La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Presentazione di. Il contratto e gli accordi definiscono LAVORATORI I SOCI - -Tempo indeterminato - -Tempo determinato: contratto predeterminato di almeno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Presentazione di. Il contratto e gli accordi definiscono LAVORATORI I SOCI - -Tempo indeterminato - -Tempo determinato: contratto predeterminato di almeno."— Transcript della presentazione:

1 Presentazione di

2 Il contratto e gli accordi definiscono LAVORATORI I SOCI - -Tempo indeterminato - -Tempo determinato: contratto predeterminato di almeno 4 mesi = + 6 mesi (nellanno solare e stessa azienda) - Contratti formazione lavoro -Apprendisti -Part-time - -Tempo indeterminato - -Tempo determinato: contratto predeterminato di almeno 4 mesi = + 6 mesi (nellanno solare e stessa azienda) - Contratti formazione lavoro -Apprendisti -Part-time Contratti affini Oleario e margariniero Sottoprodotti della macellazione Centrali del latte pubbliche Panificazione Lavorazione della foglia di tabacco Artigiano (settore alimentare) Oleario e margariniero Sottoprodotti della macellazione Centrali del latte pubbliche Panificazione Lavorazione della foglia di tabacco Artigiano (settore alimentare)

3 FONDO PENSIONE è una ASSOCIAZIONE degli iscritti che non ha fini di lucro ladesione è VOLONTARIA funziona in base al principio della CAPITALIZZAZIONE INDIVIDUALE deve essere AUTORIZZATO dalla Commissione di Vigilanza COVIP la GESTIONE delle risorse verrà affidata a società specializzate vuole GARANTIRE ai lavoratori- soci delle prestazioni pensionistiche complementari Le caratteristiche principali FONTI ISTITUTIVE ASSOCIAZIONI ADERENTI A FEDERALIMENTARE FAI-CISL FLAI-CGIL UILA-UIL FAI-CISL FLAI-CGIL UILA-UIL

4 Il Contratto e lo statuto definiscono i CONTRIBUTI 100% del TFR per i lavoratori con prima assunzione successiva al 28 aprile 1993 TFR 2% della retribuzione utile per la determinazione dello stesso TFR, per i lavoratori con prima assunzione precedente al 28 aprile 1993 Contributo Lavoratore 1% Il lavoratore socio può scegliere se aumentare la contribuzione 1,3% ;1,6%; 2% 2,8%; 3% ; 4% NB: chi ha iniziato a lavorare prima del 28 aprile 93 gode di un limite di deducibilità fiscale al 4% compresa quota azienda Contributo Azienda 1,1% (dal 1 gennaio 2004)

5 sospensione dimposta (nessuna tassazione al momento del versamento nel Fondo) I VANTAGGI Nelluso del TFR nessuna spesa diretta (non è prelevato dalla busta paga e non incide sul reddito) Fondo Pensione Dopo 8 anni di iscrizione al Fondo Anticipazioni: - -acquisto 1^ casa - -spese mediche - -congedi parentali e formazione previsti dalla legge 53/2000 -patologie gravi di cui alla lettera A) e B) dellart. 47 del CCNL La legge 144 del 99 estende lanticipo ai contributi accumulati La tassazione del capitale avverrà al momento della riscossione dello stesso e potrà essere: agevolata (pensionamento, mobilità, riscatto per decesso del socio) o penalizzante (riscatto)

6 I VANTAGGI Fiscali sul versamento del lavoratore Versamento del lavoratore……………. Versamento azienda………………….. Risparmio fiscale……………………… Polizze vita/infortuni fino al detrazioni dimposta pari al 19% non è soggetto ad Irpef 1,1% pari allaliquota marginale 23%, 29%, 31%, 39%, 45% * Es. Retribuzione annua lorda: euro ,49 con 132,01+ si ottiene : Valore lordo annuo 1% euro 185, ,92 + Fisco Aliquota marginale Irpef:29% 204,52 = Az. (1,1 %) Risparmio fiscale 29%:euro 53,92 = 390,45 versamento al Fondo al quale si aggiunge la quota di TFR Costo effettivo per lavorat.: euro 132,01 (Salario netto che avrebbe percepito in busta paga) * Fino a euro = 23% ; da a = 29% ; da a = 31% ; da a = 39% ; oltre = 45%

7 PRESTAZIONI COMPLEMENTARI Al momento del pensionamento il lavoratore ha diritto alla: PENSIONE COMPLEMENTARE VITALIZIA RIVALUTABILE ED EVENTUALMENTE REVERSIBILE TFR Contributo azienda Contributo lavoratore Interessi

8 I requisiti per la pensione complementare Età pensionabile stabilita dal regime obbligatorio di appartenenza almeno 10 anni di iscrizione al fondo pensione Cessazione attività lavorativa contestualmente allaccesso pensione pubblica età almeno pari a quella stabilita per il pensionamento di vecchiaia, diminuita di 10 anni almeno 15 anni di iscrizione al fondo pensione VECCHIAIAANZIANITA PRESTAZIONI Senza requisiti: 100% del capitale Con requisiti: 100% rendita, oppure: 50% rendita e 50% capitale

9 PRESTAZIONI Riscatto tutto il capitale maturato Lo posso trasferire in un fondo aperto Lo posso trasferire in un altro fondo di categoria …e se cesso lattività prima del pensionamento?

