La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria Antonio Ragonesi Torino, 20 settembre 2011 in preparazione del Convegno.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria Antonio Ragonesi Torino, 20 settembre 2011 in preparazione del Convegno."— Transcript della presentazione:

1 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria Antonio Ragonesi Torino, 20 settembre 2011 in preparazione del Convegno nazionale dei Comuni sulla Protezione Civile Codice Rosso del 7-8 ottobre 2011 sg/190911

2 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre Ledizione 2011 di Codice Rosso, che si terrà a Brindisi, presso l'area dell'ex Montecatini, nellambito della XXVIII Assemblea annuale dell'ANCI, prevede due sessioni: la prima, il pomeriggio del 7 ottobre, riguarderà il tema Le città resilienti e la riduzione dell'impatto delle calamità naturali" la seconda, sabato 8 ottobre, riguarderà: I gruppi comunali, esperienza originale del volontariato nel Sistema di Protezione Civile. Ledizione 2011 di Codice Rosso, che si terrà a Brindisi, presso l'area dell'ex Montecatini, nellambito della XXVIII Assemblea annuale dell'ANCI, prevede due sessioni: la prima, il pomeriggio del 7 ottobre, riguarderà il tema Le città resilienti e la riduzione dell'impatto delle calamità naturali" la seconda, sabato 8 ottobre, riguarderà: I gruppi comunali, esperienza originale del volontariato nel Sistema di Protezione Civile. premessa sg/190911

3 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre Finanziamento di progetti presentati dalle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile nel triennio CRITERI PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI da parte del Dipartimento della Protezione Civile Finanziamento di progetti presentati dalle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile nel triennio CRITERI PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI da parte del Dipartimento della Protezione Civile sg/190911

4 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre Nel triennio , i contributi alle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile (iscritte nellelenco nazionale del DPC), sono finalizzati a: 1)potenziamento delle attrezzature e dei mezzi, 2)diffusione della cultura di protezione civile e formazione dei cittadini 3)miglioramento della preparazione tecnica. Nel triennio , i contributi alle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile (iscritte nellelenco nazionale del DPC), sono finalizzati a: 1)potenziamento delle attrezzature e dei mezzi, 2)diffusione della cultura di protezione civile e formazione dei cittadini 3)miglioramento della preparazione tecnica. i contributi alle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile i contributi alle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile sg/190911

5 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre I progetti dovranno essere finalizzati allimplementazione ed il potenziamento delle attrezzature e dei mezzi delle: a. colonne mobili centrali delle organizzazioni di rilievo nazionale e delle colonne mobili regionali, sia mediante interventi sulle dotazioni già acquisite, sia mediante acquisizione di nuovi mezzi e attrezzature, b. organizzazioni locali, finalizzati ad incrementare la presenza di realtà operative puntuali di protezione civile sul territorio nazionale, che assumano rilevanza strategica nazionale in ragione della specifica localizzazione. I progetti dovranno essere finalizzati allimplementazione ed il potenziamento delle attrezzature e dei mezzi delle: a. colonne mobili centrali delle organizzazioni di rilievo nazionale e delle colonne mobili regionali, sia mediante interventi sulle dotazioni già acquisite, sia mediante acquisizione di nuovi mezzi e attrezzature, b. organizzazioni locali, finalizzati ad incrementare la presenza di realtà operative puntuali di protezione civile sul territorio nazionale, che assumano rilevanza strategica nazionale in ragione della specifica localizzazione. 1)Potenziamento di attrezzature e mezzi 1)Potenziamento di attrezzature e mezzi sg/190911

6 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre I progetti, di rilievo nazionale, dovranno essere finalizzati a: a. la diffusione della cultura di protezione civile e b. linformazione alla popolazione in materia di previsione e prevenzione dei rischi e in materia di protezione civile, anche volti a favorire lavvicinamento dei giovani alle attività del volontariato di protezione civile, sul territorio e in rapporto con le istituzioni locali. I progetti, di rilievo nazionale, dovranno essere finalizzati a: a. la diffusione della cultura di protezione civile e b. linformazione alla popolazione in materia di previsione e prevenzione dei rischi e in materia di protezione civile, anche volti a favorire lavvicinamento dei giovani alle attività del volontariato di protezione civile, sul territorio e in rapporto con le istituzioni locali. 2)Diffusione cultura di protezione civile e formazione dei cittadini 2)Diffusione cultura di protezione civile e formazione dei cittadini sg/190911

