La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LABORsim: Un modello di microsimulazione dellofferta di lavoro. Matteo Richiardi (Università Politecnica delle Marche and Collegio Carlo Alberto – LABOR)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LABORsim: Un modello di microsimulazione dellofferta di lavoro. Matteo Richiardi (Università Politecnica delle Marche and Collegio Carlo Alberto – LABOR)"— Transcript della presentazione:

1 LABORsim: Un modello di microsimulazione dellofferta di lavoro. Matteo Richiardi (Università Politecnica delle Marche and Collegio Carlo Alberto – LABOR) Corso per il personale della Direzione centrale preposta alla rilevazione, elaborazione e validazione dei dati statistici per il coordinamento statistico attuariale Collegio Carlo Alberto – LABORatorio R. Revelli 18 ottobre 2007

2 indice Larchitettura del modello La specificazione dei moduli e la stima dei parametri Lo scenario di default Conclusioni e sviluppi futuri

3 LABORsim: considerazioni generali LABORsim: il modello 1/2 LABORsim è un modello di microsimulazione dinamica dellofferta di lavoro, sviluppato per conto del Ministero del Welfare Focus su demografia, scelte formative, scelte di partecipazione (in particolare delle donne), sistema pensionistico (raggiungimento dei requisiti, riforma Maroni). Tutti i comportamenti cruciali tengono conto di effetti-coorte Non tiene (per ora) conto della struttura famigliare e dei redditi (lavoro e pensione). E un modello che consente previsioni di medio-lungo periodo. Non considera il lato della domanda, né il ciclo economico (si possono però costruire scenari al riguardo) LABORsim è un modello di microsimulazione dinamica dellofferta di lavoro, sviluppato per conto del Ministero del Welfare Focus su demografia, scelte formative, scelte di partecipazione (in particolare delle donne), sistema pensionistico (raggiungimento dei requisiti, riforma Maroni). Tutti i comportamenti cruciali tengono conto di effetti-coorte Non tiene (per ora) conto della struttura famigliare e dei redditi (lavoro e pensione). E un modello che consente previsioni di medio-lungo periodo. Non considera il lato della domanda, né il ciclo economico (si possono però costruire scenari al riguardo)

4 LABORsim diagramma di flusso LABORsim: il modello 2/2 57-enne, no requisiti, occupato 22-enne, studente, inattivo

5 dati LABORsim: i dati Proiezioni demografiche Istat RTFL RCFL Dummy per RCFL Eurostat ECHP 2000, come dataset donatore per imputare la variable età di inizio della carriera lavorativa (assente in RFL), utilizzata per ricostruire lanzianità (potenziale) Proiezioni demografiche Istat RTFL RCFL Dummy per RCFL Eurostat ECHP 2000, come dataset donatore per imputare la variable età di inizio della carriera lavorativa (assente in RFL), utilizzata per ricostruire lanzianità (potenziale)

6 demografia LABORsim: demografia 1/5 Dai 3 scenari Istat … … otteniamo 3x3=9 scenari demografici, interagendo le proiezioni per i nativi e per gli immigrati Standard scenario: proiezione centrale Dai 3 scenari Istat … … otteniamo 3x3=9 scenari demografici, interagendo le proiezioni per i nativi e per gli immigrati Standard scenario: proiezione centrale

7 demografia LABORsim: demografia 2/5 flussi migratori netti da estero residenti high central low

8 demografia – mobilità interna LABORsim: demografia 3/5 gli individui che emigrano hanno le stesse caratteristiche di quelli che rimangano migrando però le perdono per assumere, nel caso della mobilità interna, quelle della popolazione residente nellarea di arrivo. gli individui che emigrano hanno le stesse caratteristiche di quelli che rimangano migrando però le perdono per assumere, nel caso della mobilità interna, quelle della popolazione residente nellarea di arrivo.

9 caratteristiche degli immigrati LABORsim: demografia 4/5

10 tasso di dipendenza demografico (over 65 / 20-64)) fonte: Istat, ONU LABORsim: demografia 5/5 poche differenze tra i 3 scenari

11 istruzione LABORsim: istruzione 1/5 Probabilità di partecipazione al sistema scolastico (scuola superiore / università): dipende da genere, area, età, coorte, status precedente Probabilità di diplomarsi / laurearsi: dipende esclusivamente dall età Probabilità di partecipazione al sistema scolastico (scuola superiore / università): dipende da genere, area, età, coorte, status precedente Probabilità di diplomarsi / laurearsi: dipende esclusivamente dall età Scenario standard: Il trend di incremento della partecipazione scolastica termina nellanno base

12 partecipazione alla scuola secondaria Odds Ratio Estimates Point 95% Wald Effect Estimate Confidence Limits female north centre student_ age < age^ cohort rcfl Association of Predicted Probabilities and Observed Responses Percent Concordant 96.8 Somers' D Percent Discordant 3.0 Gamma Percent Tied 0.3 Tau-a Pairs c LABORsim: istruzione 2/5

