La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il professionista intellettuale e l’artista SE L’ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE COSTITUISCE ELEMENTO DI UN’ATTIVITÀ ORGANIZZATA IN FORMA D’IMPRESA, SI APPLICANO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il professionista intellettuale e l’artista SE L’ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE COSTITUISCE ELEMENTO DI UN’ATTIVITÀ ORGANIZZATA IN FORMA D’IMPRESA, SI APPLICANO."— Transcript della presentazione:

1 Il professionista intellettuale e l’artista SE L’ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE COSTITUISCE ELEMENTO DI UN’ATTIVITÀ ORGANIZZATA IN FORMA D’IMPRESA, SI APPLICANO ANCHE LE DISPOSIZIONI DEL TITOLO II [che disciplinano l’impresa] (art.2238, 1 co. cod civ). Il professionista intellettuale e l’artista non sono imprenditori (scelta politica) attività intellettuale: prestazione di servizi il cui contenuto sia caratterizzato dalla natura intellettuale (avvocato, medico etc.)

2 L’esercizio della professione intellettuale può essere: PROTETTO subordinato all’iscrizione in appositi albi o elenchi (art cod. civ.) (es. avvocato, dottore commercialista, etc.). LIBERO l’attività è libera, potendo essere svolta da chiunque (es. si pensi alle agenzie di pubblicità, esperti di organizzazione aziendale etc.). La violazione di tale riserva di attività:  è punita in sede penale (art. 348 cod. pen.);  sotto il profilo civilistico esclude la azionabilità della pretesa di pagamento della retribuzione. Contratto d’opera intellettuale (art cod. civ.) Limitazione della responsabilità civile del professionista (art cod. civ.)

3 Gli statuti degli imprenditori STATUTO = insieme delle norme applicabili ad una determinata categoria:  statuto dell’imprenditore in generale (art cod. civ)  statuto dell’imprenditore commerciale (art. 2195)  statuto dell’impresa societaria (art e ss. cod. civ.)  statuto dell’impresa con titoli quotati (D.lg. 24 febbraio 1998, n. 58)

4 Acquisto e perdita della qualità di imprenditore. Il principio di effettività. L’imprenditore occulto. PRINCIPIO DI EFFETTIVITA’ la qualità di imprenditore si acquista con il concreto svolgimento di una attività economica organizzata ex art cod. civ. si perde con l’effettiva cessazione dell’attività l’acquisto e la perdita della qualità di imprenditore non sono legati ad adempimenti di carattere formale

5 IMPRENDITORE PALESE colui che appare all’esterno e costituisce il referente dei terzi IMPRENDITORE INDIRETTO O OCCULTO colui che dirige di fatto l’impresa, fa propri i guadagni e somministra i mezzi finanziari necessari, pur non essendo speso il suo nome IMPRENDITORE OCCULTO L’attività di impresa è svolta in nome di un soggetto diverso rispetto all’effettivo titolare Dissociazione tra: Problematica della responsabilità dell’imprenditore occulto per l’attività posta in essere. La teoria dell’impresa fiancheggiatrice

6 L’ imprenditore commerciale è soggetto ad una serie di disposizioni specifiche, che sono ulteriori rispetto allo statuto generale dell’imprenditore. La capacità. Queste disposizioni specifiche nel loro insieme costituiscono lo STATUTO DELL’IMPRENDITORE COMMERCIALE e riguardano:  la capacità  l’obbligo della tenuta della contabilità  una specifica disciplina della rappresentanza  l’assoggettamento al fallimento ed alle altre procedure concorsuali In linea di massima esse non si applicano al piccolo imprenditore, anche quando svolga attività commerciale

7 In nessun caso è consentito dare inizio ad una nuova impresa commerciale in nome e nell’interesse di UN MINORE (ex art. 320 cod. civ.) UN INTERDETTO (ex art. 371 cod. civ.) UN INABILITATO (ex art. 424 cod. civ.) Il TRIBUNALE può autorizzare:  in tutti i casi, la prosecuzione di un’impresa precedente  nel caso del minore emancipato anche l’inizio di una nuova impresa (ex art. 397 cod. civ.)


Scaricare ppt "Il professionista intellettuale e l’artista SE L’ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE COSTITUISCE ELEMENTO DI UN’ATTIVITÀ ORGANIZZATA IN FORMA D’IMPRESA, SI APPLICANO."

Presentazioni simili


Annunci Google