La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN Comitato di gestione “Monitoraggio APQ” Roma, 5 maggio 2009 PM – Comitato di Gestione n. 23 del 5 maggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN Comitato di gestione “Monitoraggio APQ” Roma, 5 maggio 2009 PM – Comitato di Gestione n. 23 del 5 maggio."— Transcript della presentazione:

1 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN Comitato di gestione “Monitoraggio APQ” Roma, 5 maggio 2009 PM – Comitato di Gestione n. 23 del 5 maggio 2009 Dipartimento sviluppo e coesione economica Direzione Generale politica regionale unitaria nazionale

2 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN Ordine del giorno 1.Delibera CIPE 17/2003 punto lett.b) :“ avvio della seconda fase del Progetto Monitoraggio APQ ”; 2.FAS : “ introduzione del nuovo applicativo per il controllo e gestione dei programmi FAS (SGC FAS), sviluppato dal Dipartimento ”; 3.FAS : “ informativa sullo stato di attuazione della sperimentazione del Sistema Gestione Progetti (SGP) per il monitoraggio degli interventi inseriti in APQ afferenti la programmazione FAS del periodo 1999 – 2006 ”; 4. “ varie ed eventuali”.

3 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN Punto 1 all’Odg : Del. CIPE 17 punto lett.b Avvio della seconda fase del Progetto Monitoraggio APQ: –presentazione della proposta progettuale per l’attuazione del piano di azione approvato nella prima fase del progetto stesso.

4 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN Punto 2 all’Odg: FAS A. Sistema gestione e controllo dei programmi FAS (SGC) I.Sistema Informativo FAS: moduli applicativi II.Sistema Informativo FAS: flussi III.SGC: finalità IV.SGC : informazioni trattate V.SGC e Sistema nazionale di monitoraggio del QSN VI.Stato di attuazione: acquisizione in SGC dei dati relativi ai programmi FAS VII.Programmazione e tempistica delle attività per le Regioni B. Banca dati unitaria dei progetti FAS/FESR (BDU) I.Stato di attuazione: accesso alla BDU dei progetti FAS/FESR II.Programmazione e tempistica delle attività per le Regioni

5 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN Punto 3 all’Odg: FAS I. Stato di attuazione: sperimentazione di SGP per il monitoraggio FAS II. Programmazione e tempistica delle attività

6 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN 6 I. Sistema Informativo FAS: moduli applicativi 1.SGC FAS - Sistema di Gestione e Controllo Programmi 2.SIOC FAS - Sistema Operativo Contabile 3.SGP - Sistema di Gestione Progetti 4.BDP – FAS Sistema di Controllo Processi Attuativi dei Programmi - (Ambiente conoscitivo integrato ) 2.A Sistema gestione e controllo (SGC)

7 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN Gestione movimenti contabili SIOC FAS Banca Dati Processi Attuativi BDU RGS/IGRUE MISE/DPS Trasferimenti di risorse MEF Strutture DPS Controllo e gestione Programmi SGC-FAS BDP AACC/AARR FAS II. Sistema Informativo FAS: flussi Sistema Gestione Progetti SGP 2.A Sistema gestione e controllo (SGC)

8 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN L’applicativo SGC (Sistema Gestione e Controllo programmi FAS) è volto alla gestione e controllo del processo di programmazione ed utilizzo delle risorse FAS. Il sistema permette: – al MISE di gestire le informazioni relative : agli Atti di Bilancio che rendono disponibili le risorse finanziarie; alle delibere CIPE che ripartiscono le risorse del Fondo; ai Programmi attuativi proposti in funzione delle programmate destinazioni delle risorse; –alle Amministrazioni di inserire le informazioni descrittive dei programmi attuativi al fine di corrispondere all’esigenze istruttorie di competenza del MISE ed acquisire i ritorni informativi in ordine alla messa a disposizione delle risorse ed alla certificazione degli avanzamenti contabili. III. SGC: finalità 2.A Sistema gestione e controllo (SGC)

9 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN IV. SGC: informazioni trattate Piano finanziario delle risorse FAS Descrizione dei soggetti titolati alla gestione del Programma Descrizione degli obiettivi di Programma e delle correlazioni esistenti con Priorità ed obiettivi QSN Descrizione del Programma in linee di azione ed azioni Indicazioni su Azioni Cardine e su utilizzo di strumenti di incentivi alle imprese (Delibera.CIPE 166/2007) Articolazione delle risorse tra strumenti attuativi APQ e SAD Descrizione degli indicatori di risultato e fisici di Programma 2.A Sistema gestione e controllo (SGC)

10 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN La comunicazione al sistema SGC dei dati di Programma consente la compilazione delle relative “ tabelle di contesto ” previste dal Sistema nazionale di monitoraggio del QSN e che verranno trasmesse dal MISE al MEF-IGRUE gestore operativo di quest’ultimo sistema. V. SGC e Sistema nazionale di monitoraggio del QSN 2.A Sistema gestione e controllo (SGC)