13 probabilità di diplomarsi LABORsim: istruzione 3/5

14 partecipazione alluniversità Odds Ratio Estimates Point 95% Wald Effect Estimate Confidence Limits female north centre student_ age age^ cohort rcfl Association of Predicted Probabilities and Observed Responses Percent Concordant 96.3 Somers' D Percent Discordant 3.4 Gamma Percent Tied 0.3 Tau-a Pairs c LABORsim: istruzione 4/5

15 probabilità di laurearsi Odds Ratio Estimates Point 95% Wald Effect Estimate Confidence Limits age age^ Association of Predicted Probabilities and Observed Responses Percent Concordant 72.9 Somers' D Percent Discordant 19.5 Gamma Percent Tied 7.6 Tau-a Pairs c LABORsim: istruzione 5/5

16 occupazione LABORsim: occupazione 1/4 Probabilità di partecipare: dipende da età, coorte, educazione, status precedente. Stime separate per genere ed area. Ore di lavoro non modellate (non importanti per lanzianità) * Tasso di disoccupazione totale come parametro di scenario Differenziali di disoccupazione: dipendono da genere, area, età, istruzione, status precedente Probabilità di partecipare: dipende da età, coorte, educazione, status precedente. Stime separate per genere ed area. Ore di lavoro non modellate (non importanti per lanzianità) * Tasso di disoccupazione totale come parametro di scenario Differenziali di disoccupazione: dipendono da genere, area, età, istruzione, status precedente Scenario standard : tasso di disoccupazione costante (8%)

17 offerta di lavoro – effetto coorte LABORsim: occupazione 3/4

18 offerta di lavoro - uomini | Robust active | Coef. Std. Err. z P>|z| [95% Conf. Interval] active_1 | age | age^2 | age^3 | 4.81e e e student | diploma | degree | cohort | rcfl | _cons | | Robust active | Coef. Std. Err. z P>|z| [95% Conf. Interval] active_1 | age | age^2 | age^3 | e student | diploma | degree | cohort | rcfl | _cons | nord sud LABORsim: occupazione 2/4

19 offerta di lavoro - donne | Robust active | Coef. Std. Err. z P>|z| [95% Conf. Interval] active_1 | age | age^2 | age^3 | e student | diploma | degree | cohort | rcfl | _cons | | Robust active | Coef. Std. Err. z P>|z| [95% Conf. Interval] active_1 | age | age^2 | age^3 | e student | diploma | degree | cohort | rcfl | _cons | nord sud LABORsim: occupazione 3/4

20 differenziali di disoccupazione Odds Ratio Estimates Point 95% Wald Effect Estimate Confidence Limits unempl. rate <0.001 <0.001 <0.001 female low education high education center south unemployed_ rcfl young old Association of Predicted Probabilities and Observed Responses Percent Concordant 88.1 Somers' D Percent Discordant 10.9 Gamma Percent Tied 1.1 Tau-a Pairs c LABORsim: occupazione 4/4

21 pensionamento LABORsim: pensionamento 1/6 Regole di accesso pre- e post- riforma Maroni implementate Scelta di pensionamento parametrica: % of pensionamenti immediati e ritardati, per genere, istruzione e regime pensionistico Stime di consenso per gli effetti degli incentivi a posporre il pensionamento Regole di accesso pre- e post- riforma Maroni implementate Scelta di pensionamento parametrica: % of pensionamenti immediati e ritardati, per genere, istruzione e regime pensionistico Stime di consenso per gli effetti degli incentivi a posporre il pensionamento

22 fonte: OCSE (2004) pensionamento 2/6 età media effettiva di pensionamento

23 requisiti di accesso – regime retributivo - vecchiaia LABORsim: pensionamento 3/6 requisiti non modificati

24 requisiti di accesso – regime retributivo - anzianità LABORsim: pensionamento 4/6 Pre-2004 Post-2004 Uomini: Donne: fino al 2015 * * con riduzione dei benefici

25 requisiti di accesso – regime contributivo LABORsim: pensionamento 5/6 Pre-2004 Post-2004

26 la riforma Maroni nel lungo periodo LABORsim: pensionamento 6/6 Pre- riforma: Lavoratori in RR: età Lavoratori in RC e RM: vecchiaia: età 60 (F), anz. 65 (M) anzianità: età 57 + anz. 35 incentivi a posporre il pensionamento [NB: criterio esclusivo di anzianità: anz. 40 (immutato)] Post- riforma: Uomini, tutti i regimi: età 65, età 62 + anz. 35 Donne, tutti i regimi: età 60 Donne, fino al 2015: età 57 + anz. 35

27 fonte: proiezioni LaborSim LABORsim: risultati 1/19 incremento nei livelli di istruzione

28 incremento nei tassi di partecipazione 55-64tutti LABORsim: risultati 2/19 fonte: proiezioni LaborSim

29 lorigine dellincremento nei tassi di partecipazione LABORsim: risultati 3/19 fonte: proiezioni LaborSim

