La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Acquisto e perdita della qualità di imprenditore i problemi: limputazione dellattività dimpresa inizio e fine dellimpresa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Acquisto e perdita della qualità di imprenditore i problemi: limputazione dellattività dimpresa inizio e fine dellimpresa."— Transcript della presentazione:

1 1 Acquisto e perdita della qualità di imprenditore i problemi: limputazione dellattività dimpresa inizio e fine dellimpresa

2 2 Limputazione dellattività dimpresa imprenditore è il soggetto il cui nome è validamente speso nel traffico giuridico dalle norme sul mandato si ricava che per limputazione dellattività vale un criterio formale (spendita del nome) e non sostanziale (titolarità dellinteresse) N.B.: nel caso di esercizio dellimpresa tramite rappresentante, imprenditore diventa il rappresentato, e non il rappresentante

3 3 Lesercizio indiretto dellimpresa il fenomeno: un soggetto esercita unimpresa senza apparire nei confronti dei terzi, ma restando dietro le quinte. Nei rapporti con i terzi appare invece un terzo, spesso nullatenente, che attua le scelte imposte dal reale dominus dellimpresa. se limpresa esercitata è commerciale, in caso di fallimento fallisce solo il terzo, imprenditore palese o prestanome nullatenente, o lesigenza di tutelare i terzi impone che fallisca anche limprenditore occulto?

4 4 Limprenditore occulto In proposito è stata elaborata la teoria dellimprenditore occulto, che faceva leva sulla precedente formulazione dellart. 147, l. fall., in base al quale il fallimento della società si estendeva anche ai soci illimitatamente responsabili la cui esistenza fosse scoperta dopo la dichiarazione di fallimento della società.

5 5 Limprenditore occulto Di qui attraverso una serie di passaggi interpretativi, la dottrina che ha formulato tale teoria perveniva ad affermare la fallibilità della c.d. società occulta (quella in cui un soggetto appare allesterno imprenditore individuale ma in realtà si tratta di soggetto che agisce per conto della società occulta) nonché ad affermare la fallibilità del c.d. imprenditore occulto (il soggetto per conto del quale opera il prestanome che allesterno appare quale imprenditore nel cui nome viene svolta lattività).

6 6 Critica alla teoria dellimprenditore occulto Tuttavia appare preferibile non accogliere la tesi dellimprenditore occulto e ritenere che: sia valido il solo criterio formale per limputazione dellattività dimpresa. inoltre, non vi sia esigenza di tutelare i terzi, perché - per definizione - non possono aver fatto affidamento sul patrimonio del soggetto che è rimasto occulto. Anzi, il fall. dellimprenditore occulto sarebbe pregiudizievole per i suoi creditori personali, perché sul patrimonio dellimprenditore occulto concorrerebbero anche i creditori del prestanome, la cui esistenza non potevano conoscere

7 7 Limpresa fiancheggiatrice se non attraverso la teoria dellimprenditore occulto, come può essere represso labuso degli schemi formali? i comportamenti del socio tiranno (ad es. sistematico finanziamento dellimpresa) possono integrare gli estremi di unautonoma attività dimpresa (c.d. impresa fiancheggiatrice), come tale assoggettabile a fallimento

8 8 Inizio dellimpresa la qualità di imprenditore si acquista con l effettivo inizio dellattività di impresa atti di organizzazione dellimpresa atti di esercizio dellimpresa

9 9 Fine dellimpresa Per quanto riguarda la fine dellimpresa, essa coincide con la dissoluzione dellazienda, con leffettivo compimento della sua liquidazione. Tuttavia lart. 10 l. fall. prevede che limprenditore possa esser dichiarato fallito entro un anno dalla cancellazione dal registro delle imprese. Quindi, la fondamentale conseguenza in materia fallimentare non si ricollega al dato (sostanziale) della dissoluzione dellazienda ma al dato (formale) della cancellazione dal registro delle imprese. In ogni caso, però, lo stesso art. 10 l. fall. fa salva la facoltà di superare il criterio formale, dimostrando il momento delleffettiva cessazione dellattività (comma 2 dellart. 10 l. fall.)

