La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 INCONTRO CON COOPERLAVORO Fondo Pensione per i lavoratori, soci e dipendenti, delle cooperative di lavoro INCONTRO CON COOPERLAVORO Fondo Pensione per.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 INCONTRO CON COOPERLAVORO Fondo Pensione per i lavoratori, soci e dipendenti, delle cooperative di lavoro INCONTRO CON COOPERLAVORO Fondo Pensione per."— Transcript della presentazione:

1

2 1 INCONTRO CON COOPERLAVORO Fondo Pensione per i lavoratori, soci e dipendenti, delle cooperative di lavoro INCONTRO CON COOPERLAVORO Fondo Pensione per i lavoratori, soci e dipendenti, delle cooperative di lavoro A.G.C.I. Città, GG MM 2005 COOPERATIVA TAL DEI TALI

3 2 La Riforma delle Pensioni E STATA FATTA NEGLI ANNI NOVANTA E IN VIGORE DA DIECI ANNI HA CAMBIATO LINTERO SISTEMA PREVIDENZIALE I NUOVI INTERVENTI RITOCCANO ULTERIORMENTE LE PRESTAZIONI DELLA PREVIDENZA PUBBLICA

4 3 GLI EFFETTI DELLA RIFORMA DELLE PENSIONI A REGIME (introduzione del metodo contributivo) La copertura della previdenza pubblica passa dal 75/80% al 40/60% dellultimo stipendio (con 40 anni di contribuzione)

5 4 Al pilastro pubblico viene affiancata la previdenza complementare per garantire un trattamento integrativo a quello INPS Il nuovo sistema previdenziale INPSFIP FONDI PENSIONE Quindi ……………

6 5

7 6 Il secondo pilastro: la previdenza collettiva fondo di categoria fondo aperto Il secondo pilastro: la previdenza collettiva fondo di categoria fondo aperto Una forma di organizzazione della domanda Una forma di organizzazione dellofferta E unassociazione di lavoratori/utenti che raccoglie e fa gestire E un ramo di una banca o di una assicurazione che raccoglie e gestisce

8 7 Il terzo pilastro:i F.I.P. Forme Individuali di Previdenza P.I.P. polizze individuali pensionistiche P.I.P. Adesione individuale aun Adesione individuale a un fondo aperto Adesione individuale aun Adesione individuale a un fondo aperto Alti costi di distribuzione Problemi di trasparenza nella gestione finanziaria distribuito in genere da banche c.s.

9 8 COOPERLAVORO è una ASSOCIAZIONE degli iscritti che non ha fini di lucro ladesione è VOLONTARIA funziona in base al principio della CAPITALIZZAZION E INDIVIDUALE deve essere AUTORIZZATO dal Ministero del Lavoro la GESTIONE delle risorse verrà affidata a società specializzate vuole GARANTIRE agli iscritti delle prestazioni pensionistiche complementari Le caratteristiche principali

10 9 LA CONTRIBUZIONE E fissata con delibera dellassemblea dei soci. La contribuzione minima uguale a quella stabilita per i dipendenti dal ccnl delle cooperative sociali 1% dal lavoratore 1,8% dal TFR maturando 1% dallazienda Cooperativa

11 10 Forme di finanziamento a Cooperlavoro CCNL CooperativiAzienda LavoratoreTFR Meccanici 1,20%1,20%2,76% Edili 1,00%1,00%1,24% Cooperative sociali1,00%1,00%1,80% Agroindustria 1,00%1,00%2,00% Trasporti1,00%1,00%1,00% Multiservizi1,00%1,00%1,00% Chimica-farmaceutica 1,06%1,06% 2,28% Legno 1,00%1,00%1,24% Ceramica 1,06%1,06%2,28% Turismo/Commercio0,55%0,55%3,45% CCNL privatiAziendaLavorat.TFR

12 11 CCNL COOPERATIVE SOCIALI (aliquote contributive in % sulla retribuzione effettiva) * Il lavoratore di prima assunzione successiva al 28 aprile 1993 è tenuto per legge a versare lintero TFR maturando

13 12 lavoratore di prima occupazione dopo il ESEMPIOESEMPIO

14 13 lavoratore già occupato alla data del ESEMPIOESEMPIO

15 14 Deducibilità fiscale dei contributi plafond di deducibilità 12 % 5.164,57 Ogni lavoratore dispone di un plafond di deducibilità per la previdenza complementare pari al 12 % del suo reddito complessivo con il limite massimo in valore assoluto di 5.164,57. … e inoltre per i lavoratori dipendenti il doppio del TFR versato al Fondo … e inoltre per i lavoratori dipendenti la somma dei contributi versati dal lavoratore e dallazienda non deve superare il doppio del TFR versato al Fondo Questo plafond è riferito a ogni forma di previdenza integrativa che il lavoratore intenda attivare (fondo collettivo, fondo aperto, piano individuale), fatta salva la priorità di utilizzo nel fondo negoziale, se esistente.

