La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ontologia AA 13-14 F. Orilia. Lez. 16 Discussione dell'approccio controfattualista di lewis condotta da Antonio De Grandis.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ontologia AA 13-14 F. Orilia. Lez. 16 Discussione dell'approccio controfattualista di lewis condotta da Antonio De Grandis."— Transcript della presentazione:

1 Ontologia AA F. Orilia

2 Lez. 16 Discussione dell'approccio controfattualista di lewis condotta da Antonio De Grandis

3 Controfattuali e mondi possibili In terms of this similarity relation, the truth condition for the counterfactual “If A were (or had been) the case, C would be (or have been) the case”, is stated as follows: “If A were the case, C would be the case” is true in the actual world if and only if (i) there are no possible A-worlds; or (ii) some A-world where C holds is closer to the actual world than is any A-world where C does not hold. We shall ignore the first case in which the counterfactual is vacuously true. The fundamental idea of this analysis is that the counterfactual “If A were the case, C would be the case” is true just in case it takes less of a departure from actuality to make the antecedent true along with the consequent than to make the antecedent true without the consequent.

4 dipendenza causale the truth condition for causal dependence becomes: Where c and e are two distinct actual events, e causally depends on c if and only if, if cwere not to occur e would not occur. The right hand side of this condition is, of course, Hume's second definition of causation.

5 causazione La dipendenza causale non è transitiva, ma lo è la causazione He defines a causal chain as a finite sequence of actual events c, d, e,… where d causally depends on c, e on d, and so on throughout the sequence. Then causation is finally defined in these terms: c is a cause of e if and only if there exists a causal chain leading from c to e.

6 Esempio del barometro Se la pressione è p1, il barometro segna r1 se la pressione è p2, il barometro segna r2 Intuitivamente, c'è una dipendenza causale del barometro dalla pressione, ma non viceversa Come ne rende conto Lewis?

7 Di fatto abbiamo pressione p1 e barometro r1 Immaginiamo mondi dove il barometro segna r5. Tra questi è più vicino al nostro mondo un mondo dove la pressione è p5 e quindi sono alterate le leggi di natura o un mondo dove è i il barometro funziona male? Preferiamo la seconda scelta e quindi: FALSO che la pressione dipende controfattualmente (e dunque causalmente) dal barometro


Scaricare ppt "Ontologia AA 13-14 F. Orilia. Lez. 16 Discussione dell'approccio controfattualista di lewis condotta da Antonio De Grandis."

Presentazioni simili


Annunci Google