La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

FUS FONDO UNICO PER LO SPETTACOLO “NUOVA DISCIPLINA DEGLI INTERVENTI A FAVORE DELLO SPETTACOLO” ISTITUITO PER LEGGE NEL 1985 L. 30 APRILE 1985 N°163 LA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "FUS FONDO UNICO PER LO SPETTACOLO “NUOVA DISCIPLINA DEGLI INTERVENTI A FAVORE DELLO SPETTACOLO” ISTITUITO PER LEGGE NEL 1985 L. 30 APRILE 1985 N°163 LA."— Transcript della presentazione:

1 FUS FONDO UNICO PER LO SPETTACOLO “NUOVA DISCIPLINA DEGLI INTERVENTI A FAVORE DELLO SPETTACOLO” ISTITUITO PER LEGGE NEL 1985 L. 30 APRILE 1985 N°163 LA L. 12 NOVEMBRE 2011, N° 183 “DISPOSIZIONI PER LA FORMAZIONE DEL BILANCIO ANNUALE E PLURIENNALE DELLO STATO” ( LEGGE DI STABILITÀ 2012 ) HA STANZIATO PER IL FINANZIAMENTO DELLA L. N°163 ANNO 2012 UN IMPORTO PARI A ,00€ CON DECRETO DEL MINISTRO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI DEL 23 FEBBRAIO 2012 SONO STATE STABILITE LE ALIQUOTE DI RIPARTO DELLO STANZIAMENTO DEL FUS PER L’ANNO 2012: Relazione FUS a cura di Anna Nisivoccia

2 Stanziamenti 2012 Confronto 2011 Fondazioni Liriche € ,00 (47,00%) Attività cinematografiche € ,60 (18,59%) Attività teatrali di prosa € ,60 (16,04%) Attività musicali € ,00 (14,10%) Attività di danza € ,00 (2,50%) Attività circensi e spettacolo viaggiante € ,60 (1,54%) Osservatorio dello spettacolo € ,00 (0,20%) Spese funzionamento Comitati e Commissioni € ,20 (0,03%) Rispetto all’anno precedente, la variazione dello stanziamento FUS è pari a +0,95% ( ,00€ in più). Da notare come per l’Osservatorio dello spettacolo l’importo sia aumentato del 124,32% Osservatorio dello spettacolo Anno 2011 € ,00 Anno 2012 € ,00 Stanziamenti e aliquote di riparto

3 Alcuni dati nel dettaglio Fondazioni Liriche € ,00 (47,00%) 14 Fondazioni, finanziate per legge senza produrre istanza. Attività cinematografiche € ,60 (18,59%) Le richieste pervenute sono state ( circa il 39,5% del totale dei fondi è assegnato a 3 soggetti: 10,3 milioni alla Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, 7 milioni a La Biennale di Venezia, e 6,9 milioni all’Istituto Luce Cinecittà) Il maggior numero di contributi assegnati spetta alla regione Lazio dove i contributi alla cinematografia superano quelli per le fondazioni lirico sinfoniche, al teatro oltre 12 milioni, alla danza circa 2,7 milioni, alla musica circa 5 milioni. La seconda è la Lombardia, il settore che prevale per n° di istanze sovvenzionate è quello musicale, circa 28 milioni alle fondazioni liriche, 10 milioni al teatro, 7,6 alla musica. Il veneto supera il 10% di prelievo sulle risorse. Attività musicali € ,00 (14,10%) Le richieste pervenute sono state ( 775 fino a 1.000/102 tra e / Fondazione Arturo Toscanini per L. n°800/1967) Attività teatrali di prosa € ,60 (16,04%) I contributi assegnati sono stati 414 ( 60 tra e / 111 tra e / 12 meno di 5.000/Teatro di Genova e Stabile di Torino poco più di 1,8 milioni/Fondazione Ente Autonomo Piccolo Teatro di Milano ) Attività circensi e spettacolo viaggiante € ,60 (1,54%) I contributi assegnati sono stati 78 ( 70% non superiore ai 40mila/7% superiore ai 150milaeuro/Circo nel Mondo s.a.s. 245mila/Sensazioni s.r.l. 350mila/ Accademia d’Arte Circense 475mila) Attività di danza € ,00 (2,50%) Le richieste pervenute sono state 181 ( 71,3% uguale o non superiore ai 50mila/ 28,7% è destinato il 70,2% delle risorse/ Fondazione Nazionale della Danza Compagnia Aterballetto 700mila/ Consorzio Nazionale Balletto di Roma 550mila/ Teatro Nuovo per la Danza 500mila) Dettagli