16 15 Si può versare di più Volontariamente Fino al doppio del TFR versato Si può cambiare una volta allanno

17 16 sospensione dimposta (nessuna tassazione al momento del versamento nel Fondo) Il Tfr nel Fondo Pensione nessuna spesa diretta (non è prelevato da busta paga e non incide sul reddito) rendimento di mercato (diversificazione di mercati e di strumenti) maggiori anticipazioni ( acquisto e ristrutturazione1^ casa, spese mediche, formazione)

18 17 E possibile di richiedere quanto accantonato in forma di prestazione in capitale per un massimo del 50% Prestazioni complementari 50% rendita vitalizia capitale Le prestazioni complementari possono assumere la forma della rendita vitalizia o dellerogazione sottoforma di capitale

19 18 RENDITA VITALIZIA La prestazione è erogata al pensionamento Letà pensionabile è quella stabilita dal regime obbligatorio di appartenenza per ottenere il vitalizio sono necessari almeno 10 anni di iscrizione al fondo pensione in caso di versamenti per un periodo inferiore la prestazione è erogata interamente in capitale se la rendita calcolata è inferiore allassegno sociale liscritto può optare lintera prestazione in capitale è possibile chiedere la reversibilità della rendita

20 19 La tassazione delle prestazioni in forma di VITALIZIO la parte attribuibile ai rendimenti la parte attribuibile a: TFR, contributi lavoratore, contributi azienda Esente Tassata ( ad aliquota ordinaria)

21 20 In caso di premorienza dellassociato, la posizione individuale è riscattata dagli aventi diritto e in mancanza dai soggetti designati dalliscritto In mancanza di tali soggetti la posizione resta acquisita al fondo e ridistribuita fra gli altri iscritti 1.coniuge 2.figli 3.genitori 4.altri gli EREDI o meglio gli AVENTI DIRITTO

22 21... e se smetto di lavorare, o cambio lavoro prima del pensionamento? Riscatto tutto il capitale maturato (interamente tassato ad aliquota ordinaria) Lo posso trasferire in un Fondo Aperto oppure ad un Piano Pensionistico Individuale Lo posso trasferire in un altro fondo di categoria Posso mantenere la posizione, anche in assenza di contribuzione

23 22 LE SPESE DI COOPERLAVORO 18 Contributo iniziale di iscrizione (una tantum) ( 12 a carico della Coop.va e 6 a carico del lavoratore) Per fare fronte alle spese di funzionamento di Cooperlavoro quota associativa (annua) prevista per il ,00 è prelevata dai contributi ordinari versati da azienda e lavoratore Copertura costi di costituzione, avvio e promozione di Cooperlavoro

24 23 La Gestione Finanziaria il Fondo Pensione: raccoglie i contributi, investe il patrimonio, valorizza i conti individuali degli iscritti. COOPERLAVORO Fondo Pensione per i lavoratori, soci e dipendenti, delle cooperative di lavoro COOPERLAVORO Fondo Pensione per i lavoratori, soci e dipendenti, delle cooperative di lavoro

25 24 MONOCOMPARTO Nella fase di avvio il Fondo Pensione attua una gestione MONOCOMPARTO caratterizzata da ununica linea di investimento ASSET ALLOCATION STRATEGICA: 80% obbligazioni / 20% azioni IMPIEGO DELLE RISORSE Nel 2005 il Fondo passerà ad una gestione multicomparto. Ogni iscritto potrà scegliere fra più profili di investimento con diversi livelli di rischio

26 25 IMPIEGO DELLE RISORSE fase del multicomparto Ad esempio di può immaginare una possibilità di scelta fra ipotesi di questo tipo: linea conservativa di tipo monetario (5/95) linea bilanciata obbligazionaria (25/75) linea bilanciata azionaria (50/50) ASSET ALLOCATION STRATEGICA: 3 diverse combinazioni rischio/rendimento

