La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LItalia dallunità alla guerra. I primi anni del Regno Soluzione questioni territoriali 1866: Veneto, Friuli e Venezia Giulia (guerra austro-prussiana)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LItalia dallunità alla guerra. I primi anni del Regno Soluzione questioni territoriali 1866: Veneto, Friuli e Venezia Giulia (guerra austro-prussiana)"— Transcript della presentazione:

1 LItalia dallunità alla guerra

2 I primi anni del Regno Soluzione questioni territoriali 1866: Veneto, Friuli e Venezia Giulia (guerra austro-prussiana) 1870: conquista di Roma (guerra franco-prussiana) Accentramento amministrativo: estensione Statuto albertino 1861 governo della Destra storica 1876

3 La Sinistra storica al potere Depretis 1876 1887 Crispi 1887 1896 Autoritarismo, repressione tensioni sociali: stato dassedio leggi eccezionali socialismo fuori legge Triplice alleanza 1887 rinnovo politica filotedesca Impresa coloniale Eritrea dal 1882 massacro di Dogali 1887 sconfitta di Adua 1896

4 Crisi di fine secolo 1898 Conflitti e tensioni sociali Autoritarismo repressivo di Crispi Sconfitta di Adua Rincaro del pane soprattutto a causa dellaltissimo prezzo del pane in tutte le regioni si verificarono delle proteste. A Milano il generale Bava Beccaris in seguito a una rivoltà prese a cannonate la città e fece decine di morti e centinaia di feriti.

5 Epilogo della crisi di fine secolo 29 luglio 1900: lanarchico Gaetano Bresci uccide Umberto I, per vendicare i morti del 1898 (secondo Bresci, il re era responsabile della repressione della manifestazione operaia di Milano del 5 maggio 1898). (secondo Bresci, il re era responsabile della repressione della manifestazione operaia di Milano del 5 maggio 1898). A Umberto I successe Vittorio Emanuele III

6 Giolitti governò per un trentennio salì al potere già nel 1891 ma è dal 1901 che dominò la scena politica, fino al 1914 neutralità dello stato di fronte ai conflitti sociali: Giolitti lasciò liberi gli operai di svolgere le manifestazioni; questo permise loro di ottenere aumenti salariali e quindi un livello di vita migliore Riforme sociali tutela del lavoro e assistenza sociale istruzione elementare di stato (la scuola elementare passò sotto la tetuela dello stato); il tasso di analfabetismo si dimezzò. Favorì il decollo industriale mantenendo il protezionismo; si formò il triangolo industriale Milano-Torino- Genova

7 Ingresso nella vita politica dei cattolici in funzione antisocialista 1912: suffragio universale maschile 1913: elezioni politiche a suffragio universale Guerra di Libia 1911-12 Tattica trasformista cerca lappoggio di diverse parti politiche Ricerca del consenso del movimento nazionalista La politica di Giolitti Patto Gentiloni


Scaricare ppt "LItalia dallunità alla guerra. I primi anni del Regno Soluzione questioni territoriali 1866: Veneto, Friuli e Venezia Giulia (guerra austro-prussiana)"

Presentazioni simili


Annunci Google