La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La previdenza complementare collettiva e il fondo pensione aperto ARTURO 06.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La previdenza complementare collettiva e il fondo pensione aperto ARTURO 06."— Transcript della presentazione:

1 La previdenza complementare collettiva e il fondo pensione aperto ARTURO 06

2 I pilastri della previdenza complementare Informazioni generali Diversificazione dellofferta Il funzionamento del fondo Le prestazioni La previdenza complementare collettiva INDICE DEI CONTENUTI

3 I PILASTRO Pensione pubblica I I PILASTRO Previdenza complementare collettiva III PILASTRO Previdenza complementare individuale Gestione privataGestione pubblica Adesione collettiva a Fondo Pensione Aperto Fondo Pensione Chiuso o negoziale Adesione individuale a Fondo Pensione Aperto Forma Pensionistica Individuale (FIP) Strumenti della previdenza I PILASTRI DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

4 Forme pensionistiche di tipo collettivo, realizzate attraverso ladesione collettive a fondi pensione aperti –Nascono allinterno dei rapporti di lavoro –Fonti istitutive: contratti o accordi collettivi, anche aziendali, ovvero, in mancanza, accordi tra lavoratori - regolamenti di enti o aziende, che non applicano contratti o accordi collettivi, anche aziendali. –Metodo di finanziamento - 3 fonti contributive distinte: contributo a carico del lavoratore; contributo a carico del datore di lavoro; contributo derivante da tutta o parte della quota annua di TFR. Forme pensionistiche di tipo individuale, attuate mediante ladesione in forma individuale a fondi pensione aperto –Nascono dalla libera volontà dellindividuo di costituirsi una fonte di reddito al raggiungimento delletà pensionabile –Finanziato unicamente delladerente (non necessariamente lavoratore) I PILASTRI DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

5 Sanpaolo Imi Asset Management promuove 6 fondi pensione aperti, tra cui Arturo 06 che rappresenta il prodotto dedicato alle adesioni collettive, studiato per rispondere alle esigenze delle aziende interessate a realizzare una forma pensionistica complementare per i propri dipendenti Il prodotto si caratterizza per lattenzione alla gestione finanziaria, volta alla massimizzazione delle prestazioni del Fondo pensione Le risorse versate dalliscritto vengono destinate integralmente alla costituzione di una fonte di reddito futura, complementare a quella pubblica - Il Fondo non prevede quindi coperture accessorie Fondo Pensione Multicomparto a contribuzione definita Modalità di adesione: individuale o contrattuale collettiva Semplicità dello schema adottato dal Fondo Flessibilità del prodotto Economicità e trasparenza dei costi proposti (unica commissione) Il fondo pensione è soggetto a numerosi controlli da parte delle diverse Autorità di Vigilanza (Covip, Consob, Banca dItalia, ISVAP) INFORMAZIONI GENERALI

6 Gestore Amministrativo (SANPAOLO IMI ASSET MANAGEMENT SGR) valorizza linvestimento, contabilizza la posizione di ogni iscritti, fornisce periodicamente lestratto conto di ogni posizione, esercita le funzioni di sostituto dimposta. Promotore FPA (ARTURO 06) Banca Depositaria (CARISBO 1 ) custodisce le risorse del fondo esercita le operazioni impartite dal gestore solo se non contrarie al Regolamento del fondo e alla normativa Gestore Assicurativo (REALE MUTUA ASSICURAZIONI 2 ) gestisce la quota del montante maturato al pensionamento, destinata ad erogazione sotto forma di rendita effettua il calcolo della rendita Gestore Finanziario (SANPAOLO IMI ASSET MANAGEMENT SGR ) gestisce le risorse del fondo in base a quanto stabilito dal Regolamento e secondo i vincoli imposti dalla normativa 1 A breve verrà sostituita con Sanpaolo Imi 2 A breve verrà sostituita con Sanpaolo Vita GLI ATTORI COINVOLTI NELLA GESTIONE DEL FONDO PENSIONE APERTO INFORMAZIONI GENERALI