4 Tabella contributo assegnato per abitante per regione Lombardia € ,07 Abitanti Campania € ,85 Abitanti Lazio € ,34 Abitanti Sicilia € ,20 Abitanti Veneto € ,88 Abitanti Piemonte € ,58 Abitanti Emilia Romagna € ,50 Abitanti Puglia € ,33 Abitanti Toscana € ,54 Abitanti Calabria € ,00 Abitanti Sardegna € ,01 Abitanti Liguria € ,11 Abitanti Marche € ,00 Abitanti Abruzzo € ,00 Abitanti Friuli Venezia Giulia € ,67 Abitanti Trentino Alto Adige € ,00 Abitanti Umbria € ,40 Abitanti Basilicata € ,00 Abitanti Molise € ,00 Abitanti Valle d’Aosta € ,00 Abitanti Tabella contributo assegnato per abitante per regione

5 Raccolta dati Ingressi La lettura dei dati raccolti dalla SIAE permette la valutazione del contesto nel quale avviene l’intervento statale attuato attraverso il FUS. I dati elaborati sono quelli raccolti dalla SIAE, con una rilevazione a carattere censuario. Il 2012 è l’anno nel quale si registra il più basso numero di ingressi alle manifestazioni per l’attività cinematografica e per l’attività teatrale, le 2 attività di spettacolo più “importanti” in termini di numero di ingressi. Soltanto per l’attività concertistica e di balletto il n° di ingressi nel 2012 supera quello del Ingressi attività cinematografica: nel 2012 sono stati 100,15 milioni, circa 12 milioni in meno rispetto al 2011 e circa 20 milioni in meno nel Il n° di spettacoli proposti aumenta di anno in anno da circa 1,2 milioni a 3 milioni. Attività teatrale: n° di spettacoli proposti diminuisce e gli ingressi nel 2012 sono sotto i 16,5 milioni. Attività circense e di spettacolo viaggiante: il n° di spettacoli diminuisce mentre il n° di ingressi cresce lentamente, circa 1,6 milioni. Attività di balletto: n° di spettacoli proposti aumenta e n° di ingressi è di poco superiore ai 2 milioni. Attività concertistica: 19mila spettacoli proposti nel 2012 e n° di ingressi sotto i 3,8 milioni. Attività lirica: Aumenta il n° di spettacoli proposti ma non quello degli ingressi di poco inferiore ai 2,1 milioni. L’offerta e la domanda di spettacolo in Italia