11 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN Al momento sono già presenti in SGC FAS, i dati relativi alle seguenti regioni: Marche, Liguria, Umbria e Bolzano. Le Amministrazioni non ancora presenti nella banca dati dovranno inserire i dati relativi ai propri programmi sul Sistema SGC secondo la modalità on line. Sarà cura poi degli Uffici territoriali della nostra Direzione: verificare i dati inseriti relativi sia ai programmi FAS già istruiti, che a quelli ancora in corso di istruttoria; comporre le tabelle di contesto da inviare all’IGRUE, sulla base dei dati di programma inseriti, per consentire l’invio dei dati di attuazione FAS alla BDU del QSN da parte delle Amministrazioni. E’ prevista una informativa congiunta IGRUE-DGPRUN per informare le Regioni delle modalità di comunicazione stabilite tra MISE ed IGRUE per le predette tabelle di contesto. VI. Stato di attuazione: acquisizione in SGC dei dati relativi ai programmi FAS A Sistema gestione e controllo (SGC)

12 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN VII. Programmazione e tempistica delle attività per le Regioni Mesi Aprile Milestone Attività Realizzazione SGC FAS e manuale utente Sperimentaz./entrata a regime SGC FAS (*) Presentazione al CGM Acquisiz.. dati PAR da parte delle Regioni (*) Trasmissione dati PAR da DPS a BDU Invio alle Regioni nota congiunta DPS e IGRUE (*) L’invio dei dati PAR da parte delle Regioni potrà essere effettuato tramite tabelle excel allegate alla nota del 30 luglio 2008 prot o tramite il programma SGC FAS che verrà messo a disposizione dopo il presente CGM per l’avvio della sperimentazione MaggioGiugnoLuglioAgostoSettembreOttobre (**) (**) La previsione di settembre presuppone l’invio del programma da parte delle Regioni. 2.A Sistema gestione e controllo (SGC)

13 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN I. Stato di attuazione: accesso alla BDU dei progetti FAS/FESR Le Regioni devono comunicare il proprio sistema mittente all’IGRUE (cioè il sistema informativo locale da loro adottato per la gestione dei dati di attuazione degli interventi FAS/FESR ed il loro invio alla banca dati IGRUE). Tale adempimento insieme all’invio dei dati di programma al Sistema SGC-MISE consente alle Regioni di attivare il sistema. Resta ancora da definire con l’IGRUE, la questione relativa alla tempistica della validazione (cioè le scadenze periodiche entro le quali le Regioni devono provvedere alla validazione dei dati relativi al proprio programma, sia per i programmi UE che FAS). 2.B Banca dati unitaria (BDU)

14 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN II. Programmazione e tempistica delle attività per le Regioni Mesi AprileMaggioGiugno Attività Ricognizione sistemi mittenti censiti da IGRUE (*) Invio nota di sollecito DPS e IGRUE alle Regioni (*) la comunicazione del sistema mittente all’IGRUE è condizione necessaria ma non sufficiente per l’adozione del provvedimento autorizzativo risorse FAS da parte del DPS 2.B Banca dati unitaria (BDU)

15 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN I a. Stato di attuazione: sperimentazione di SGP per il monitoraggio FAS Documento di migrazione dei dati: è stata definita una prima bozza di lavoro che è stata inviata alle Regioni per la condivisione; Documento dei controlli di prevalidazione: è in corso di redazione da parte del DPS una bozza del documento sui controlli che verrà inviata quanto prima alle Regioni per la condivisione. 3 FAS

16 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN Migrazione del CUP Le Regioni Calabria, Lombardia, Basilicata, Friuli Venezia Giulia, Provincia di Bolzano, Piemonte e Veneto hanno inviato i quesiti in vista della prossima riunione sul Sistema CUP; il Sinit ha effettuato alcune verifiche sui dati presenti nell’applicativo intese AI, riscontrando, in particolare, alcune criticità relative al sistema del CUP. Sono stati predisposti due files contenenti: l'elenco dei progetti per i quali è stata riscontrata una difformità tra le classificazioni presenti in AI rispetto a quelle presenti nel sistema CUP del CIPE; l'elenco dei progetti con CUP mancanti o non validi. Quesiti vari sul nuovo sistema SGP Sono in corso approfondimenti all’interno del Dipartimento per la risoluzione delle criticità rilevate sia dalle Regioni sia dagli uffici. I b. Stato di attuazione della sperimentazione di SGP per il monitoraggio FAS FAS

17 Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN II. Programmazione e tempistica delle attività Attività Completamento applicativo SGP Sperimentazione SGP (*) Definizione doc.controlli prevalidazione Milestone Formazione SGP Migrazione dati Entrata a regime monitoraggio SGP Mesi AprileMaggioGiugnoLuglioAgostoSettembreOttobre Novembre Dicembre Definizione documento migrazione dati Verifica dati sistema Cup (*) Per la sperimentazione di SGP si propone di esaminare i reports ed i controlli relativi all’APQ oggetto di sperimentazione 3 FAS


Scaricare ppt "Dipartimento sviluppo coesione economica DGPRUN Comitato di gestione “Monitoraggio APQ” Roma, 5 maggio 2009 PM – Comitato di Gestione n. 23 del 5 maggio."

Presentazioni simili


Annunci Google