La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Carlo Magno Re dei Franchi e Imperatore del Sacro Romano Impero.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Carlo Magno Re dei Franchi e Imperatore del Sacro Romano Impero."— Transcript della presentazione:

1 Carlo Magno Re dei Franchi e Imperatore del Sacro Romano Impero

2

3 I Merovingi Il regno dei Franchi fu lunico tra tutti i regni romano-barbarici formati dopo la caduta dellImpero Romano dOccidente a resistere a lungo Alla fine del V secolo i Franchi conquistarono tutta la Gallia (oggi Francia) e formarono una monarchia governata da re detti Merovingi perché discendevano da Meroveo, primo re dei Franchi. Il regno dei Franchi fu lunico tra tutti i regni romano-barbarici formati dopo la caduta dellImpero Romano dOccidente a resistere a lungo Alla fine del V secolo i Franchi conquistarono tutta la Gallia (oggi Francia) e formarono una monarchia governata da re detti Merovingi perché discendevano da Meroveo, primo re dei Franchi.

4 LAristocrazia franca I Franchi erano diversi da tutte le altre popolazioni barbare. Nel loro regno le diverse popolazioni si potevano mescolare tra loro e i matrimoni misti erano permessi Grazie allunione di Franchi e Latini nacque una nuova aristocrazia, che sapeva sia governare che combattere. I Franchi erano diversi da tutte le altre popolazioni barbare. Nel loro regno le diverse popolazioni si potevano mescolare tra loro e i matrimoni misti erano permessi Grazie allunione di Franchi e Latini nacque una nuova aristocrazia, che sapeva sia governare che combattere.

5 Le Curtes Laristocrazia franca curava molto le proprie ville – chiamate curtes – ed era molto giusta nei confronti dei propri contadini che perció si rivolgevano sempre di piú a loro, per ricevere sicurezza e giustizia In questo modo aumentava l importanza dei signori aristocratici e allo steso tempo diminuiva limportanza dei Merovingi Laristocrazia franca curava molto le proprie ville – chiamate curtes – ed era molto giusta nei confronti dei propri contadini che perció si rivolgevano sempre di piú a loro, per ricevere sicurezza e giustizia In questo modo aumentava l importanza dei signori aristocratici e allo steso tempo diminuiva limportanza dei Merovingi

6 I Carolingi Infatti i discendenti di Carlo Martello – un aristocratico franco che fermó gli Arabi, che volevano conquistare la Gallia – riuscirono a cacciare i Merovingi e a farsi nominare re dei Franchi, formando la dinastia dei Carolingi I re piú famosi di questa dinastia furono Pipino il Breve e suo figlio, Carlo Magno. Infatti i discendenti di Carlo Martello – un aristocratico franco che fermó gli Arabi, che volevano conquistare la Gallia – riuscirono a cacciare i Merovingi e a farsi nominare re dei Franchi, formando la dinastia dei Carolingi I re piú famosi di questa dinastia furono Pipino il Breve e suo figlio, Carlo Magno.

7 Carlo Magno Grazie a Carlo Magno – nato nellanno 742 ad Aquisgrana (Aachen) e incoronato nel 771 – il regno dei Franchi diventó lo stato piú grande di quei tempi Il regno occupava gran parte dellEuropa centrale e la sua capitale era la sua cittá natale, Aquisgrana Grazie a Carlo Magno – nato nellanno 742 ad Aquisgrana (Aachen) e incoronato nel 771 – il regno dei Franchi diventó lo stato piú grande di quei tempi Il regno occupava gran parte dellEuropa centrale e la sua capitale era la sua cittá natale, Aquisgrana

8

9 Le Riforme Carlo Magno fece riforme molto importanti, che influenzarono tutta la vita e la politica del continente europeo nei secoli successivi, come ad esempio la riapertura delle scuole nei monasteri per i bambini Inoltre emanó le leggi capitolari per una migliore organizzazione del territorio Carlo Magno fece riforme molto importanti, che influenzarono tutta la vita e la politica del continente europeo nei secoli successivi, come ad esempio la riapertura delle scuole nei monasteri per i bambini Inoltre emanó le leggi capitolari per una migliore organizzazione del territorio

10 I Feudi Ai signori suoi alleati Carlo Magno concedeva un terreno – chiamato feudo – e i signori di questi feudi diventavano suoi vassalli, che in lingua franca vuol dire fedeli I vassalli infatti erano legati al re da un patto di fedeltá. In questo modo Carlo Magno si assicurava un controllo sui suoi territori I vassalli migliori ricevevano il titolo di conte ed erano responsabili di una contea, che poteva anche comprendere piú feudi Ai signori suoi alleati Carlo Magno concedeva un terreno – chiamato feudo – e i signori di questi feudi diventavano suoi vassalli, che in lingua franca vuol dire fedeli I vassalli infatti erano legati al re da un patto di fedeltá. In questo modo Carlo Magno si assicurava un controllo sui suoi territori I vassalli migliori ricevevano il titolo di conte ed erano responsabili di una contea, che poteva anche comprendere piú feudi

11 I Marchesi Per poi rendere piú sicure le frontiere, Carlo Magno aveva unito piú contee e le aveva affidate al controllo di un marchese, in modo da formare una barriera contro i nemici Per esempio la Marca di Catalogna difendeva il regno dei Franchi dagli Arabi di Spagna Per poi rendere piú sicure le frontiere, Carlo Magno aveva unito piú contee e le aveva affidate al controllo di un marchese, in modo da formare una barriera contro i nemici Per esempio la Marca di Catalogna difendeva il regno dei Franchi dagli Arabi di Spagna

12 Carlo Magno e la Chiesa Una volta stabilizzato il suo regno sia allinterno che dallesterno, Carlo Magno iniziò una serie di campagne al di fuori dei confini del regno, per conquistare i popoli vicini e per aiutare la Chiesa di Roma, stringendo con essa un rapporto ancora più stretto di quello di suo padre, Pipino il Breve

13 Il Sacro Romano Impero Grazie a questo rapporto, nel giorno di Natale dellanno 800 Carlo Magno fu incoronato da Papa Leone III Imperatore del Sacro Romano Impero: sacro, perché consacrato dal Papa; romano impero perché questo nuovo impero doveva essere la continuazione di quello romano doccidente.

14 I discendenti di Carlo Magno Carlo Magno, seguendo la tradizione franca, non riteneva né fattibile né opportuno tenere unito un regno così vasto, per questo aveva previsto la divisione del regno tra i suoi figli maschi, alcuni anni prima della morte I territori che spettavano a ciascuno dei suoi tre figli dovevano essere i seguenti: a Carlo il Regno di Germania a Ludovico il Regno di Francia a Pipino il Regno d'Italia Carlo Magno, seguendo la tradizione franca, non riteneva né fattibile né opportuno tenere unito un regno così vasto, per questo aveva previsto la divisione del regno tra i suoi figli maschi, alcuni anni prima della morte I territori che spettavano a ciascuno dei suoi tre figli dovevano essere i seguenti: a Carlo il Regno di Germania a Ludovico il Regno di Francia a Pipino il Regno d'Italia

15 GRAZIEGRAZIE per la vostra attenzione


Scaricare ppt "Carlo Magno Re dei Franchi e Imperatore del Sacro Romano Impero."

Presentazioni simili


Annunci Google