La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre 2007 1 Tendenze di finanza pubblica alla vigilia della manovra di bilancio Presentazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre 2007 1 Tendenze di finanza pubblica alla vigilia della manovra di bilancio Presentazione."— Transcript della presentazione:

1 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Tendenze di finanza pubblica alla vigilia della manovra di bilancio Presentazione del Ministro dell’Economia e delle Finanze Tommaso Padoa-Schioppa Commissioni Bilancio riunite, Roma, 25 settembre 2007

2 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Sommario 1.Quadro macroeconomico 2.Italia: problemi e vie d’uscita 3.Strumenti normativi e indicazioni degli interventi 4.Saldi di finanza pubblica 5.Conclusioni

3 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Quadro macroeconomico

4 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Economia internazionale. Quadro macro Rispetto al DPEF la crescita mondiale è lievemente più contenuta nel prossimo anno anche in relazione al rallentamento dell’economia statunitense.

5 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Mercato immobiliare statunitense Quadro macro Stimato dal FMI un costo di 200 mld di dollari

6 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Economia italiana: sviluppi e prospettive Quadro macro

7 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Consumi privati: confronti europei Quadro macro

8 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Prospettive dell’economia italiana  rallentamento congiunturale dell’area dell’euro  escluso impatto diretto crisi mutui USA ma possibili effetti indiretti (fiducia, credito)  effetto del rallentamento dell’economia mondiale sull’Italia: - limatura della crescita nel previsioni di crescita più prudenti per il 2008 rispetto all’1,9% del DPEF Occupazione:  continua l’aumento dell’occupazione Prezzi:  inflazione nel 2008 in lieve aumento  moderazione nel medio periodo (sotto il 2%) Crescita: Quadro macro

9 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Italia: problemi e vie d’uscita

10 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Problemi e vie d’uscita  In Italia il settore pubblico è fortemente indebitato, sottocapitalizzato, con carenze (e sprechi) in alcuni servizi sociali. Per far crescere l’economia, Stato, Regioni e Comuni devono concorrere a:  investire in capitale fisico e umano  ridurre il peso del debito pubblico  portare il bilancio in pareggio  migliorare i servizi pubblici primari  stabilizzare e poi ridurre la pressione fiscale  Ciò è possibile solo se si riesce a:  ridurre il peso della spesa corrente  estirpare l’evasione fiscale  Senza crescita non ci sono risorse sufficienti per migliorare adeguatamente i servizi sociali Problemi e vie d’uscita

11 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Prospettive di crescita del PIL (scenario del DPEF) Problemi e vie d’uscita

12 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Dinamica del debito pubblico Scenario di maggior crescita (2,5-3% annuo) Scenario base: crescita come DPEF (circa 2% annuo) Problemi e vie d’uscita

13 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Strumenti normativi e indicazioni degli interventi

14 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Strumenti e manovra 1.Finanziaria “snella” nelle cifre e nelle norme 2.Bilancio e LF riclassificati per missioni e programmi 3.Ricomposizione di spesa: Direttiva 3 luglio Manovra articolata su più strumenti legislativi Le novità di quest’anno

15 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Direttiva 3 luglio 2007: contenuti Discussa e approvata in Consiglio dei Ministri contestualmente al DPEF Obiettivi: darsi un metodo trasparente ed efficace per presentare le proposte incentivare la riqualificazione della spesa Aspetti più rilevanti in termini di metodo: utilizzo di un indirizzo di posta elettronica per l’invio fissazione di una data di scadenza uguale per tutti definizione di una modulistica standard attenzione su contenuto della proposta e non su formulazione della norma indicazione di priorità necessità di proporre compensazioni a fronte di richieste aggiuntive Strumenti e manovra

16 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Direttiva 3 luglio 2007: risultati 100% ha utilizzato l’indirizzo di posta elettronica 90% ha rispettato la scadenza del 10 settembre 90% ha utilizzato gli schemi predisposti per presentare le proposte 80% ha specificato il programma e motivato le proposte 60% ha indicato ipotesi di compensazioni 50% ha indicato le priorità  Richieste di maggiori spese: più di 20 mld di euro  Compensazioni proposte: circa 5 mld di euro  Compensazioni o coperture potenzialmente utilizzabili: meno di 1 mld Esperimento positivo: sforzo di razionalizzazione, colmato vuoto procedurale Strumenti e manovra

17 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Decreto legge di giugno Patti o accordi prima della manovra: Università, Comuni, Province 1. Disegno di legge di bilancio per missioni e programmi 2. Decreto legge di settembre anticipa alcuni degli impegni sottoscritti 3. Disegno di legge finanziaria (massimo di 100 articoli) - finanzia i contratti del pubblico impiego - interventi fiscali 4. Collegato “di sessione” previdenza-lavoro (welfare) - dà seguito al Protocollo di luglio 5. Eventuali collegati di settore - include alcuni interventi proposti dai dicasteri Un insieme di strumenti per la manovra di bilancio Strumenti e manovra

18 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Il decreto legge di giugno 2007 Maggiori spese per circa 6,5 miliardi di euro:  Sociale: 2,3 miliardi (pensioni basse, fondo politiche sociali, scuola, salute ….)  Investimenti: 2,3 miliardi (Anas, FS, ricerca, comuni ….)  Funzionamento dell’amministrazione: 2 miliardi (università, ordine pubblico e sicurezza, comma 507….) Strumenti e manovra

19 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Manovra di settembre  Ordini di grandezza in corso di elaborazione  Interventi distribuiti tra:  Decreto legge (effetti sul 2007)  LF e collegato “previdenza-lavoro” ( )  Settori di intervento:  riduzioni fiscali: progetto casa  semplificazioni fiscali: imprese  previdenza e lavoro (welfare): applicazione del protocollo di luglio  investimenti in capitale umano (università, scuola)  investimenti in capitale fisico (infrastrutture)  aiuti alla cooperazione e allo sviluppo  pubblico impiego  iniziative dei Dicasteri compensate da risparmi di spesa  ………………. Strumenti e manovra

20 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre I saldi di finanza pubblica

21 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Quadro di finanza pubblica (valori provvisori) Saldi di finanza pubblica Si confermano gli obiettivi di indebitamento per il 2007 e il 2008 Il pareggio di bilancio per fine legislatura richiede correzioni annue di almeno lo 0,5% del PIL nel periodo

22 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre I saldi di finanza pubblica post manovra (valori provvisori) Saldi di finanza pubblica

23 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Conclusioni

24 T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre Conclusioni La manovra ….  e’ più leggera, trasparente e “leggibile”  arresta la crescita della pressione fiscale  inizia a restituire imposte ai contribuenti  semplifica il sistema delle imposte  attiva il Protocollo su previdenza e lavoro  garantisce risorse per infrastrutture nei prossimi anni  rispetta gli obiettivi di finanza pubblica – debito in discesa  continua la riqualificazione della spesa  rispetta gli impegni di aiuto alla cooperazione e sviluppo


Scaricare ppt "T. Padoa-Schioppa, Tendenze di finanza pubblica, Roma 25 settembre 2007 1 Tendenze di finanza pubblica alla vigilia della manovra di bilancio Presentazione."

Presentazioni simili


Annunci Google