7 Il Fondo Pensione Arturo 06 è un fondo multicomparto che propone 4 linee dinvestimento ognuna con un diverso profilo di rischio-rendimento ed orizzonte temporale Il cliente può personalizzare il proprio piano previdenziale scegliendo la linea di gestione più adatta in relazione alle proprie esigenze legate all'età anagrafica, allanzianità contributiva, alla propensione al rischio e, più in generale, agli obiettivi di incremento/consolidamento della posizione previdenziale complementare raggiunta. Dopo un periodo minimo di permanenza di 12 mesi nella medesima linea, laderente potrà richiedere gratuitamente il trasferimento della propria posizione verso altra linea del fondo pensione aperto ARTURO 06, adattando progressivamente la tipologia dellinvestimento in funzione dellapprossimarsi del pensionamento, rendendola via via più prudenziale. DIVERSIFICAZIONE DELLOFFERTA – La personalizzazione dellinvestimento

8 Linea 1 - Protezione Lavoratori prossimi alla pensione che hanno una bassa propensione al rischio A CHI SI RIVOLGE QUALE OBIETTIVO Consolidamento del capitale Portafoglio completamente investito in titoli di natura obbligazionaria Approccio prudente e conservativo agli investimenti Ricerca di rendimento accompagnata allesigenza di rendere minime le oscillazioni dellinvestimento nel tempo. DIVERSIFICAZIONE DELLOFFERTA

9 Forte componente obbligazionaria che costituisce la parte principale del portafoglio Diversificazione su diversi mercati, sia in termini geografici che di emittenti Quota minore, e comunque non superiore al 40%, di investimenti azionari. Lavoratori lontani dal pensionamento che hanno una bassa propensione al rischio A CHI SI RIVOLGE QUALE OBIETTIVO Rivalutazione del capitale investendo in misura molto limitata anche sui mercati azionari Linea 2 - Accumulazione DIVERSIFICAZIONE DELLOFFERTA

10 Politica dinvestimento orientata alla ricerca di un rendimento nel medio periodo con un portafoglio bilanciato fra attività di natura azionaria ed obbligazionaria Diversificazione di portafoglio ottenuta con investimenti in mercati di diversa natura e diversa ripartizione geografica Compromesso fra ricerca di rendimento e contenimento delle oscillazioni del valore dellinvestimento nel tempo Lavoratori lontani dal pensionamento che hanno una media propensione al rischio A CHI SI RIVOLGE QUALE OBIETTIVO Permette la realizzazione di obiettivi di medio-lungo termine grazie allequilibrio tra componente azionaria e obbligazionaria Linea 3 - Crescita DIVERSIFICAZIONE DELLOFFERTA

11 Lavoratori giovani lontani dal pensionamento con una buona propensione al rischio A CHI SI RIVOLGE QUALE OBIETTIVO Consente la ricerca di performance importanti sul medio-lungo termine Linea 4 - Sviluppo Ricerca dei maggiori rendimenti che i mercati azionari possono offrire in un orizzonte temporale di medio termine Componente obbligazionaria con funzione di regolare lesposizione al rischio del cliente Lesposizione del portafoglio ai mercati azionari non potrà comunque superare l80% del portafoglio DIVERSIFICAZIONE DELLOFFERTA

12 DIVERSIFICAZIONE DELLOFFERTA – Benchmark di riferimento e Asset Allocation

13 ONERI A CARICO DELLADERENTE Commissione di ingresso una tantum:non previste Commissione di gestione per la posizione individuale:non previste Commissione di conversione, trasferimento, riscatto:non previste ONERI A CARICO DEL FONDO Commissione di gestione (calcolata mensilmente dal patrimonio di ciascuna linea): –Linea 1 - Protezione0,6% –Linea 2 - Accumulazione0,6% –Linea 3 - Crescita0,6% –Linea 4 - Sviluppo0,6% Il Fondo prevede quale unico costo la commissione di gestione finanziaria, identica per tutte le linee dinvestimento ONERI PREVISTI DAL FONDO PENSIONE APERTO ARTURO 06