7 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre I progetti, di rilievo nazionale, dovranno essere finalizzati a: a. il miglioramento della preparazione tecnica, mediante lo svolgimento delle pratiche di addestramento e di ogni altra attività, anche a carattere formativo, diretta a conseguire un miglioramento qualitativo ed una maggiore efficacia dellattività espletata dalle organizzazioni, b. la formazione del cittadino, diretta a divulgare fra i cittadini la cultura di protezione civile ed a favorire la conoscenza delle nozioni e l'adozione dei comportamenti individuali e collettivi, utili a ridurre i rischi derivanti dagli eventi di protezione civile e ad attenuarne le conseguenze. I progetti, di rilievo nazionale, dovranno essere finalizzati a: a. il miglioramento della preparazione tecnica, mediante lo svolgimento delle pratiche di addestramento e di ogni altra attività, anche a carattere formativo, diretta a conseguire un miglioramento qualitativo ed una maggiore efficacia dellattività espletata dalle organizzazioni, b. la formazione del cittadino, diretta a divulgare fra i cittadini la cultura di protezione civile ed a favorire la conoscenza delle nozioni e l'adozione dei comportamenti individuali e collettivi, utili a ridurre i rischi derivanti dagli eventi di protezione civile e ad attenuarne le conseguenze. 3)Miglioramento della preparazione tecnica 3)Miglioramento della preparazione tecnica sg/190911

8 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre a. Relazione illustrativa e tecnica del progetto di acquisizione di mezzi e attrezzature in relazione alle prevedibili esigenze e alle modalità di impiego b. Preventivo di spesa relativo al progetto (in originale o copia conforme e su carta intestata dellazienda) c. Dichiarazione di eventuali richieste di contributo inoltrate ad altri soggetti o di contributi già erogati per il medesimo progetto (continua) a. Relazione illustrativa e tecnica del progetto di acquisizione di mezzi e attrezzature in relazione alle prevedibili esigenze e alle modalità di impiego b. Preventivo di spesa relativo al progetto (in originale o copia conforme e su carta intestata dellazienda) c. Dichiarazione di eventuali richieste di contributo inoltrate ad altri soggetti o di contributi già erogati per il medesimo progetto (continua) i documenti da allegare alla domanda 1. Potenziamento attrezzature e mezzi / a i documenti da allegare alla domanda 1. Potenziamento attrezzature e mezzi / a sg/190911

9 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 d. Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la veridicità della documentazione allegata alla domanda (modello C) In applicazione della facoltà concessa al Dipartimento di chiedere integrazioni: e. Autocertificazione (modello D). d. Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la veridicità della documentazione allegata alla domanda (modello C) In applicazione della facoltà concessa al Dipartimento di chiedere integrazioni: e. Autocertificazione (modello D). i documenti da allegare alla domanda 1. Potenziamento attrezzature e mezzi / b i documenti da allegare alla domanda 1. Potenziamento attrezzature e mezzi / b 9 sg/190911

10 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 a. Progetto contenente anche la relazione esplicativa, ove sia specificato: · tipo di attività di formazione o addestramento · impianto organizzativo · responsabile del progetto · destinatari del progetto · obiettivi che si intendono perseguire b. Preventivo di spesa analitico dei costi da sostenere (continua) a. Progetto contenente anche la relazione esplicativa, ove sia specificato: · tipo di attività di formazione o addestramento · impianto organizzativo · responsabile del progetto · destinatari del progetto · obiettivi che si intendono perseguire b. Preventivo di spesa analitico dei costi da sostenere (continua) i documenti da allegare alla domanda 2. Formazione dei cittadini 3. Miglioramento preparazione tecnica / a i documenti da allegare alla domanda 2. Formazione dei cittadini 3. Miglioramento preparazione tecnica / a 10 sg/190911

11 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 c. Dichiarazione di eventuali richieste di contributo inoltrate ad altri soggetti o di contributi già erogati per il medesimo progetto d. Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la veridicità della documentazione allegata alla domanda (modello C) In applicazione, inoltre, della facoltà concessa al Dipartimento di chiedere integrazioni: e. Autocertificazione (modello D). c. Dichiarazione di eventuali richieste di contributo inoltrate ad altri soggetti o di contributi già erogati per il medesimo progetto d. Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la veridicità della documentazione allegata alla domanda (modello C) In applicazione, inoltre, della facoltà concessa al Dipartimento di chiedere integrazioni: e. Autocertificazione (modello D). 11 i documenti da allegare alla domanda 2. Formazione dei cittadini 3. Miglioramento preparazione tecnica / b i documenti da allegare alla domanda 2. Formazione dei cittadini 3. Miglioramento preparazione tecnica / b sg/190911

