La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 L’ INGV e il D.Lgs. 213/’09 (riordino EPR) una voce ufficiosa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 L’ INGV e il D.Lgs. 213/’09 (riordino EPR) una voce ufficiosa."— Transcript della presentazione:

1 Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 L’ INGV e il D.Lgs. 213/’09 (riordino EPR) una voce ufficiosa di quanto è stato fatto senza pretesa di valutazione nel merito ma con l’intento di segnalare alcune cose

2 I.N.G.V.: progetto (1999), nascita (2001) e sviluppo il cantiere delle proposte di riordino la proposta INGV: “LA RIFORMA” (ver.2) il contributo dei lavoratori stato dell’arte Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010

3 Progetto, nascita e primi passi I.N.G.V. Progetto INGV: Decreto istituivo D.Lgs. n. 381/1999 "Istituzione dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, nonche' disposizioni concernenti gli enti di ricerca vigilati dal Ministero dell'universita' e della ricerca scientifica e tecnologica, a norma dell'articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59" Nascita INGV: delibera CD 1/2001 del ; primo STATUTO e Regolamenti: di Organizzazione e Funzionamento (sett. 2001) del Personale (marzo 2003) per l’amministrazione, la contabilità e la finanza (nuovo, Decreto 87, 2009) Sedi / Strutture istituzionali iniziali: I.N.G. (RM), O.V. (NA), IRRS-CNR (MI), IIV-CNR (CT), IGF-CNR (PA) (~ 300) (~110) (~12) (~40) (~20) Che nel nuovo Istituto diventeranno SEZIONI istituzionali (uno dei tipi di struttura scientifica previste) Successivamente entrano in vigore altri Regolamenti, tra cui: SALUTE E SICUREZZA (L. 626); TRATTAMENTO DATI SENSIBILI; ACCESSO ATTI AMMINISTRATIVI; SPESE IN ECONOMIA PER FORNITURE DI BENI, SERVIZI E LAVORI, ecc... Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010

4 sviluppo I.N.G.V. Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 Nel 2005 si sono aggiunte nuove Sezioni istituzionali: INGV-BO (...), INGV-PI (....) e altri Centri distaccati: Portovenere (SP), Arezzo (AR), Grottaminarda (AV), ecc. L’ISTITUTO OGGI (dati ufficiali al Settembre 2009): P.O. PERSONALE: D.O.: 582 ruolo (vac.: 7); 288 a contratto (223 stabilizzandi, 65 non stab.) BILANCIO ANNUALE: ca 90 Mln € di cui almeno 30 reperiti in regime competitivo sul libero mercato della ricerca scientifica: Nazionale, Comunitario e Internazionale. STRUTTURE: 10 SEZIONI istituzionali: MI/PV, BO, PI, RM1, RM2, CNT, AC, NA, CT, PA SEDI: 7 principali (MI, BO, PI, RM, NA, CT, PA) + 13 distaccate; (molte di proprietà) 3 strutture museali di prop. (Vesuvio, Rocca di Papa, Isole Eolie) 1 Ufficio EU a Bruxelles (in partenariato con CNR) RETI DI MONITORAGGIO: RSN (250 stazioni di acquisiz.), RAN (60), RG (130) LABORATORI E GRANDI APPARECCHIATURE (Rocce, Fluidi, altri)

5 Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 ORGANI direttivi I.N.G.V. (attuali) PRESIDENZA Pres Prof. E. BOSCHI Nomina: il Presidente del Consiglio dei Ministri (D.P.C.M. 16/1/2009: prorogato fino a 60 gg dopo l’entrata in vigore del D.Lgs. di riordino INGV) CONSIGLIO DIRETTIVO CD Presiede: il Presidente INGV Membri designati (4): 1 PCDM; 2 MIUR; 1 C.S.R. Nomina: il Ministro (D.M. 28/1/2010, n.7); in carica: 4 anni (x2 max) COLLEGIO dei Revisori dei conti Crev Presiede: 1 Dirigente designato MEF Membri designati (4): 2 MIUR, 2 CD INGV Nomina: il CD (delibera 21/12/2005); in carica: 4 anni (x2 max) COMITATO di Consulenza Scientifica CCS Presiede: il Presidente INGV Membri nominati (4): 1 INGV, 3 UNI Nomina: il CD (delibera 19/06/2008); In carica: 4 anni (x2 max) DIRETTORE GENERALE DG Dr. T. PEPE Nomina: il Presidente INGV (su parere del CD); In carica per 4 anni (x2 max)