6 La normativa vigente e criteri di assegnazione: ( totale FUS ed extra FUS 2012) Le Fondazioni lirico sinfoniche sono organismi che hanno come finalità “la diffusione dell’arte musicale, la formazione professionale dei quadri artistici e la educazione musicale della collettività” non perseguendo, allo stesso tempo, “scopi di lucro”, come previsto dalla normativa base del comparto musicale, la Legge N° 800 del 14 Agosto del Negli anni queste istituzioni hanno subito diverse trasformazioni e in considerazione delle alte spese di gestione, artistiche e tecniche e nel tentativo di renderle maggiormente dinamiche, con il D. Lgs. N°134 del 98 e con il D.L. n° 345 del 2000, sono state trasformate in “Fondazioni di diritto privato”. Le Fondazioni oggi sono 14 concentrate maggiormente nell’area Nord del paese. Di queste 14 2 sono al Sud e 2 nelle isole. La normativa di riferimento per l’assegnazione di contributi è ad oggi il Decreto Ministeriale 29 Ottobre Il Decreto opera in ottemperanza alle linee guida della L. 800/67. Sono stati valorizzati i parametri legati alla gestione, alla produzione e alla qualità. Si stabiliscono degli indicatori di rilevazione della produzione. Erogati € in più di quelli stanziati. Le Fondazioni sono 14. Fond. Teatro Regio di Torino: € Fond. Teatro Carlo Felice di Genova: € Fond. Teatro alla Scala di Milano: € Fond. Teatro Lirico G. Verdi di Trieste: € Fond. Teatro La Fenice di Venezia: € Fond. Arena di Verona: € Fond. Teatro Comunale di Bologna: € Fond. Acc. Nazionale di Santa Cecilia: € Fond. Teatro dell’Opera di Roma: € Fond. Teatro Maggio Musicale Fiorentino: € Fond. Teatro S. Carlo di Napoli: € Fond. Petruzzelli e Teatri di Bari: € Fond. Teatro Massimo di Palermo: € Fond. Teatro Lirico di Cagliari: € Il FUS per le Fondazioni lirico sinfoniche

7 Spunti normativi Importi e aliquote Normativa D.M. 9 Novembre 2007 recante “Criteri e modalità di erogazione dei contributi…” Il Decreto opera in ottemperanza alle linee guida della L. 800/67. Si prevedono criteri qualitativi e quantitativi. Si descrivono i vari sotto-settori che compongono le attività musicali e le caratteristiche attraverso le quali i soggetti possono accedere al contributo. Si stabilisce che il Mibac finanzia i soggetti che svolgono attività musicali. Si stabilisce che il Direttore Generale per lo spettacolo dal vivo stabilisce la quota delle risorse da assegnare a ciascuno dei settori musicali, dei soggetti, e dei progetti. Si definiscono inoltre le modalità di presentazione della domanda, i requisiti di ammissibilità e la determinazione del contributo. (per altri approfondimenti si rimanda alla fonte). Nel 2012 risultano finanziate richieste. Sono stati stanziati € di cui effettivamente assegnati €. Lirica tradizionale: € ( 26%) Concertistica e Corali: € ( 23%) Istituzioni Concertistico – Orchestrali: € ( 23%) Rassegne e Festival: € ( 12%) Lirica Ordinaria: € ( 3%) Attività Concertistica all’Estero: € ( 3% ) Attività promozionale: € ( 2%) Progetti Speciali: € ( 2%) Corsi di perfezionamento professionale: € ( 2%) Complessi bandistici: € ( 1%) Enti: € ( 1%) Enti di promozione: € ( 1%) Formazioni strumentali giovanili: € ( 0%) Il FUS per le attività Musicali

