La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre 2007 1 Indagine conoscitiva sul.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre 2007 1 Indagine conoscitiva sul."— Transcript della presentazione:

1 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Indagine conoscitiva sul rating tecnico applicato alle imprese del settore Agroalimentare e di Trasformazione Indagine conoscitiva sul rating tecnico applicato alle imprese del settore Agroalimentare e di Trasformazione Prof. Maurizio Fanni Direttore scientifico e Presidente Eu-Ra Europe Rating S.p.A. Dott.ssa Daria Marassi Senior database analyst Eu-Ra Europe Rating S.p.A. 12 ottobre 2007 Foggia

2 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Lanalisi condotta dalla società Eu-Ra intende informare i vari responsabili del mondo economico e finanziario (le imprese, le banche, i rappresentanti delle pubbliche amministrazioni, i potenziali investitori, etc.) in merito allo stato di salute delle imprese del settore dellAgroalimentare e di Trasformazione Si tratta di una guida per le scelte dellimpresa, dellinvestitore, dei finanziatori e dellamministrazione pubblica 12 ottobre 2007 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE La Ricerca

3 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Lindagine verte sul settore Agroalimentare e di Trasformazione a livello nazionale Per il periodo , si presentano i risultati aggregati a livello nazionale, con suddivisione per dimensione aziendale e focus sulle imprese del settore in Puglia Inoltre saranno posti a confronto i risultati aggregati del Rating Tecnico del settore Agroalimentare e di Trasformazione con quelli delle imprese del distretto DARE-Distretto Agroalimentare REgionale pugliese La Ricerca

4 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Lo studio, in particolare : La Ricerca individua gli indici di redditività, finanziari, patrimoniali e di valore aggiunto individua gli indici di redditività, finanziari, patrimoniali e di valore aggiunto interpreta il grado di solvibilità e le condizioni di competitività interpreta il grado di solvibilità e le condizioni di competitività produce informazioni strutturali per fini di programmazione e politica economica produce informazioni strutturali per fini di programmazione e politica economica

5 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Risultati generali: La Ricerca fa emergere il grado di solvibilità generale del sistema imprenditoriale misurando la sensibilità al rischio di default delle imprese, territorio e dimensione aziendale. fa emergere il grado di solvibilità generale del sistema imprenditoriale misurando la sensibilità al rischio di default delle imprese, territorio e dimensione aziendale.

6 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre La Ricerca Consente di trarre alcuni segnali di vantaggio competitivo delle imprese del settore Agroalimentare e di Trasformazione secondo differenti logiche quali: per territorio (nazionale/regionale), per dimensione, per appartenenza a diversi livelli di rating e in generale per insiemi via via più specializzati Consente di trarre alcuni segnali di vantaggio competitivo delle imprese del settore Agroalimentare e di Trasformazione secondo differenti logiche quali: per territorio (nazionale/regionale), per dimensione, per appartenenza a diversi livelli di rating e in generale per insiemi via via più specializzati Risultati generali:

7 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre I panel settore Agroalimentare e di Trasformazione delle imprese trattate sono stati scelti assumendo un vincolo di dimensione aziendale, in termini di valore della produzione annua prodotta 500 mila euro I Panel Oltre al vincolo dimensionale per la definizione dei settori dellAgroalimentare e di Trasformazione si è ricorso alluso della codificazione ATECO 2002

8 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre I Panel Le imprese del panel settore Agroalimentare e di Trasformazione appartengono alle codifiche ATECO 2002: A 01 – Agricoltura, caccia e relativi servizi B 05 – Pesca piscicoltura e servizi connessi DA 15 – Industrie alimentari e delle bevande Ciò ha significato analizzare società appartenenti al settore Agroalimentare e di Trasformazione

9 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre 2007 Il Panel Sono stati analizzati i bilanci corrispondenti per gli esercizi 2003, 2004, 2005 e Per le annualità 2003, 2004 e 2005 è stato possibile indagare i dati contabili per tutto il panel di imprese. Per lannualità 2006 è risultato possibile indagare il 42% dei dati rispetto al 2005.

