del tempo di Carlo II (nel gennaio 1689 senza nuove elezioni) il quale presentò il Bill of Rights a William and Mary prima di offrire loro la Corona (accettata formalmente il 13 febbraio). William insistette per essere messo sullo stesso piano della regina William insistette per essere messo sullo stesso piano della regina Fu proclamata l’esclusione di qualsiasi monarca se cattolico Fu proclamata l’esclusione di qualsiasi monarca se cattolico


Scaricare ppt "BILL OF RIGHTS 13 FEBBRAIO 1688 (datazione dell’epoca) e 13/02/1689 per la datazione attuale."

Presentazioni simili


Annunci Google