12 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 La domanda per la concessione di contributi, sottoscritta dal legale rappresentante e compilata in conformità ai modelli a e b, deve essere indirizzata e presentata direttamente o a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, entro il 31 dicembre di ciascun anno, dal 2010 al 2012, al Dipartimento della Protezione Civile. Nota: le schede (modelli) utili per la domanda, sono scaricabili dal sito del DPC. La domanda per la concessione di contributi, sottoscritta dal legale rappresentante e compilata in conformità ai modelli a e b, deve essere indirizzata e presentata direttamente o a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento, entro il 31 dicembre di ciascun anno, dal 2010 al 2012, al Dipartimento della Protezione Civile. Nota: le schede (modelli) utili per la domanda, sono scaricabili dal sito del DPC. i contributi la domanda di concessione i contributi la domanda di concessione 12 sg/190911

13 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 I contributi sono di norma erogati in misura non superiore al 75% del fabbisogno documentato. La percentuale può essere aumentata oltre tale limite, sino alla totale copertura della spesa, in relazione alle esigenze delle organizzazioni di volontariato in aree del territorio nazionale, che presentino elevati indici di rischio o per le quali sia in atto la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale, al momento della domanda. I contributi sono di norma erogati in misura non superiore al 75% del fabbisogno documentato. La percentuale può essere aumentata oltre tale limite, sino alla totale copertura della spesa, in relazione alle esigenze delle organizzazioni di volontariato in aree del territorio nazionale, che presentino elevati indici di rischio o per le quali sia in atto la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale, al momento della domanda. erogazione dei contributi 13 sg/190911

14 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 Possono presentare domanda le organizzazioni di volonta- riato di P.C. iscritte nellelenco nazionale del DPC, alla data di presentazione della domanda, e precisamente: 1) strutture centrali delle organizzazioni di rilievo nazionale; 2) coordinamenti territoriali delle organizzazioni locali, di norma di livello provinciale e, comunque, riconosciuti dalle Regioni o dalle Province o dalle Città metropolitane; 3) organizzazioni locali, ivi compresi i gruppi comunali di protezione civile, e le sezioni locali delle organizzazioni di rilievo nazionale, a condizione che siano individualmente iscritte anche nei rispettivi elenchi regionali. Possono presentare domanda le organizzazioni di volonta- riato di P.C. iscritte nellelenco nazionale del DPC, alla data di presentazione della domanda, e precisamente: 1) strutture centrali delle organizzazioni di rilievo nazionale; 2) coordinamenti territoriali delle organizzazioni locali, di norma di livello provinciale e, comunque, riconosciuti dalle Regioni o dalle Province o dalle Città metropolitane; 3) organizzazioni locali, ivi compresi i gruppi comunali di protezione civile, e le sezioni locali delle organizzazioni di rilievo nazionale, a condizione che siano individualmente iscritte anche nei rispettivi elenchi regionali. i contributi i beneficiari i contributi i beneficiari 14 sg/190911

15 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 In preparazione del Convegno nazionale dei Comuni sulla Protezione Civile CODICE ROSSO Brindisi, 7-8 ottobre 2011 In preparazione del Convegno nazionale dei Comuni sulla Protezione Civile CODICE ROSSO Brindisi, 7-8 ottobre sg/190911

16 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 In occasione del Consiglio nazionale dellANCI, tenutosi ad Ischia il 18 giugno 2011, il Vice-Presidente ANCI delegato alle Infrastrutture e alla Protezione Civile, Roberto Reggi, Sindaco di Piacenza, ha proposto di costituire un coordinamento nazionale dei Gruppi comunali di volontariato di Protezione Civile. La proposta è stata approvata dal Consiglio nazionale ANCI In occasione del Consiglio nazionale dellANCI, tenutosi ad Ischia il 18 giugno 2011, il Vice-Presidente ANCI delegato alle Infrastrutture e alla Protezione Civile, Roberto Reggi, Sindaco di Piacenza, ha proposto di costituire un coordinamento nazionale dei Gruppi comunali di volontariato di Protezione Civile. La proposta è stata approvata dal Consiglio nazionale ANCI 16 verso il Convegno nazionale i Gruppi comunali di P.C. verso il Convegno nazionale i Gruppi comunali di P.C. sg/190911