30 quando distanti dai target di Lisbona? (1/3) LABORsim: risultati 4/19 tassi di occupazione, per genere fonte: proiezioni LaborSim

31 quando distanti dai target di Lisbona? (2/3) LABORsim: risultati 5/19 tassi di occupazione, per genere e area fonte: proiezioni LaborSim

32 quanto distanti dai target di Lisbona? (3/3) LABORsim: risultati 6/19 tassi di occupazione – fonte: proiezioni LaborSim

33 tassi di dipendenza, previsioni LABORsim LABORsim: risultati 7/19 inattivi / attivi fonte: proiezioni LaborSim

34 index & motivation 8/19 tassi di dipendenza, previsioni LABORsim fonte: OCSE (2004)

35 consistenza della forza-lavoro, previsioni LABORsim LABORsim: risultati 9/19 fonte: proiezioni LaborSim

36 maximum scenario participation rates by age and gender converge by 2030 to the corresponding maximum rate observed across Oecd in 2000 average scenario constant participation rates up to ages 45-49, older age groups are projected to increase and to reach by 2030 the Oecd average in bgd issues 8 consistenza della forza-lavoro, previsioni OCSE fonte: proiezioni LaborSim constant scenario participation rates by five-year age groups and gender remain constant at their 2000 levels. LABORsim: risultati 10/19

37 pensionati, previsioni LABORsim LABORsim: risultati 11/19 fonte: proiezioni LaborSim

38 in possesso dei requisiti, effetto della riforma Maroni LABORsim: risultati 12/19 fonte: proiezioni LaborSim

39 pensionati, effetto della riforma Maroni LABORsim: risultati 13/19 fonte: proiezioni LaborSim

40 tasso di occupazione, effetto della riforma Maroni LABORsim: risultati 14/19 fonte: proiezioni LaborSim

41 tasso di occupazione, effetto della riforma Maroni LABORsim: risultati 15/19 fonte: proiezioni LaborSim UOMINI 55-64

42 tasso di occupazione, effetto della riforma Maroni LABORsim: risultati 16/19 fonte: proiezioni LaborSim DONNE 55-64

43 età di pensionamento, effetto della riforma Maroni LABORsim: risultati 17/19 fonte: proiezioni LaborSim

44 età di pensionamento, effetto della riforma Maroni LABORsim: risultati 18/19 fonte: proiezioni LaborSim UOMINI

45 età di pensionamento, effetto della riforma Maroni LABORsim: risultati 19/19 fonte: proiezioni LaborSim DONNE

46 conclusioni A causa del rapido invecchiamento della popolazione e del basso tasso di partecipazione al lavoro degli anziani, ci si attende un forte aumento del tasso di dipendenza economica in Italia Ma non è solo la composizione della popolazione a cambiare: cambiano anche i comportamenti e le politiche. Tenendo in considerazione laumento nei livelli di istruzione, laumento nella partecipazione al lavoro femminile e le recenti riforme delle pensioni otteniamo previsioni meno pessimistiche Nonostante questo trend positivo, i target europei per i tassi di occupazione rimangono lontani, in particolare per le donne nel Sud conclusioni 1/5

47 conclusioni Fino al 2020 ci attendiamo che i tassi di dipendenza economica e la consistenza della forza lavoro rimangano più o meno ai livelli di oggi Dal 2020, quando la generazione del baby boom comincerà ad andare in pensione, si avrà un peggioramento della sostenibilità conclusioni 2/5

48 conclusioni La riforma Maroni del 2004 comporta una riduzione significativa del numero di persone che potrà andare in pensione, nel lungo periodo (per gli uomini) La riduzione è meno significativa per le donne, almeno fino al 2015 (ma con un benefico effetto sulla spesa) La riforma comporta anche un aumento delletà media di pensionamento, ed un aumento nei tassi di occupazione dei lavoratori anziani Nel lungo periodo però comporta un impatto limitato sulla spesa pensionistica (a logica, ma non abbiamo ancora i redditi) conclusioni 3/5

49 conclusioni Fino al 2020 ci attendiamo che i tassi di dipendenza economica e la consistenza della forza lavoro rimangano più o meno ai livelli di oggi Dal 2020, quando la generazione del baby boom comincerà ad andare in pensione, si avrà un peggioramento della sostenibilità Non abbiamo considerato i redditi: sappiamo quanti saranno in pensionati, vorremmo sapere quanti di questi avranno un reddito adeguato conclusioni 4/5

50 sviluppo Confronti internazionali (in atto confronto Italia- Austria) Introduzione dei redditi (carriere retributive e calcolo della pensione) Stima delle propensioni al pensionamento Introduzione del modulo di household formation Riformulazione del modulo demografico con micro- fondazione conclusioni 5/5

51 grazie ! conclusioni 5/5


Scaricare ppt "LABORsim: Un modello di microsimulazione dellofferta di lavoro. Matteo Richiardi (Università Politecnica delle Marche and Collegio Carlo Alberto – LABOR)"

Presentazioni simili


Annunci Google