8 Spunti normativi Importi e aliquote Normativa D.M. 9 Novembre Il Decreto opera in ottemperanza alle linee guida della L. 800/67. Il D.M. 23 Febbraio 2012 ha fissato le aliquote di ripartizione del FUS per l’anno Lo stanziamento per le attività di danza è pari a ,00€. Le Regioni non hanno fatto pervenire alla Direzione Generale Spettacolo dal Vivo gli elenchi dei soggetti territoriali sostenuti finanziariamente con il relativo importo, come richiesto all’art.4, comma 8, del D.M. 8/11/2007. Solo in alcuni casi sono stati trasmessi gli importi relativi a singoli soggetti finanziati. Alcune Regioni, inoltre, non hanno neanche espresso il parere qualitativo di cui al comma 4 dell’art.5 del suddetto decreto. L’importo più alto, pari a €, è assegnato alla “Fondazione Nazionale della Danza – Compagnia Aterballetto” di Reggio Emilia. Importi maggiori di 500 mila euro vanno rispettivamente alla società “Balletto di Roma – Consorzio Nazionale del Balletto” e alla “Fondazione Teatro Nuovo per la Danza” di Torino. 200 mila euro vanno a “Associazione CDTM Circuito Campano della Danza” di Napoli e l’”Associazione Regionale per la promozione e la diffusione del Teatro e della Cultura nelle Comunità Venete € per l’”Associazione Invito alla Danza” di Roma. Il contributo più basso è di euro per il sotto settore “Attività di danza all’estero”. In merito al sotto – settore “ Promozione danza e perfezionamento professionale” al perfezionamento professionale va il 3,67% ( €) mentre agli Enti di promozione va il 70,23% ( €) e alla Promozione della danza il 26,10% ( €). Tra gli Enti che beneficiano del 70,23% ci sono “Fondazione Teatro Nuovo Per La Danza” di Torino ( €) e l’associazione “European Choreographic Organization – Italia” di Roma ( €). (per altri approfondimenti si rimanda alla fonte). Erogati € Domande pervenute nel 2012: 256. Sono stati assegnati 177 contributi. Compagnie di danza: € ,00 ( 46,93%) per 67 contributi Promozione danza e perfezionamento professionale: € ,00 ( 18,58%) per 35 contributi Rassegne e Festival: € ,00 ( 13,81%) per 35 contributi Soggetti di promozione e formazione del pubblico: € ,00 ( 14,10%) per 14 contributi Accademia Nazionale di danza: € ,00 ( 2,14%) Tournée di danza all’estero: € ,00 ( 1,45%) per 19 contributi La Biennale di Venezia – Danza: € ,00 ( 1,00%) Progetti speciali: € ,00 ( 0,89%) per 2 contributi Esercizio teatrale: € ,00 ( 0,80%) per 2 contributi Fondazione dell’Accademia Nazionale di Danza: € ,00 ( 0,29%) Il FUS per le attività di Danza

9 Spunti normativi Importi e aliquote D.M. 3 Agosto D.M. 12 Novembre L’importo più alto è assegnato alla “Fondazione E.A. Piccolo Teatro di Milano – Teatro D’Europa” per Teatro stabile ad iniziativa pubblica con € Al “Teatro Stabile di Genova”, alla “Fondazione del Teatro Stabile di Torino” e all’”Associazione Teatro di Roma” va ciascuno un importo superiore a 1,5 milioni di euro. Tra gli stabili ad iniziativa privata ci sono il “Nuovo Teatro Eliseo S.p.A.” di Roma con 1,4 milioni di euro circa, mentre quello più alto per “Organismi di distribuzione, promozione e formazione del pubblico” c’è l’Associazione “ Circuito Teatrale Regionale – Teatro Pubblico Campano” con € circa. Per i “Teatri stabili di innovazione – Ricerca e sperimentazione” il contributo più alto va a il “ CRT – Centro di Ricerca per il Teatro” di Milano con circa € , mentre per “ teatri stabili di innovazione – Infanzia e gioventù” è per la fondazione “ Solares Fondazione delle Arti” di parma con € (per altri approfondimenti si rimanda alla fonte). Nel 2012 sono state presentate 560 richieste di sovvenzione. Le istanze accolte sono 414. Teatri stabili ad iniziativa pubblica: € ,00€ ( 26,39%) per 17 contributi Teatri stabili ad iniziativa privata: € ,00€ ( 16,98%) per 15 contributi Teatri stabili di innovazione – Attività di ricerca e sperimentazione: € ,00€ ( 6,70%) per 16 contributi Teatri stabili di innovazione – Infanzia e gioventù: € ,00€ ( 6,54%) per 18 contributi Organismi di distribuzione, promozione e formazione del pubblico: € ,00€ ( 7,25%) per 13 contributi Imprese di produzione: € ,00 ( 23,93%) per 178 contributi Promozione, perfezionamento professionale ed artisti di strada: € ,00 ( 1,18%) per 45 contributi Teatro di figura: € ,00 ( 0,72%) per 18 contributi Esercizio: € ,00 ( 2,08%) per 40 contributi Rassegne e festival: € ,00 ( 1,12%) 20 contributi Tournée all’estero: € ,00 ( 0,26%) per 18 contributi Progetti speciali: € ,00 ( circa 2,16%) per 13 contributi Fondazione “La biennala di venezia”: € ,25 ( 1,00%) Fondazione “Ist. Naz. Del Dramma Antico”: € ,00 ( 1,67%) Accademia Naz. D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”: € ,00 ( 1,21%) Fondi destinati alle attività prima svolte dall’ETI: ,35€ ( circa 0,74%) Il FUS per le attività teatrali di prosa

