La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico 2009-2010 Insegnamento: Diritto Privato 1/12/20091 Factoring: La cessione del credito.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico 2009-2010 Insegnamento: Diritto Privato 1/12/20091 Factoring: La cessione del credito."— Transcript della presentazione:

1 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/20091 Factoring: La cessione del credito di Impresa. La Cessione del Credito: il creditore può trasferire a titolo oneroso o gratuito il suo credito,anche senza il consenso del debitore, purchè il credito non abbia carattere strettamente personale o il trasferimento non sia vietato dalla legge.

2 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/20092 Generalità: Il rapporto obbligatorio lega un determinato creditore ad un determinato debitore al momento della sua origine. Ma i soggetti possono mutare: il credito può essere venduto il credito può essere donato La cessione è libera e non è necessario il consenso del debitore

3 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/20093 Perchè non si richiede il consenso? Il debitore è tenuto all’adempimento della prestazione È per lui del tutto indifferente adempiere a un soggetto o ad un altro. Diverso è per i contratti art. 1406:Il contratto non può essere ceduto da un terzo contraente ad un terzo senza il consenso dell’altra parte contraente.

4 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/20094 Cessione del Credito: nozione art La cessione è la sostituzione al creditore originario di altra persona che ne prende il posto,mentre l’obbligazione resta inalterata negli altri elementi. La cessione ha efficacia traslativa immediata tra cedente e cessionario Il credito è trasferito al cessionario con gli stessi caratteri,garanzie ed eccezioni che aveva in capo al cedente.

5 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/20095 Cessione del Credito Cedente creditore originario Atto di cessione Vecchio debito Prestazione Cessionario Nuovo Creditore che acquista il credito ceduto debitore La cessione del credito non richiede come tale una forma determinata.

6 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/20096 Efficacia della Cessione La cessione si perfeziona con l’accordo tra il cedente e il cessionario. E’ inefficace nei confronti del debitore ceduto fino a quando egli non l’accetta o fino a quando la cessione non gli è notificata. Art … il credito è trasferito dal cedente al cessionario con i privilegi le garanzie personali, le garanzie reali e con gli altri accessori.

7 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/20097 Garanzie nella Cessione Due Problemi: esistenza del credito nomen verum a titolo oneroso - a titolo gratuito adempimento nomen bonum cioè della solvenza: la garanzia dell’effettivo pagamento è lasciato alle parti. Il Cedente non risponde della solvenza del debitore a meno che il cedente non si sia assunto espressa garanzia.

8 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/20098 Accordi tra le parti cessio pro soluto cessio pro solvendo Il cedente non risponde della solvenza del debitore Il cedente con apposito atto, garantisce la solvenza del debitore ceduto, cosicchè, se il debitore ceduto non paga,dovrà lui pagare al cessionario.

9 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/20099 Divieto convenzionale di cessione Le parti possono escludere la cedibilità del credito; ma il patto non è opponibile al cessionario, se non si prova che egli lo conosceva al tempo della cessione. art ° comma.

10 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ La cessione del credito di impresa il FACTORING Legge 21 febbraio 1991 n.52 si riconosce la peculiarità di questo contratto di origine anglosassone. Un impresa, detta “factor” acquista da imprese venditrici i crediti non ancora esigibili che queste vantino presso la propria clientela, preoccupandosi di riscuoterli, anticipandone in tutto o in parte l’importo. Il factor acquista il credito “pro soluto” assumendosi così il rischio dell’insolvenza del debitore.

11 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ Ripulire i Bilanci Ogni impresa nel tempo finisce per accumulare crediti inesigibili. Problema: debitori che spariscono oppure il costo del recupero è maggiore del credito stesso. Altro problema:per una distorsione del sistema fiscale spesso questi crediti vengono considerati utili tassabili

12 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ Necessità di liberarsi … Almeno sotto il profilo contabile attraverso negozi di cessione per ripulire la situazione patrimoniale. Cosa dice la legge?