10 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre I Risultati Di seguito verranno presentati separatamente per il settore Agroalimentare e di Trasformazione i seguenti risultati: Distribuzione del Rating Tecnico Distribuzione del Rating Tecnico Indicatori di forza competitiva Indicatori di forza competitiva Indicatore di efficienza del settore Indicatore di efficienza del settore Trend dellutile netto Trend dellutile netto Tensione allo sviluppo Tensione allo sviluppo Premio per il rischio Premio per il rischio Indicatori di indebitamento Indicatori di indebitamento

11 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Non investment grade ,93% ,51% ,57% ,33% Investment grade ,42% ,97% ,81% ,73% Distressed 20034,65% 20044,52% 20054,61% 20060,95% Distribuzione Rating Tecnico settore Agroalimentare e di Trasformazione

12 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Non investment grade ,04% ,94% ,24% ,77% Investment grade ,31% ,36% ,95% ,29% Distressed 20036,65% 20046,71% 20056,81% 20060,94% Focus regione Puglia Distribuzione Rating Tecnico settore Agroalimentare e di Trasformazione

13 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre 2007 La distribuzione del rating tecnico delle imprese della Regione Puglia – presenta una performance più soddisfacente di quella del settore quando si associa al gruppo Investment grade anche la BB 13 Confronto distribuzione del rating tecnico - esercizio 2006 Settore Agroalimen- tare e di Trasforma- zione Focus regione Puglia AAA 0,20%0,00% AA 2,28%0,94% A 4,42%2,82% BBB 22,83%22,54% BB 28,09%34,74% B 26,35%23,94% CCC 14,88%14,08% CC 0,69%0,94% C 0,26%0,00% D 100,00% 61,03%57,82% AAAAAABBB BBBCCC CCCD 0,04% 0,08% 0,11% 0,27% 1,04% 4,22% 11,61% PD Distribuzione Rating Tecnico settore Agroalimentare e di Trasformazione

14 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre I risultati ottenuti debbono essere letti alla luce delle caratteristiche specifiche della realtà economica delle imprese del settore Agroalimentare, vale a dire in termini di strategia di sistema, struttura dei finanziamenti, redditività e tenendo presente il contesto congiunturale di questi ultimi anni Solvibilità e competività settore Agroalimentare e di Trasformazione

15 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Analisi quantitativa settore Agroalimentare e di Trasformazione Dati settore Agroalimentare e di Trasformazione misura Variazione del Fatturato me 3,41%1,50%1,15%4,18% Ricavi delle vendite / Valore produzione me 98,83%98,75%98,88%98,82% Variazione Totale attivo me 3,00%2,43%3,36%2,77% Attività immobilizzate / Totale attivo me 30,68%31,47%31,79%32,04% Valore aggiunto / Totale attivo me 17,16%16,66%16,49%17,21% Valore aggiunto / Valore Produzione me 15,95%16,33%17,32%17,30% Utile netto % 72,55%73,18%71,60%74,46% Variazione EBITDA me -0,97%-2,61%-0,24%2,91% Variazione EBIT me -11,14%-11,04%-7,02%-1,52% Indice di autofinanziamento me 7,39%7,67%7,45%8,96% ROI me 3,06%2,82%2,84%3,04% ROE me 1,27%1,12%1,30%1,16% ROS me 5,35% 5,53%5,66% Rapporto di leverage me 3,653,543,613,45 Deficit patrimoniale % 4,33%4,46%4,49%2,85% Grado patrimonializzazione me 16,37%17,06%16,31%18,22% Passività consolidate / Totale attivo me 10,31%11,66%12,07%12,58% Esigibilità / Totale attivo me 64,48%62,69%61,93%58,74% Current ratio me 1,001,01 1,04 Oneri finanziari / Utile operating me 43,40%41,26%36,69%37,71%