10 10 Lo statuto dellimprenditore commerciale pubblicità commerciale obbligo di tenuta delle scritture contabili assoggettamento al fallimento e altre procedure concorsuali rappresentanza commerciale

11 11 Effetti delle iscrizioni sezione ordinariasezioni speciali pubblicità legale: dichiarativa costitutiva normativa effetto di semplice certificazione anagrafica e pubblicità notizia (ma v. impr. agr. e s.s.) pubblicità realizzata mediante iscrizione nel registro delle imprese

12 12 La pubblicità legale Soggetti tenuti alliscrizione nel registro delle imprese, sezione ordinaria: imprenditori commerciali individuali non piccoli tutte le società tranne la s.s. (anche se svolgono attività non commerciale) i consorzi tra imprenditori con attività esterna gli enti pubblici che hanno come oggetto principale una attività commerciale effetto di pubblicità dichiarativa

13 13 La pubblicità legale ( segue ) Soggetti tenuti alliscrizione nel registro delle imprese, sezioni speciali: con effetti di pubblicità dichiarativa (come per liscrizione nella sezione ordinaria): - imprenditori agricoli individuali (es. coltivatori diretti); - s.s. (che svolgono attività agricola). con effetti di pubblicità notizia/certificazione anagrafica : - piccoli imprenditori commerciali; - imprese artigiane; - società tra avvocati (d. lgs. 96/2001).

14 14 Efficacia delle iscrizioni nella sezione ordinaria efficacia dichiarativa : di regola liscrizione ha efficacia solo dichiarativa, rileva cioè solo sul piano della conoscenza e dell opponibilità ai terzi dellatto o del fatto iscritto (in positivo e in negativo (salvo in questo caso prova della conoscenza effettiva)); efficacia costitutiva totale : nei casi in cui liscrizione è necessaria perché latto produca effetti sia tra le parti sia nei confronti dei terzi (es.: liscrizione dellatto costitutivo di società di capitali); efficacia costitutiva parziale : necessaria affinché latto produca effetti verso i terzi (es.: la deliberazione di riduzione del capitale sociale); efficacia normativa : per la piena applicazione di un regime (es.: s.n.c. e s.a.s. irregolari).

15 15 Gli atti da registrare Sono diversi in base al tipo di impresa; riguardano: gli elementi di individuazione dellimprenditore e dellimpresa (dati anagrafici, ditta, oggetto, sede, inizio e fine, ecc.); la struttura e lorganizzazione dellimpresa, se in forma societaria (atto costitutivo, nomina e revoca di amministratori e sindaci, ecc.); tutte le modificazioni degli elementi suddetti.

16 16 Le scritture contabili Soggetti obbligati: imprenditori commerciali non piccoli (art. 2214, comma 3, cod. civ.); tutte le società commerciali, anche se non esercitano attività commerciale Scritture contabili obbligatorie (art cod. civ.): principio generale : tutte le s.c. richieste dalla natura e dalle dimensioni dellimpresa (di solito: libro mastro, libro cassa, libro magazzino); in ogni caso : libro giornale (art cod. civ.); libro degli inventari (art cod. civ., si chiude con il bilancio); fascicoli della corrispondenza commerciale.

17 17 La rappresentanza commerciale norme speciali rispetto alla rappresentanza in generale: il potere di rappresentanza non deriva da un atto formale che conferisce il potere di rappresentanza (la procura) ma deriva semplicemente ed automaticamente dalla posizione occupata da certi soggetti nella organizzazione interna dellimpresa... …tali soggetti, ausiliari dellimprenditore, sono: linstitore (art. 2203); i procuratori (art. 2209); i commessi (art. 2210).


Scaricare ppt "1 Acquisto e perdita della qualità di imprenditore i problemi: limputazione dellattività dimpresa inizio e fine dellimpresa."

Presentazioni simili


Annunci Google