13 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ Ambito di applicazione della legge art. 1 Devono sussistere le seguenti condizioni: 1.Il cedente deve essere un imprenditore; 2.I crediti ceduti devono sorgere da contratti stipulati dal cedente nell’esercizio dell’impresa;

14 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ Il cessionario deve essere una società o un ente, pubblico o privato, avente personalità giuridica,sempre che in ogni caso,l’oggetto sociale preveda anche l’acquisto di crediti di impresa,e il cui capitale sociale o il fondo di dotazione sia non inferiore a dieci volte il capitale minimo previsto per le società per azioni.

15 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ Se non sussistono le condizioni.. … allora troveranno applicazioni le citate norme del codice civile. Caratteristiche del Factoring Albo istituito presso la Banca d’Italia delle imprese che esercitano l’attività di cessione dei crediti d’impresa

16 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ Banca d’Italia ha poteri di controllo. Regolamento di esecuzione disciplina la procedura di iscrizione e di cancellazione. Bilancio certificato delle imprese di Factoring Possono essere ceduti crediti prima della stipulazione dei contratti comunque entro 24 mesi.

17 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ Art. 4 sancisce La tutela del concessionario alla solvenza da parte del cedente nel limite pattuito a meno che il cessionario non rinunci in tutto o in parte alla garanzia.

18 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ Art. 5 Fissa i limiti della efficacia della cessione nei confronti dei terzi,cioè la cessione a terzi è opponibile qualora il cessionario abbia già pagato il corrispettivo oppure il pagamento abbia data certa.

19 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ La cessione è opponibile : a)Altri aventi causa del cedente,il cui titolo di acquisto non sia stato reso efficace …. b)Al creditore del cedente che abbia pignorato il credito dopo la data del pagamento. c)Al cedente fallito dichiarato tale dopo la data del pagamento

20 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ Soggetti Garanzie nella Cessione Natura dei crediti ceduti Cessione del Credito Factoring Nella cessione del credito chiunque può cedere il credito Nella cessione del credito il cedente non garantisce la solvenza del debitore(salvo patto contrario) Nella cessione del credito non v’è alcuna particolare limitazione Nel factoring sussistono requisiti soggettivi:cedente deve essere un imprenditore, e il cessionario deve essere una società autorizzata Nel factoring il cedente garantisce, nei limiti del corrispettivo pattuito, la solvenza del debitore (salvo patto contrario) Nel factoring oggetto della cessione debbono essere crediti sorti da contratti stipulati dal cedente nell’esercizio dell’impresa.

21 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ I contratti stipulati dalle società di factoring sono assoggettati alla disciplina sulla trasparenza delle operazioni bancarie e finanziarie prevista dal decreto legislativo n. 385 del 1993, in quanto dette società sono comprese tra i soggetti che esercitano professionalmente attività di prestito e finanziamento.I contratti stipulati dalle società di factoring sono assoggettati alla disciplina sulla trasparenza delle operazioni bancarie e finanziarie prevista dal decreto legislativo n. 385 del 1993, in quanto dette società sono comprese tra i soggetti che esercitano professionalmente attività di prestito e finanziamento. Da wikipedia

22 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ Per sostenere le aziende che vantano crediti nei riguardi della Pubblica Amministrazione alcuni soggetti del sistema creditizio assicurano un servizio tanto efficace quanto consolidato. Oltre alla Gestione e smobilizzo dei Crediti verso Enti Pubblici in senso "ordinario" esistono nuovi ambiti di intervento relativi alle disposizioni sui pagamenti delle pubbliche amministrazioni varate dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.

23 Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico Insegnamento: Diritto Privato 1/12/ E’ l’ultima Il factoring nell'area degli Enti Pubblici presenta problemi specifici legati alla complessità e alla diversificazione delle procedure di spesa e di erogazione degli Enti stessi. Ne derivano adempimenti e responsabilità di volta in volta a carico dell'Azienda cedente e dell’istituto “di garanzia”, che devono perciò operare in collaborazione tra loro. Enti Locali, ASL, Ministeri e altri Enti Pubblici rappresentano quindi un mercato molto importante per le società di factoring, caratterizzato da tempi di pagamento poco prevedibili che risultano spesso molto superiori a quelli della normale prassi commerciale.


Scaricare ppt "Andrea Amato – Marco Ciceri Docente: Sara D’ Urso Anno Accademico 2009-2010 Insegnamento: Diritto Privato 1/12/20091 Factoring: La cessione del credito."

Presentazioni simili


Annunci Google