6 Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 Altri ORGANISMI I.N.G.V. attuali COLLEGIO di ISTITUTO CdI Coordinamento gestionale e di raccordo tra Organi di indirizzo e Responsabili della gestione INGV Presiede: il Presidente INGV Membri: il D.G. e tutti i Direttori di Struttura (nominati dal CD; in carica: 3 anni x 2 max) COLLEGIO di valutazione scientifica e controllo strategico CVS Nomina: CD (delibera 20/12/2006, che accorpa due ex organismi: il “Comitato interno di valutazione scientifica” e il “Collegio di valutazione e controllo strategico”). Membri: 4 esperti esterni all’INGV; 2 esp. in materie attinenti INGV (dei quali uno con funzione di Coordinatore), 1 esp. di trasfer. Tecnologico; 1 esp. di valutazioni tecnico-economiche. In carica: 3 anni (x2 max) UFFICIO Relazioni Scientifiche Istituzionali URSI Organismo interno di raccordo tra Presidenza e Strutture Nominato da: il Presidente INGV Membri: 5 interni INGV (tra cui un Responsabile e portavoce di Presidenza)

7 Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 Organizzazione del lavoro in I.N.G.V. con riferimento alla predisposizione dei Piani Triennali di Attività (PTA) A MATRICE, suddivisa per OBIETTIVI e PROGETTI: OBIETTIVI GENERALI (OG), SPECIFICI (OS), PROGETTI ESTERNI (PE), su cui si intrecciano i Temi Trasversali Coordinati (TTC) che prevedono collaborazioni tra più Strutture Pianificazione: all’elaborazione dei PTA sono chiamate annualmente tutte le Strutture scientifiche dell’INGV (*) con il loro Personale Rendicontazione e aggiustamenti: stato di avanzamento di attività e progetti sono verificati annualmente (*) a norma dell’art. 14 del Regolamento Organizzazione e Funzionamento, esse possono essere: Sezioni Istituzionali, Centri nazionali, Sezioni Universitarie, Gruppi Nazionali, Amministrazione Centrale

8 Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 Organizzazione del lavoro in I.N.G.V. con riferimento alla predisposizione dei Piani Triennali di Attività (PTA) dal 1/1/2010: OG 1: Sviluppo dei sistemi di osservazione [ 11 O.S. di cui 7 T.T.C. ] OG 2: Attività sperimentale e Laboratori [ 6 O.S. di cui 4 T.T.C. ] OG 3: Studiare e capire il Sistema Terra [ 10 O.S. ] OG 4: Comprendere e affrontare i Rischi Naturali [ 6 O.S. di cui 2 T.T.C. ] OG 5: L’impegno verso le Istituzioni e la Società [ 10 O.S. di cui 7 T.T.C. ]

9 Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 indicatori dello SVILUPPO I.N.G.V. [ dati 2007 ] Produttività scientifica: 276 pubblicazioni JCR; 214 non JCR; 12 banche dati Monitoraggio e sorveglianza: oltre localizzazioni ipocentrali dalle 3 sale sismiche di RM, NA, CT 9 emergenze vulcaniche nazionali + 5 internazionali ( ) [ non c’è AQ 2009 ] 80 interventi per indagini geofisiche ambientali Informazione e divulgazione scientifica: organizzazione Scuole e Convegni (nazionali e internaz.), scuole in visita, mostre, allestimenti museali, dati e informazioni Internet Progetti e convenzioni: 10 con D.P.C. (5 progetti ‘S’, 5 ‘V’); 24 EU, 7 accordi bilaterali; Eccellenze: 27 Ricercatori Editors in riviste internazionali; 44 Corsi e seminari di Alta formazione ottima valutazione CIVR 2006; riconoscimento di ‘Rising Star int. 2008’ nel settore di Scienze della Terra (Science Watch, 06/2008)

10 il cantiere INGV delle proposte di riordino Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 C.d.I. : prime bozze, proposte e discussioni ( ) U.R.S.I. : documento di indirizzo (9/2008) sulla base del quale viene nominato un Comitato informale ad-hoc per la stesura finale della PROPOSTA (5 membri + D.G. che presiede) C.D. : approvazione nella seduta del Presidente INGV : trasmissione proposta al M.I.U.R. ( ) C.C.S. : parere nella seduta del