16 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Analisi quantitativa settore Agroalimentare e di Trasformazione Dati settore Agroalimentare e di Trasformazione misura Variazione del Fatturato me 3,41%1,50%1,15%4,18% Ricavi delle vendite / Valore produzione me 98,83%98,75%98,88%98,82% Variazione Totale attivo me 3,00%2,43%3,36%2,77% Attività immobilizzate / Totale attivo me 30,68%31,47%31,79%32,04% Valore aggiunto / Totale attivo me 17,16%16,66%16,49%17,21% Valore aggiunto / Valore Produzione me 15,95%16,33%17,32%17,30% Utile netto % 72,55%73,18%71,60%74,46% Variazione EBITDA % -0,97%-2,61%-0,24%2,91% Variazione EBIT me -11,14%-11,04%-7,02%-1,52% Indice di autofinanziamento me 7,39%7,67%7,45%8,96% ROI me 3,06%2,82%2,84%3,04% ROE me 1,27%1,12%1,30%1,16% ROS me 5,35% 5,53%5,66% Rapporto di leverage me 3,653,543,613,45 Deficit patrimoniale % 4,33%4,46%4,49%2,85% Grado patrimonializzazione me 16,37%17,06%16,31%18,22% Passività consolidate / Totale attivo me 10,31%11,66%12,07%12,58% Esigibilità / Totale attivo me 64,48%62,69%61,93%58,74% Current ratio me 1,001,01 1,04 Oneri finanziari / Utile operating me 43,40%41,26%36,69%37,71% Indicatori di forza competitiva I tassi di crescita del totale attivo e del fatturato sono positivi I tassi di crescita del totale attivo e del fatturato sono positivi Il fatturato in crescita soprattutto nel 2006 Il fatturato in crescita soprattutto nel 2006 La stagnazione del fatturato nel 2004 e 2005 è riscontrabile soprattutto per le piccole imprese (VP < 5 ml ) La stagnazione del fatturato nel 2004 e 2005 è riscontrabile soprattutto per le piccole imprese (VP < 5 ml ) Lattivo in crescita nel periodo Lattivo in crescita nel periodo Il tasso di crescita del fatturato per le imprese pugliesi in ogni esercizio più alto del dato settoriale (2006 al 4,27%) Il tasso di crescita del fatturato per le imprese pugliesi in ogni esercizio più alto del dato settoriale (2006 al 4,27%) Il tasso di crescita dellattivo per le imprese pugliesi negli esercizi 2004 e 2005 si attesta sopra il 5%, nel 2006 si attesta al 2,74% Il tasso di crescita dellattivo per le imprese pugliesi negli esercizi 2004 e 2005 si attesta sopra il 5%, nel 2006 si attesta al 2,74% In Puglia il rapporto tra Immobilizzazioni e Totale attivo è superiore al dato settoriale (2006 il 40,64%) In Puglia il rapporto tra Immobilizzazioni e Totale attivo è superiore al dato settoriale (2006 il 40,64%)

17 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Analisi quantitativa settore Agroalimentare e di Trasformazione Dati settore Agroalimentare e di Trasformazione misura Variazione del Fatturato me 3,41%1,50%1,15%4,18% Ricavi delle vendite / Valore produzione me 98,83%98,75%98,88%98,82% Variazione Totale attivo me 3,00%2,43%3,36%2,77% Attività immobilizzate / Totale attivo me 30,68%31,47%31,79%32,04% Valore aggiunto / Totale attivo me 17,16%16,66%16,49%17,21% Valore aggiunto / Valore Produzione me 15,95%16,33%17,32%17,30% Utile netto % 72,55%73,18%71,60%74,46% Variazione EBITDA me -0,97%-2,61%-0,24%2,91% Variazione EBIT me -11,14%-11,04%-7,02%-1,52% Indice di autofinanziamento me 7,39%7,67%7,45%8,96% ROI me 3,06%2,82%2,84%3,04% ROE me 1,27%1,12%1,30%1,16% ROS me 5,35% 5,53%5,66% Rapporto di leverage me 3,653,543,613,45 Deficit patrimoniale % 4,33%4,46%4,49%2,85% Grado patrimonializzazione me 16,37%17,06%16,31%18,22% Passività consolidate / Totale attivo me 10,31%11,66%12,07%12,58% Esigibilità / Totale attivo me 64,48%62,69%61,93%58,74% Current ratio me 1,001,01 1,04 Oneri finanziari / Utile operating me 43,40%41,26%36,69%37,71% Indicatore di efficienza del settore Valore Aggiunto su Totale attivo, che monitora limpulso alla crescita della ricchezza rispetto agli investimenti, in crescita nel 2006 Valore Aggiunto su Totale attivo, che monitora limpulso alla crescita della ricchezza rispetto agli investimenti, in crescita nel 2006 La contrazione dellindicatore negli esercizi 2004 e 2005 è imputabile alla stagnazione del fatturato per i medesimi esercizi La contrazione dellindicatore negli esercizi 2004 e 2005 è imputabile alla stagnazione del fatturato per i medesimi esercizi Per le grandi aziende (VP > 50 ml ) che presentano valori mediani superiori alle altre classi dimensionali – nel 2006 raggiungono il valore mediano di 19,31% Per le grandi aziende (VP > 50 ml ) che presentano valori mediani superiori alle altre classi dimensionali – nel 2006 raggiungono il valore mediano di 19,31% Le imprese pugliesi registrano valori mediani inferiori al dato settoriale per ogni esercizio (2006 il 13,21%) Le imprese pugliesi registrano valori mediani inferiori al dato settoriale per ogni esercizio (2006 il 13,21%)

