La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

G. Gobber – M. Morani, Linguistica generaleCopyright © 2010 – The McGraw-Hill Companies srl Capitolo quarto Morfologia Tra morfologia lessicale e morfologia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "G. Gobber – M. Morani, Linguistica generaleCopyright © 2010 – The McGraw-Hill Companies srl Capitolo quarto Morfologia Tra morfologia lessicale e morfologia."— Transcript della presentazione:

1 G. Gobber – M. Morani, Linguistica generaleCopyright © 2010 – The McGraw-Hill Companies srl Capitolo quarto Morfologia Tra morfologia lessicale e morfologia flessionale: alcuni morfemi funzionali – gli articoli, le copule e i possessivi, con esempi tratti da alcune lingue

2 G. Gobber – M. Morani, Linguistica generaleCopyright © 2010 – The McGraw-Hill Companies srl Morfemi grammaticali Vi sono morfemi lessicali che per il funzionamento sono vicini ai morfemi flessionali. Si parla, in proposito, di morfemi grammaticali o di parole funzionali. Gli articoli e le copule (p.es. è) sono un esempio di questa intersezione tra la morfologia flessionale e lessicale. Per questo, avviene in alcune lingue che questi elementi siano non parole autonome, ma elementi flessionali. –Il verbalizzatore essere (= copula) dà solo informazioni morfologiche (morfologia verbale): Socrate era ateniese. N.B. In molte lingue la copula al presente non sempre è espressa; cfr. russo, ungherese (nagyon szigorú a tanár molto severo (è) linsegnante); in georgiano al pres.afferm.: -a – es dzveli pilmia qs. è un film vecchio; diach, dzvelia sì, è vecchio, magran sainteresoa ma è int. (cfr. dzveli, saintereso).

3 G. Gobber – M. Morani, Linguistica generaleCopyright © 2010 – The McGraw-Hill Companies srl Gli articoli – aspetti morfologici In lingue come il rumeno (lingua romanza) e lo svedese (come pure le altre lingue scandinàve) lart.determinativo è un morfema posposto al nome. Consideriamo il rumeno: Rumeno: art.masch. -l lup – lupul il lupo; lupi (plurale) – lupii (i lupi); om (uomo)– omul; omul bun (è buono, laggettivo è predicato) – bunul om (laggettivo è attributo); oamenii buni (sono buoni) – bunii oameni; art. femm. -a: stea – steaua (stella); fată (ragazza) – fata (la r.); declinarea substantivelor (la declinazione dei sostantivi).

4 G. Gobber – M. Morani, Linguistica generaleCopyright © 2010 – The McGraw-Hill Companies srl Altri casi: il possessivo Il possessivo in irlandese è espresso da un cambiamento fonologico del suono iniziale di parola: Lenizione: mo / do chara (mio / tuo amico); a chapall (his horse); a athair (his father) Tema puro: a capall her horse; tema + h (se inizia per vocale) : a hathair her father Eclipsi (sonorizzazione): ár / bhur gcara ; a gcapall their horse; a n- athair their father Táim ag caint le mo chara (a gcara, a chara, a cara) (sto parlando con il mio amico) Sono fenomeni impiegati anche per esprimere la concordanza tra aggettivo e sostantivo: Táim i mo chui ar chathair bhog sa seomra suite. (sono seduto su una comoda sedia in salotto) cathair poltrona bog comodo; ma la preposizione ar provoca la lenizione della consonante iniziale di cathair ( chathair); laggettivo si comporta come il nome e anchesso subisce lenizione (bog bhog). Dove bh è [v] e ch è [h].

5 G. Gobber – M. Morani, Linguistica generaleCopyright © 2010 – The McGraw-Hill Companies srl Il possessivo in ungherese Il possessivo in ungherese non è una parola autonoma, ma un suffisso del nome: dente : fog ; art.det.: a a fog il dente; -am / -em : mio a fogam my tooth libro : könyv; a könyv; a könyvem -a / -e: suo a foga, a könyve. –La scelta fra –a ed –e dipende dalle vocali della radice lessicale (armonia vocalica).


Scaricare ppt "G. Gobber – M. Morani, Linguistica generaleCopyright © 2010 – The McGraw-Hill Companies srl Capitolo quarto Morfologia Tra morfologia lessicale e morfologia."

Presentazioni simili


Annunci Google