11 il cantiere INGV delle proposte di riordino Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 Nell’estate 2008 il lavoro di Direttori e altri Organismi vari produce almeno 5 ipotesi di RIORDINO, che il Comitato ad-hoc esamina nel 9/2008, prima di presentare la proposta finale. Tutte prevedono un nuovo ambito gestionale (decisionale e organizzativo) di livello superiore alle attuali Sezioni. Secondo il peso crescente dato a tali nuovi Organi, esse sono: 1) Creazione di un “Advisory Committee” (DIP. = 0%) 2) Organizzazione “a matrice” (DIP. = OG; a lato delle Sezioni) 3) Struttura stile “INFN” (DIP., ciascuno con propria Commissione dipartimentale) 4) Ipotesi “Dipartimento reti nazionali di monitoraggio” (DIP. sopra le Sezioni) 5) Ipotesi “da Sezioni a Sedi Geografiche” (DIP. = 100%, con riordino e semplificazione complessiva di Organi, Strutture e funzioni)

12 la proposta finale “LA RIFORMA” (ver. 2) assunta dagli Organi INGV e presentata al MIUR Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/ RIDEFINIZIONE DELLA MISSIONE DELL’INGV 2.NOMINA DEL PRESIDENTE 3.COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO 4.COMPOSIZIONE DEL COMITATO DI CONSULENZA SCIENTIFICA 5.COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI 6.ORGANISMO DI CONTROLLO 7.STRUTTURE DELL’ENTE 8.ORGANISMI COLLEGIALI 9.DOTAZIONE ORGANICA

13 la proposta finale “LA RIFORMA” (ver. 2) Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/ RIDEFINIZIONE DELLA “MISSIONE” DELL’INGV a)Ricerca fondamentale e applicata sui processi che governano il pianeta Terra basata su i) rilevamento sistematico dei cambiamenti fisici e chimici, ii) sperimentazione in laboratori, iii) sviluppo modellistica b)In particolare: attività finalizzate a... (3 ambiti) c)E’ componente del Servizio Nazionale di Protezione Civile di cui... d)Propone e coordina o partecipa a programmi di ricerca naz. e internaz.... e)Pubblicità di dati e notizie, formazione interna, attività editoriale... f)Divulgazione: nelle scuole (collana editoriale ad-hoc), rete museale, centri visita, informazione (stampa e sito web) Attività c) e d) oggetto di apposita Convenzione pluriennale tra DPC e MIUR (non più tra DPC e INGV...)

14 la proposta finale “LA RIFORMA” (ver. 2) Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/ RIDEFINIZIONE DELLA “MISSIONE” DELL’INGV 2.NOMINA DEL PRESIDENTE Il Ministro (MIUR): nomina apposito Comitato per la valutazione dei Candidati (nel Comitato dev’essere assicurata adeguata rappresentanza di Esponenti della comunità scientifica) Il Comitato: seleziona una Terna di candidati e la sottopone al Ministro Il Ministro: sceglie e formula la propria proposta al PCM Il PCM: sente le Commissioni parlamentari competenti e infine nomina il Presidente INGV

15 la proposta finale “LA RIFORMA” (ver. 2) Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/ RIDEFINIZIONE DELLA “MISSIONE” DELL’INGV 2.::::::::::::::::: 3.COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO Presidente INGV + 4 membri scelti tra personalità di alta qualificazione tecnico-scientifica o di comprovata esperienza..... designati rispettivamente da: MIUR (1) D.P.C. (1) Conferenza S.R. (1) Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (1)

16 la proposta finale “LA RIFORMA” (ver. 2) Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/ RIDEFINIZIONE DELLA “MISSIONE” DELL’INGV 2.:::::::::::::::: 4.COMPOSIZIONE DEL COMITATO DI CONSULENZA SCIENTIFICA E’ rinominato in CONSIGLIO SCIENTIFICO ed è composto da: Presidente INGV + 4 membri, di cui: 2 eletti da e tra il Personale con contratto a T.I. e con profilo di Dirigente di ricerca o Dirigente tecnologo 2 designati dal Presidente, tra esperti, anche stranieri, nei settori di competenza INGV

17 la proposta finale “LA RIFORMA” (ver. 2) Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/ RIDEFINIZIONE DELLA “MISSIONE” DELL’INGV 2.:::::::::::::::: 5.COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Secondo il disposto della Legge delega: il numero dei Componenti passa da 5 a 3 designati da: M.E.F., con funzione di Presidente MIUR CD-INGV

18 la proposta finale “LA RIFORMA” (ver. 2) Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/ RIDEFINIZIONE DELLA “MISSIONE” DELL’INGV 2.::::::::::::::::::::: 6.ORGANISMO DI CONTROLLO Si conferma l’attuale assetto del Collegio di Valutazione scientifica e di Controllo strategico (CVS) nominato dal CD-INGV su proposte del Presidente, formato da 4 esperti esterni INGV anche non italiani.