18 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Analisi quantitativa settore Agroalimentare e di Trasformazione Dati settore Agroalimentare e di Trasformazione misura Variazione del Fatturato me 3,41%1,50%1,15%4,18% Ricavi delle vendite / Valore produzione me 98,83%98,75%98,88%98,82% Variazione Totale attivo me 3,00%2,43%3,36%2,77% Attività immobilizzate / Totale attivo me 30,68%31,47%31,79%32,04% Valore aggiunto / Totale attivo me 17,16%16,66%16,49%17,21% Valore aggiunto / Valore Produzione me 15,95%16,33%17,32%17,30% Utile netto % 72,55%73,18%71,60%74,46% Variazione EBITDA me -0,97%-2,61%-0,24%2,91% Variazione EBIT me -11,14%-11,04%-7,02%-1,52% Indice di autofinanziamento me 7,39%7,67%7,45%8,96% ROI me 3,06%2,82%2,84%3,04% ROE me 1,27%1,12%1,30%1,16% ROS me 5,35% 5,53%5,66% Rapporto di leverage me 3,653,543,613,45 Deficit patrimoniale % 4,33%4,46%4,49%2,85% Grado patrimonializzazione me 16,37%17,06%16,31%18,22% Passività consolidate / Totale attivo me 10,31%11,66%12,07%12,58% Esigibilità / Totale attivo me 64,48%62,69%61,93%58,74% Current ratio me 1,001,01 1,04 Oneri finanziari / Utile operating me 43,40%41,26%36,69%37,71% Lutile netto presenta un andamento altalenante (nel 2006 al 74,46%) Lutile netto presenta un andamento altalenante (nel 2006 al 74,46%) In media negli esercizi indagati il +7,35% delle imprese risultano in utile prima della contabilizzazione delle imposte In media negli esercizi indagati il +7,35% delle imprese risultano in utile prima della contabilizzazione delle imposte Al crescere delle dimensioni aziendali le imprese che presentano un risultato economico positivo crescono in numerosità Al crescere delle dimensioni aziendali le imprese che presentano un risultato economico positivo crescono in numerosità Lutile netto per le imprese pugliesi è in crescita dal (nel 2006 al 75,44%) Lutile netto per le imprese pugliesi è in crescita dal (nel 2006 al 75,44%) Trend del Utile Netto

