La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P 1, Sliski A 2, Catolla G 1, Gabriele P 3 4° Congresso.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P 1, Sliski A 2, Catolla G 1, Gabriele P 3 4° Congresso."— Transcript della presentazione:

1 Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P 1, Sliski A 2, Catolla G 1, Gabriele P 3 4° Congresso Nazionale AIFM Giugno 2005, Verona 1 Tecnologie Avanzate – Torino 2 Boston Science - USA 3 U.O.A. Radioterapia – Ordine Mauriziano - Torino

2 Introduzione Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P, Slisky A, Catolla G, Gabriele P Il dosimetro è stato studiato per le basse energie (50 – 250 kVp) utilizzando unità Plesio-Roentgen. I riferimenti dosimetrici sono state misure con camera cilindrica Farmer (V > 100 kVp) e camera piatta Markus (V < 100 kVp) misurati in aria.

3 Materiali e Metodi Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P, Sliski A, Catolla G, Gabriele P Le misure sono state eseguite sia con lo shutter aperto sia con lo shutter chiuso per poter discriminare il rumore introdotto nell’elettrometro ed in particolare nel fotomoltiplicatore. Il dato sensibile quindi è stato la differenza tra i due valori ottenuti. Net count = (Source Count) – (Dark Count) dove: Source Count: conteggi con shutter aperto e radiazione Dark Count: conteggi con shutter chiuso e radiazione

4 Output Factor Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P, Sliski A, Catolla G, Gabriele P D100 UM Field10 x 10 cm 2 Energy (kVp) Net (count) Fc (count/cGy)

5 Stabilità a corto e lungo termine Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P, Sliski A, Catolla G, Gabriele P D100 UM Field10 x 10 cm 2 E50, 70, 100, 150, 200, 250 kVp Corto termine: media su 10 misurazioni consecutive Source Count0.58 % (range: ) Dark Count0.13 % (range: ) Lungo termine: misurato 2 volte la settimana per 3 settimane Net Count0.40 % (range: )

6 Linearità e dipendenza dall’energia Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P, Sliski A, Catolla G, Gabriele P L’analisi degli output factor mostra una dipendenza lineare per le energie da 100 kVp a 250 kVp mentre è indipendente (ovvero relativamente costante) per le energie da 50 kVp a 70 kVp. Purtroppo la nostra apparecchiatura Plesio-Roentgen non ci ha permesso di investigare energie al di sotto dei 50 kVp.

7 Dipendenza dalla Dose Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P, Sliski A, Catolla G, Gabriele P Field10 x 10 cm 2 E100, 150, 200, 250 kVp UM10, 25, 50, 75, 100, 125, 150, 200, 300 Il valore di R 2 per l’interpolazione lineare varia da a 1, per cui si può considerare indipendente dalla dose erogata.

8 Dipendenza dalle dimensioni del campo Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P, Sliski A, Catolla G, Gabriele P UM100 E100, 150, 200, 250 kVp Field da 6 x 6 cm 2 fino a 18 x 18 cm 2 I fattori di correzione per le dimensioni del campo seguono quelli ricavati con le rispettive misure eseguite con le camere a ionizzazione Energia (kV)R2R2 1000, , , ,9805

9 Dipendenza Dose Rate Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P, Sliski A, Catolla G, Gabriele P UM100 Field 10 x 10 cm 2 E 50, 70, 100, 150, 200 e 250 kVp L’andamento del dose rate ci conferma l’indipenden- za del dosimetro al variare del dose rate

10 Conclusioni Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P, Sliski A, Catolla G, Gabriele P Dimensioni molto ridotte (0.5 mm) del rivelatore al carbonio Il fattore di calibrazione ha un andamento lineare in funzione dell’energia e permette di eseguire un’unica calibrazione a energia nota. E’ estremamente lineare per quanto riguarda la risposta in funzione della dose erogata (UM) e presenta una ottima stabilità a corto termine. Dai risultati ottenuti si può considerare tale dosimetro ottimo per ciò che riguarda il suo utilizzo in dosimetria a basse energie per l’elevata sensibilità, le ridotte dimensioni, le caratteristiche sopra citate e per il suo semplice utilizzo.


Scaricare ppt "Caratterizzazione di un dosimetro a fibra ottica ad alta risoluzione per le basse energie Marini P 1, Sliski A 2, Catolla G 1, Gabriele P 3 4° Congresso."

Presentazioni simili


Annunci Google