La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università di Bologna Dipartimento di Filosofia e comunicazione Corso di Filosofia del linguaggio LM 2014/15.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università di Bologna Dipartimento di Filosofia e comunicazione Corso di Filosofia del linguaggio LM 2014/15."— Transcript della presentazione:

1 Università di Bologna Dipartimento di Filosofia e comunicazione Corso di Filosofia del linguaggio LM 2014/15

2 LW

3 per i corsi di laurea in Semiotica (6 o 12 cfu), Geografia e processi territoriali (6 cfu), Italianistica, culture letterarie europee, scienze linguistiche - curriculum italianistica (6 cfu), Italianistica, culture letterarie europee, scienze linguistiche – curriculum italianistica e scienze linguistiche (6 cfu), Lingue e letterature moderne, comparate e postcoloniali(6 cfu).

4 Il corso di filosofia del linguaggio per le lauree magistrali, quest’anno, è sulle Ricerche filosofiche di Ludwig Wittgenstein, testo pubblicato postumo nel 1953.

5 Gli studenti che seguono il corso per 6 crediti, lo seguono da oggi al 5 novembre, e possono fare l’esame in dicembre. Gli studenti che lo seguono per 12 crediti lo seguono fino al 17 dicembre, e possono fare l’esame in gennaio.

6 Bibliografia L. Wittgenstein Ricerche filosofiche (Torino Einaudi 2009). L. Perissinotto Wittgenstein/Una guida (Milano Feltrinelli 2008). Uno di questi testi: A. Kenny Wittgenstein (Torino Bollati Boringhieri 1984). P. Spinicci Lezioni sulle Ricerche filosofiche di Ludwig Wittgenstein (Milano CUEM 2002). (solo per chi segue il corso per 6cfu) M. Mazzeo Le onde del linguaggio. Una guida alle Ricerche filosofiche di Wittgenstein (Roma Carocci 2013).

7 Ogni settimana si possono ricuperare delle note dalle lezioni dal sito: ml

8 Metodi didattici Oltre alla lezione frontale, gli studenti saranno richiesti di leggere alcuni testi e di discuterne pubblicamente.

9 Modalità di verifica dell'apprendimento La prova d'esame è la compilazione di una tesina lunga tra le 1750 e le 1850 parole, o tra gli 11 e i 13mila caratteri, tutto compreso, nome, cognome, corso di studio, titolo, bibliografia. L'argomento della tesina va concordato preventivamente con me, anche per posta elettronica almeno 2 settimana prima della consegna che è entro la mezzanotte precedente al giorno dell’appello. La tesina mi va inviata per posta elettronica all’indirizzo paolo.leonardi ::at:: unibo.it. Una settimana dopo il giorno dell’appello, circa, pubblico i risultati sulla mia homepage, con le indicazioni per registrare il voto. Leggere con molta attenzione l’avvertenza per l’esame nella mia homepage.

10 Non valuto una tesina il cui argomento non sia stato concordato entro i termini, che non sia stata inviata entro i termini, che non rispetti i vincoli indicati nell’avvertenza. Tesine con più di 5 errori di italiano sono da riscrivere. Escludo dall’esame tesine che hanno anche una sola riga copiata, e tesine che non citano le proprie fonti. Copiare comporta una penalità grave – chi riprova l’esame deve presentare un lavoro tutto diverso e in ogni modo non avrà più di 25/30.

11 Strumenti a supporto della didattica Materiali e appunti disponibili on line. Tutti i materiali, le prove d'esame e gli avvisi si trovano all’URL sopraindicato. Orario di ricevimento Consultare il sito

12 Calendario del corso 6 ottobre 2014Il programma. La filosofia (del linguaggio) ottobre 2014Ricerche filosofiche I: ottobre 2014Ricerche I ottobre 2014Ricerche I ottobre 2014Ricerche I 49-64: il significato come uso 15 ottobre 2014Discussione Ricerche I ottobre 2014Ricerche I ottobre 2014Ricerche I ottobre 2014Discussione Ricerche I ottobre 2014Le Ricerche filosofiche I, ottobre 2014Le Ricerche filosofiche I, ottobre 2014Discussione Ricerche I novembre 2014 Ricerche I , prima parte 4 novembre 2014Ricerche I , seconda parte 5 novembre 2014Una prima conclusione Nella settimana novembre NON c’è lezione

13 Le sette proposizioni fondamentali del Tractatus. 1. Il mondo è tutto ciò che accade. 2. Ciò che accade, il fatto, è il sussistere di stati di cose. 3. L’immagine logica dei fatti è il pensiero. 4. Il pensiero è la proposizione munita di senso. 5. La proposizione è una funzione di verità delle proposizioni elementari. (La proposizione elementare è una funzione di verità di se stessa.) 6. La forma generale della funzione di verità è:. 7. Su ciò, di cui non si può parlare, si deve tacere.

14 [La notazione della proposizione 6 è impervia. Si tratta, rispettivamente de: insieme delle proposizioni elementari, insieme delle proposizioni, negazione delle proposizioni in un insieme.]

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

32 Chi è interessato alla storia di Wittgenstein può vedere Wittgenstein. Una biografia per immagini a cura di M. Nedo, Roma Carocci 2013.


Scaricare ppt "Università di Bologna Dipartimento di Filosofia e comunicazione Corso di Filosofia del linguaggio LM 2014/15."

Presentazioni simili


Annunci Google