19 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Analisi quantitativa settore Agroalimentare e di Trasformazione Dati settore Agroalimentare e di Trasformazione misura Variazione del Fatturato me 3,41%1,50%1,15%4,18% Ricavi delle vendite / Valore produzione me 98,83%98,75%98,88%98,82% Variazione Totale attivo me 3,00%2,43%3,36%2,77% Attività immobilizzate / Totale attivo me 30,68%31,47%31,79%32,04% Valore aggiunto / Totale attivo me 17,16%16,66%16,49%17,21% Valore aggiunto / Valore Produzione me 15,95%16,33%17,32%17,30% Utile netto % 72,55%73,18%71,60%74,46% Variazione EBITDA me -0,97%-2,61%-0,24%2,91% Variazione EBIT me -11,14%-11,04%-7,02%-1,52% Indice di autofinanziamento me 7,39%7,67%7,45%8,96% ROI me 3,06%2,82%2,84%3,04% ROE me 1,27%1,12%1,30%1,16% ROS me 5,35% 5,53%5,66% Rapporto di leverage me 3,653,543,613,45 Deficit patrimoniale % 4,33%4,46%4,49%2,85% Grado patrimonializzazione me 16,37%17,06%16,31%18,22% Passività consolidate / Totale attivo me 10,31%11,66%12,07%12,58% Esigibilità / Totale attivo me 64,48%62,69%61,93%58,74% Current ratio me 1,001,01 1,04 Oneri finanziari / Utile operating me 43,40%41,26%36,69%37,71% Tensione allo sviluppo Tassi di crescita del margine economico EBITDA positivo nel 2006 Tassi di crescita del margine economico EBITDA positivo nel 2006 Tassi di crescita del margine economico EBIT negativo in tutto il periodo indagato Tassi di crescita del margine economico EBIT negativo in tutto il periodo indagato Per le imprese con fatturati superiori ai 5 ml la variazione del margine EBITDA è negativa solo nel 2004, rimane negativo in tutti gli esercizi la variazione del margine EBIT Per le imprese con fatturati superiori ai 5 ml la variazione del margine EBITDA è negativa solo nel 2004, rimane negativo in tutti gli esercizi la variazione del margine EBIT Le imprese pugliesi presentano variazioni del margine EBITDA positive nel periodo mentre la variazione del margine EBIT risulta negativo in tutto il periodo Le imprese pugliesi presentano variazioni del margine EBITDA positive nel periodo mentre la variazione del margine EBIT risulta negativo in tutto il periodo

20 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Analisi quantitativa settore Agroalimentare e di Trasformazione Dati settore Agroalimentare e di Trasformazione misura Variazione del Fatturato me 3,41%1,50%1,15%4,18% Ricavi delle vendite / Valore produzione me 98,83%98,75%98,88%98,82% Variazione Totale attivo me 3,00%2,43%3,36%2,77% Attività immobilizzate / Totale attivo me 30,68%31,47%31,79%32,04% Valore aggiunto / Totale attivo me 17,16%16,66%16,49%17,21% Valore aggiunto / Valore Produzione me 15,95%16,33%17,32%17,30% Utile netto % 72,55%73,18%71,60%74,46% Variazione EBITDA me -0,97%-2,61%-0,24%2,91% Variazione EBIT me -11,14%-11,04%-7,02%-1,52% Indice di autofinanziamento me 7,39%7,67%7,45%8,96% ROI me 3,06%2,82%2,84%3,04% ROE me 1,27%1,12%1,30%1,16% ROS me 5,35% 5,53%5,66% Rapporto di leverage me 3,653,543,613,45 Deficit patrimoniale % 4,33%4,46%4,49%2,85% Grado patrimonializzazione me 16,37%17,06%16,31%18,22% Passività consolidate / Totale attivo me 10,31%11,66%12,07%12,58% Esigibilità / Totale attivo me 64,48%62,69%61,93%58,74% Current ratio me 1,001,01 1,04 Oneri finanziari / Utile operating me 43,40%41,26%36,69%37,71% Landamento dellautofinanziamento in crescita nel periodo : questo indicatore esprime la capacità di finanziare i propri investimenti attraverso il volume degli utili prodotti Landamento dellautofinanziamento in crescita nel periodo : questo indicatore esprime la capacità di finanziare i propri investimenti attraverso il volume degli utili prodotti Per le imprese di grandi dimensioni (VP > 50 ml ) la mediana dellautofinanziamento si attesta al 13,40% nel 2006 Per le imprese di grandi dimensioni (VP > 50 ml ) la mediana dellautofinanziamento si attesta al 13,40% nel 2006 Lindicatore di autofinanziamento per le imprese pugliesi negli esercizi si attesta sopra il 6% (valori mediani) e nel 2006 raggiunge valori mediani del 10,05% Lindicatore di autofinanziamento per le imprese pugliesi negli esercizi si attesta sopra il 6% (valori mediani) e nel 2006 raggiunge valori mediani del 10,05% Tensione allo Sviluppo