27 26 I gestori delle risorse finanziarie I Gestori delle risorse finanziarie sono stati selezionati attraverso una gara pubblica indetta dal Fondo alla quale hanno partecipato 21 importanti società italiane e straniere. Attualmente i Gestori del patrimonio di Cooperlavoro sono: SANPAOLO IMI SANPAOLO IMI UNIPOL UNIPOL RAS RAS 0,12 % Incidenza delle spese per la gestione finanziaria sul patrimonio nel 2003: 0,12 %

28 27 INVESTIMENTI IN AZIONI PER PAESI (UE + Svizzera e Norvegia aprile 2004)

29 28 INVESTIMENTO OBBLIGAZIONARIO PER PAESI (area Euro aprile 2004)

30 29 I limiti agli investimenti D.M. Tesoro n.703/96

31 30 I limiti agli investimenti Rating I valori mobiliari acquisiti devono godere di una valutazione di merito creditizio rientrante nellInvestment Grade delle Agenzie S&P e Moodys, con la limitazione che i titoli con rating inferiore ad A- e A3 non possono rappresentare più dell8% dellattivo del FONDO.

32 31 I controlli sui gestori ISVAP (assicurazioni) CONSOB (sim e sgr) BANCA DITALIA (banche) La Banca Depositaria controlla che tutte operazioni ordinate dai Gestori rispettino i limiti concordati Il Fondo controlla le performance (benchmark) Le autorità di vigilanza: COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione

33 32 LA QUOTA Il patrimonio del Fondo è convenzionalmente suddiviso in quote. Ad ogni versamento liscritto compra un certo numero di quote al valore assunto dal patrimonio del Fondo in quel momento Ogni mese il Fondo calcola il valore del patrimonio e quindi quello della quota Quando liscritto esce ha un montante pari al valore della quota in quel momento moltiplicato il numero delle quote via via acquisite

34 33 Landamento del valore della QUOTA Rendimento dellanno 2004: + 5,96% Dalla partenza, 30/11/2000, ad oggi: +19,08% (TFR + 13,32%)

35 34 Landamento del valore della QUOTA DataValore % DataValore % 30/11/200010,329 0,00 31/12/200111,002 6,51 31/12/200211,061 7,08 31/12/200311,60812,38 31/03/200411,85814,80 30/06/200411,84914,71 31/09/200412,00716,24 31/12/200412,30019,08

36 35 il non iscritto ha rinunciato quindi a circa

37 36 Linformazione agli iscritti Comunicazione periodicaComunicazione periodica annuale con estratto conto spedita al domicilio Consultazione on lineConsultazione on line della propria posizione sito webInformazioni di carattere generale sul sito web del Fondo Iscriversi alla mailing listIscriversi alla mailing list Comunicazione periodicaComunicazione periodica annuale con estratto conto spedita al domicilio Consultazione on lineConsultazione on line della propria posizione sito webInformazioni di carattere generale sul sito web del Fondo Iscriversi alla mailing listIscriversi alla mailing list

38 37 GLI ORGANI DI COOPERLAVORO Consiglio di amministrazione 12 componenti Collegio dei revisori contabili 2 componenti (2 supplenti) Presidente e Vice ELEGGEELEGGE assemblea dei 90 delegati

39 Contributo dellimpresa Fiscali sulle prestazioni Fiscali sui versamenti RIEPILOGANDO...I VANTAGGI : 1 FONDO PENSIONE 3 4 Rendimenti di mercato Flessibilità delle prestazioni

40 39 La legge delega La previdenza pubblica. –decontribuzione, fiscalizzazione, niente! –incentivi per restare al lavoro, pensioni danzianità, –incremento requisiti daccesso anno Il TFR nei Fondi pensione: quali? –silenzio assenso. –compensazioni per le imprese. Fondi aperti e FIP v/s fondi negoziali. –Una falsa equiparazione.

41 40 Per iscriversi al Fondo Pensione è necessario sottoscrivere la domanda di adesione e consegnarla alla Cooperativa


Scaricare ppt "1 INCONTRO CON COOPERLAVORO Fondo Pensione per i lavoratori, soci e dipendenti, delle cooperative di lavoro INCONTRO CON COOPERLAVORO Fondo Pensione per."

Presentazioni simili


Annunci Google