10 TRASFERIMENTO DELLA POSIZIONE PENSIONISTICA AD ALTRO FONDO Liscritto ad ALIFOND, in permanenza dei requisiti di iscrizione, può trasferire la sua iscrizione ad un Fondo Aperto quando: - Ha maturato unanzianità di iscrizione ad ALIFOND pari o superiore a TRE ANNI. - Comunque dopo i primi CINQUE ANNI di effettivo esercizio di ALIFOND Nel Fondo Aperto il lavoratore può trasferire tutto il capitale già versato e, da quel momento in poi, solo la quota di TFR e la sua quota, mentre lazienda non è tenuta a versare la quota a suo carico.

11 Può proseguire il proprio piano pensionistico in Alifond - Se si trasferisce in azienda di altro settore Può trasferire la propria posizione nel Fondo pensione contrattuale di quel settore Può chiedere il riscatto (liquidazione) della sua posizione Può trasferire la propria posizione in un fondo aperto PRESTAZIONI Se il socio cambia lavoro senza aver maturato il diritto alla pensione complementare: il diritto alla pensione complementare: - Se si trasferisce in altra azienda alimentare

12 In caso di decesso dellassociato, la posizione individuale è riscattata dagli eredi legali come previsto dalla legge: -coniuge -figli -genitori, se a carico delliscritto In mancanza di tali soggetti la legge prevede: - o di diverse disposizioni del lavoratore ( legge 144 del ) PRESTAZIONI

13 Prima del pensionamento, lassociato potrà fare richiesta di rendere reversibile la prestazione complementare su unaltra persona. PRESTAZIONI PRESTAZIONI Reversibilità La pensione verrà calcolata in base alletà ed al sesso non del socio ma a quella della persona indicata Nel calcolo della pensione integrativa, riferimenti importanti sono: -Il sesso della persona sulla quale viene calcolata la pensione -N° anni risultanti dalla differenza tra la sua letà anagrafica e letà attesa di vita (che è diversa tra uomini e donne)

14 I VANTAGGI La pensione complementare è esente da tassazione nella misura del 12,5% Esempio Pensione annua percepita Pensione annua lorda da dichiarare 730/740 Esente da tassazione 645,57 645, , ,99 740/730 pensione Inps pensione integrativa. reddito da immobili.. polizze vita Fiscali sulle prestazioni 5164, ,56

15 I VANTAGGI Il capitale è soggetto a tassazione separata = agevolata TASSAZIONE SEPARATA ESENTI ( già tassati all11% ) Fiscali sulle prestazioni Se al pensionamento non ci sono i requisiti InteressiTfr Vers. Azienda Vers. lavoratore

16 tassazione agevolata interruzione rapporto di lavoro per :-fallimento azienda - mobiltà - pensionamento senza aver maturato i requisiti per la pensione integrativa - decesso del lavoratore tassazione non agevolata * Interruzione rapporto di lavoro per : - dimissioni e licenziamento * quanto versato cambia finalità poiché da contribuzione previdenziale diventa salario Il totale riscosso si somma al reddito dellanno in corso ed è tassato con laliquota marginale Interruzione del rapporto di lavoro e riscossione del capitale

17 Gli organismi di ALIFOND Consiglio di amministrazione Collegio dei revisori contabili 2+2 Presidente e Vice assemblea dei delegati 30+30

18 MINISTERO DEL LAVORO AUTORIZZAZIONE COVIP del 16 febbraio 2000 Registrato con il N° 89 Commissione di Vigilanza Gli obiettivi previdenziali che sono alla base del fondo pensione, vengono tutelati dalla legge con un sistema di norme di garanzia Il controllo sulla materia è affidato alla Commissione di Garanzia che autorizza e vaglia tutti gli atti Gestione Garanzia Controllo COVIP

19 approva statuti e regolamenti verifica il rispetto delle norme sugli investimenti controlla e autorizza le convenzioni fondo/gestori controlla la trasparenza dei rapporti fondo/iscritti verifica la corretta gestione del fondo Verificato! Controllato! Approvato! Gestione Garanzia Controllo E la cassaforte del fondo pensione custodisce i titoli certifica il valore degli investimenti controlla che le operazioni di investimento rispettino i vincoli di legge e di statuto Banca ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI Depositaria COVIP

20 Gestione Garanzia Controllo Gestione Garanzia Controllo IL SERVICE AMMINISTRATIVO Conti pensionistici individuali - Riceve tutte le informazioni inerenti 1 - Versamenti dai vari soggetti 2 - Gestione delle somme 3 - Contabilità finanziarie individuali - Fornisce informazioni a tutti i soggetti coinvolti circa il buon funzionamento del sistema Regime delle spese: la copertura dei costi di esercizio connessi alla gestione amministrativa del Fondo è definita dal CdA in occasione della stesura del bilancio di previsione. Per il 2003 sono stati stabiliti 26 euro annuali. PREVINET

21 Gestione Garanzia Controllo La scelta dei GESTORI FINANZIARI Possono partecipare: -Sim -Banche -Società Di Assicurazioni -Società di gestione di fondi comuni di investimento GESTORI SELEZIONATI ING Investment Mgmt itali sgr PROFILO PRUDENTE (90% OBL. ; 10% AZ. ) Sampaoloimi Inst Asset Mgmt sgr MODERATO (70% ; 30% ) Pioneer Investment sgr ATTIVO (36% ; 64% ) Il C.d.A. del F.P. deve richiedere almeno tre offerte per ogni tipologia di prodotto, ad altrettanti gestori Professionali. Con i selezionati stipula convenzioni


Scaricare ppt "Presentazione di. Il contratto e gli accordi definiscono LAVORATORI I SOCI - -Tempo indeterminato - -Tempo determinato: contratto predeterminato di almeno."

Presentazioni simili


Annunci Google