21 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Analisi quantitativa settore Agroalimentare e di Trasformazione Dati settore Agroalimentare e di Trasformazione misura Variazione del Fatturato me 3,41%1,50%1,15%4,18% Ricavi delle vendite / Valore produzione me 98,83%98,75%98,88%98,82% Variazione Totale attivo me 3,00%2,43%3,36%2,77% Attività immobilizzate / Totale attivo me 30,68%31,47%31,79%32,04% Valore aggiunto / Totale attivo me 17,16%16,66%16,49%17,21% Valore aggiunto / Valore Produzione me 15,95%16,33%17,32%17,30% Utile netto % 72,55%73,18%71,60%74,46% Variazione EBITDA % -0,97%-2,61%-0,24%2,91% Variazione EBIT me -11,14%-11,04%-7,02%-1,52% Indice di autofinanziamento me 7,39%7,67%7,45%8,96% ROI me 3,06%2,82%2,84%3,04% ROE me 1,27%1,12%1,30%1,16% ROS me 5,35% 5,53%5,66% Rapporto di leverage me 3,653,543,613,45 Deficit patrimoniale % 4,33%4,46%4,49%2,85% Grado patrimonializzazione me 16,37%17,06%16,31%18,22% Passività consolidate / Totale attivo me 10,31%11,66%12,07%12,58% Esigibilità / Totale attivo me 64,48%62,69%61,93%58,74% Current ratio me 1,001,01 1,04 Oneri finanziari / Utile operating me 43,40%41,26%36,69%37,71% Premio per il rischio ROEROI viene rispettato in tutti gli esercizi per le imprese di grandi dimensioni (VP > 50 ml ) Il vincolo ROE>ROI viene rispettato in tutti gli esercizi per le imprese di grandi dimensioni (VP > 50 ml ) Le imprese di piccole dimensioni (VP < 5 ml ) presentano un valore mediano di ROE inferiore all1% Le imprese di piccole dimensioni (VP < 5 ml ) presentano un valore mediano di ROE inferiore all1% Le aziende pugliesi non rispettano il vincolo ROE>ROI in tutti gli esercizi per valori mediani Le aziende pugliesi non rispettano il vincolo ROE>ROI in tutti gli esercizi per valori mediani Per le imprese pugliesi il ROI nel 2006 si attesta al 2,15% mentre il ROE al 0,07% Per le imprese pugliesi il ROI nel 2006 si attesta al 2,15% mentre il ROE al 0,07%

22 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Analisi quantitativa settore Agroalimentare e di Trasformazione Dati settore Agroalimentare e di Trasformazione misura Variazione del Fatturato me 3,41%1,50%1,15%4,18% Ricavi delle vendite / Valore produzione me 98,83%98,75%98,88%98,82% Variazione Totale attivo me 3,00%2,43%3,36%2,77% Attività immobilizzate / Totale attivo me 30,68%31,47%31,79%32,04% Valore aggiunto / Totale attivo me 17,16%16,66%16,49%17,21% Valore aggiunto / Valore Produzione me 15,95%16,33%17,32%17,30% Utile netto % 72,55%73,18%71,60%74,46% Variazione EBITDA % -0,97%-2,61%-0,24%2,91% Variazione EBIT me -11,14%-11,04%-7,02%-1,52% Indice di autofinanziamento me 7,39%7,67%7,45%8,96% ROI me 3,06%2,82%2,84%3,04% ROE me 1,27%1,12%1,30%1,16% ROS me 5,35% 5,53%5,66% Rapporto di leverage me 3,653,543,613,45 Deficit patrimoniale % 4,33%4,46%4,49%2,85% Grado patrimonializzazione me 16,37%17,06%16,31%18,22% Passività consolidate / Totale attivo me 10,31%11,66%12,07%12,58% Esigibilità / Totale attivo me 64,48%62,69%61,93%58,74% Current ratio me 1,001,01 1,04 Oneri finanziari / Utile operating me 43,40%41,26%36,69%37,71% Indicatori di indebitamento Rapporto di leverage pressoché stabile Rapporto di leverage pressoché stabile Il Rapporto di leverage si attesta nel 2006 al 3,45 valore giudicato sufficientemente nella norma Il Rapporto di leverage si attesta nel 2006 al 3,45 valore giudicato sufficientemente nella norma Per tutte le dimensioni aziendali il rapporto di leverage si attesta su una relazione tra passivo e netto superiore a 3 (nel 2006 il range varia tra 3,55 e 3,09) Per tutte le dimensioni aziendali il rapporto di leverage si attesta su una relazione tra passivo e netto superiore a 3 (nel 2006 il range varia tra 3,55 e 3,09) Al crescere delle dimensioni aziendali il rapporto di leverage diminuisce sebbene non significativamente Al crescere delle dimensioni aziendali il rapporto di leverage diminuisce sebbene non significativamente Le imprese pugliesi si attestano su rapporti di leverage leggermente migliori dei dati settoriali (nel 2006 il valore mediano è di 3,04) Le imprese pugliesi si attestano su rapporti di leverage leggermente migliori dei dati settoriali (nel 2006 il valore mediano è di 3,04)