17 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 La proposta era stata condivisa il 26 maggio 2011 dalla Commissione Protezione Civile dellANCI, che aveva auspicato di dar vita, nellAnno europeo del volontariato, alla rappresentanza dei gruppi comunali, mediante la costituzione di un Coordinamento nazionale dei Gruppi Comunali, nella forma di specifica associazione, e di promuovere la costituzione di coordinamenti regionali dei Gruppi Comunali, con il coinvolgimento attivo delle ANCI Regionali. 17 verso il Convegno nazionale i Gruppi Comunali di P.C. verso il Convegno nazionale i Gruppi Comunali di P.C. sg/190911

18 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 Il motivo principale della proposta deriva dalla constatazione che i Gruppi comunali di Volontariato di Protezione Civile, diretta emanazione dellAmministrazione comunale, pur essendo presenti in tutte le regioni italiane (in un numero complessivo pari a circa unità, oltre a 42 gruppi intercomunali) e pur rappresentando circa il 30% dei volontari allinterno del sistema nazionale di Protezione Civile, non possiedono, in maniera omogenea su tutto il territorio nazionale, dei luoghi di coordinamento e di rappresentanza, a livello provinciale, regionale e nazionale. 18 verso il Convegno nazionale i Gruppi comunali di P.C. verso il Convegno nazionale i Gruppi comunali di P.C. sg/190911

19 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 Inoltre, i Gruppi Comunali, pur essendo presenti in tutto il paese, non sono rappresentati in seno alla Consulta nazionale del Volontariato di Protezione Civile (istituita con decreto del PCM del 25 gennaio 2008). E questo perché alla Consulta, che ha il compito di fornire il necessario supporto alle attività di indirizzo e coordina- mento del DPC, in relazione al volontariato, e contribuire alla promozione, formazione e sviluppo del volontariato stesso, partecipa un rappresentate per ciascuna organizzazione nazionale di volontariato di Protezione Civile, con sedi in almeno sei regioni. Inoltre, i Gruppi Comunali, pur essendo presenti in tutto il paese, non sono rappresentati in seno alla Consulta nazionale del Volontariato di Protezione Civile (istituita con decreto del PCM del 25 gennaio 2008). E questo perché alla Consulta, che ha il compito di fornire il necessario supporto alle attività di indirizzo e coordina- mento del DPC, in relazione al volontariato, e contribuire alla promozione, formazione e sviluppo del volontariato stesso, partecipa un rappresentate per ciascuna organizzazione nazionale di volontariato di Protezione Civile, con sedi in almeno sei regioni. 19 verso il Convegno nazionale i Gruppi comunali di P.C. verso il Convegno nazionale i Gruppi comunali di P.C. sg/190911

20 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 Infine (e lo abbiamo visto prima), fra i beneficiari dei contributi del DPC alle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile, nel triennio , sono presenti: 1. le strutture centrali delle organizzazioni di rilievo nazionale; 2. i coordinamenti territoriali delle organizzazioni locali,. /. Infine (e lo abbiamo visto prima), fra i beneficiari dei contributi del DPC alle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile, nel triennio , sono presenti: 1. le strutture centrali delle organizzazioni di rilievo nazionale; 2. i coordinamenti territoriali delle organizzazioni locali,. /. 20 verso il Convegno nazionale i Gruppi comunali di P.C. verso il Convegno nazionale i Gruppi comunali di P.C. sg/190911

21 Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria in preparazione del Convegno nazionale Codice Rosso Torino, 20 settembre 2011 ed inoltre, i progetti finalizzati alla diffusione della cultura di protezione civile e allinformazione alla popolazione dovranno essere di rilievo nazionale e i progetti finalizzati allimplementazione ed al potenziamento delle attrezzature e dei mezzi, oltre che alle organizzazioni locali, sono rivolti alle colonne mobili centrali delle organizzazioni di rilievo nazionale e alle colonne mobili regionali. ed inoltre, i progetti finalizzati alla diffusione della cultura di protezione civile e allinformazione alla popolazione dovranno essere di rilievo nazionale e i progetti finalizzati allimplementazione ed al potenziamento delle attrezzature e dei mezzi, oltre che alle organizzazioni locali, sono rivolti alle colonne mobili centrali delle organizzazioni di rilievo nazionale e alle colonne mobili regionali. 21 verso il Convegno nazionale i Gruppi comunali di P.C. verso il Convegno nazionale i Gruppi comunali di P.C. sg/190911

22 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria Riunione con ANCI Piemonte e ANCI Liguria Antonio Ragonesi Torino, 20 settembre 2011 in preparazione del Convegno."

Presentazioni simili


Annunci Google