19 la proposta finale “LA RIFORMA” (ver. 2) Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/ RIDEFINIZIONE DELLA “MISSIONE” DELL’INGV 2.::::::::::::::::::::: 7.STRUTTURE DELL’ENTE Dipartimenti a carattere tematico e Sezioni a carattere prevalentemente geografico, affiancati dalla Amministrazione Centrale. Dipartimenti: unità organizzative a carattere tematico, in ragione di uno per ciascuna macro- area di ricerca... A ciascun DIP. è preposto un Direttore, nominato dal CD, sentiti il CS e il CdD; DIP. = Centri di responsabilità di I° liv. (programm., controllo e verifica attività) Sezioni: sedi fisiche, circa coincidenti con le Sezioni del precedente ordinamento... A ciascuna Sezione è preposto un Direttore, nominato dal CD, sentiti il/i Direttore/i di DIP. Il Dir di Sezione non programma le attività ne’ alloca i finanziamenti istituzionali; è responsabile dell’attuazione e rendicontaz. dei programmi e gestione del personale. Sezioni = Centri di responsabilità di II° liv. (amministrativa). Sez. di NA e CT = “Osservatori vulcanologici” (O. Vesuviano e O. Etneo). Amministrazione Centrale: struttura di servizio, diretta da un Dirigente Amm. (I a fascia) articolata in Uffici dirigenziali di II° livello per attività Amministrative, e in Servizi per attività tecniche e di supporto.

20 la proposta finale “LA RIFORMA” (ver. 2) Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/ RIDEFINIZIONE DELLA MISSIONE DELL’INGV 2.::::::::::::::::::::::::: 8.ORGANISMI COLLEGIALI previsti NUOVI OO.CC. : COLLEGIO di ISTITUTO: Presidente, D.G., Direttori DIP., Direttori Sezioni. Riunioni a geometrie variabili: almeno 2 volte/anno riunione plenaria; periodicamente: DG e Direttori Sezioni. COLLEGIO di DIPARTIMENTO: Direttore DIP. e Sezioni afferenti per ogni Sezione: Direttore di Sezione e un Rappresentante eletto da e tra i Ricercatori e Tecnologi

21 la proposta finale “LA RIFORMA” (ver. 2) Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/ RIDEFINIZIONE DELLA MISSIONE DELL’INGV 2.:::::::::::::: 9.DOTAZIONE ORGANICA La D.O. INGV è da tempo satura e, quindi, inadeguata rispetto a ruolo, attività e compiti del nuovo INGV. Pertanto allo scopo di: consentire all’INGV di adeguare il proprio Organico ai nuovi compiti statutari, aumentare il numero globale degli addetti alla ricerca, favorire il cosiddetto “rientro dei cervelli”, assorbire gradualmente quote di precariato particolarmente qualificato, la D.O. INGV viene fissata in unità. Con successive delibere del CD: ripartizione per profili professionali e per Dipartimenti meccanismo di mobilità verticale riservato al personale in ruoli speciali ad esaurimento

22 il contributo (o coinvolgimento) dei lavoratori Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 Un momento di consultazione pubblica si è avuta in INGV (ROMA) VENERDI’ 19/2/2010, quando le OO.SS. hanno organizzato una ASSEMBLEA-DIBATTITO dal titolo: PER LA RICERCA il sistema degli EPR tra Europa, crisi, prospettive di sviluppo Ma per il resto, un coinvolgimento forte, strutturato e propositivo tra i lavoratori INGV (inteso come una delle Comunità Scientifiche del Paese) non c’è stato. E anche il Comitato interno nominato per l’esame delle ipotesi di RIORDINO e la stesura della PROPOSTA finale, ha sempre lavorato seguendo propri percorsi di consultazione ed elaborazione. Potremmo esprimere il livello di coinvolgimento dei lavoratori INGV al dibattito sul riordino, mediante la seguente formula: lim sin x x   x cioè praticamente 0 ! (in altri EPR qualcosa si è inventato!)

23 Tempi e metodi: Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 D.Lgs n. 213 “Riordino degli EPR in attuazione dell’art. 1 della L. 165/07” Destinatari: EPR vigilati dal MIUR [ in parentesi i finanziamenti 2008 in Mln € ] Agenzia Spaziale Italiana (ASI) [ 601,173 ] Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) [ 565,943 ] Istituto Nazionale di fisica nucleare (INFN) [ 281,761 ] Istituto Nazionale di astrofisica (INAF) [ 92,594 ] Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia (INGV) [ 59,501 ] Istituto Nazionale di ricerca metrologica (INRIM) [ 20,424 ] Istituto Nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale (OGS) [ 15,123 ] Stazione zoologica “Anton Dohrn” [ 14,880 ] Consorzio per l’Area di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste [ 8,488 ] Istituto Nazionale di alta matematica (INDAM) [ 2,569 ] Museo storico della Fisica e centro di studi e ricerche “Enrico Fermi” [ 2,094 ] Istituto italiano di studi germanici [ 0,787 ] Pubblicazione su G.U.: (G.U. n. 25); entrata in vigore: Scadenza (6 mesi) per entrata in vigore nuovi STATUTI e REGOLAMENTI: Poi il MIUR ha mesi due (per valutare e decidere) e arriviamo al Non ci credo....si cercherà una proroga... siamo in Italia...