23 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Analisi quantitativa settore Agroalimentare e di Trasformazione Dati settore Agroalimentare e di Trasformazione misura Variazione del Fatturato me 3,41%1,50%1,15%4,18% Ricavi delle vendite / Valore produzione me 98,83%98,75%98,88%98,82% Variazione Totale attivo me 3,00%2,43%3,36%2,77% Attività immobilizzate / Totale attivo me 30,68%31,47%31,79%32,04% Valore aggiunto / Totale attivo me 17,16%16,66%16,49%17,21% Valore aggiunto / Valore Produzione me 15,95%16,33%17,32%17,30% Utile netto % 72,55%73,18%71,60%74,46% Variazione EBITDA % -0,97%-2,61%-0,24%2,91% Variazione EBIT me -11,14%-11,04%-7,02%-1,52% Indice di autofinanziamento me 7,39%7,67%7,45%8,96% ROI me 3,06%2,82%2,84%3,04% ROE me 1,27%1,12%1,30%1,16% ROS me 5,35% 5,53%5,66% Rapporto di leverage me 3,653,543,613,45 Deficit patrimoniale % 4,33%4,46%4,49%2,85% Grado patrimonializzazione me 16,37%17,06%16,31%18,22% Passività consolidate / Totale attivo me 10,31%11,66%12,07%12,58% Esigibilità / Totale attivo me 64,48%62,69%61,93%58,74% Current ratio me 1,001,01 1,04 Oneri finanziari / Utile operating me 43,40%41,26%36,69%37,71% Indicatori di indebitamento La patrimonializzazione delle imprese cresce nel periodo La patrimonializzazione delle imprese cresce nel periodo Le passività consolidate risultano in crescita e si attestano nel 2006 al 12,58% Le passività consolidate risultano in crescita e si attestano nel 2006 al 12,58% Le esigibilità risultano in contrazione e si attestano nel 2006 al 58,74%. Il rapporto Esigibilità su Totale passività nel 2006 è di 81,45% anche esso in diminuzione Le esigibilità risultano in contrazione e si attestano nel 2006 al 58,74%. Il rapporto Esigibilità su Totale passività nel 2006 è di 81,45% anche esso in diminuzione Il current ratio presenta un costante equilibrio tra Attività circolanti ed Esigibilità (nel 2006 l1,04) Il current ratio presenta un costante equilibrio tra Attività circolanti ed Esigibilità (nel 2006 l1,04) Il rapporto tra Oneri finanziari e Utile operating, che esprime lincidenza del costo di indebitamento sullUtile operating, in diminuzione Il rapporto tra Oneri finanziari e Utile operating, che esprime lincidenza del costo di indebitamento sullUtile operating, in diminuzione