10 Spunti normativi Importi e aliquote D.M. 20 Nov Si prevedono criteri qualitativi e quantitativi. La L. 18 Marzo 1968 n°337, all’art.2, definisce come spettacolo viaggiante “ le attività spettacolari, i trattenimenti e le attrazioni allestite a mezzo di attrezzature mobili o installate stabilmente, all’aperto o al chiuso, o in parchi di divertimento.” Il D.M. 23 Febbraio 2012 ha fissato le aliquote di ripartizione del FUS. Il contributo più alto è assegnato alla Fondazione “Accademia d’Arte Circense” di Verona € ,00 per iniziative assistenziali ed educative. Il contributo più alto per “Attività circense in Italia” è assegnato a “Sensazioni S.r.l.” di Legnago € ,00. (per altri approfondimenti si rimanda alla fonte). Per l’anno 2012 per le attività circensi e di spettacolo viaggiante stanziati € ,00. Erogati € ( € in meno) per 78 soggetti. Attività circense in Italia: € ( circa 47%) per 44 contributi Attività circense all’estero: € (6,37%) per 6 contributi Eventi fortuiti – Circhi e spettacolo viaggiante: € ( 0,72%) per 4 contributi Acquisto attrezzature - Circhi: € (5,95%) per 6 contributi Acquisto attrezzature – Spettacolo viaggiante: € (4,09%) per 7 contributi Da notare che per questo settore era stato stanziato un importo di € ,00 Iniziative promozionali, assistenziali, educative- Circhi e spettacolo viaggiante: € (33,23%) per 20 contributi Il FUS per le attività circensi e di spettacolo viaggiante

11 Spunti normativi Importi e aliquote D.L. N° 28 del 22 Gennaio 2004 D.M. 27 Settembre 2004 Nell’ultimo triennio ha assunto un ruolo sempre più rilevante il regime di agevolazione fiscale introdotto dalla Legge Finanziaria per il Ogni singolo progetto è valutato da apposite sezioni della Commissione per la cinematografia presso la Direzione Generale per il Cinema. Il D.M. 23 febbraio 2012 ha fissato le aliquote di ripartizione del FUS. Rispetto al 2011 l’importo stanziato per il “Fondo per la produzione, la distribuzione, l’esercizio e le industrie tecniche” ex art.12 è aumentato del 43,83%. La gestione finanziaria del Fondo è attualmente assegnata a Artigiancassa S.p.A. Per la dettagliata specifica per questo settore presente sul documento originale si rimanda necessariamente alla fonte. Stanziati € ,60. Erogati € ( € in più) per più di 780 soggetti. Versamento al fondo ex art. 12 del D.Lgs. 28/2004: € ,00 (27,45%) Istituto Luce – Cinecittà SRL: € ,00 (9,02%) Cinecittà Luce SPA: € ,00 (2,42%) Centro sperimentale di cinematografia: € ,00 ( 13,58%) Fondazione “La Biennale di Venezia”: € ,00 (9,15%) Promozione attività cinematografiche in Italia: € ,00 ( 7,75%) Cinema d’essai: € ,00 (2,88%) Associazioni culturali: € ,00 (0,92%) Promozione del cinema all’estero: € (0,68%) Percentuale sugli incassi: € ,00 (26,15%) Il FUS per le attività cinematografiche