14 Posizione pensionistica individuale Adesione Max 50% capitale Rendita 1°, 2°, 3° 33°,34°,35° ……………………... AnniEtà pensionabil e Versamenti periodici IL FUNZIONAMENTO DEL FONDO PENSIONE APERTO Funzionamento: centri di raccolta del risparmio le cui disponibilità si formano con le contribuzioni degli iscritti e si incrementano con la gestione finanziaria orientata a politiche di investimento a medio e lungo termine. Scopo: erogare trattamenti pensionistici complementari del sistema obbligatorio pubblico, al fine di assicurare più elevati livelli di copertura previdenziale. Prestazioni

15 LE PRESTAZIONI Pensione di vecchiaia: al raggiungimento delletà pensionabile del regime obbligatorio di appartenenza; e con un minimo 5 anni di partecipazione al fondo pensione; per i soggetti destinatari del D.Lgs. 565/1996 e per coloro che dispongono unicamente di redditi da capitale e/o fabbricato il diritto alla prestazione sorge al 57° anno di età. Pensione di anzianità: alla cessazione dellattività lavorativa; con una pregressa permanenza nel fondo pensione di almeno 15 anni; ed unetà di non più di 10 anni inferiore a quella prevista nellordinamento pensionistico obbligatorio.

16 OPZIONI AL RAGGIUNGIMENTO DELLETÀ PENSIONABILE 100% in forma di rendita In alternativa, un Capitale (nella misura massima del 50% del montante maturato) + Rendita per la parte di montante non corrisposta in capitale Eccezione: si potrà prelevare il 100% in forma capitale solo in particolari casi previsti dalla normativa: –se la rendita è di importo inferiore allassegno sociale –se laderente è un vecchio iscritto (ante 28/4/93) a vecchi fondi (istituiti ante 25/11/92) –se al raggiungimento delletà pensionabile, liscritto non avrà maturato unanzianità nel fondo pensione di almeno 5 anni. TIPO DI RENDITA È stata stipulata una convenzione con REALE MUTUA ASSICURAZIONE che provvederà ad erogare, a scelta delladerente, la rendita vitalizia nelle seguenti modalità: rendita vitalizia immediata rivalutabile (pagata alliscritto al fondo pensione finché in vita); rendita vitalizia immediata rivalutabile, reversibile al 50%/60%/100% (pagata alliscritto al fondo pensione, finché in vita e successivamente ad un beneficiario da lui scelto) rendita certa per 5/10 anni ( pagabile in modo certo per 5/10 – dopo il 5°/10° anno la rendita è pagabile unicamente se lassicurato è in vita e sua vita natural durante) LE PRESTAZIONI - Al pensionamento

17 LA NORMATIVA PREVEDE LE SEGUENTI PRESTAZIONI PRIMA DEL RAGGIUNGIMENTO DELLETAPENSIONABILE Anticipazioni, dopo almeno 8 anni di iscrizione a forme pensionistiche complementari per: acquisto prima casa di abitazione per sé o per i figli; spese per ristrutturazione della prima casa; spese mediche rilevanti; spese per congedi formativi. Trasferimento ad altro fondo per scelta volontaria dopo 3/5 anni di partecipazione al Fondo. Uscita dal fondo per perdita dei requisiti di partecipazione: trasferimento presso altro fondo cui il lavoratore può accedere in relazione alla sua nuova attività lavorativa; trasferimento a forme pensionistiche individuali; riscatto della posizione maturata. Riscatto della posizione individuale in caso di morte delladerente al fondo. LE PRESTAZIONI - Prima del pensionamento

18 I contributi versati dal dipendente e dal datore di lavoro rappresentano oneri deducibili dal reddito da lavoro dipendente. Altri vantaggi per il dipendente: Il contributo dellazienda viene destinato al fondo pensione per lintero ammontare, mentre, un aumento di retribuzione di pari importo verrebbe effettivamente percepito dal dipendente al netto del prelievo fiscale. 16 I vantaggi per il dipendente LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE COLLETTIVA


Scaricare ppt "La previdenza complementare collettiva e il fondo pensione aperto ARTURO 06."

Presentazioni simili


Annunci Google