La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ROMA, 30 OTTOBRE 2008 Antonello Busetto Direttore Rapporti Istituzionali Festival Internazionale del Film di Roma Pirateria e criminalità audiovisiva:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ROMA, 30 OTTOBRE 2008 Antonello Busetto Direttore Rapporti Istituzionali Festival Internazionale del Film di Roma Pirateria e criminalità audiovisiva:"— Transcript della presentazione:

1 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 Antonello Busetto Direttore Rapporti Istituzionali Festival Internazionale del Film di Roma Pirateria e criminalità audiovisiva: quando la copia danneggia il mercato

2 ROMA, 30 OTTOBRE Associazioni di categoria e 62 Sezioni territoriali con imprese e addetti (con un volume daffari pari al 40% del complessivo di settore) CONFINDUSTRIA SERVIZI INNOVATIVI E TECNOLOGICI

3 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 MERCATO e-Content Infrastrutture Domanda Regolamentazione IL MERCATO e-CONTENT Offerta

4 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 Produzione Distribuzione Fruizione Creazione dei contenuti Produzioni cinematografiche Scrittori Musicisti Compositori Musicisti Compositori Altri contenuti Reti di di dstribuzione (librerie, ecc..) Fixed Network Telefono mobile Consumatori/Utenti PIATTAFORMEPIATTAFORME PIATTAFORMEPIATTAFORME Libertà di espressione Individui Giornalisti Produzioni TV Giornali, Libri, CD, DVD, Video Game TV, Radio Contenuti Digitali (Film, Musica, Giochi, Blog, , …) Computer Contenuti illegali e dannosi Nuova generazione di reti IP Convergenza dei contenuti Convergenza delle reti Convergenza terminali Riuso dei contenuti Nuovi business (motori di ricerca, sistemi di pagamento) Convergenza del business Standard Copyright Reti televisive Reti digitali mobile Wireless Broadband NGN EVOLUZIONE DEL MERCATO e-CONTENT Ricevitore TV

5 ROMA, 30 OTTOBRE % 21 % 13% 11% 16 % 50 % 27 % 22 % 137 % 11% 10% 11 % 74 % 20 % 8% 47% RAPPORTO e-Content % 11% 12% 10 % 42 % 20 % 12% 36% 17 % 11% 17% 10 % 52 % 18 % 12% 30% (Milioni di )

6 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 I MEDIA IN ITALIA Valori % su totale popolazione >14 anni Fonte: CENSIS

7 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 PREFERENZE UTILIZZO INTERNET Valori % su totale popolazione Fonte: European Interactive Advertising Association (EIAA)

8 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 Limpatto culturale, sociale ed economico del mercato dei contenuti, lintegrazione delle reti, linteroperabilità di piattaforme e terminali (accompagnata dalla definizione di standard sempre più consolidati) e la graduale evoluzione verso infrastrutture di prossima generazione, la possibilità di alleanze e partnership tra operatori di rete, Service Provider, fornitori di contenuti e titolari dei diritti, sono tutti elementi che richiedono un sistema efficace di tutela dei diritti che punti alla crescita del mercato dei contenuti digitali sapendo cogliere, in una ottica di neutralità, le caratteristiche delle diverse piattaforme tecnologiche per sviluppare unofferta adeguata alle tipologie di domanda espressa e potenziale. RAPPORTO e-Content 2008

9 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 … le opportunità di sviluppo del mercato dei contenuti digitali attraverso le reti di comunicazione wired, wireless e satellitari e lesigenza di tutelare i titolari dei diritti di detti contenuti, audio, video e delleditoria, richiedono da parte del sistema confindustriale un impegno anche nel definire codici di autoregolamentazione che integrino norme vigenti … Alberto Tripi (Roma 15 luglio 2008) LETTERA A SISTEMA CULTURA ITALIA

10 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 AUTOREGOLAMENTAZIONE CODICE SANREMO 2.0 PRINCIPI GENERALI: Finalità Definizioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione IMPEGNI: Informazione Comunicazione e Sensibilizzazione Rapporti con lutenza e la clientela Rapporti tra gli aderenti Rapporti con le Autorità e le Istituzioni Inadempimenti PRESCRIZIONI E FUNZIONAMENTO: Modalità di adesione Comportamenti e condotte Organi di garanzia Decisioni e provvedimenti Tempi e modalità di attuazione

11 ROMA, 30 OTTOBRE PRIORITA PER LO SVILUPPO Approvate dalla Commissione Servizi di Confindustria dalle Federazioni dei settori Sanità, Turismo, Trasporto, Sistema Cultura Italia e CSI&T \ Accelerare la transizione al digitale. Ampliare il mercato dei contenuti pubblici e privati, valorizzare la libera concorrenza e la proprietà intellettuale.