12 Attività musicali Attività di danza 14 Fondazioni lirico sinfoniche: Tot. € Teatri di tradizione: Tot. € Teatri Lirica ordinaria: Tot. € Ist. Concertistico Orchestrali: Tot. € Attività Concertistica: Tot. € Concorsi: Tot. € Attività promozionale: Tot. € Festival: Tot. € Attività all’estero: Tot. € Oltre 700 Complessi bandistici: Tot. € Corsi: Tot. € Progetti speciali: Tot. € Enti di promozione: Tot. € Enti di rilevanza nazionale: Tot. € Formazioni giovanili: Tot. € Compagnie: Tot. € Esercizio: Tot. € Circuitazione: Tot. € Promozione: Tot. € Corsi: Tot. € Rassegne e festival: Tot. € Attività all’estero: Tot. € Progetti speciali: Tot. € Enti di promozione: Tot. € Enti di rilevanza nazionale: Tot. € Appendice

13 Attività di prosa Attività circensi 17 Teatri Stabili Pubblici: Tot. € Teatri Stabili Privati: Tot. € Teatri Stabili Innovazione: Tot. € Compagnie: Tot. € Organismi promozione e formazione pubblico: Tot. € Teatro di figura: Tot. € Esercizio: Tot. € Promozione teatrale e perfezionamento professionale: Tot. € Festival: Tot. € progetti speciali: Tot. € Attività all’estero: Tot. € Enti: Tot. € Attività circense in Italia: Tot. € Acquisti attrezzature circhi: Tot. € Attività circense all’estero: Tot. € Attività di promozione: Tot. € Acquisti impianti, macchinari e attrezzature spettacolo viaggiante: Tot. € Eventi fortuiti e difficoltà di gestione dello spettacolo viaggiante: Tot. € Appendice

14 Attività cinematografiche FUS 2012 Oltre 450 Sale d’essai: Tot. € Oltre 130 Attività promozionali: Tot. € Cultura Cinematografica: Tot. € Contributo agli autori: Tot. € Contributi sugli incassi: Tot. € Attività all’estero: Tot. € Progetti speciali: Tot: € Enti rilevanza nazionale: Tot. € Interesse Culturale Lungometraggi: Tot. € Interesse Culturale Cortometraggi: Tot. € Opere prime e seconde: Tot. € Sviluppo sceneggiature: Tot. € Anno 2012 Fondazioni Liriche stanziati € erogati € Attività cinematografiche stanziati € ,60 erogati € Attività prosa stanziati € ,60 erogati € Attività musicali stanziati € erogati € Attività danza stanziati € erogati € Attività circensi stanziati € ,60 erogati € Appendice

