La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ottone di Bismarck & lascesa della Germania. Una piccola introduzione…. …. una nuova crisi economica Tra il 1873 e il 1896, nei paesi industrializzati.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ottone di Bismarck & lascesa della Germania. Una piccola introduzione…. …. una nuova crisi economica Tra il 1873 e il 1896, nei paesi industrializzati."— Transcript della presentazione:

1 Ottone di Bismarck & lascesa della Germania

2 Una piccola introduzione…. …. una nuova crisi economica Tra il 1873 e il 1896, nei paesi industrializzati vi è una grave crisi economica, dovuta alleccesso di produzione. Leccesso di produzione determina il crollo dei prezzi e una grande depressione. Gli europei poveri sono costretti a emigrare per lavorare. I governi europei introducono misure protezionistiche per impedire alle merci estere di fare concorrenza ai prodotti nazionali. Le Industrie europee formano cartelli o trust cioè si collegano e si accordano per non farsi concorrenza e controllare il mercato. Una nave di immigrati italiani

3 Una piccola introduzione…. …. la seconda rivoluzione industriale Nonostante la crisi comincia una seconda rivoluzione industriale. Vengono utilizzate nuove fonti di energia, come lelettricità e il petrolio. Si sviluppano nuovi settori delleconomia: siderurgico, chimico, elettrico e automobilistico. Nascono le banche moderne e cominciano a circolare le banconote e gli assegni. Si sviluppano nuovi paesi industrializzati, come la Germania, grazie a Ottone di Bismarck Una Ford, una delle vetture dellepoca

4 Ottone di Bismarck…. …. una vecchia conoscenza Il protagonista principale dellascesa della Germania è il cancelliere Ottone di Bismarck. Nominato Primo Ministro della Prussia nel 1862, furono le sue scelte politiche a consentire alla Prussia di rendersi indipendente dallAustria. Strinse unalleanza con lItalia e diede inizio alla guerra contro lAustria, che si concluse in pochi giorni con la vittoria di Sadowa (3 luglio 1866). Grazie a questa vittoria, Bismarck ottenne lindipendenza della Prussia e lItalia conquistò il Veneto. Un ritratto di Ottone di Bismarck

5 Ottone di Bismarck…. …. e il riassetto della Germania Risolte le questioni con lAustria, Bismarck poté occuparsi della sistemazione del nuovo stato germanico. Ideò e fece approvare una nuova Costituzione, in cui il diritto di voto era più esteso che in altri paesi. Al Parlamento spettavano le funzioni fondamentali, mentre il potere esecutivo era assegnato al re, Guglielmo I. Il territorio Prussiano dopo il conflitto con lAustria

6 Ottone di Bismarck…. …. e la nascita dellimpero Per riunificare completamente la Germania era necessario sconfiggere la Francia. Bismarck approfittò della crisi nata per la successione del trono di Spagna per provocare Napoleone III e la Francia dichiarò guerra alla Germania. Anche in questo caso la guerra fu breve e nel 1870, con la vittoria di Sedan, la Francia fu sconfitta. Il 18 gennaio 1871 a Versailles, Guglielmo I fu proclamato imperatore di Germania: nasce così il II impero (Reich in tedesco). Lincoronazione di Guglielmo I

7 Ottone di Bismarck…. …. e il consolidamento del potere Nel nuovo impero il culto della potenza militare ebbe un posto di grande importanza. Bismarck fu nominato cancelliere e ottenne grandi poteri: non doveva rendere conto del suo operato al Parlamento non poteva essere costretto a dimettersi se non dallimperatore. Bismarck, il cancelliere imperiale

8 Ottone di Bismarck…. …. e il KulturKampf Ottenuta lunità del paese Bismarck si concentrò sui nemici interni della Germania. Innanzitutto scatenò contro i cattolici una dura lotta politica con il pretesto di fare una battaglia di civiltà (KulturKampf). Bismarck infatti vedeva nei cattolici il pericolo dellinfluenza del papa o dellAustria. Qualche hanno dopo però la lotta contro i cattolici diminuì, perché Bismarck aveva bisogno dei voti dei cattolici per realizzare alcune importanti riforme sociali. Una vignetta che evidenzia come Bismarck non avesse timore del Papa

9 Ottone di Bismarck…. …. e le riforme sociali Con lappoggio del partito cattolico Bismarck riuscì a far approvare una riforma che diede alla Germania la legislazione sociale più avanzata dEuropa e che diventò un modello per le altre nazioni. La riforma prevedeva per i lavoratori: assicurazioni contro le malattie e gli infortuni risarcimenti per invalidità o morte sul lavoro pensioni di vecchiaia Una caricatura di Bismarck

10 Ottone di Bismarck…. …. e la politica estera In politica estera, Bismarck operò con molta astuzia: strinse alleanze con molti paesi per evitare scontri; nel 1882 realizzò la Triplice Alleanza con Austria e Italia. creò un piccolo impero coloniale, con lintento soprattutto di dare fastidio alla Gran Bretagna I protagonisti della Triplice Alleanza

11 Ottone di Bismarck…. …. e il declino A partire dal 1885 incominciò il declino di Bismarck. I contrasti interni erano sempre più numerosi e pesanti, e quando nel 1888 divenne imperatore Guglielmo II, Bismarck fu costretto a dimettersi. Morì nel 1898 ma grazie a lui la Germania è ormai una grande potenza mondiale, con uno sviluppo industriale ed economico straordinario ed un fortissimo esercito.


Scaricare ppt "Ottone di Bismarck & lascesa della Germania. Una piccola introduzione…. …. una nuova crisi economica Tra il 1873 e il 1896, nei paesi industrializzati."

Presentazioni simili


Annunci Google