La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL 28 giugno del 1519 CARLO V venne eletto imperatore. Egli ereditò dal padre la Germania, i Paesi Bassi e la Borgogna. Dalla madre invece ereditò la.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL 28 giugno del 1519 CARLO V venne eletto imperatore. Egli ereditò dal padre la Germania, i Paesi Bassi e la Borgogna. Dalla madre invece ereditò la."— Transcript della presentazione:

1

2 IL 28 giugno del 1519 CARLO V venne eletto imperatore. Egli ereditò dal padre la Germania, i Paesi Bassi e la Borgogna. Dalla madre invece ereditò la Spagna, la Sicilia, la Sardegna e le colonie americane.

3 Carlo V era il nipote di Isabella di Castiglia e Ferdinando dAragona, figlio di Giovanna di Castiglia (detta la pazza) e di Filippo DAsburgo. Pur essendo di sangue reale, Carlo ha avuto difficoltà a ereditare il suo regno. Papa Leone X si era opposto alla sua elezione imperiale e Francesco I di Valois (re di Francia) si era proposto come candidato alternativo.

4 I sette principi elettori Tedeschi, sovrani dei più importanti stati Germanici (che avevano il diritto di eleggere limperatore) erano stati al centro di numerose azioni diplomatiche. Francesco I aveva sborsato fiorini doro per farsi eleggere e gli Asburgo spesero altrettanto. Infine Carlo fu eletto.

5 Appena Carlo salì al trono si impegnò a rifondare il Sacro Romano Impero, dove la religione cattolica era alla base di tutto, e si promise di lottare contro gli infedeli. Di questa Carlo si sente lartefice e il custode anche se non fu rispettata.

6

7 Ovviamente Carlo con la sua eredità e con le sue ambizioni si era fatto molti nemici. Il principale nemico di Carlo era FRANCESCO I DI VALOIS RE DI FRANCIA. Francesco temeva che con il suo immenso impero Carlo avrebbe potuto attaccarlo sia dalla Germania sia dalla Spagna, privandolo del suo regno, il Regno di Francia.

8 Un altro pericoloso nemico era rappresentato dai Turchi che stavano avanzando in Europa conquistando la Grecia e stati vicini. Francesco I arrivò addirittura ad allearsi con i Turchi e per dichiarare guerra a Carlo e indebolirlo.

9 Un altro potenziale nemico di Carlo era MARTIN LUTERO. Martin Lutero era un monaco agostiniano e prof.re di teologia. Con le sue 95 tesi scatenò una ribellione contro il papa e la chiesa di Roma per via del comportamento egoistico del papa e di tutto il clero. Infatti i monaci e il clero romano facevano pagare le indulgenze e le confessioni, fior di quattrini. A molti fedeli non andava bene tutto questo e volevano che la chiesa tornasse al vero messaggio dato da CRISTO: la povertà.

10 Classe seconda Sez. di Piancavallo


Scaricare ppt "IL 28 giugno del 1519 CARLO V venne eletto imperatore. Egli ereditò dal padre la Germania, i Paesi Bassi e la Borgogna. Dalla madre invece ereditò la."

Presentazioni simili


Annunci Google