15 FUS 2013 Confronto 2012 / 2013 Nel 2013 il Fus è stanziato per € Quasi la metà del fondo (47%) andrà quindi anche nel 2013 alle Fondazioni Liriche, che perdono però rispetto allo scorso anno 10,1 milioni di euro. Immutate anche le percentuali per il cinema (18,59%) e teatri (16,4%) che si vedono sottrarre rispettivamente 4 milioni e 3,4. Mentre una diminuzione consistente riguarda anche le attività musicali, alle quali è destinato il 14,10% del Fus e che si vedono assegnare circa 3 milioni in meno rispetto allo scorso anno. Di seguito la tabella con la ripartizione: SETTORE ALIQUOTE ALIQ 2013 FUS 2013 DIFFERENZA 2013/2012 – FOND. LIRICHE 47,00% 47,00% 183,2 MLN -10,159MLN ATT.MUSICALI 14,10% 14,10% 54,9 MLN -3,047MLN DANZA 2,50% 2,64% 10,2 MLN TEATRO, PROSA 16,04% 16,04% 62,5 MLN -3,467MLN CIRCO 1,54% 1,40% 5,4 MLN CINEMA 18,59% 18,59% 72,4 MLN -4,0 MLN OSS.SPETTACOLO 0,20% 0,20% SPESE FUNZ. COMITATI E COMMISSIONI 0,03% 0,03% TOTALE 100,00% 100,00% € Prosa Anno 2012: 414 soggetti Tot. € Anno 2013: 405 soggetti Tot. € Circensi Anno 2012: 78 soggetti Tot. € Anno 2013: 89 soggetti Tot. € Danza Anno 2012: 177 soggetti Tot. € Anno 2013: 220 soggetti Tot. € Musicali Anno 2012: 1143 soggetti Tot. € Anno 2013: 1160 soggetti Tot. € Per la Campania si registra in generale per le due annualità una scarsa percentuale di soggetti finanziati. Solo per il settore Imprese di produzione per le Attività teatrali 20 soggetti in Campania ricevono un importo di nel Appendice

16 Considerazioni Dallo studio dei dati per le attività di prosa si ritiene che le seguenti norme non vengano rispettate nella giusta misura. Art. 117, terzo comma, della Costituzione Italiana: le Leggi Regionali rimuovono ogni ostacolo che impedisce la piena parità degli uomini e delle donne nella vita sociale, culturale ed economica. D.M. 12/11/2007, Art. 2 Punto 3 Lettera b: tra gli obiettivi del Ministero c’è: consentire ad un pubblico sempre più ampio di accedere alla Cultura teatrale, anche attraverso specifiche iniziative di formazione, con particolare riguardo alle nuove generazioni ed alle categorie meno favorite. D.M. 12/11/2007, Art. 2 Punto 3 Lettera h: sostenere la formazione e tutelare le professionalità in campo artistico, tecnico ed organizzativo; D.M. 12/11/2007, Art. 2 Punto 3 Lettera i: promuovere l’interdisciplinarietà e la multimedialità. D.M. 12/11/2007, Art. 2 Punto 3 Lettera l: sostenere la diffusione internazionale del teatro.

17 Proposte Dallo studio dei seguenti dati si considerano le seguenti proposte Rivedere le aliquote di riparto con maggiore attenzione ai settori “Attività di danza” e “Formazione”. Sostenere la formazione di attori, danzatori, etc. su temi quali: norme, contratto nazionale del lavoro, oneri assistenziali etc. Controllo sull’utilizzo dei fondi sia a livello parlamentare sia locale, con l’istituzione di un tavolo tecnico che si interfaccia con il proprio Comune di appartenenza. Formazione e aiuti per l’accesso ai bandi europei previsti per tale settore. Riequilibrio della spesa per la cultura e lo spettacolo tra Napoli e il territorio regionale secondo criteri oggettivi (es.numero di abitanti, numero dei beni culturali dei siti museali, delle sale di intrattenimento, organismi produttivi, pubblico etc) Decentramento delle attività artistiche e teatrali sul territorio provinciale da parte degli Organismi pubblici (Musei regionali, Circuiti teatrali, Teatri Pubblici) Commissioni di valutazioni qualitative dei progetti composte secondo criteri di accertata competenza Bandi e Progetti per il teatro e la cultura appositamente destinati a nuove istanze non vincolati a criteri di storicità e iscrizioni negli albi regionali ( per la stesura di alcuni dei seguenti punti si ringrazia Luciana Libero per il suo contributo.)


Scaricare ppt "FUS FONDO UNICO PER LO SPETTACOLO “NUOVA DISCIPLINA DEGLI INTERVENTI A FAVORE DELLO SPETTACOLO” ISTITUITO PER LEGGE NEL 1985 L. 30 APRILE 1985 N°163 LA."

Presentazioni simili


Annunci Google