12 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 LE PROPOSTE PER IL DPEF \ Limpatto culturale, sociale ed economico del mercato dei contenuti, lintegrazione delle reti, linteroperabilità di piattaforme e terminali (accompagnata dalla definizione di standard sempre più consolidati) e la graduale evoluzione verso infrastrutture di prossima generazione in unottica di neutralità tecnologica, la possibilità di alleanze e partnership tra operatori di rete, Service Provider, Application Service Provider, fornitori di contenuti e titolari dei diritti, sono tutti elementi che per lo sviluppo del mercato richiedono un sistema efficace di tutela dei diritti che punti alla crescita del mercato dei contenuti digitali sapendo cogliere, in una ottica di neutralità, le caratteristiche delle diverse piattaforme tecnologiche per sviluppare unofferta adeguata alle tipologie di domanda espressa e potenziale.

13 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 DOMANDA DI CONTENUTI DIGITALIOFFERTA DIGITALI e-CONTEX (e-Content Exchange) AUDIO VIDEO EDITORIA MULTIMEDIA LA BORSA DEI CONTENUTI DIGITALI Luogo virtuale in cui avviene lincontro tra domanda ed offerta per la compravendita di contenuti digitali. La gestione di e-CONTEX è affidata ad un Organismo ad hoc

14 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 e-CONTEX è un Orgamo cui è affidata le gestione del mercato e-Content secondo criteri di neutralità e trasparenza e-CONTEX è un Organismo cui è affidata le gestione del mercato e-Content secondo criteri di neutralità e trasparenza Con lobiettivo di stimolare la concorrenza nelle attività di produzione e vendita dei contenuti digitali attraverso il marketplace elettronico e-Content Exchange Consente ai produttori, ai consumatori e agli operatori interessati di stipulare contratti di acquisto e vendita di contenuti digitali audio, video, editoriali e multimediali attraverso la piattaforma telematica alla quale connettersi via Internet con procedure certificate (con firma digitale) per la conclusione on-line di contratti di acquisto e vendita I contratti vengono conclusi selezionando le offerte in ordine di merito economico (cioè in ordine di prezzo di vendita crescente e in ordine di prezzo di acquisto decrescente), in modo da garantire il soddisfacimento al minimo costo della domanda espressa dagli acquirenti I soggetti ammessi al marketplace (secondo opportune regole e con adeguate garanzie) possono operare sia lato offerta che lato domanda e possono modificare i loro programmi in esito alle contrattazioni presentando, in una fase di aggiustamento ulteriori offerte di vendita o di acquisto. e-CONTEX non funziona quindi come una borsa a contrattazione continua, ma è piuttosto assimilabile ad un sistema dasta e-CONTEX

15 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 QUANTITA PREZZO OFFERTA DOMANDA Prezzo di equilibrio Quantità di equilibrio e-CONTEX – Il prezzo di equilibrio

16 ROMA, 30 OTTOBRE 2008 LA SOCIETA DELLA CONOSCENZA Su Internet saremo DUEALLACENTOVENTOTTO = (IPv6) 2 32 = (IPv4) Quantificando con un esempio, per ogni metro quadrato di superficie terrestre, ci sono indirizzi IPv6 unici (cioè 666 mila miliardi di miliardi), ma solo 0, IPv4 (cioè solo 7 IPv4 ogni milione di metri quadrati)


Scaricare ppt "ROMA, 30 OTTOBRE 2008 Antonello Busetto Direttore Rapporti Istituzionali Festival Internazionale del Film di Roma Pirateria e criminalità audiovisiva:"

Presentazioni simili


Annunci Google