24 Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 Condizioni al contorno: PNR , strategia UE 2020, scenari INT dopo anni di silenzio, la politica riprende a parlare di ‘programmazione’ scientifica e da qualche tempo circola una BOZZA di Programma Nazionale della Ricerca SOMMARIO: 1) Lo scenario di riferimento 2) Il sistema nazionale della ricerca e dell’innovazione nel contesto internazionale (2.6 - una sintesi ) 3) La strategia 4) Azioni 5) Riforme di struttura (5.2 – Enti di ricerca non Universitari) 3) Interventi di R&S prioritari per il Paese 4) Strumenti di Governance 5) Azioni di Governo 6) Quadro finanziario

25 Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 Condizioni al contorno: PNR , strategia UE 2020, scenari INT UNA SINTESI (p. 2.6 della Bozza PNR )...omissis emerge per l’Italia un quadro di criticità relativo ai fattori che determinano la capacità di produrre e diffondere conoscenze e di generare valore da esse: a)La dotazione di capitale umano è sottodimensionata; b)Il sistema pubblico di ricerca ha una scarsa attitudine all’applicazione dei risultati e alla collaborazione con le imprese; c)La valutazione della ricerca non è allineata alla prassi internazionale; d)La penetrazione della banda larga ICT è bassa; e)La quasi totalità della ricerca delle imprese è localizzata nelle regioni centro-nord; f)L’innovazione prodotta dall’imprenditoria italiana prescinde dagli input dei centri i ricerca e sviluppo tecnologici pubblici; g)Sia per la ricerca pubblica che privata è carente l’analisi del sistema R&S basata su dati diretti e disaggregati; h)Specificità della rete imprenditoriale italiana: PMI

26 Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 Condizioni al contorno: PNR , strategia UE 2020, scenari INT ENTI DI RICERCA NON UNIVERSITARI (p. 5.2 della Bozza PNR )...omissis... Azione 18. Enti di ricerca. Per gli Enti vigilati dal MIUR, il PNR suggerisce interventi in parte specifici e in parte comuni all’Università: - AUTONOMIA STATUTARIA (raccom. CEE CE, ) - RIDEFINIZIONE PRECISA della MISSIONE con speciale riguardo a: - SER; - aree strategiche; - tecnologie abilitanti (6) - possibilità di istituire SCUOLE Internazionali di Dottorato - misure di tipo EU per ACCORPORAMENTI e SCORPORI tra Strutture (Distretti R&S) e interventi di SNELLIMENTO delle Amministrazioni - politica dei BREVETTI (per gli EPR impegnati in R&S di prodotto e di processo) -misure per controllo del reclutamento DIREZIONI SCIENTIFICHE (bandi EU e Comm. Internazionali di valutazione) - misure per il ringiovanimento del capitale umano e applicazione della CARTA EU dei RICERCATORI e Codice di Condotta per la loro assunzione - possibilità di consentire la MOBILITA’ del personale tra EPR vigilati MIUR

27 Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV riordino I.N.G.V. Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 Sul D.Lgs. è la politica che si deve esprimere (alcuni opportuni correttivi sono già stati segnalati dal mio sindacato) Il nuovo INGV, riordinato, saprà essere congruo e protagonista in tale sistema? La proposta, pur datata, appare impostata bene e grosso modo in linea con il dettato del D.Lgs. 213/’09. Una evidente lacuna è quella del ‘D.V.S.’ (documento di visione strategica decennale, di cui nella ‘proposta’ non c’è traccia) e che i nuovi CDA (=CD) degli EPR dovranno elaborare obbligatoriamente, ai sensi dell’art. 5, c.1. GRAZIE per l’attenzione


Scaricare ppt "Mariano Maistrello, I° tecnologo Sezione MI-PV Seminario FLC-Cgil Milano, CNR-ARM1 20/4/2010 L’ INGV e il D.Lgs. 213/’09 (riordino EPR) una voce ufficiosa."

Presentazioni simili


Annunci Google