La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I PERSONAGGI p. 116-121 Sono essenziali in una storia, con le loro azioni portano dei cambiamenti; possono essere uomini, ma anche animali o oggetti Possono.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I PERSONAGGI p. 116-121 Sono essenziali in una storia, con le loro azioni portano dei cambiamenti; possono essere uomini, ma anche animali o oggetti Possono."— Transcript della presentazione:

1 I PERSONAGGI p Sono essenziali in una storia, con le loro azioni portano dei cambiamenti; possono essere uomini, ma anche animali o oggetti Possono essere:

2 PIATTI: detti anche unidimensionali o TIPI, hanno solo una o due caratteristiche distintive, non vengono approfonditi dal punto di vista psicologico, hanno un comportamento prevedibile e stereotipato A TUTTO TONDO: vengono descritti in modo approfondito, è come se ci trovassimo davanti a una persona vera e propria STATICI: non cambiano personalità nel corso della storia, né fisicamente né psicologicamente né dal punto di vista sociale DINAMICI: si modificano nel corso della storia, subiscono trasformazioni nella personalità

3 Di loro di vengono presentati i tratti che li caratterizzano, il loro carattere. La CARATTERIZZAZIONE può essere: FISICA E ANAGRAFICA: dati anagrafici, tratti somatici, aspetto esteriore PSICOLOGICA E DEL COMPORTAMENTO: carattere, qualità, difetti, rapporti con altri personaggi, emozioni, stati d’animo SOCIALE - ECONOMICA: ambiente socio-economico a cui il personaggio appartiene CULTURALE: livello d’istruzione, linguaggio, conoscenze IDEOLOGICA: valori, ideali, convinzioni politiche o religiose, visione del mondo e della vita

4 Tutti hanno un RUOLO ben preciso. Possiamo distinguerli in: PROTAGONISTI O PRINCIPALI: hanno un ruolo di primo piano, su di loro è incentrata la storia, compaiono più spesso nella narrazione MINORI O SECONDARI: non hanno ruolo di primo piano, ma contribuiscono a determinare il contesto, il luogo…; compaiono poche volte COMPARSE: hanno un ruolo marginale rispetto alla storia narrata e appaiono solo brevemente

5 Si inseriscono in un SISTEMA di relazioni reciproche. Possiamo avere le seguenti FUNZIONI: EROE: positivo, buono e coraggioso OGGETTO DEL DESIDERIO: personaggi cercati, desiderati, a volte sono oggetti (anello magico, monete…) o ideali astratti (felicità, amore…) ANTAGONISTA: si contrappone all’eroe INTERMEDIARIO O MEDIATORE: aiutano l’eroe o l’antagonista ANTIEROE: non hanno le caratteristiche dell’eroe, senza grandi slanci o grandi emozioni DESTINATARIO: colui che trae vantaggio dall’azione dell’eroe, a volte corrisponde allo stesso protagonista DESTINATORE: entità al di sopra delle parti, forza che fa da guida all’azione. Nei Promessi Sposi, per esempio è la Provvidenza

6 La PRESENTAZIONE dei personaggi può avvenire in diversi modi: INDIRETTA: le caratteristiche dei personaggi non vengono descritte in apposite sequenze, ma emergono gradualmente dalla storia, dalle parole e dalle riflessioni del personaggio DIRETTA: troviamo una vera e propria descrizione del personaggio Inoltre la presentazione può essere fatta: Dal NARRATORE Da UN ALTRO PERSONAGGIO Dal PERSONAGGIO STESSO, che si presenta da sé Può anche essere mista


Scaricare ppt "I PERSONAGGI p. 116-121 Sono essenziali in una storia, con le loro azioni portano dei cambiamenti; possono essere uomini, ma anche animali o oggetti Possono."

Presentazioni simili


Annunci Google