24 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Analisi quantitativa settore Agroalimentare e di Trasformazione Dati settore Agroalimentare e di Trasformazione misura Variazione del Fatturato me 3,41%1,50%1,15%4,18% Ricavi delle vendite / Valore produzione me 98,83%98,75%98,88%98,82% Variazione Totale attivo me 3,00%2,43%3,36%2,77% Attività immobilizzate / Totale attivo me 30,68%31,47%31,79%32,04% Valore aggiunto / Totale attivo me 17,16%16,66%16,49%17,21% Valore aggiunto / Valore Produzione me 15,95%16,33%17,32%17,30% Utile netto % 72,55%73,18%71,60%74,46% Variazione EBITDA % -0,97%-2,61%-0,24%2,91% Variazione EBIT me -11,14%-11,04%-7,02%-1,52% Indice di autofinanziamento me 7,39%7,67%7,45%8,96% ROI me 3,06%2,82%2,84%3,04% ROE me 1,27%1,12%1,30%1,16% ROS me 5,35% 5,53%5,66% Rapporto di leverage me 3,653,543,613,45 Deficit patrimoniale % 4,33%4,46%4,49%2,85% Grado patrimonializzazione me 16,37%17,06%16,31%18,22% Passività consolidate / Totale attivo me 10,31%11,66%12,07%12,58% Esigibilità / Totale attivo me 64,48%62,69%61,93%58,74% Current ratio me 1,001,01 1,04 Oneri finanziari / Utile operating me 43,40%41,26%36,69%37,71% Indicatori di indebitamento Al crescere delle dimensioni aziendali cresce il rapporto di patrimonializzazione e di current ratio, mentre si riduce il rapporto Oneri finanziari/Utile operating Al crescere delle dimensioni aziendali cresce il rapporto di patrimonializzazione e di current ratio, mentre si riduce il rapporto Oneri finanziari/Utile operating Le imprese pugliesi presentano un incremento della patrimonializzione (nel ,42%) Le imprese pugliesi presentano un incremento della patrimonializzione (nel ,42%) In Puglia le imprese presentano rapporti di passività consolidate in linea con i dati del settore (nel 2006 al 12,16%) mentre le esigibilità, sebbene in contrazione, sono superiori ai dati del settore e si attestano nel 2006 al 61,70%. Il rapporto Esigibilità su Totale passività nel 2006 è di 83,86% anche esso in diminuzione In Puglia le imprese presentano rapporti di passività consolidate in linea con i dati del settore (nel 2006 al 12,16%) mentre le esigibilità, sebbene in contrazione, sono superiori ai dati del settore e si attestano nel 2006 al 61,70%. Il rapporto Esigibilità su Totale passività nel 2006 è di 83,86% anche esso in diminuzione Il current ratio delle imprese pugliesi presenta valori inferiori allunità il che indica che dette imprese vanno a finanziare una parte di immobilizzazioni mediante le esigibilità (nel 2006 il 0,97) Il current ratio delle imprese pugliesi presenta valori inferiori allunità il che indica che dette imprese vanno a finanziare una parte di immobilizzazioni mediante le esigibilità (nel 2006 il 0,97) Il rapporto tra Oneri finanziari e Utile operating in Puglia, che esprime lincidenza del costo di indebitamento sullUtile operating, è superiore ai dati del settore (nel 2006 il 61,97%) Il rapporto tra Oneri finanziari e Utile operating in Puglia, che esprime lincidenza del costo di indebitamento sullUtile operating, è superiore ai dati del settore (nel 2006 il 61,97%)

25 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Non investment grade Investment grade Distressed Distribuzione Rating Tecnico Imprese DARE

26 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Lattitudine di essere un impresa guida, per la letteratura economica, si manifesta nel raggiungimento di una posizione competitiva, o di una serie di posizioni competitive che conducono a performance economico, finanziarie e patrimoniali superiori o sostenibili, rispetto alla condotta delle imprese concorrenti. Solvibilità e competività Imprese DARE

27 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Limpresa guida nel 2005 secondo il criterio del rating tecnico è risultata un impresa SRLcon le seguenti caratteristiche quantitative rilevanti Solvibilità e competività Imprese DARE Impresa guida Benchmark Rating tecnico BBBBB Variazione fatturato19,05%1,15% Variazione totale attivo11,52%3,36% Valore aggiunto/totale attivo32,75%16,49% Variazione EBITDA42,06%-24,00% Variazione EBIT-14,12%-7,02% Indice di autofinanziamento36,70%7,45% ROI13,17%2,84% ROE24,47%1,30% ROS55,64%5,53% Rapporto di leverage1,663,61 Patrimonializzazione37,66%16,31% Passività consolidate/tot. attivo14,03%12,07% Esigibilità/totale attivo48,31%61,93% Current ratio0,711,01 Oneri finanziari/Utile operating3,77%36,69%

28 Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre Eu-Ra Europe Rating S.p.A. L.go don Francesco Bonifacio Trieste Tel Fax Contatti


Scaricare ppt "Indagine Conoscitiva sul Rating Tecnico Applicato alle Imprese del SETTORE AGROALIMENTARE E DI TRASFORMAZIONE 12 ottobre 2007 1 Indagine conoscitiva sul."

Presentazioni simili


Annunci Google